La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione a cura di Gennari A.-Tarsi D. –Venturi M. Riunione GAP SIENA Siena, 3 Settembre 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione a cura di Gennari A.-Tarsi D. –Venturi M. Riunione GAP SIENA Siena, 3 Settembre 2013."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione a cura di Gennari A.-Tarsi D. –Venturi M. Riunione GAP SIENA Siena, 3 Settembre 2013

2 FIP - CIA TOSCANA REGOLA DEI

3 FIP - CIA TOSCANA 24: attrezzature Sono necessarie le seguenti attrezzature: Apparecchio dei ventiquattro (24) secondi Forte segnale acustico separato e chiaramente differente da quello del Cronometro di gara I dispositivi devo essere collegati in maniera che: Quando il cronometro di gara si ferma anche gli apparecchi dei 24 si devono fermare Quando il cronometro di gara parte i 24 devono avere la possibilità di partire manualmente Quando gli apparecchi dei 24 si fermano e suonano, il cronometro di gara deve poter continuare e possa essere fermato se necessario art.3 RT DURANTE IL CONTROLLO VERIFICARE OGNI CARATTERISTICA DEL 24!! (come si ferma? Come si riporta indietro? Come si resetta?)

4 FIP - CIA TOSCANA [1] Qualora al momento della consegna delle attrezzature, l'arbitro (o, in caso di più arbitri, il primo arbitro) accerti la mancanza o l'irregolare funzionamento di quelle indispensabili, la Società ospitante deve provvedere alla sostituzione o alla necessaria riparazione per l'ora fissata quale inizio della gara. [2] Se non si è provveduto entro tale termine la gara deve avere regolarmente inizio con utilizzazione delle attrezzature di riserva. [3] Le stesse disposizioni si applicano nel caso in cui l'irregolarità sia accertata a seguito di presentazione del reclamo previsto dal successivo art.27. [4] Le stesse disposizioni si applicano nel caso in cui l'irregolare funzionamento dell'attrezzatura si verifichi dopo la consegna agli arbitri, ma prima dell'inizio della gara. [5] Se mancano o non funzionano regolarmente anche le attrezzature di riserva la gara non verrà disputata ed alla squadra ospitante saranno applicate le sanzioni previste dagli artt. 36 e 40ter R.G. 24:Mancanza o irregolarità delle attrezzature indispensabili prima dell'inizio della gara art.23 RE

5 FIP - CIA TOSCANA 24: Mancanza o irregolarità delle attrezzature indispensabili art.23 RE ORA GARA Sostituzione/ riparazione Attrezzature di riserva Mancanza/ irregolarità attrezzature indispensabili PRIMA DELLA GARA Attrezzature riserva OK Riserva non funzionante Gara non disputata Sostituita se riparata quella ufficiale Inizio gara

6 FIP - CIA TOSCANA [1] Se l'irregolare funzionamento delle attrezzature indispensabili si verifica dopo l'inizio della gara, quest'ultima deve proseguire con l'utilizzazione delle attrezzature di riserva. [2] Se mancano o presentano irregolarità anche le attrezzature di riserva, la gara non può proseguire e deve essere omologata come disposto dagli artt. 36 e 40ter R.G. [3] Qualora l'irregolare funzionamento delle attrezzature di riserva si verifichi dopo la ripresa della gara, questa non può proseguire e viene ripetuta secondo le disposizioni dell'Organo competente per l'organizzazione del Campionato o del Torneo. [4] Se nel corso della partita viene riparata lattrezzatura principale, alla prima sospensione di gioco, i dirigenti lo segnaleranno agli arbitri e la gara continuerà con tale apparecchiatura. 24: Irregolarità delle attrezzature indispensabili dopo l'inizio della gara art.24 RE

7 FIP - CIA TOSCANA Irregolarità DOPO INIZIO GARA Attrezzature di riserva Attrezzature riserva OK Riserva non funzionante Gara non prosegue Sostituita se riparata quella ufficiale Ripresa della gara Attrezz riserva non OK gara si ripete 24: Irregolarità delle attrezzature indispensabili art.24 RE

8 FIP - CIA TOSCANA Nei casi di mancato funzionamento di uno degli apparecchi indicatori dei 24" o qualora ne resti utilizzabile uno solo, la partita deve continuare regolarmente situando, ove possibile, l'apparecchio funzionante all'altezza della metà campo. Se lapparecchio dei 24 funziona solo parzialmente, poiché non suona la sirena, loperatore userà il fischietto nei casi dovuti. Si mantiene lattrezzatura elettronica e NON si farà ricorso allattrezzatura di riserva. 24: Attrezzature del campo di gioco

9 FIP - CIA TOSCANA Uso dellattrezzatura di riserva dei 24 Lattrezzatura di riserva per campionati nazionali, C e D reg, B/F, U21 e giovanili di Eccellenza/Elite si compone di: Cronometro da tavolo a doppio pulsante (diametro minimo cm 10) 6 palette con numeri decrescenti ( ) Idoneo segnale acustico sostitutivo (no fischietto) PRATICAMENTE: 1 mano utilizza il cronometro da tavolo con la collaborazione del collega segnapunti (per avviare, stoppare e resettare sempre in modo puntuale) 1 mano espone le palette in modo visibile per atleti e squadre (es. dopo 4 alzare la paletta dei 20 esponendola alle panchine e poi alle squadre, riabbassare e prendere la paletta dei 15) Comunicare a arbitri e squadre il tempo residuo al 24 prima di ogni rimessa dalle linee perimetrali. La paletta del 24 si espone soltanto in caso di rimessa dalle linee perimetrali e mai in caso di reset su azione

10 FIP - CIA TOSCANA Il controllo della palla da parte di una squadra inizia quando un giocatore di quella squadra ha il controllo di una palla viva, poiché trattiene o palleggia o ha a disposizione una palla viva. Il controllo della palla da parte di una squadra continua quando: Un giocatore di quella squadra ha il controllo di una palla viva. La palla viene passata tra giocatori della stessa squadra. Il controllo della palla da parte di una squadra termina quando: Un avversario guadagna il controllo della palla. La palla diventa morta. La palla ha lasciato la mano(i) del giocatore, in occasione di un tiro a canestro su azione o di un tiro libero. 24controllo della palla Controllo della palla Palleggio Passaggio art.14 RT

11 FIP - CIA TOSCANA 24": il controllo di palla Risulta quindi evidente che un giocatore, e di conseguenza la sua squadra, ha il controllo della palla quando, avendola a disposizione [con una o due mani], ne decide scientemente la finalizzazione ovvero quando la trattiene, la palleggia o la passa verso un compagno Non costituiscono palleggio: Tentativi di ottenere il controllo della palla battendola lontano da altri giocatori Colpire la palla per toglierla al controllo di un altro giocatore

12 FIP - CIA TOSCANA 24": regola e scopo Ogniqualvolta: Un giocatore acquisisce il controllo di una palla viva sul terreno di gioco, Su una rimessa da fuori campo, la palla tocca o è legalmente toccata da un qualsiasi giocatore sul terreno di gioco e la squadra del giocatore che ha effettuato la rimessa rimane in controllo di palla, La palla deve lasciare la mano(i) del giocatore prima che l'apparecchio dei 24" suoni, e Dopo che la palla ha lasciato la mano(i) del giocatore per il tiro, essa deve toccare l'anello o entrare nel canestro. quella squadra deve effettuare un tiro a canestro su azione entro ventiquattro (24) secondi. Un tiro a canestro su azione entro ventiquattro secondi è considerato tale quando si realizzano le seguenti condizioni: art RT

13 FIP - CIA TOSCANA 24": regola e scopo art RT Quando un tiro a canestro su azione viene effettuato vicino al termine del periodo di ventiquattro secondi e il segnale suona mentre la palla è in aria: Se la palla entra nel canestro, non si verifica alcuna violazione, il segnale deve essere ignorato ed il canestro è valido. Se la palla tocca l'anello, ma non entra nel canestro, non si verifica alcuna violazione, il segnale deve essere ignorato ed il gioco deve proseguire. Se la palla non tocca l'anello, si verifica una violazione. Comunque, se gli avversari hanno guadagnato un immediato e chiaro controllo della palla, il segnale deve essere ignorato ed il gioco deve proseguire. NO 24

14 FIP - CIA TOSCANA 24": differenze tra i diversi campionati La "procedura" del reset (soltanto questa regola) è diversa a seconda dei campionati. Quella descritta nel RT (reset a 24"/14") si riferisce ai campionati nazionali, ai Campionati regionali di Serie D, C maschile e B femminile, al Campionato DNG Under 19, ai Campionati giovanili eccellenza Under 17 e 15, ai Campionati maschili deccellenza Per tutti gli altri Campionati Giovanili maschili si procede con lazzeramento del tempo ad ogni nuova azione di gioco.

15 FIP - CIA TOSCANA PARTENZA Salto a duela palla è controllata da uno dei giocatori Rimessaun qualsiasi giocatore tocca la palla Avvio dopo tiro libero sbagliato la palla è controllata da uno dei giocatori art.50 RT ADDETTO AI 24: DOVERI

16 FIP - CIA TOSCANA ARRESTO con/senza RESET – tutti i campionati RESET A 24 La palla entra legalmente nel canestro La squadra avversaria acquisisce il controllo di palla Salto a due con rimessa assegnata alla squadra che non controllava la palla in precedenza Violazione commessa dalla squadra in controllo di palla Fallo che preveda leffettuazione di tiri liberi STOP SENZA RESET La palla è uscita fuori campo e la rimessa spetta a chi aveva il controllo Un giocatore della stessa squadra è infortunato Si verifica una situazione di salto a due e la palla spetta a chi aveva il controllo Viene fischiato un doppio fallo Vengono compensate sanzioni uguali a carico di entrambe le squadre. art.50 RT ADDETTO AI 24: DOVERI

17 FIP - CIA TOSCANA Fallo difensore Violazione commessa dalla squadra non in controllo di palla (non palla fuori) Gara fermata per qualunque ragione non imputabile alla squadra in controllo di palla Gara fermata per qualunque ragione non imputabile ad alcuna delle due squadre, a meno che gli avversari non vengano svantaggiati RESET A 24 -Rimessa in zona di difesa -Tiro/i libero/i Secondi residuiRimessa in zona di attacco e display indica 14 RESET A 14Rimessa in zona di attacco e display indica <13 ADDETTO AI 24: DOVERI ARRESTO E RESET art.50 RT

18 FIP - CIA TOSCANA 24": ricapitolando il reset (1/3) Tiro palla tocca lanello canestro realizzato Reset 24" Cambio controllo (palla rubata) Fallo o violazione della squadra in attacco rimessa altra squadra Reset 24"

19 FIP - CIA TOSCANA Dove avviene la rimessa? 24": ricapitolando il reset (2/3) Fischio arbitro per fallo o violazione della difesa (no art RT): rimessa squadra in controllo di palla. Reset a 24" zona di difesa Quanto segna il 24? Si congela Reset a 14" 14 zona di attacco 13

20 FIP - CIA TOSCANA 24": ricapitolando il reset (3/3) Tiro, palla in aria palla tocca lanello canestro realizzato Reset 14 se tredici (13) secondi o meno appaiono sul display dei 24 al momento in cui il gioco viene fermato, altrimenti residuo dei 24 se quattordici (14) secondi o più appaiono sul display dei 24 al momento in cui il gioco viene fermato. Fallo difensivo, no T.L.

21 FIP - CIA TOSCANA 24: situazioni particolari Come ci comportiamo se larbitro ferma la gara ad esempio per asciugare il campo/la palla, black out, guasto cronometro? Quale squadra è responsabile dellinterruzione? Squadra in controllo di palla Squadra NON in controllo di palla/Nessuna squadra Conteggio 24 continua Reset con le modalità previste dal campionato NON lo so…. Chiedo allarbitro

22 FIP - CIA TOSCANA PRECISAZIONE Comunque, se il gioco fosse fermato per ragione non imputabile ad alcuna delle due squadre e a giudizio degli arbitri la squadra avversaria venisse svantaggiata, lapparecchio dei 24 dovrà continuare per il tempo residuo Con 0:25 da giocare nellultimo minuto della gara e sul punteggio di A 72 – B 72, la squadra A ottiene il controllo della palla e sta palleggiando da venti (20) secondi, quando il gioco viene fermato dagli arbitri poiché una bottiglia è stata lanciata sul terreno di gioco. Interpretazione: il gioco sarà ripreso con una rimessa in gioco per la squadra A e quattro (4) secondi a disposizione da giocare, in quanto la squadra B verrebbe svantaggiata se il gioco venisse ripreso con un nuovo periodo di 24 secondi. (Interpretazioni FIBA 2010) Art Ventiquattro secondi

23 FIP - CIA TOSCANA 23 Quaderni Tecnici Domanda 2: "Dopo un tiro a canestro di B6, la palla colpisce il ferro e viene presa da A4 che in palleggio supera la metà campo. A quel punto l'arbitro ferma il gioco perché B6 è rimasto a terra infortunato. Quanti secondi avrà a disposizione per l'azione la squadra A alla ripresa del gioco?" Risposta: La nuova regola dei ventiquattro secondi prevede che nel caso il gioco venga fermato dagli arbitri per una motivazione imputabile alla squadra non in controllo di palla, la ripresa del gioco dovrà avvenire con una rimessa a favore della squadra che aveva precedentemente il controllo della palla, dal punto più vicino a dove è stato interrotto (art , 2°p.). Se la rimessa è da amministrarsi in zona di difesa: nuovo periodo di 24 secondi. Se la rimessa è da amministrarsi in zona d'attacco: -) periodo residuo dei 24", se il display mostra 14 secondi o più; -) nuovo periodo di 14 secondi, se il display mostra 13" o meno. In questa specifica situazione, se si trattasse di infortunio capitato ad un giocatore della squadra A in controllo di palla, in ogni caso il gioco verrebbe ripreso dal punto più vicino a dove è stato interrotto, per il residuo mostrato dal display dei 24" (art.50.3, 2°p.).

24 FIP - CIA TOSCANA 24": PRECISAZIONI Ogniqualvolta una squadra ottiene il controllo di una palla viva, indifferentemente in zona dattacco o di difesa, e rimangono ventiquattro (24) secondi o meno sul cronometro di gara in ciascun periodo, lapparecchio dei 24 secondi deve essere spento. Se il gioco viene fermato da un arbitro per una valida ragione non imputabile ad alcuna delle due squadre e se, a giudizio degli arbitri, gli avversari venissero messi in svantaggio, lapparecchio dei 24 secondi dovrà continuare per il tempo residuo al momento dellinterruzione.

25 FIP - CIA TOSCANA 25 24": timeout ultimi 2' di gara Se negli ultimi 2' di gara la squadra che ha diritto alla rimessa richiede una sospensione, il gioco riprenderà con rimessa dalla zona di attacco. Come ci comportiamo con i 24"? Se canestro subito nuovo periodo di 24" Se palla deviata fuori campo secondi residui Se fallo la cui sanzione è una rimessa per la squadra che non aveva il controllo di palla (es. fallo in attacco) 24" Se fallo la cui sanzione è una rimessa per la squadra che aveva il controllo di palla secondi residui o 14"

26 FIP - CIA TOSCANA 24": comportamenti e fischi Il segnale dell'apparecchio dei 24" non ferma il cronometro di gara o il gioco, né fa diventare la palla morta, a meno che una squadra abbia il controllo della palla. In questo caso l'addetto ai 24 deve fischiare. Allo stesso modo del cronometrista alla fine del periodo, l'addetto ai 24 deve fischiare per due ragioni: NOTA. Se la fine del periodo dei 24" si verifica quando il giocatore sta iniziando il movimento continuo che normalmente precede il rilascio della palla per un tiro, l'addetto ai 24 deve astenersi dal fischiare e lasciare l'interpretazione al giudizio arbitrale. per rinforzare il suono della sirena; per garantire che gli arbitri vengano avvisati della violazione anche in caso di guasto della sirena. Si ribadisce che l'addetto all'apparecchio dei 24", nel caso in cui il suono della sirena sopravvenga in pieno controllo di palla da parte di una squadra (art esclusi i casi di palla vagante, movimento continuo del giocatore in atto di tiro, etc.), deve fischiare QT n.28-1

27 FIP - CIA TOSCANA 24": errori art RT Se il segnale acustico dellapparecchio dei 24 suona per errore mentre una squadra oppure nessuna delle due squadre ha il controllo della palla, il segnale dovrà essere ignorato e il gioco dovrà continuare. Comunque, se a giudizio degli arbitri la squadra in controllo di palla venisse vantaggiata, il gioco dovrà essere fermato, si dovrà correggere il tempo sullapparecchio dei 24 ed assegnare il possesso della palla a quella squadra.. Se per errore l'addetto ai 24 resetta il suo apparecchio deve, se ciò accade quando la palla esce dal campo e la rimessa spetta alla stessa squadra, avvisare immediatamente gli arbitri e correggere il conteggio sul display. Se l'ufficiale di campo azzera erroneamente il suo apparecchio durante il controllo di una squadra (che lo mantiene anche dopo l'errore) e non ci sono interruzioni del gioco, l'UdC deve bloccare immediatamente il suo apparecchio senza che il display sia visibile per far capire agli arbitri (->colloquio pre-gara) che ci troviamo in una situazione di emergenza. Il conteggio regolare del periodo di 24" comincerà solo con il controllo successivo.

28 FIP - CIA TOSCANA 24: collaborazione Spesso nel colloquio pre-gara gli arbitri chiedono allUdC di fischiare solo se si addormentano Larbitro deve chiarire che laddetto ai 24 deve astenersi dal fischiare se: la palla è vagante non sia chiaro il controllo di palla il giocatore abbia iniziato il movimento continuo proprio dellatto di tiro Laddetto ai 24, analogamente al cronometrista a fine periodo, DEVE fischiare perché si crea una situazione di palla morta e cronometro fermo e si deve tutelare da un possibile ed improvviso guasto del segnale acustico

29 FIP - CIA TOSCANA Ogniqualvolta si verifichino condizioni per le quali risulti difficile alloperatore dei 24 determinare se sia cambiato o meno il controllo di palla, diventa fondamentale la collaborazione dellarbitro. Un breve contatto visivo, un gesto eloquente da parte dellarbitro, opportunamente stabilito nel colloquio pre-gara, può risolvere velocemente la situazione, specialmente nei momenti in cui la palla è viva, il cronometro è in movimento e siamo allo scadere di un periodo di 24 24: collaborazione

30 FIP - CIA TOSCANA Il segnapunti deve avvisare quando mancano 10 e contare gli ultimi 5 di ogni azione (anche lo zero), affinché laddetto ai 24possa applicare correttamente la regola. Il cronometrista avvertirà laddetto ai 24 quando mancano 24 secondi al termine del periodo,nel caso in cui il cronometrista risulti impegnato (ad esempio negli ultimi 2 minuti di gara o tempo supplementare ) lo farà il segnapunti. Scandire gli ultimi secondi e avvisare il collega quando mancano 24 dicendo Ultimi 24 (26,25…ultimi 24). In situazioni concitate può essere utile dare un preavviso ai colleghi dicendo semplicemente Ultimi 30 Per laddetto ai 24 è fondamentale sapere in ogni istante dove si trova la palla viva in campo. Egli deve prestare attenzione a cosa succede sul campo di gioco piuttosto che ai display dellapparecchio COLLABORAZIONE CON LADDETTO AI 24

31 FIP - CIA TOSCANA A4 effettua un tiro a canestro. Mentre la palla è in aria lapparecchio dei 24 secondi suona. La palla manca lanello, dopodiché essa tocca B4, che si trova allinterno del terreno di gioco, e poi finisce fuori campo. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: Si è verificata una violazione di 24 secondi poiché la squadra B non ha ottenuto un chiaro controllo della palla.

32 FIP - CIA TOSCANA Con quattro (4) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi, A4 effettua un tentativo di tiro a canestro. La palla manca lanello, ma loperatore del 24 erroneamente resetta lapparecchio. A5 guadagna il rimbalzo e dopo un certo tempo la squadra A realizza il canestro. A questo punto gli arbitri si accorgono della situazione. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: Gli arbitri (dopo aver consultato il commissario, se presente) confermeranno che la palla non ha toccato lanello sul tiro di A4. Poi loro dovranno decidere se la palla ha lasciato le mani(o) di A5 prima che il segnale dellapparecchio dei 24 secondi avrebbe dovuto suonare, se il reset, non fosse avvenuto. Se così, il canestro sarà convalidato; se no, una violazione dei 24 secondi si sarà concretizzata ed il canestro di A5 sarà non convalidato.

33 FIP - CIA TOSCANA Quando il cronometro di gara indica 2:00 minuti o meno nel 4° periodo ed ogni tempo supplementare, A4 sta palleggiando in zona dattacco con sei (6) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi, quando: (a) B4 commette un fallo antisportivo (b) lallenatore B commette un fallo tecnico A questo punto, una sospensione è accordata indifferentemente allallenatore A oppure B. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: Indipendentemente che i tiri liberi siano realizzati o meno, e chiunque dei due allenatori abbia richiesto la sospensione, alla squadra A sarà concessa una rimessa in gioco dalla linea centrale estesa, opposta al tavolo. La squadra A avrà inoltre diritto ad un nuovo periodo di 24 secondi.

34 FIP - CIA TOSCANA A11 effettua un tentativo di tiro a canestro. Mentre la palla è in aria con 10 secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi, un fallo difensivo viene fischiato contro B12 che spinge A4. Si tratta del secondo fallo di squadra B nel periodo. La palla: (a) entra nel canestro (b) colpisce lanello, ma non entra nel canestro. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: (a) Canestro di A11 convalidato e palla concessa alla squadra A per una rimessa in gioco dal punto più vicino a dove si è verificato il fallo, con quattordici (14) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi. (b) La palla sarà concessa alla squadra A per una rimessa in gioco dal punto più vicino a dove si è verificato il fallo, con quattordici (14) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi.

35 FIP - CIA TOSCANA A11 effettua un tentativo di tiro a canestro. Mentre la palla è in aria il segnale dellapparecchio dei 24 secondi suona e poi un fallo difensivo viene fischiato contro B12 che spinge A4. Si tratta del secondo fallo di squadra B nel periodo. La palla: (a) entra nel canestro, (b) colpisce lanello, ma non entra nel canestro. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: (a) Canestro di A11 convalidato e palla concessa alla squadra A per una rimessa in gioco dal punto più vicino a dove si è verificato il fallo, con quattordici (14) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi. (b) La palla sarà concessa alla squadra A per una rimessa in gioco dal punto più vicino a dove si è verificato il fallo, con quattordici (14) secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi.

36 FIP - CIA TOSCANA A11 effettua un tentativo di tiro a canestro. Mentre la palla è in aria con 10 secondi residui sullapparecchio dei 24 secondi, un fallo difensivo viene fischiato contro B12 che spinge A4. Si tratta del quinto fallo di squadra B nel periodo. La palla: (a) entra nel canestro, (b) colpisce lanello, ma non entra nel canestro. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: (a) Canestro di A11 convalidato e due (2) tiri liberi concessi ad A4. (b) Due (2) tiri liberi concessi ad A.

37 FIP - CIA TOSCANA A11 effettua un tentativo di tiro a canestro. Mentre la palla è in aria il segnale dellapparecchio dei 24 secondi suona e poi un fallo difensivo viene fischiato contro B12 che spinge A4. Si tratta del quinto fallo di squadra B nel periodo. La palla: (a) entra nel canestro, (b) colpisce lanello, ma non entra nel canestro. Interpretazioni Ufficiali FIBA 2012 Interpretazione: (a) Canestro di A11 convalidato e due (2) tiri liberi concessi ad A4. (b) Due (2) tiri liberi concessi ad A.


Scaricare ppt "Presentazione a cura di Gennari A.-Tarsi D. –Venturi M. Riunione GAP SIENA Siena, 3 Settembre 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google