La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

« Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te».

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "« Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te»."— Transcript della presentazione:

1 « Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te».

2 8 DICEMBRE 2013 IMMACOLATA CONCEZIONE

3 Il mistero dell'Immacolata Concezione è fonte di luce interiore, di speranza e di conforto. In mezzo alle prove della vita e specialmente alle contraddizioni che l' uomo sperimenta dentro di sé e intorno a sé, Maria, Madre di Cristo ci dice che la Grazia è più grande del peccato,che la misericordia di Dio è più potente del male e sa trasformarlo in bene. Benedetto XVI.Angelus 8 dicembre 2010

4 DAL LIBRO DELLA GENESI Prima Lettura

5 E Dio disse Facciamo luomo a nostra immagine, a nostra somiglianza e domini sui pesci del mare ………. Dio creò luomo a sua immagine; immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò

6 Dio li benedisse e Dio disse loro:«Siate fecondi e moltiplicatevi,riempite la terra e soggiogatela, dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra>.

7 Il Signore Dio prese l uomo e lo pose nel giardino di Eden, perch é lo coltivasse e lo custodisse. Il Signore Dio diede questo comando alluomo: «Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino, 17ma dellalbero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare,perché,nel giorno in cui tu ne mangerai,certamente dovrai morire ».

8 Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: «È vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?». Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare, ma del frutto dellalbero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non dovete mangiarne e non lo dovete toccare, altrimenti morirete».

9 Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto! Anzi, Dio sa che il giorno in cui voi ne mangiaste si aprirebbero i vostri occhi e sareste come Dio, conoscendo il bene e il male».

10 Allora la donna vide che lalbero era buono da mangiare, gradevole agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anchegli ne mangiò

11 Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi

12 Dal libro della Gènesi Gen 3, Dopo che l'uomo ebbe mangiato del frutto dell'albero, 2 il Signore Dio lo chiamò e gli disse: «Dove sei?». 3 Rispose: «Ho udito la tua voce nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Riprese: «Chi ti ha fatto sapere che sei nudo? 4 Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato di non mangiare?». 5 Rispose l'uomo: «La donna che tu mi hai posto accanto mi ha dato dell'albero e io ne ho mangiato». 6 Il Signore Dio disse alla donna: «Che hai fatto?». Rispose la donna: «Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato». 7 Allora il Signore Dio disse al serpente: «Poiché hai fatto questo, maledetto tu fra tutto il bestiame e fra tutti gli animali selvatici! 8 Sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita. 9 Io porrò inimicizia fra te e la donna, fra la tua stirpe e la sua stirpe: 10 questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno». 11 Luomo chiamò sua moglie Eva, perché ella fu la madre di tutti i viventi.

13 SAN PAOLO Seconda Lettura

14 ti loderò fra le genti e canterò inni al tuo nome.

15 4Tutto ciò che è stato scritto prima di noi, è stato scritto per nostra istruzione, perché, in virtù della perseveranza e della consolazione che provengono dalle Scritture, teniamo viva la speranza.

16

17 E il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull'esempio di Cristo Gesù, perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo.

18 7Accoglietevi perciò gli uni gli altri come anche Cristo accolse voi, per la gloria di Dio. 8 Dico infatti che Cristo è diventato servitore dei circoncisi per mostrare la fedeltà di Dio nel compiere le promesse dei padri 9 le genti invece glorificano Dio per la sua misericordia, come sta scritto: Per questo ti loderò fra le genti e canterò inni al tuo nome. Le genti invece glorificano Dio per la sua misericordia, come sta scritto: Per questo ti loderò fra le genti e canterò inni al tuo nome

19 Lettera ai Romani (15,4-9), 4Tutto ciò che è stato scritto prima di noi, è stato scritto per nostra istruzione, perché, in virtù della perseveranza e della consolazione che provengono dalle Scritture, teniamo viva la speranza. 5E il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull'esempio di Cristo Gesù, 6perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo. 7Accoglietevi perciò gli uni gli altri come anche Cristo accolse voi, per la gloria di Dio. 8Dico infatti che Cristo è diventato servitore dei circoncisi per mostrare la fedeltà di Dio nel compiere le promesse dei padri; 9le genti invece glorificano Dio per la sua misericordia, come sta scritto: Per questo ti loderò fra le genti e canterò inni al tuo nome

20 VANGELO SecondoLUCA

21 In quel tempo, langelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

22 a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.

23 Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». te ».

24 A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.

25 Langelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dellAltissimo ; l Il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine

26 Allora Maria disse allangelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?».

27 Le rispose langelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dellAltissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio.

28 Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anchessa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».

29 Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E langelo si allontanò da lei.

30 Dal vangelo secondo Luca Lc 1, In quel tempo, langelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, 2 a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 3 Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». 4 A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. 5 Langelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dellAltissimo; i 6 l Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». 7 Allora Maria disse allangelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». 8 Le rispose langelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dellAltissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. 9 Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anchessa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». 10 Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E langelo si allontanò da lei.


Scaricare ppt "« Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te»."

Presentazioni simili


Annunci Google