La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Aspetti semantici e sintattici del verbo Alcune proprietà semantiche e sintattiche dei verbi sono codificate nel nostro lessico mentale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Aspetti semantici e sintattici del verbo Alcune proprietà semantiche e sintattiche dei verbi sono codificate nel nostro lessico mentale."— Transcript della presentazione:

1 Aspetti semantici e sintattici del verbo Alcune proprietà semantiche e sintattiche dei verbi sono codificate nel nostro lessico mentale.

2 Aspetti teorici Aspetti teorici La struttura argomentale La struttura argomentale La struttura tematica La struttura tematica La sottocategorizzazione La sottocategorizzazione Proposte applicative Potenziamento dei sistemi di correzione ePotenziamento dei sistemi di correzione e di traduzione di traduzione Computazione di costruzioni frasali particolariComputazione di costruzioni frasali particolari (es. passiva, interrogativa) (es. passiva, interrogativa)

3 La struttura argomentale Il Verbo esprime relazioni tra espressioni referenziali (gli argomenti del verbo). Il Verbo esprime relazioni tra espressioni referenziali (gli argomenti del verbo).Argomenti partecipanti allattività o allo stato espresso dal verbo Il cacciatore uccide il leone. Il bambino guarda il cane. Es:

4 La struttura argomentale Argomenti Costituenti frasali obbligatori interni al SVAggiunti Costituenti frasali opzionali VS. Es: Il cacciatore uccide il leone. * Il cacciatore uccide. Gianni ha incontrato suo fratello. *Gianni ha incontrato. che forniscono informazioni aggiuntive, per es. di modo, tempo e luogo Es: Il cacciatore uccise un leone nel bosco. Gianni ha incontrato suo fratello dopo il concerto Luca ha partecipato allo spettacolo con entusiasmo

5 La relazione semantica tra V e i suoi argomenti fa parte della conoscenza lessicale del parlante nativo proprietà del verbo specificare il numero dei suoi argomenti Es: Relazione AMARE (x, y) Giulio ama Maria AMARE (x, y) La struttura argomentale

6 La valenza verbale Secondo la loro struttura argomentale i verbi possono essere classificati in: - zero-valenti o zero-argomentali Piovere () es: Piovere () - monovalenti o mono-argomentali Dormire (x) es: Dormire (x) - bivalenti o bi-argomentali Guardare (x, y) es: Guardare (x, y) - trivalenti o tri-argomentali Dare (x,y,z) es: Dare (x,y,z) - quadrivalenti o quadri-argomentali es: Trasferire (x, y, w, z)

7 La struttura tematica Specifica la relazione semantica tra il Verbo e i propri argomenti identificandone i ruoli Il verbo assegna un ruolo tematico ai suoi argomenti. CRITERIO TEMATICO: 1. Ad ogni argomento viene assegnato uno e un solo ruolo tematico. 2. Ogni ruolo tematico è assegnato ad uno e un solo argomento. ruoli tematici

8 Ruoli tematici Agente colui che intenzionalmente dà inizio allazione espressa dal verbo. Agente colui che intenzionalmente dà inizio allazione espressa dal verbo. Paziente la persona o cosa che subisce lazione espressa dal predicato. Paziente la persona o cosa che subisce lazione espressa dal predicato. Tema la persona o cosa toccata dallazione espressa dal predicato. Tema la persona o cosa toccata dallazione espressa dal predicato. Esperiente lentità che esperimenta uno stato (psicologico) espresso dal predicato. Esperiente lentità che esperimenta uno stato (psicologico) espresso dal predicato. I ruoli di paziente e di tema sono spesso riunificati nellunico ruolo di TEMA: lentità interessata dallazione o stato espressi dal predicato

9 Benefattivo/Beneficiario lentità che trae beneficio dallazione espressa dal predicato. Benefattivo/Beneficiario lentità che trae beneficio dallazione espressa dal predicato. Fine/Meta lentità verso la quale è diretta lattività espressa dal predicato. Fine/Meta lentità verso la quale è diretta lattività espressa dal predicato. Provenienza lentità dalla quale qualcosa si muove in seguito allattività espressa dal predicato. Provenienza lentità dalla quale qualcosa si muove in seguito allattività espressa dal predicato. Locativo il luogo in cui sono situati lazione o stato espressi dal predicato. Locativo il luogo in cui sono situati lazione o stato espressi dal predicato. Esempi

10 Esempi Luca ha restituito il libro a suo fratello. AGENTE TEMA BENEFICIARIO/FINE Maria ama le belle giornate. ESPERIENTE TEMA Il cacciatore uccise il leone. AGENTE PAZIENTE Gianni prese un libro dal tavolo. AGENTE TEMA PROVENIENZA La palla rotolò verso il giardino. TEMA FINE Marco è a Roma TEMA LOCATIVO

11 Struttura argomentale: Struttura argomentale: numero degli argomenti numero degli argomenti Struttura tematica: Struttura tematica: ruolo semantico degli argomenti ruolo semantico degli argomenti Es: Es: uccidere Conoscenza lessicale del parlante 1 2 agentepaziente

12 La sottocategorizzazione Ogni verbo occorre nellappropriato contorno sintattico. Ogni verbo occorre nellappropriato contorno sintattico. la sottocategorizzazione specifica la categoria sintattica che realizza il ruolo tematico di un argomento il ruolo tematico di un argomento

13 Esempi Luca sta dormendo. Luca sta dormendo. SN SN Il bambino mangia un gelato. Il bambino mangia un gelato. SN SN SN SN Gianni ha regalato un anello a Giulia. Gianni ha regalato un anello a Giulia. SN SN SP SN SN SP

14 La grammatica tradizionale distingue tre classi di verbi: 1. Transitivi 2. Ditransitivi 3. Intransitivi oggetto diretto (SN) oggetto diretto (SN) e oggetto indiretto (SP) nessun complemento SN dormire verbo, intransitivo mangiare verbo, transitivo dare verbo, ditransitivo

15 Quadri di sottocategorizzazione Luca sta cenando. Luca sta cenando. cenare V, [___] cenare V, [___] Paolo ha incontrato un amico. Paolo ha incontrato un amico. incontrare V, [___SN] incontrare V, [___SN] Gianni ha regalato un anello a Giulia. Gianni ha regalato un anello a Giulia. regalare V, [___SN,SP] regalare V, [___SN,SP] LSN soggetto non ha la necessità di essere menzionato, perché tutti i verbi hanno un soggetto e non una sottocategoria di essi. La struttura argomentale, invece, elenca tutti gli argomenti, incluso il soggetto che è realizzato esternamente al SV.

16 Elaborazione di base 1) Riconoscimento delle forme ad ogni item di un lemmario di base vengono associate le varie forme flesse 2) Categorizzazione grammaticale (N, P, V, Art, Agg,…) sintattica (SN, SP, SAgg, SV,…) Es: Art + N = SN P + SN = SP

17 Elaborazione e codifica dei Verbi 1) Analisi semantica ad ogni verbo vengono associati la propria struttura argomentale e i ruoli tematici corrispondenti 2)Analisi sintattica SV per ogni verbo vengono specificate le categorie sintattiche che realizzano i ruoli tematici degli argomenti

18 Esempi Guardare Guardare Cenare Cenare 12 agentetema SNSN argomenti ruoli tematici verbo transitivo soggettooggetto1agente SN argomento ruolo tematico soggetto verbo intransitivo

19 Correzione a) Data una frase a cui applichiamo le regole di categorizzazione, è possibile derivare una griglia del verbo che, messa a confronto con quella codificata, sia in grado di rilevare eventuali errori di sottocategorizzazione. b) Un tentativo di riparazione dellerrore potrebbe essere costituito da: 1. cancellazione della categoria grammaticale o sintattica che rende la frase malformata, 2. inserzione della categoria grammaticale che renderebbe la frase benformata.

20 Esempio di categorizzazione Il bambino guarda al quadro Il bambino guarda al quadro Il = Art Il = Art Bambino = N Bambino = N Guarda = V Guarda = V A = P A = P Il = Art Il = Art Quadro = N Quadro = N SN SP

21 Rilevamento dellerrore esempio Il bambino guarda al quadro. Il bambino guarda al quadro. Art N V P Art N Art N V P Art N SN SN SN SN SP SP SV SV 12 agentetema SNSP * griglia corretta 1 2 Guardare Guardare

22 Riparazione dellerrore Il bambino guarda al quadro Il bambino guarda al quadro Il = Art Il = Art Bambino = N Bambino = N Guarda = V Guarda = V A = P A = P Il = Art Il = Art Quadro = N Quadro = N SN SP * *

23 Rilevamento dellerrore un altro esempio Marco cenava la pasta Marco cenava la pasta N V Art N SN SN Cenare 12 agentetema SNSN * griglia corretta

24 Osservazioni 1. Argomenti frasali alcuni verbi possono prendere come argomento un frase. 2. Uso intransitivo di verbi transitivi. 3. Argomenti impliciti oltre al soggetto, altri argomenti interni al SV possono essere omessi. 3. Argomenti impliciti oltre al soggetto, altri argomenti interni al SV possono essere omessi. Es. comprare V, [___SN, (SP)] Es. pensare V, [__SP/F] Gianni pensa allestate scorsa. Gianni pensa che il libro sia noioso. Paolo mangia un panino. Paolo mangia. Gianni ha comprato un libro (a Maria).

25 Traduzione I sistemi di traduzione possono sfruttare le informazioni semantiche e sintattiche dei verbi per garantire la corretta sintassi dei suoi argomenti. I sistemi di traduzione possono sfruttare le informazioni semantiche e sintattiche dei verbi per garantire la corretta sintassi dei suoi argomenti. In particolare la sottocategorizzazione verbale consente di collocare gli argomenti del verbo nella categoria sintattica appropriata che può essere diversa da una lingua allaltra. In particolare la sottocategorizzazione verbale consente di collocare gli argomenti del verbo nella categoria sintattica appropriata che può essere diversa da una lingua allaltra.

26 Esempi Gianni guarda il quadro. Gianni guarda il quadro. guardare V, [___SN] guardare V, [___SN] John look at the picture. John look at the picture. to look V, [___SP] to look V, [___SP] Marco ha raccontato la verità a Maria. Marco ha raccontato la verità a Maria. raccontare V, [___SN, SP] raccontare V, [___SN, SP] Mark told Mary the truth. Mark told Mary the truth. to give V, [___SN, SN] to give V, [___SN, SN]

27 Osservazioni Quando un verbo ha più argomenti questi possono essere vincolati ad un ordine ben preciso (in Inglese lordine dei costituenti è in genere più rigido rispetto allItaliano). Quando un verbo ha più argomenti questi possono essere vincolati ad un ordine ben preciso (in Inglese lordine dei costituenti è in genere più rigido rispetto allItaliano). La traduzione può tenere conto di tali restrizioni codificando tale ordine nei quadri di sottocategorizzazione.

28 Esempi John gave the book to Mary. John gave the book to Mary. ma anche John gave Mary the book. to give V, [___SN, SP] to give V, [___SN, SN] Restrizione: se cè un SP, questo segue sempre lSN.

29 Costruzioni frasali Passivo Passivo 1. Il tema o paziente (SN 1 ) di un verbo transitivo in una frase attiva diventa soggetto (SN 2 ) della frase passiva. 2. Lagente della frase attiva (1, SN), se espresso, viene introdotto dalla preposizione da (Sda). 3. La morfologia verbale viene modificata (ausiliare essere + participio passato).

30 Esempio Il bambino guarda il quadro. Il bambino guarda il quadro. SN 1 SN 2 SN 1 SN 2 Il quadro è guardato dal bambino. Il quadro è guardato dal bambino. SN 1 essere + V-to Sda SN 1 essere + V-to Sda 12 agentetema SNSN 12temaagente SN Sda

31 Interrogativa Linterrogativa di una frase attiva si ottiene interrogando uno degli argomenti del Verbo, cioè sostituendolo con il sintagma relativo appropriato e collocandolo allinizio di frase. Il soggetto va alla fine. Linterrogativa di una frase attiva si ottiene interrogando uno degli argomenti del Verbo, cioè sostituendolo con il sintagma relativo appropriato e collocandolo allinizio di frase. Il soggetto va alla fine. sogg. (SN 1 ) chi? sogg. (SN 1 ) chi? ogg. (SN 2 ) che cosa? ogg. (SN 2 ) che cosa? ogg. ind. (SP) P + chi? ogg. ind. (SP) P + chi? NB: possono essere interrogati anche aggiunti di tempo, luogo e modo (quando?, dove? e come?).

32 Esempio Il bambino guarda il quadro. Il bambino guarda il quadro. SN 1 SN 2 SN 1 SN 2 Chi guarda il quadro? Chi guarda il quadro? Che cosa guarda il bambino? Che cosa guarda il bambino?

33 Altro esempio Luca ha dato il libro a Chiara. Luca ha dato il libro a Chiara. SN 1 SN 2 SP SN 1 SN 2 SP A chi ha dato il libro Luca? A chi ha dato il libro Luca? P + chi? Sogg. alla fine P + chi? Sogg. alla fine

34 Fine! grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Aspetti semantici e sintattici del verbo Alcune proprietà semantiche e sintattiche dei verbi sono codificate nel nostro lessico mentale."

Presentazioni simili


Annunci Google