La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La geografia di casa nostra 1- Il paradigma gambiano 2- La geografia per tutti (1891-1895) 3- Un breve confronto con In Alto 4- Convergenze profonde e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La geografia di casa nostra 1- Il paradigma gambiano 2- La geografia per tutti (1891-1895) 3- Un breve confronto con In Alto 4- Convergenze profonde e."— Transcript della presentazione:

1 La geografia di casa nostra 1- Il paradigma gambiano 2- La geografia per tutti ( ) 3- Un breve confronto con In Alto 4- Convergenze profonde e differenze specifiche

2 Il paradigma gambiano L. Gambi (Una geogr. per la storia, Torino 1972; Geografia e imperialismo in Italia, Bologna 1992) presenta A. Ghisleri ( ), teorico della geogr. di casa nostra* come: 1- rappresentante della prima generazione post- risorgimentale 2- oppositore del centralismo e del colonialismo italiano 3- Figura delleterodossia geografica * cfr. per una biografia essenziale G. Sircana, Ghisleri, Arcangelo in Dizionario biografico degli italiani…

3 Leterodossia di Ghisleri La proposta gambiana è ripresa da I. Caraci ( La g. it. tra 800 e 900, Genova 1982) che introduce una novità: Ghisleri, che sarebbe radicato in una tradizione tipicamente italiana, avrebbe trascinato nelle sue iniziative parte degli altri geografi. Lattenzione per La g. per tutti dove la g. di casa nostra è proposta comprova il valore civile della sua g. militante, mentre i riferimenti a Gioia, Romagnosi, Cattaneo fonderebbero il suo anticoformismo anti-accademico.

4 La geografia per tutti ( ) Arcangelo Ghisleri avvia la rubrica G. di casa nostra sostenendo Lutilità delle monografie locali Ospita G. Marinelli, F.Musoni (Resia, Slovenia e Russia), O. Marinelli (primi lavori), G. Ricchieri, G. A. Bertolini… Documenta la nascita della Rivista Geografica Italiana dalla Sezione africanista di Firenze, segnala le carovane scolastiche della Società Alpina Friulana *Rivista quindicinale prima popolare ( ) e poi illustrata ( ).

5 Un breve confronto con In Alto Anzitutto i collaboratori, docenti di g. negli Istituti tecnici. Mancherebbe Lorenzi colui che fa riferimento esplicito a la geo. di casa nostra in Studi sui tipi antropo-geografici della pianura padana, RGI, XXI (1914) G. M. In Alto I (1891), organo della SAF e non del CAI, solleva gli stessi problemi: corse in patria, dalla città alle campagne (gli alpinisti sono ancora udinesi), geografia progettuale Occioni Bonaffons ivi la guida di Udine come prova di amor patrio

6 Convergenze profonde e differenze specifiche Pacifico Valussi e Carlo Cattaneo: Notizie naturali e civili del Friuli Il Crepuscolo 1852 La fondazione dellistituto tecnico: la geografia come moderna filosofia Il modello statistico di Gerolamo Venerio ( ) e il riferimento sistematico a M. Gioia La città come principio: conoscere le proprie campagne (Guida di Udine 1887 prima della Guida del Canal del Ferro 1893) –Gambi segna lavvio di una geografia critica che dovrebbe liberarci del peso del passato. Ghisleri diventa lanticonformismo del futuro. Solo una parte del suo radicalismo è accettata: lo sguardo nazionalista è soprattutto negativo.

7 Differenze specifiche Marinelli nasce nel 1846 e muore nel 1900, Ghisleri nasce nel 1855 e muore nel Le date hanno importanza … Centralismo, colonialismo, interventismo, la politica di casa nostra dividono i marinelliani Le interpretazioni di patria e nazione non sono per natura in relazione diretta con il fascismo: divergono nel tempo profondamente.* * Gambi e Salvemini a proposito di comparti statistici e regioni. Dellambiguità del colonialismo e delle sue forme altrove.


Scaricare ppt "La geografia di casa nostra 1- Il paradigma gambiano 2- La geografia per tutti (1891-1895) 3- Un breve confronto con In Alto 4- Convergenze profonde e."

Presentazioni simili


Annunci Google