La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PATOLOGIA Rudolf Virchow (1821 - 1902) Robert Koch (1843 - 1910)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PATOLOGIA Rudolf Virchow (1821 - 1902) Robert Koch (1843 - 1910)"— Transcript della presentazione:

1 PATOLOGIA Rudolf Virchow ( ) Robert Koch ( )

2 Come CAUSE che provocano alterazioni dello stato di salute Etiologia (Eziologia) Perché MECCANISMI che provocano alterazioni dello stato di salute PatogenesiPATOLOGIA COMEPERCHE stato di salute Scienza che si occupa del COME e del PERCHE avvenga il turbamento dello stato di salute (condizione dellorganismo che è loggetto di studio della fisiologia) TURBAMENTO DELLOMEOSTASI

3 LA NATURA DELLA MALATTIA Salute e malattia sono concetti difficili da definire SALUTE ASSENZA DI MALATTIA un individuo può essere in salute se non ci sono impedimenti alle sue funzioni o alla sua sopravvivenza. Salute come condizione o qualità dellorganismo umano che consente un funzionamento adeguato in date condizioni genetiche o ambientali. In questo caso però un organismo può essere considerato sano anche se in qualche modo è compromesso. (es., sano un individuo con la sindrome di Down) SALUTE: capacità di efficiente esecuzione delle funzioni biologiche corporee, in una vasta gamma di condizioni ambientali mutevoli.

4 STATO DI SALUTE Insieme delle condizioni e delle attività fisiche e psichiche che permettono di reagire agli stimoli sia interni che esterni e di ristabilire con rapidità la condizione fisiologica. Guarigione Ripristino CONDIZIONE OMEOSTATICA

5 Stato di Salute per lOrganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) …uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non solo lassenza di malattia o dinfermità.

6 Tulipani Rembrandt:infezione virale

7

8 SALUTE ADATTABILITA MANCANZA DI ADATTABILITA (svantaggio dal punto di vista evolutivo) MALATTIA

9 ACONDROPLASIA: arresto della crescita delle ossa lunghe non riguarda le ossa piatte - Basset hound - Giullari corti medievali

10

11 Il concetto di malattia è legato alla Specie Cecità (animali che vivono in grotta) Temperatura corporea

12 MAYA: - compressione ossa craniche - strabismo - limatura dei denti Esercito di Napoleone: nostalgia = pericolosa malattia infettiva Malatt. Razza negra (1851): tendenza a fuggire (drapetomania) 1800: masturbazione considerata una malattia (circoncisione preventiva) Il concetto di MALATTIA cambia nel corso dei secoli e a seconda dei popoli

13 Deviazione da questi limiti comporta MALATTIA ogni tessuto ha il proprio standard morfo-funzionale Facile da definirsi MALATTIA Osservata al microscopio

14 NORMALI individui liberi da malattia. Normalità non sempre significa salute. Alcune malattie si verificano con elevata frequanza nella popolazione e potrebbero essere considerate normali (es. le carie dentali) [emoglobina] sangue (g/dl) Numero soggetti Ambito di riferimento

15 Bronco normale : - epitelio ciliato - secernente muco Bronco di fumatore :- epitelio squamoso pluristatificato - perdita motilità ciliare - perdita secrez. muco Bronco patologico

16 PATOLOGIA: EZIOLOGIA studio delle cause che producono la malattia. PATOGENESI come la malattia si manifesta e si evolve. EPIDEMIOLOGIA studio del verificarsi della malattia in relazione ai possibili fattori causali (fattori coinvolti realmente causali o no?). MALATTIE descritte come monofattoriali ma quasi mai lo sono. Intervengono più fattori o cause, di cui una principale e altre secondarie o concause. Es. Mycobacterium tuberculosis non dà sempre la tubercolosi: –Stato del sistema immunitario –Dose infettiva –Livelli alimentari

17 CAUSA DETERMINANTE da sola provoca la malattia CAUSA COADIUVANTE O CONCAUSA facilita lazione di unaltra causa Rispetto alla CAUSA ORGANISMO Ricettivo: ne subisce le conseguenze Refrattario: non subisce conseguenze (es. mancanza recettori per certi virus) Resistente: meccanismi difensivi Reattivo: meccanismi difensivi molto efficienti

18 FENOMENO MORBOSO FENOMENO MORBOSO Manifestazione patologica lieve ( es. abrasione lieve dellepidermide, lieve trauma) PROCESSO MORBOSO PROCESSO MORBOSO E la somma, la correlazione tra più fenomeni morbosi (es. processo infiammatorio, febbre) STATO MORBOSO STATO MORBOSO Condizione patologica stazionaria (es. mancanza di un arto)

19 FATTORI EZIOLOGICI Concetto diffuso malattia come unentità capace di attaccare luomo dallesterno e non come una incapacità di adattamento dallinterno FATTORI ENDOGENI (es. anomalie cromosomiche che danno origine alle malattie genetiche) FATTORI ESOGENI (es. microrganismi, radiazioni ionizzanti)

20 MALATTIE GENETICHE Causate da eventi mutazionali a carico di uno o più geni che codificano proteine strutturali o enzimatiche, con la mancata sintesi o la sintesi di un prodotto abnorme che causa alterazioni di struttura o del metabolismo. (ALTERAZIONI STABILI ED EREDITABILI DEL PATRIMONIO GENETICO). MALATTIE GENETICHE: Alterazioni del patrimonio ereditario, stabili ed ereditabili. EREDITARIETA trasmissibilità (mutazioni occasionali assenti nei genitori ma trasmissibili alla prole). FAMILIARITA presenza di una alterazione trasmessa attraverso i genitori ai figli. ALTERAZIONI, MALATTIE CROMOSOMICHE alterazioni quantitative del cariotipo (numero di cromosomi abnorme o delezioni a carico di porzioni dei cromosomi).


Scaricare ppt "PATOLOGIA Rudolf Virchow (1821 - 1902) Robert Koch (1843 - 1910)"

Presentazioni simili


Annunci Google