La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

29 marzo 20081 San Severino Marche BILANCIO PREVISIONALE 2008 – 2009 - 2010 www.comune.sanseverinomarche.mc.it www.comune.sanseverinomarche.mc.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "29 marzo 20081 San Severino Marche BILANCIO PREVISIONALE 2008 – 2009 - 2010 www.comune.sanseverinomarche.mc.it www.comune.sanseverinomarche.mc.it."— Transcript della presentazione:

1

2 29 marzo San Severino Marche BILANCIO PREVISIONALE 2008 –

3 29 marzo Valenza dei bilanci di previsione Per lAmministrazione Comunale: Concretizzazione della propria politica e delle specifiche linee programmatiche, attraverso un adeguato reperimento dei fondi (entrate) e la definizione delle priorità nel relativo utilizzo. Funzione di controllo delloperatività dellEnte. Per la Struttura Comunale: Chiarezza e formalizzazione delle priorità dei programmi amministrativi e delle esigenze dei cittadini, che devono soddisfare in prima persona.

4 29 marzo Riferimenti e norme fondamentali Testo Unico delle leggi sullordinamento degli Enti locali - D.Leg. 18 agosto 2000, n. 267 (Parte II – Ordinamento finanziario e contabile) Legge 24 dicembre 2007 n. 244, Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2008) Obiettivi finanziari: Pareggio finanziario di previsione, rispetto patto di stabilità

5 29 marzo Popolazione -In lieve incremento la popolazione residente negli ultimi 10 anni (+2%) -Bassa densità della popolazione, pari a 68 abitanti per kmq contro i 114 abitanti per kmq della provincia di Macerata (194 kmq di superficie comunale) nuclei familiari e comunità/convivenze con una media di 2,5 componenti - 26 % (3.378) dei residenti ha più di 65 anni e 11% (1.412) fino a 14 anni

6 Lincremento demografico nel marzo Incremento complessivo di 32 persone Saldo naturale – 62 persone Incremento dovuto al saldo migratorio positivo +94 persone

7 Movimento migratorio 29 marzo ,6% dei residenti è di cittadinanza straniera (tot persone) 15% circa dei residenti con età 0-5 anni e anni è di cittadinanza straniera Principali Paesi: Albania 373 persone Romania 152 persone Marocco 73 persone India 56 persone Macedonia 45 persone Nigeria 36 persone Polonia 35 persone Cina 35 persone

8 I settempedani nel mondo 29 marzo Settempedani e discendenti di emigranti settempedani (1.794 tot.) risiedono principalmente in: Argentina persone Germania 120 persone Belgio 112 persone Brasile 100 persone Spagna 76 persone Svizzera 65 persone Cile 58 persone Francia 42 persone

9 29 marzo Economia locale Predominanza delle imprese agricole, però in diminuzione nei confronti dellanno precedente Nuove iscrizioni di imprese prevalentemente nel settore commercio e costruzioni Il 73% è composto da imprese individuali (1.184) nel settore agricolo, edile e commerciale; il 16% società di persone; 9% società di capitale (152); il 2% altre forme Tipo impresa Differenza Agricoltura Commercio Attività manufatturiere e logistica235 0 Costruzioni Alberghi e ristoranti52531 Altre imprese Totale imprese Totale residenti Totale famiglie

10 29 marzo I redditi Reddito medio imponibile pro-contribuente al di sotto della media della Provincia di Macerata, pari a Euro per i redditi 2004 (www.finanze.it) I dati disponibili sono relativi al periodo fino al In quellanno si è verificata una flessione importante del reddito medio ai fini addizionale IRPEF (dichiarazione dei redditi persone fisiche) Reddito medio settempedano incrementato dal 2000 al 2005 del 12% Economia locale *Differenza Totale contribuenti Contribuenti con imposta netta Reddito medio ai fini addizionale IRPEF

11 29 marzo Bilancio previsionale 2008 –

12 29 marzo Il sistema dei valori Trasparenza Legalità Partecipazione Rispetto e valorizzazione dellindividuo Tutela dei più deboli Sostenibilità ambientale Qualità e innovazione

13 29 marzo I principi economici del Bilancio Rispetto delle leggi vigenti anche in termini di patto di stabilità Contenimento di tasse, imposte e tariffe, tutela delle fasce deboli Equità fiscale: lotta allevasione delle imposte Riduzione costi di esercizio (percolato, illuminazione pubblica, riscaldamento attraverso fonti rinnovabili, telecomunicazioni) Monitoraggio costante delle opportunità di finanziamento UE- statale-regionale-provinciale-CM Contenimento dellindebitamento (accensione mutui) Collaborazione pubblico-privato per il finanziamento di eventi e specifiche progettazioni Utilizzo patrimonio immobiliare (nuovo ufficio preposto e software integrato) Controllo di gestione Trasparenza e informazione comprensibile ai cittadini (sito internet, TV al consiglio comunale, newsletter, ecc)

14 29 marzo Totale entrate TOTALE ENTRATE Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale TITOLO I: ENTRATE TRIBUTARIE TITOLO II: ENTRATE DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI TITOLO III: ENTRATE EXTRATRIBUTARIE TITOLO IV: ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFERIMENTI DI CAPITALE E DA RISCOSSIONI DI CREDITI TITOLO V: ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIONI DI PRESTITI TITOLO VI: ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI TOTALE ENTRATE Sostanzialmente invariate le entrate tributarie e relative a trasferimenti e contributi correnti - Incrementi alle entrate extratributarie, ai trasferimenti di capitale da altri enti per investimenti, da alienazioni e le entrate derivanti da accensioni di prestiti

15 29 marzo Totale spese TOTALE SPESE Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale TITOLO I: SPESE CORRENTI TITOLO II: SPESE IN CONTO CAPITALE TITOLO III: SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI TITOLO IV: SPESE PER SERVIZI PER CONTO TERZI TOTALE SPESE Spese correnti sostanzialmente allineate con il preconsuntivo 2007 Investimenti consistenti in modo particolare per il 2008

16 29 marzo Bilancio previsionale (escluso conto terzi) Pareggio finanziario

17 29 marzo Patto di stabilità La manovra finanziaria è fissata dalla Legge Finanziaria 2008 in termini di competenza per le entrate e spese correnti e in termini di cassa per gli investimenti (competenza mista) Il Comune di San Severino si impegna al pieno rispetto del patto di stabilità per tutti e tre gli anni in questione DETERMINAZIONE OBIETTIVI PROGRAMMATICI ANNO Saldo Fin. Medio 2003/2005 Manovra Saldo Finanz. Programmatico , , , , , , , , ,27 Rispetto del patto di stabilità

18 Indebitamento Indebitamento complessivo pari al 60% del bilancio annuale escluso conto terzi (Eu ca.) Rate annuali per circa Euro (ca. 10% spese correnti) Nessuna apertura di nuovi mutui nel 2007 (utilizzo degli avanzi) – previsione mutui correlata alle entrate per contributi regionali, europei ecc. su specifici progetti 29 marzo

19 29 marzo Principi per lequilibrio di bilancio Entrate e uscite = a seconda del colore riportato in tabella

20 29 marzo Entrate correnti

21 29 marzo Trend entrate correnti Trend delle entrate al Titolo I e II sostanzialmente in linea con la previsione definitiva 2007 Titolo III in incremento principalmente a seguito del contributo COSMARI per Euro (ecoindennizzo discarica) e Euro di restituzione rate mutui per acquedotto e fognatura da parte di ATO 3 (Autorità dAmbito Territoriale Ottimale) COMPOSIZIONE ENTRATE CORRENTI Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale TITOLO I: ENTRATE TRIBUTARIE TITOLO II: ENTRATE DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI TITOLO III: ENTRATE EXTRATRIBUTARIE TOTALE ENTRATE CORRENTI

22 29 marzo Entrate correnti (Titoli I-II-III) Entrate tributarie (imposte e tasse) erogate direttamente al Comune da ogni cittadino: Euro 312 lanno Entrate erogate dal cittadino attraverso lo Stato: Euro 298 lanno Entrate derivanti dai servizi al cittadino o da altre entrate (gestione del territorio, contributi dei privati, ecc): Euro 129 lanno ENTRATE CORRENTI 2008 X CITTADINO ENTRATE TRIBUTARIE ,23% 312 ENTRATE DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI ,31% 298 ENTRATE EXTRA-TRIBUTARIE ,46% 129 TOTALE ENTRATE ,00% 740

23 29 marzo Dettaglio entrate correnti - Titolo I Principale entrata: ICI Seconda entrata: tassa rifiuti (TARSU) Terza entrata: IRPEF PRINCIPALI VOCI ENTRATE TRIBUTARIE Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI COMPARTECIPAZIONE IRPEF ADDIZIONALE IRPEF TASSA RIFIUTI TASSA OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO TOTALE TITOLO I NESSUN INCREMENTO DI TASSE O TRIBUTI PREVISTO PER I CITTADINI

24 29 marzo ICI e recuperi ICI Oltre alla detrazione comunale per labitazione principale di Euro 129,11 ulteriore detrazione statale che verrà restituita ai Comuni dallo Stato Possibile riduzione aliquota ICI dal 2009 (0,4%) per immobili in cui vengono installati pannelli solari o altra fonte di energia rinnovabile (Finanziaria 2008) Intensa attività di accertamento evasione e recupero ICI da parte del Comune, con controlli incrociati tramite Agenzia del Territorio e ASSEM, nei seguenti ambiti: 1) Fabbricati ex-rurali 2) Aree fabbricabili 3) Tipo di accatastamento (A5 – A6) e destinazione duso PROCAPITEX FAM. IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (inclusi i recuperi) ,20%

25 29 marzo Dettaglio entrate correnti - Titolo II Minori contributi statali (fondo ordinario) 1)ICI x immobili ex-rurali (783 mio Eu ma differenza in parte restituita) 2)Organi istituzionali (313 mio Eu ma differenza in parte restituita) TITOLO II: ENTRATE DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale CATEGORIA 1: CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLO STATO CATEGORIA 2: CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLA REGIONE CATEGORIA 3: CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DALLA REGIONE PER FUNZIONI DELEGATE CATEGORIA 4: CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DA PARTE DI ORGANISMI COMUNITARI E INTERNAZIONALI CATEGORIA 5: CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO TITOLO II: ENTRATE DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI

26 29 marzo Dettaglio entrate correnti - Titolo III Copertura media dei servizi comunali del 38% - NESSUN INCREMENTO DI TARIFFA PREVISTO Maggiori introiti dovuti a: 1) Contributo COSMARI per discarica Tolentino (Eu ) 2) Restituzione spese mutui e quote ATO 3 per acquedotto e fognature (Eu ) TITOLO III: ENTRATE EXTRATRIBUTARIE Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale CATEGORIA 1: PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI CATEGORIA 2: PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE CATEGORIA 3: INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI CATEGORIA 5: PROVENTI DIVERSI TITOLO III: ENTRATE EXTRATRIBUTARIE

27 29 marzo Spese correnti

28 29 marzo Spese correnti per funzione Le spese correnti per funzione rappresentano il totale spesa prevista nei diversi settori comunali, tenendo in considerazione i costi del personale comunale, del mantenimento e manutenzione delle strutture, i materiali, il costo dei servizi gestiti esternamente, ecc. TITOLO I: SPESE CORRENTI Anni di raffronto Previsione definitiva Previsione Iniziale FUNZIONE 1: FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI CONTROLLO FUNZIONE 2: FUNZIONI RELATIVE ALLA GIUSTIZIA FUNZIONE 3: FUNZIONI DI POLIZIA LOCALE FUNZIONE 4: FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA FUNZIONE 5: FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA E AI BENI CULTURALI FUNZIONE 6: FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO FUNZIONE 7: FUNZIONI NEL CAMPO TURISTICO FUNZIONE 8: FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI FUNZIONE 9: FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE FUNZIONE 10: FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE FUNZIONE 11: FUNZIONI NEL CAMPO DELLO SVILUPPO ECONOMICO TITOLO I: SPESE CORRENTI

29 29 marzo Spese correnti per intervento Importanza del personale diretto, che incide per il 37% del totale spese correnti RICLASSIFICAZIONE SPESE CORRENTI Anni di raffronto Previsione definitiva Previsione Iniziale INTERVENTO 1: PERSONALE INTERVENTO 2: ACQUISTO BENI INTERVENTO 3: PRESTAZIONI DI SERVIZI INTERVENTO 4: UTILIZZO DI BENI DI TERZI INTERVENTO 5: SPESE PER TRASFERIMENTI INTERVENTO 6: INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI INTERVENTO 7: IMPOSTE E TASSE INTERVENTO 11: FONDO DI RISERVA RICLASSIFICAZIONE SPESE CORRENTI

30 29 marzo La piscina: Eu ca. Contratto nazionale dipendenti e segretario: Eu. Ca. Tutela minori: + Eu Qualche dettaglio del bilancio – MAGGIORI SPESE Tot Euro = 11 Euro lanno per ogni cittadino residente TIP. SPESA PREV. Al assegnaz DIFF Canone per utilizzo piscina , , ,70 Appalto gestione piscina 8.400, , ,00

31 Raccolta rifiuti differenziata porta a porta con COSMARI: + Eu Progetto di estrema importanza per il rispetto e la tutela del territorio – sviluppo ecosostenibile. Obiettivo minimo: 60% di raccolta differenziata 29 marzo Qualche dettaglio del bilancio – MAGGIORI SPESE

32 29 marzo Qualche dettaglio del bilancio - RISPARMI Il percolato: Eu da inizio 2007 Il calore: Eu Incarichi per consulenze legali, pulizia uffici comunali, spese generali (telefono, assicurazioni, segretario): Eu TIP. SPESA PREV. INIZ. 2007assegnaz DIFF trasporto e smaltimento percolato , , ,00 fornitura calore , , ,00

33 Servizi a domanda individuale Servizi gestiti direttamente o con la collaborazione di associazioni o imprese Recupero del 38% medio del costo complessivo Grande attenzione alla QUALITA dei servizi offerti 29 marzo

34 Servizi indispensabili Altre voci importanti delle spese correnti: 1) Illuminazione pubblica = Euro ) Illuminazione immobili = Euro ) Acqua = Euro ) Riscaldamento = Euro ) Spese telefoniche e postali = Euro ) Manutenzioni ordinarie = Euro marzo

35 29 marzo Il Comune spende allanno per ogni cittadino RICLASSIFICAZIONE SPESE CORRENTI 2008 Euro totale Eu x cittadino INTERVENTO 3: PRESTAZIONI DI SERVIZI % 326 INTERVENTO 1: PERSONALE % 268 INTERVENTO 6: INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI % 37 INTERVENTO 2: ACQUISTO BENI % 34 INTERVENTO 5: SPESE PER TRASFERIMENTI % 33 INTERVENTO 7: IMPOSTE E TASSE % 16 INTERVENTO 4: UTILIZZO DI BENI DI TERZI % 10 INTERVENTO 11: FONDO DI RISERVA % 3 TOTALE SPESE CORRENTI % IL VALORE RESTITUITO - DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI (I SOCI AZIONISTI) E DEGLI AMMINISTRATORI (IL CDA DELLENTE COMUNALE)

36 29 marzo Centralità di San Severino San Severino nel contesto territoriale

37 29 marzo Lambiente Energie rinnovabili: eolico, solare termico, fotovoltaico, biomasse Progetto verde pubblico, decoro urbano Raccolta differenziata porta a porta Discariche e percolato Animali domestici: ordinanza e decoro pubblico Progetto Adotta un cane comunale Sostegno alle iniziative nazionali di tutela ambientale, di Legambiente, NO-Turbogas, ecc.

38 29 marzo Gruppo comunale di Protezione Civile Centro operativo comunale (COC), elaborazione piani di rischio Polizia municipale, risorse e articolazione interventi anche in forma integrata con le altre forze dellordine presenti sul territorio (Forze Forestali, Carabinieri, ecc.) La sicurezza

39 29 marzo I servizi alla persona Infanzia 1. Asilo nido e Sezione Primavera 2. Scuole: la mensa a menu biologico, lassistenza di sostegno scolastico, copertura delle vacanze estive 3. Bando provinciale per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Diversamente abili 1. Piani personalizzati di vita indipendente 2. Borse lavoro per soggetti disabili 3. Nuova sede del centro diurno Il Girasole Anziani 1. Pensionati in attività di pubblica utilità 2. Progetto Anziani non più soli 3. Riattivazione dello Sportello dellAnziano (Fiat Doblò) 4. Soggiorni estivi Iniziative sociali diverse

40 29 marzo La cultura e i beni culturali Patrimonio artistico: potenziamento e valorizzazione delle strutture, prolungamento orari di apertura 1. Museo Archeologico: Sezione geologico-paleontologica 2. Collezione reperti Seconda Guerra Mondiale 3. Riallocazione testi Biblioteca Comunale 4. Pubblicazioni Attività culturali: approntare eventi che vivacizzano la vita di San Severino 1. Stagione teatrale e teatro per ragazzi e per anziani 2. Notte Bianca dei Musei 3. Festival di Musica da Camera Armonie della Sera 4. San Severino Blues Festival 5. Mostra darte: LArte, il dramma, il sorriso. Protagonisti marchigiani del Novecento 6. Premio Salimbeni 7. Pieno supporto alle associazioni nellorganizzazione delle principali manifestazioni, quali Il Palio dei Castelli, Proloco, ecc. Attività educativo-didattica: promuovere iniziative di formazione e ampliare lofferta scolastica

41 29 marzo Impianti sportivi 1. Completamento pista di pattinaggio 2. Erba sintetica per il campo sportivo T. Leonori 3. Area attività sportive presso Rione S. Michele 4. Impianto Volley per la pallavolo presso Bocciofila 5. Spogliatoio e area ricreativa presso Rione Settempeda 6. Progettazione di una nuova palestra polivalente presso la Scuola Media Tacchi Venturi 7. Riqualificazione area per atletica leggera presso la scuola Media Tacchi Venturi 8. Area per lo Skate Board 9. Impianti di solare termico e fotovoltaico, attività di controllo e gestione interna (esempio riduttori di acqua) e dellilluminazione (es. stadio), volti al risparmio energetico delle strutture comunali Società sportive ed eventi 1. Massima collaborazione alle iniziative sportive delle diverse associazioni settempedane 2. Consulta dello Sport Lo sport e i giovani

42 29 marzo Lo Sviluppo economico e il turismo UFFICIO COMUNALE di promozione e sviluppo del territorio. Accorpamento Attività Produttive, Polizia Amministrativa e Turismo, che operano in totale sinergia con lUfficio Cultura, che a sua volta organizza gli eventi e gestisce il patrimonio storico-artistico (presso uffici Ex ASSEM) PROMOZIONE turistica: partecipazione a fiere e workshops, presenza nelle guide, nuovo depliant (Italiano, inglese, francese, tedesco), pubblicità stradale, sito internet (anche tradotto in inglese), invii regolari via dei calendari delle manifestazioni, organizzazione tours (esempio Touring Club) nuovo concorso UnImmagine per San Severino ACCOGLIENZA turistica: miglioramento materiale di accoglienza (percorsi turistici in italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco), nuova guida, miglioramento segnaletica, aggiornamento elenchi ricettività e ristorazione, invii via ai gestori settempedani dei calendari delle manifestazioni e orari di apertura dei musei, corsi di formazione per ricettività e ristorazione, nuovo ufficio turistico IAT in Piazza del Popolo per informazioni turistiche (Proloco) e vendita prodotti locali (Associazione I Tesori di San Severino) AGRICOLTURA: Promozione produzioni tipiche locali, DOC (Partecipazione alla VII Rassegna Nazionale delle Città del Vino La Selezione del Sindaco), biologico, al fine di favorire maggiore redditività alle imprese COMMERCIO: Agevolazioni creditizie, supporto per la realizzazione del Centro Commerciale Naturale ARTIGIANATO: Agevolazioni creditizie, promozione produzioni artistiche legate al territorio INDUSTRIA: Miglioramento della gestione domanda – offerta locale (Incontro tra studenti e imprenditori) GIOVANI: Bandi che favoriscano limprenditoria giovanile (esempio affitto locale comunale presso Castello al Monte) INTEGRAZIONE tra le associazioni, Consulta dellEconomia, supporto per la realizzazione di Fiere e manifestazioni (es. Mostra Attività Produttiva o La Fiera dei Tesori)

43 29 marzo Entrate e spese per investimenti

44 29 marzo Entrate per finanziare gli investimenti - Alienazioni per lo più già dettagliate in precedenza + concessioni loculi cimiteriali - Tra le altre risorse, fondi ERP e oneri di urbanizzazione - Contributi regionali in parte già confermati (circa Eu ) - Ai fini del patto di stabilità, i mutui non sono considerati come entrate effettive

45 29 marzo Spese per investimenti TITOLO II: SPESE IN CONTO CAPITALE Anni di raffronto Rendiconto Previsione definitiva Previsione Iniziale FUNZIONE 8: FUNZIONI NEL CAMPO DELLA VIABILITA' E DEI TRASPORTI FUNZIONE 1: FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE, DI GESTIONE E DI CONTROLLO FUNZIONE 6: FUNZIONI NEL SETTORE SPORTIVO E RICREATIVO FUNZIONE 10: FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE FUNZIONE 4: FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA FUNZIONE 9: FUNZIONI RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE FUNZIONE 5: FUNZIONI RELATIVE ALLA CULTURA E AI BENI CULTURALI TITOLO II: SPESE IN CONTO CAPITALE

46 29 marzo Il Piano opere pubbliche

47 29 marzo L Urbanistica Piano Regolatore Generale 1. Linee guida dellAmministrazione: città darte, valorizzazione del territorio, qualità della vita 2. Ricucitura tessuto urbano, aree di espansione secondo criteri di sviluppo concentrico al centro storico, riqualificazione aree degradate, esaltazione spazi di aggregazione sociale, basse cubature 3. Costituzione Ufficio di Piano Edilizia convenzionata ed agevolata PIP di iniziativa pubblica Realizzazione nuovi parcheggi (demolizione immobile ex-AVIS, ex- capannone mezzi ASSEM) Urbanizzazione primaria Borgo Conce Progetto di perimetrazione asta fluviale e percorso di mobilità urbana sostenibile (Legge Regionale 16/2005) Variante non sostanziale al Piano Particolareggiato del Centro Storico

48 29 marzo Conclusioni Il Bilancio previsionale dimostra grande attenzione e accuratezza nella gestione delle risorse economiche comunali, che di fatto appartengono a tutti i cittadini EQUITA e QUALITA nella gestione dei SERVIZI al cittadino Adeguata gestione e manutenzione delle proprietà IMMOBILIARI e della VIABILITA comunale TUTELA del territorio e attenzione alla SICUREZZA PROGETTUALITA in tutti i settori amministrati PIENO RISPETTO DEL PATTO PRE-ELETTORALE CON I CITTADINI E DELLE LINEE PROGRAMMATICHE ENUNCIATE

49 I CITTADINI AL PRIMO POSTO 29 marzo Amministrazione e Struttura Comunale al servizio dei cittadini

50 29 marzo Grazie per la Vostra attenzione !

51 Servizio Idrico Integrato Dlgs 152/2006 Norme in materia ambientale Art. 153: Le infrastrutture idriche di proprietà degli enti locali ai sensi dellart. 143 sono affidate in concessione duso gratuita, per tutta la durata della gestione, al gestore del servizio idrico integrato, il quale ne assume i relativi oneri nei termini previsti dalla convenzione e dal relativo disciplinare. Le immobilizzazioni, le attività e le passività relative al servizio idrico integrato, ivi compresi gli oneri connessi allammortamento dei mutui oppure i mutui stessi, al netto degli eventuali contributi a fondo perduto in conto capitale e/o i conto interessi, sono trasferite al soggetto gestore, che subentra nei relativi obblighi. Di tale trasferimento si tiene conto nella determinazione della tariffa, al fine di garantire linvarianza degli oneri per la finanza pubblica. ATO 3 (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) Marche centro – Macerata: Servizio idrico integrato gestito da Società Centro Marche Acque, S.I. Marche e Unidra ognuna nei rispettivi territori di competenza (gestore). 29 marzo


Scaricare ppt "29 marzo 20081 San Severino Marche BILANCIO PREVISIONALE 2008 – 2009 - 2010 www.comune.sanseverinomarche.mc.it www.comune.sanseverinomarche.mc.it."

Presentazioni simili


Annunci Google