La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

10° Meeting AIA-LSL – Montegrotto Terme, 4 December 2009 Analisi del Latte Crudo in Olanda, Situazione Attuale e Opportunità Future Harrie van den Bijgaart.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "10° Meeting AIA-LSL – Montegrotto Terme, 4 December 2009 Analisi del Latte Crudo in Olanda, Situazione Attuale e Opportunità Future Harrie van den Bijgaart."— Transcript della presentazione:

1 10° Meeting AIA-LSL – Montegrotto Terme, 4 December 2009 Analisi del Latte Crudo in Olanda, Situazione Attuale e Opportunità Future Harrie van den Bijgaart – Qlip NV, Zutphen (NL)

2 Organizzazione privata fondata nel 2007 Fusione di attività non pubbliche tra cui Organizazione per la Certificazione delle Associazione produttrici di latte Laboratorio Centrale Olandese per lanalisi del latte (MCS) Autorità di Controllo Olandese per il latte ed i prodotti lattiero caseari (COKZ) Azionisti Dutch Dairy Association (NZO) - rappresenta lindustria Dutch Organisation for Agriculture and Horticulture – rappresenta i produttori di latte Joint Dairy Federation (Gemzu) - Associazione del Commercio del settore Lattiero Caseario

3 Fornisce servizi integrati nella filiera lattiero casearia Audit ed ispezioni Campionamento Analisi del latte consegnato e dei prodotti lattiero caseari Organizza proficiency test Programmi di certificazione Servizi di formazione e consulenza 170 impiegati (a tempo pieno) Giro di affari: 20 milioni

4 Due Sedi Qlip Zutphen (Latte) Qlip Leusden (Prodotti Lattiero Caseari) Amsterdam

5 Produzione di latte crudo in Olanda Numero di aziende produttrici Latte consegnato annualmente (x 1000 kg) Produzione media del latte per azienda (kg) Numero di vacche da latte (85% CF) Numero di capre da latte anno 2009

6 Controlli qualità Produzione, lavorazione e prodotti Allevamento Controllo qualità allevamenti Pagamento del latte consegnato in base alla composizione ed alla qualità Ulteriori controlli sui residui e contaminanti Fornisce un controllo integrale della filiera lattiero casearia

7 Uso di antibiotici Salute e benessere animale Mangimi ed acqua fornita Produzione di latte e sua conservazione fino alla consegna Pulizia e risciacquo degli impianti di mungitura Controlli qualità in allevamento

8 Amministrazione per il pagamento latte kg Campioni Dati analisi latte Internet/ Modulo di pagamento latte Denaro Industria Campioni Latte Raccolta e pagamento del latte Produttori Latte/allevatori

9 Regolamenti Comitato Industria Raccolta del latte/campionamento Industria Analisi Pagamento del Latte Industria Supervisione COKZ Attività di Promozione Industria/Comitato Industria Raccolta del latte e pagamento Incarichi e responsabilità

10 Schemi di pagamento latte qualità La differenzazione della domanda richiede maggiore flessibillità analitica dei laboratori!

11 Differenziazione della domanda Frequenza Fisse ma diverse per ogni az. lattiero casearia In funzione dei risultati Parametri aggiuntivi (2009) Coli Salmonellosi Scelta tra Programmi di monitoraggio della salute animale Monitoraggio dei residui (a.o. aflatossina M1, farmaci veterinari)

12 Utilizzabile con il campionamento manuale e semiautomatico Identificazione dellallevamento mediante coordinate GPS Tutti i dati di campionamento rilevati sono associati ad una singola provetta Provetta, campionamento, dato del campione: Provette monouso riempite con 65 ml Piastrina riutilizzabile da MHz RFID Concetto logistico nella gestione dei campioni per il pagamento qualità

13 Gestione campione nel laboratorio: Dalla gestione del rack (rack-oriented) alla gestione della provetta (bottle-oriented) Sistema trasportatore per il campione Registrazione del piano di analisi allaccettazione Movimentazione del campione mediante gate Rimozione e riutilizzo delle targhette RFID Sviluppato nel 2004 Concetto logistico nella gestione dei campioni per il pagamento qualità

14 Dati analisi latte Internet/ Formato dei risultati Centri di raccolta regionali Campioni Dati di campionamento Controlli Funzionali Allevatori Campioni Organizzazioni CF Dati

15 Miglioramenti importanti nel CF Consistente partecipazione Arriveremo allanalisi presso la stalla.....ma gradualmente Incremento % DIY auto-campionamento (sistema-B) Razionalizzazione della logistica nei controlli di filiera Meno interruzioni Meno lavoro nellallestimento dei campioni Dati registrati con sistema PDA Creazione di compatibilità con le Fiandre

16 Rilevanti miglioramenti nei CF (Selezione per) parametri addizionali Chetosi Mastite batteriologica Composizione acidi grassi Paratubercolosi IBR (Infectious bovine rhinotrachetis) BLV (Bovine Leukaemia Virus) Leptospirosi …….

17 Provette monouso in portaprovette riutilizzabili Unico scambio di materiali presso lazienda Dati delle vacche con sistema PDA Taghetta RFID per richieste di ulteriori parametri Due linee analitiche, 6 combi ognuna Tutti campioni G,P,L,U + SCC Selezione facoltativa per ulteriori tests Concetto logistico per i CF test Incrementato nel 2008

18 Elementi essenziali del successo Analisi approfondite della situazione attuale, per individuare necessità e sviluppi futuri Solida collaborazione proattiva con clienti Compatibilità con le attrezzature esistenti Praticità e fattibilità delle provette, racks e SOPs Dispositivi per una identificazione certa Plasticità nella comunicazione dei dati Hans van Hemert

19 Esperienze per il 2009 I concetti introdotti hanno dimostrato la loro solidità Miglioramento dei dispositivi per la movimentazione e rintracciabilità Pieno utilizzo delle strutture disponibili Differenzazione della domanda anche oltre le aspettative Lascia spazio per futuri adattamenti Meno lavoro, maggiore flessibilità!

20

21 Nuove opportunità Pagamento latte qualità Composizione acidi grassi Acidi grassi liberi con IR Screening di latte anomalo Test per controlli funzionali Chetosi Mastite PCR Profilo acidi grassi

22 Composizione acidi grassi (1) Scopo Miglioramento del profilo di ac. grassi nel latte più ac. grassi insaturi più ac. grassi omega 3 più ac. grassi CLA Perchè testarli? Valore nutrizionale del latte/prodotti lattiero caseari Strumento utile per lallevatore per ottimizzare lalimentazione, la selezione genetica ed il management aziendale

23 Composizione acidi grassi (2) Opzioni analitiche Estrazione del grasso/GC (ISO|IDF metodo di riferimento) FTIR per (gruppi di) maggiori acidi grassi Saturi Insaturi Mono insaturi C14:0, C16:0, C:18:0, C18:1 Omega 3, CLA acidi grassi

24 SEV = 0,029 g/100 g

25 IR acidi grassi liberi (1) Scopo: Monitorare la lipolisi nel latte Casi in cui si può avere incremento di lipolisi: Vacche a fine lattazione Predisposizione genetiche Brevi intervalli di mungitura Costruzione/funzionamento degli apparati di mungitura Congelamento/scongelamento del latte

26 Opzioni analitiche Copper soap metodo BDI-metodo (ISO TS|IDF RM) Analisi di flusso segmentati FTIR Incertezza relativamente ampia, SEV contro BDI = 0,15 mmol/100 g grasso Vengono refertati con 1 decimale Segnalate irregolarità basate sullanalisi dellandamento Pagamento basato su medie mensili FTIR opzione applicata >98% allevamenti in NL IR acidi grassi liberi (2)

27 Riferimento Grasso (g/100 g) Proteina (g/100 g) Lattasio (g/100 g) Urea (mg/100 g) PC (°C) AGL (mmol/ 100 g grasso IR acidi grassi liberi (3)

28 Screening latte anomalo (1) FTIR è già ampiamente utilizzato per lanalisi rapida dei maggiori componenti dei prodotti lattiero caseari liquidi Due potenziali metodi per scoprire adulterazioni del latte a fini economici: Quantitativa – una calibrazione per ogni specifico adulterante Qualitativa – un metodo per differenziare un latte adulterato da uno naturale

29 Campione di latte adulterato Campione di latte crudo FTIR spettro rispetto ad una unica impronta del latte Screening latte anomalo (2)

30 score PC1 score PC2 Screening latte anomalo (3) Costituire una banca dati di campioni di latti normale Riduzione dei dati attraverso lapplicazione Principal Component Analysis threshold

31 Prime esperienze sono promettenti Necessità dei clienti…... Evitando numerose indicazioni false – Il set di campioni di latte normale non dovrebbe essere troppo normale….. – Adattato alle variazioni stagionali – Può essere ottenuto un ulteriore indizio rispetto alla anormalità? Screening latte anomalo (4)

32 Nuove opportunità Pagamento latte qualità Composizione ac.grassi IR ac. grassi liberi Screening latte anomalo Controlli funzionali Chetosi Mastite PCR Profilo acidi grassi

33 Chetosi Chetosi clinica – disordini metabolici in allevamenti con elevate produzioni Chetosi subcliniche - sangue BHB e acetone sopra il limite Elevati livelli di corpi chetonici acetone (Ac) acetoacetico (AcAc) ß-hydroxy-butyrate (BHB) Correlazione latte - sangue: r = Prevalenza durante prime settimane dopo il parto clinica - 5% subclinica %

34 Chetosi Segnalazione in allevamento: Condition scoring Odore Utilizzo alla stalla test kits (Ketolac?) Herd Navigator Test in laboratorio: Rapporto grasso/proteine ratio (>1.25) Analisi chimiche Screening con FTIR Screening con FTIR campioni sospetti analisi chimiche

35 Reference vs. predizione FTIR Acetone (n =1080) De Roos et al., 2007

36 Mastite batteriologica Scopo Identificazione di mastite batterica è strategico nel mirare la terapia antibiotica Real-time PCR per identificare il DNA batterico Vivi e morti In campioni addizionati di conservante Pathoproof PCR già applicata CanWest (CN) Suisselab (CH) Eurofins Steins (DK)

37 Profilo acidi grassi in DHI Scopo Selezione genetica Alimentazione Emissione di gas che possono causare effetto serra Possono essere eseguiti in conbinazione con lanalisi composizionale FTIR!

38 Promemoria Lanalisi del latte crudo è come altri business…… Focalizzare lattenzione sulla possibiltà di trovare e mantenere una stretta relazione tra le necessità del cliente e risorse economiche disponibili Lo sviluppo di nuovi servizi dovrebbe essere correlato con uno studio approfondito delle situazioni locali e degli importanti sviluppi effettuati da parte degli altri partners della filiera produttiva Il latte possiede ancora tesori nascosti! Grazie per l'attenzione….


Scaricare ppt "10° Meeting AIA-LSL – Montegrotto Terme, 4 December 2009 Analisi del Latte Crudo in Olanda, Situazione Attuale e Opportunità Future Harrie van den Bijgaart."

Presentazioni simili


Annunci Google