La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1948/2008 Dichiarazione Universale dei Diritti delluomo Nel 1948, perché non si ripetessero le atrocità verificatesi durante la seconda guerra mondiale,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1948/2008 Dichiarazione Universale dei Diritti delluomo Nel 1948, perché non si ripetessero le atrocità verificatesi durante la seconda guerra mondiale,"— Transcript della presentazione:

1 1948/2008 Dichiarazione Universale dei Diritti delluomo Nel 1948, perché non si ripetessero le atrocità verificatesi durante la seconda guerra mondiale, lONU e poi il Consiglio dEuropa approvarono una Carta formata da 30 articoli che salvaguardano i fondamentali diritti delle persone e la difesa dei diritti umani.

2 Art.1. Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti. Sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire in uno spirito di fraternità vicendevole. Gennaio LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

3 La speranza è essere certi che la fraternità è più grande della rivalità, che la solidarietà è più grande dell'oppressione, che la condivisione è più forte dell'egoismo, che la vita è capace di vincere la morte. Corrado Puglisi La libertà è non un dono ma una conquista; è uno stato non di riposo ma di sforzo e crescita (…) non un dato ma uno scopo (…), il prodotto lento e il risultato più alto della civiltà. Lord Acton

4 Art.2. Ognuno può avvalersi di tutti i diritti e di tutte le libertà proclamate nella presente dichiarazione, senza alcuna distinzione di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, dopinione politica o di qualsiasi altra opinione, dorigine nazionale o sociale, che derivi da fortuna, nascita o da qualsiasi altra situazione. Inoltre, non si farà alcuna distinzione basata sullo statuto politico, amministrativo o internazionale del paese o del territorio a cui una persona appartiene, sia detto territorio indipendente, sotto tutela o non autonomo, o subisca qualunque altra limitazione di sovranità. Art.3. Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della sua persona Febbraio LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

5 I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo Anonimo Lunica patria, straniero Lunica patria, straniero, è il mondo che abitiamo; un solo Caos ha prodotto tutti i mortali. Meleagro di Gadara

6 LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica Art.4. Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma. Art.5. Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o trattamento o a punizioni crudeli, inumane o degradanti. Marzo

7 La legge che comanda la tortura è una legge che dice: uomini, resistete al dolore, e se la natura ha creato in voi un inestinguibile amor proprio, se vi ha dato un alienabile diritto alla vostra difesa, io creo in voi un effetto tutto contrario, cioè un eroico odio di voi stessi, e vi comando di accusare voi medesimi, dicendo la verità anche fra gli strappamenti dei muscoli e gli slegamenti delle ossa. (Cesare Beccaria Dei delitti e delle pene)

8 LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica Art. 6. Ogni individuo ha diritto, in ogni luogo, al riconoscimento della sua personalità giuridica. Art. 7. Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto ad una eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la presente Dichiarazione come contro qualsiasi incitamento a tale discriminazione. Art. 8. Ogni individuo ha diritto ad un'effettiva possibilità di ricorso a competenti tribunali contro atti che violino i diritti fondamentali a lui riconosciuti dalla costituzione o dalla legge. Aprile

9 Leguaglianza giuridica è un istituto che connota una civiltà, una forma di stato, è unintera epoca storica. E un concetto sfuggente che in parte si sovrappone e in parte si differenzia da una nebulosa di concetti a lui vicini, come quello di giustizia. (Alberto Cerri Leguaglianza)

10 Maggio Art. 9. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente arrestato, detenuto o esiliato. Art. 10. Ogni individuo ha diritto, in posizione di piena uguaglianza, ad una equa e pubblica udienza davanti ad un tribunale indipendente e imparziale, al fine della determinazione dei suoi diritti e dei suoi doveri, nonché della fondatezza di ogni accusa penale che gli venga rivolta. Art. 12. Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua reputazione. Ogni individuo ha diritto ad essere tutelato dalla legge contro tali interferenze o lesioni. Art. 11. Ogni individuo accusato di reato è presunto innocente sino a che la sua colpevolezza non sia stata provata legalmente in un pubblico processo nel quale egli abbia avuto tutte le garanzie per la sua difesa. Nessun individuo sarà condannato per un comportamento commissivo od omissivo che, al momento in cui sia stato perpetrato, non costituisse reato secondo il diritto interno o secondo il diritto internazionale. Non potrà del pari essere inflitta alcuna pena superiore a quella applicabile al momento in cui il reato sia stato commesso. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

11 La giustizia deve essere congiunta al potere, così che ciò che è giusto possa anche aver potere, e che ciò che ha potere possa essere giusto. Blaise Pascal

12 Giugno Art. 13. Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato. Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi Paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio Paese. Art. 15. Ogni individuo ha diritto ad una cittadinanza. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente privato della sua cittadinanza, né del diritto di mutare cittadinanza. Art. 14. Ogni individuo ha diritto di cercare e di godere in altri Paesi asilo dalle persecuzioni. Questo diritto non potrà essere invocato qualora l'individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

13 La sola vera cittadinanza è quella che si estende al mondo intero. Diogene Diceva che è giusto che un gabbiano voli, essendo nato per la libertà, e che è suo dovere lasciar perdere e scavalcare tutto ciò che intralcia, che si oppone alla sua libertà, vuoi superstizioni, vuoi antiche abitudini, vuoi qualsiasi altra forma di schiavitù. Richard Bach

14 LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica Art. 16. Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all'atto del suo scioglimento. Il matrimonio potrà essere concluso soltanto con il libero e pieno consenso dei futuri coniugi. La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società e ha diritto ad essere protetta dalla società dello stato. Art. 17. Ogni individuo ha il diritto ad avere una proprietà sua personale o in comune con altri. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente privato della sua proprietà. Luglio

15 Non esiste chi picchia per amore Le cose conquistate con fatica … sono sempre le più belle La privacy è un diritto…rispettalo

16 Agosto Art. 18. Ogni persona ha diritto alla libertà di cambiare religione, come pure di manifestare la propria religione o convinzione sola o in comune, in pubblico o in privato, con linsegnamento, le pratiche, il culto e la celebrazione dei riti. Art. 19. Ogni individuo ha diritto alla libertà dopinione e despressione, il che implica il diritto di non venire disturbato a causa delle proprie opinioni e quello di cercare, ricevere e diffondere con qualunque mezzo di espressione, senza considerazione di frontiere, le informazioni e le idee. Art. 20. Ogni persona ha il diritto alla libertà di riunione e di associazione pacifica. Nessuno può essere costretto a far parte di unassociazione. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

17 LIBERTÁ D ESPRESSIONE E' nostra... la libertà di dire Che gli occhi sono fatti per guardare, La bocca per parlare, le orecchie ascoltano... Non solo musica Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli, come parole iperbole, Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile, contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento F.Moro nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia non è solo un'illusione

18 Art. 21. Ogni persona ha diritto di partecipare alla direzione degli affari pubblici del suo paese, sia direttamente, sia attraverso rappresentanti liberamente eletti. Ogni persona ha diritto ad accedere, in condizioni di uguaglianza, alle cariche pubbliche del proprio paese. La volontà del popolo è il fondamento dellautorità dei poteri pubblici; questa volontà deve essere espressa con elezioni serie, che devono aver luogo periodicamente, a suffragio universale uguale e con voto segreto o seguendo una procedura equivalente, che garantisca la libertà di voto. Art. 22. Ogni persona, in quanto membro della società, ha diritto alla sicurezza sociale; ha la facoltà di ottenere soddisfazione dei diritti economici, sociali e culturali indispensabili alla sua dignità e al libero sviluppo della sua personalità, grazie allo sforzo nazionale e alla cooperazione internazionale, tenuto conto dellorganizzazione e delle risorse dei singoli paesi. Settembre LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

19 DIRITTI POLITICI La tendenza democratica non può solo significare che un operaio manovale diventa qualificato, ma che ogni «cittadino» può diventare «governante» A.Gramsci La libertà non è star sopra un albero, non è neanche un gesto o un invenzione,la libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione G.Gaber

20 Ottobre Art. 23. Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell'impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione. Ogni individuo, senza discriminazione, ha diritto ad eguale retribuzione per eguale lavoro. Ogni individuo che lavora ha diritto ad una remunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia una esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, da altri mezzi di protezione sociale. Ogni individuo ha diritto di fondare dei sindacati e di aderirvi per la difesa dei propri interessi. Art. 24. Ogni individuo ha diritto al riposo ed allo svago, comprendendo in ciò una ragionevole limitazione delle ore di lavoro e ferie periodiche retribuite. Art. 25. Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione al vestiario, all'abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari; ed ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in ogni altro caso di perdita dei mezzi si sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà. La maternità e l'infanzia hanno diritto a speciali cure ed assistenza. Tutti i bambini nati nel matrimonio o fuori di esso, devono godere della stessa protezione sociale. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

21 Basta con la disoccupazione ed il lavoro precario!! La sicurezza è vita

22 Novembre Art.26. Ogni persona ha diritto alleducazione. Essa deve essere gratuita. Almeno per quanto riguarda linsegnamento elementare e fondamentale. Linsegnamento elementare è obbligatorio. Linsegnamento tecnico e professionale deve essere diffuso. Laccesso agli studi superiori deve essere aperto a tutti, in pena uguaglianza, in base ai meriti. Leducazione deve mirare al pieno sviluppo della personalità umana e al rafforzamento del rispetto dei diritti delluomo e delle libertà fondamentali. Essa deve favorire la comprensione, la tolleranza e lamicizia tra tutte le Nazioni e tutti i gruppi razziali o religiosi, come pure lo sviluppo delle attività delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace. I genitori hanno in primo luogo il diritto di scegliere il genere di educazione da impartire ai loro figli. Art.27. Ogni persona ha il diritto di partecipare liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico e ai benefici che ne risultano. Ognuno ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letterale o artistica di cui è autore. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

23 Una cosa so: di non sapere Aristotele "Non importa la quantità di cose che si imparano, ma la loro qualità" Proverbio Cinese Impara tutto, vedrai che poi nulla é superfluo Ugo di San Vittore L'istruzione è la più valida difesa della libertà" Carlo Cattaneo Il pensare é uno dei massimi piaceri concessi al genere umano Berthold Brecht

24 Dicembre Art.28. Ogni persona ha diritto a che, sul piano sociale e su quello internazionale, regni un ordine tale che i diritti e le libertà enunciate nella presente Dichiarazione possano trovarvi pieno sviluppo. Art.29. Lindividuo ha dei doveri nei confronti della comunità, nella quale è possibile il libero e pieno sviluppo della sua personalità. Nellesercizio dei suoi diritti e nel godimento delle sue libertà ognuno è soggetto unicamente alle limitazioni stabilite dalla legge esclusivamente allo scopo di assicurare il riconoscimento e il rispetto dei diritti e delle libertà altrui e di soddisfare alle giuste esigenze della morale, dellordine pubblico e del benessere generale in una società democratica. Tali diritti e libertà non potranno in nessun caso esercitarsi in opposizione agli scopi e ai principi delle Nazioni Unite. Art.30. Nessuna disposizione della presente Dichiarazione può essere interpretata come implicante, per uno stato, un gruppo o un individuo, un qualsiasi diritto di dedicarsi a una attività o di compiere unazione mirante alla distruzione dei diritti e delle libertà qui enunciate. LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìSabatoDomenica

25 Io c'ero. È la storia che non si è presentata all'appuntamento… Daniele Cavalera Il problema di fondo relativo ai diritti delluomo non è oggi tanto quello di giustificarli, quanto quello di proteggerli. E un problema non filosofico ma politico Norberto Bobbio


Scaricare ppt "1948/2008 Dichiarazione Universale dei Diritti delluomo Nel 1948, perché non si ripetessero le atrocità verificatesi durante la seconda guerra mondiale,"

Presentazioni simili


Annunci Google