La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fascisti nella Cucina Italiana Merel Berkelmans, Liselotte Pelle & Eva Poort Italian Language and Culture I 29 th September 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fascisti nella Cucina Italiana Merel Berkelmans, Liselotte Pelle & Eva Poort Italian Language and Culture I 29 th September 2011."— Transcript della presentazione:

1 Fascisti nella Cucina Italiana Merel Berkelmans, Liselotte Pelle & Eva Poort Italian Language and Culture I 29 th September 2011

2 Introduction Fascism Futurism Jewish kitchen

3 La Cucina Fascista ???

4 Il Fascismo I Il dominio di Mussolini (il Duce) Nessuno dovrebbe spendere più di dieci minuti al giorno a tavola Il Duce aveva modi poveri ( poor manners ) e non vuole cenare ( to dine ) in compagnia Fascisti avrebbero dovuto essere duro ( tough ) e aggressivo, con un disprezzo ( disdain ) giovanile per il comfort

5 Il fascismo II Propaganda nel 1930 ha preso di mira ( has targeted ) i nemici ( the enemies ) con certi nomi Gli Stati Uniti era una civiltà bistecca ( beefsteak ) e gli inglesi sono stati la gente cinque pasti al giorno

6 Gli Italiani Degli italiani si è detto che avevano una tendenza naturale verso il vegetarianismo, mentre la verità è che semplicemente non poteva permettersi la carne

7 Battaglia per il Grano La battaglia per il grano è stato proclamato nel luglio del è stata la prima campagna del regime di propaganda Le persone era sotto pressione ( were pressured ) per mangiare solo prodotti coltivati come riso, pesce e formaggi

8 Stime le Calorie Consumate Nel 1926: 2,954 Nel 1936: 2,476

9 Le Trattorie 1938: mostra ( exhibition ) di prodotti regionali In un villaggio molto insolito Uno che conteneva ( contained ) non meno di sette caratterizza questa trattorie locali provenienti da diverse parti d'Italia. Trattorie rappresentati città come Torino, Firenze e Napoli, ma era stata costruita in quello che era rimasto ( was left ) del Circo Massimo, dove Roma antica ha tenuto le sue corse delle bighe

10 Roma Rappresentata da una cantina vecchia ( old winery ) I visitatori hanno potuto mangiare gli spaghetti all'amatriciana, trippa di coda di bue ( tripe oxtail ) e agnello svezzati ( unweaned lamb )

11 Le Città Le città erano anche centri di innovazione gastronomica I luoghi in cui la nazione è stata effettuata e rifatto attraverso il cibo

12 La Cucina Futurista Torino come la residenza della revoluzione cucinaria

13 Filippo Tommaso Marinetti Viveva da 1876 a : Il Manifesto Futurista Ama lindustria, la guerra, il patriottismo Ha riformato per esempio larte, la poesia e la cucina

14 Fascismo e Futurismo Mussolini e Marinetti erano amici Cultura nazionale dellItalia Ma: fascismo adorava lantica Roma

15 LArte Futurista

16 La Poesia Futurista

17 La Cucina Futurista Torino: la Taverna del Santopolato e il primo ristorante futurista Nessune posate Lusa dei multipli sensi Molto importante: pasta e proibita

18 Il Menu del Ristorante Il Carneplastico: Polpettone con verdure, miele, salame simbolo di fallo Ultraverile: Laragosta, gamberetti, lingua di vitello, testicolo fritto Aroused Pig: Salame con caffè e eau de Cologne

19 La Cucina Patriottica e Anti- Fascista I pasti economici e ebraici

20 La Casalinga Rurale La Casalinga Rurale ( the Rural Housewife ) La donna ideale secondo Mussolini Cucinare pasti patriottici ( patriotic dishes ) Lomelette patriottica Rosso: pomodori Bianco: mozzarella Verde: basillico

21 Living Well in Difficult Times: How Women Face Up To Economic Crisis Fernanda Momigliano La tradizione italiana di preparare i pasti economichi ( inexpensive meals ) A causa della Wall Street crisi Un piatto elegante ma modesto: la minestra ( the first course ) Le donne della borghesia ( bougeoisie ) hanno fatto popolare i pasti contadini Maccheroni con ragù| gnocchi con burro e formaggio | risotto con zafferano

22 Il Touring Club Italiano Ha incoraggiato ( encouraged ) i loro membri a fare viaggi nella campagna Gli uomini hanno scoperto ( discovered ) molti tesori commestibili ( eatable treasures ) Hanno scritto ricettarie Gastronomic Guide to Italy del Touring Club Wandering Glutton di Paolo Monelli

23 Eating Italian Fernanda Momigliano Per incorporare la cucina ebraica ( jewish ) nella cucina italiana Prodotti come oca ( goose ) e salame e ricette come carciofi alla giuda ( jewish style artichokes ) Durante la Seconda Guerra Mondiale: la cucina ebraica è scomparsa ( disappeared ) dalla cucina italiana

24 Conclusione Negli anni 30, la cucina patriottica e la cucina ebraica sono state fatto popolare Gli italiani hanno cucinato i pasti semplici e modesti, ma deliziosi


Scaricare ppt "Fascisti nella Cucina Italiana Merel Berkelmans, Liselotte Pelle & Eva Poort Italian Language and Culture I 29 th September 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google