La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Hôtel Meurice - Presentazione alla stampa internazionale Parigi 26 novembre 2002 Provincia Autonoma di Trento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Hôtel Meurice - Presentazione alla stampa internazionale Parigi 26 novembre 2002 Provincia Autonoma di Trento."— Transcript della presentazione:

1 1 Hôtel Meurice - Presentazione alla stampa internazionale Parigi 26 novembre 2002 Provincia Autonoma di Trento

2 2 Rating assegnati alla Provincia Autonoma di Trento Aa1 AA+

3 3 Benchmarking territoriale Moodys Investors Service rating superiore a quello della Repubblica Italiana (Aa2) il miglior rating assegnato in Italia il miglior rating tra le autonomie speciali Fitch Ratings rating superiore a quello della Repubblica Italiana (AA) é la prima volta che Fitch assegna un rating così alto in Italia il miglior rating tra le autonomie speciali Provincia Autonoma di Trento Aa1 / n.d. / AA+ Provincia Autonoma di Trento Aa1 / n.d. / AA+

4 4 Il merito di credito della Provincia Autonoma di Trento

5 5 Trentino: un territorio ricco e caratterizzato Trentino: un territorio ricco e caratterizzato da un sistema economico vitale

6 6 La provincia di Trento è situata allinterno della Regione Trentino Alto Adige, nel cuore dellarco alpino e al Nord-Est dellItalia. Con una posizione strategicamente vicina a Germania ed Austria, il Trentino ha storicamente intrattenuto e beneficiato di forti relazioni commerciali con lestero. Posizione geografica strategica Provincia Autonoma di Trento

7 7 Il settore manifatturiero risulta maturo e caratterizzato dallassenza di specializzazioni. E significativa la presenza di imprese dinamiche di piccole dimensioni che operano principalmente nel settore meccanico, carta, legnami, chimico, gomma, alimentare e che evidenziano un elevato livello di esportazioni. Economica dinamica e diversificata Fonte: ISTAT, Servizio Statistica PAT Il settore terziario rappresenta la componente più dinamica delleconomia trentina, con un livello di occupazione in continua espansione. Il percorso di sviluppo intrapreso dal sistema produttivo trentino ha visto negli ultimi anni un continuo ampliamento della propria base imprenditoriale. Composizione Valore Aggiunto per settore – Trentino 2000

8 8 Nel 2000 il valore aggiunto a prezzi correnti per la provincia di Trento risultava pari a circa mln di Euro, con unincidenza dell1% sul valore aggiunto registrato a livello nazionale (1.078 mld di Euro nel 2000). Lindicatore della ricchezza pro-capite risulta del 5% superiore alla media del Nord-Est e del 28% superiore rispetto alla media nazionale, mentre lindicatore della produttività del lavoro risulta del 7% superiore rispetto alla media del Nord-Est e del 9% rispetto a quello dellItalia (dati al 2000). Nel 2001, il PIL pro-capite del Trentino risulta del 17% superiore alla media UE15. La provincia di Trento beneficia di un buon livello e di una buona qualità della dotazione infrastrutturale, capace, negli ultimi anni, di sostenere gli elevati livelli di attività produttiva e quindi di ricchezza. Elevata ricchezza e produttività

9 9 Piena occupazione ed elevato tasso di attività Tasso di attività 2000 – regioni italiane Il tasso di attività della popolazione trentina si attesta tra i livelli più elevati nel panorama nazionale. Il diffuso benessere economico del Trentino é espressione di una situazione soddisfacente del mercato del lavoro. Il Trentino si presenta come unarea territoriale caratterizzata da una sostanziale piena occupazione, con livelli di disoccupazione in linea con i migliori risultati registrati dalle regioni europee economicamente più forti. Nel 2001 il tasso di disoccupazione del Trentino si attesta al livello del 3,3%, con un distacco significativo dalla media nazionale pari al 9,5%, e dalla media UE15 pari al 7,6%. Fonte: Istituto Tagliacarne

10 10 Provincia Autonoma di Trento: un unicum nazionale ed internazionale un unicum nazionale ed internazionale

11 11 La Provincia Autonoma di Trento gode di ampia autonomia legislativa, finanziaria e amministrativa. Lautonomia provinciale trova fondamento in: Eventuali progetti di modificazione dello Statuto di iniziativa governativa o parlamentare, oltre ad avvenire con legge costituzionale, devono avere obbligatoriamente il parere del Consiglio regionale e dei due Consigli provinciali. Oggi, invece, la limitata autonomia attribuita alla regioni ordinarie può essere modificata unilateralmente dallo Stato. Autonomia ampiamente garantita Accordi internazionali (accordo De Gasperi-Gruber fra Austria e Italia) uno Statuto Speciale che si fonda su accordi internazionali (approvato con legge costituzionale) una Commissione paritetica (sede istituzionale per lattuazione e lespansione dello Statuto di Autonomia) Norme di attuazione (norme attuative emanate dallo Stato e concordate con la PAT, che non sono derogabili o modificabili unilateralmente dalla legislazione ordinaria statale)

12 12 La Struttura Organizzativa e gli Assi Strategici e gli Assi Strategici

13 13 Consiglio Provinciale 35 membri (potere legislativo) Organi di Governo Giunta Provinciale (potere esecutivo) Presidente della Provincia (Lorenzo Dellai) Assessori provinciali (10) Coalizione di centro-sinistra con una maggioranza del 56% dei seggi del Consiglio. La riforma dello Statuto di autonomia operata dalla legge costituzionale n. 2 del 2001 attribuisce alla Provincia Autonoma di Trento la nuova competenza legislativa per la disciplina della propria forma di governo. La norma transitoria contenuta nella suddetta legge delinea, per le prossime elezioni dellautunno 2003, una forma di governo basata sullelezione diretta del Consiglio Provinciale su base maggioritaria, con premio di maggioranza e con contestuale elezione diretta del Presidente della Provincia. Quindi non sarà più l'elezione del Consiglio Regionale a dar vita - in via automatica - ai consigli provinciali, ma sono questi ultimi che, eletti separatamente in base a leggi provinciali distinte, costituiscono assieme il Consiglio Regionale.

14 14 Ampia titolarità di competenze

15 15 Gli Assi Strategici di Governo L'azione politica della Provincia Autonoma di Trento è fortemente incentrata su una logica di sviluppo sostenibile che nella sua accezione integra in modo sinergico le dimensioni economiche, sociali e ambientali.

16 16 Finanze provinciali: Performances e Indebitamento

17 17 La Provincia Autonoma di Trento gode di unautonomia finanziaria ad elevati standard qualitativi e quantitativi, che non ha eguali nellordinamento delle altre autonomie territoriali. I punti qualificanti lordinamento finanziario provinciale sono: compartecipazione al gettito erariale riscosso e prodotto localmente; massima estensione dellarea dei tributi compartecipati, non individuati nominativamente; clausola di garanzia sul gettito dellIVA allimportazione; espressa limitazione delle riserve allerario; certezza e costanza dei flussi di cassa afferenti le compartecipazioni della PAT al gettito dei tributi erariali; massima autonomia di entrata e di spesa; attribuzione di una quota variabile; forte e ampia autonomia impositiva; competenze esclusive per il finanziamento dei bilanci comunali; esenzione da meccanismi di perequazione sul territorio nazionale; espressa definizione delle modalità di concorso della finanza provinciale al risanamento della finanza statale; potere di collaborazione con lo Stato nellaccertamento dei tributi erariali. Autonomia finanziaria sviluppata e tutelata

18 18 Lautonomia finanziaria della Provincia Autonoma di Trento, cosi come delineata dallo Statuto di autonomia e dalle norme di attuazione, é quindi caratterizzata dai seguenti requisiti: Tali principi di autonomia sono sinonimo di una solidità finanziaria della PAT ormai riconosciuta negli anni. Certezza delle risorse Territorialità della finanza Autonomia nellutilizzo delle risorse Programmabilità delle risorse Oggettività delle relazioni Stato-Provincia Requisiti unici di autonomia finanziaria

19 19 Quadro finanziario riassuntivo

20 20 Il margine corrente della Provincia Autonoma di Trento si mantiene su livelli molto elevati, pari mediamente al 36,6% delle entrate correnti nel periodo Tale margine é atteso rimanere ad elevati livelli anche per il prossimo futuro grazie allelevata flessibilità del bilancio provinciale sia sul versante delle entrate che sul versante delle spese. Elevate e solide performances finanziarie Performance finanziarie PAT

21 21 Il grado di autonomia tributaria e finanziaria, peraltro già ad elevati livelli a fine 1997, è ulteriormente cresciuto con lintroduzione dellIRAP e delladdizionale IRPEF nel 1998 per arrivare a valori rispettivamente del 94,7% e del 97,1% nel I trasferimenti correnti sono invece pari al 2,9% delle entrate correnti a fine Elevata autonomia finanziaria e tributaria Autonomia finanziaria e tributaria PAT

22 22 La Provincia Autonoma di Trento ha la titolarità sia dei principali tributi delle regioni a statuto ordinario ed a statuto speciale che di quelli delle province a regime ordinario. Entrate diversificate e flessibili La flessibilità delle entrate provinciali deriva principalmente da: Elevata flessibilità dei tributi propri provinciali Forte ed ampia autonomia impositiva Entrate positivamente collegate alle dinamiche delleconomia locale Utilizzo strategico delle compartecipazioni provinciali ai tributi erariali Eventuali dismissioni di parte del patrimonio immobiliare e mobiliare della PAT, peraltro di considerevole entità.

23 23 La Provincia Autonoma di Trento si caratterizza per una struttura ben diversificata della propria spesa corrente in virtù delle numerose competenze di cui é ormai da anni titolare. La spesa nel settore sanitario ha rappresentato mediamente il 32% della spesa corrente provinciale nel periodo La PAT non evidenzia debito pregresso relativo a spesa sanitaria da finanziare. Lelevata flessibilità di spesa deriva, inoltre, dalla significativa incidenza della spesa in c/capitale della Provincia Autonoma di Trento sul totale della spesa, pari mediamente al 42% nel periodo Tale livello di spesa per investimenti non è riscontrabile in nessun altra regione italiana. Le azioni programmatiche intraprese dallamministrazione provinciale negli ultimi anni hanno reso la spesa per investimenti più flessibile e ne hanno accresciuto la produttività sul territorio. Spesa diversificata e flessibile

24 24 Lamministrazione provinciale ha implementato negli anni strumenti volti al reperimento di nuove risorse e al controllo e razionalizzazione della principale componente di spesa, ossia la spesa degli enti collegati alla finanza provinciale: La responsabilizzazione opera anche allinterno dellamministrazione provinciale con lindividuazione di obiettivi di finanza pubblica per la dirigenza. La Provincia Autonoma di Trento ha attuato importanti progetti per lutilizzo delle nuove tecnologie nella gestione finanziaria e contabile e per reperire nuove fonti di entrata: Inoltre, con la riforma contabile del 1999, la Provincia Autonoma di Trento é stato il primo ente pubblico in Italia a recepire nel proprio ordinamento i principi innovativi previsti dalla legge di riforma del bilancio dello Stato. Elevata qualità del management Patto di stabilità a livello provinciale per la finanza locale Tesoreria Unica provinciale Azienda Unica Provinciale per i Servizi Sanitari IVA sui consumi finali ed altre intese con lo Stato Direttive agli enti funzionali e alle agenzie Firma digitale Nuovo sistema di contabilità provinciale Mandato informatico SGR Trentina

25 25 Le ottime performance finanziarie e la continua ricchezza di risorse che lautonomia provinciale è in grado di garantire, hanno permesso alla Provincia Autonoma di Trento di autofinanziare completamente gli investimenti, con il positivo effetto di un livello di indebitamento nullo. Eventuali ricorsi allindebitamento troveranno giustificazione solo in un ottica di finanziamento delle spese di investimento relative a progetti di natura strategica ad accertata ed elevata redditività destinati ad incidere profondamente sul processo di modernizzazione e sviluppo economico del territorio provinciale e in grado di assicurare elevati ritorni fiscali al bilancio della PAT. Ai sensi della legge provinciale n. 7 del 1979, alla Provincia Autonoma di Trento non è consentita la contrazione di debito se il coefficiente del pagamento annuale totale di capitale e interessi per i debiti contratti rispetto alle entrate fiscali annuali della Provincia (escluse quelle afferenti gli esercizi pregressi e la quota variabile) risulti superiore al 20%. Assenza di Indebitamento

26 26 A fine 2001 la liquidità disponibile per la Provincia Autonoma di Trento presso la Tesoreria centrale dello Stato (Banca dItalia) corrisponde a 181,9 mln di Euro e presso il Tesoriere provinciale a 68,2 mln di Euro. Gestione ottimale della liquidità La Provincia Autonoma di Trento può disporre di ulteriori 853 mln di Euro nel 2002 come anticipazioni di cassa dal proprio Tesoriere (30% entrate tributarie). Banca dItalia Entrate da trasferimenti Entrate proprie provinciali Tesoriere(i) provinciale (max 3% entrate correnti) Delegazione di pagamento (Investitori) Altre spese provinciali Enti collegati (Tesoreria Unica provinciale)

27 27 Benchmarking territoriale

28 28 Performances finanziarie La Provincia Autonoma di Trento evidenzia delle performances finanziarie uniche nel panorama nazionale. Lelevato margine corrente evidenziato dalla PAT è anche correlato alle maggiori responsabilità dellEnte sul versante degli investimenti rispetto alle regioni ordinarie.

29 29 Autonomia finanziaria e tributaria I livelli di autonomia tributaria e finanziaria registrati dalla Provincia Autonoma di Trento sono davvero unici. Lautonomia impositiva delle regioni ordinarie delineata nel nuovo quadro costituzionale risulta ancora del tutto indeterminata e comunque direttamente dipendente da precise volontà dello Stato.

30 30 Flessibilità di spesa La spesa corrente provinciale risulta ampiamente diversificata e totalmente sotto controllo grazie ad una pluralità di azioni ed interventi dellamministrazione provinciale atti a garantire il monitoraggio ed il contenimento di tale componente di spesa nel medio-lungo periodo. Significativa è lincidenza della spesa in c/capitale della Provincia Autonoma di Trento sul totale della spesa, pari mediamente al 42% nel periodo

31 31 Indebitamento Nonostante le maggiori competenze e le conseguenti maggiori responsabilità sul versante degli investimenti rispetto alle regioni ordinarie, la PAT non ha mai avuto necessità di ricorrere allindebitamento.

32 32 I ratings della Provincia Autonoma di Trento

33 33 Rating Aa1 assegnato dalla Moodys Investors Service – outlook stabile rating superiore a quello della Repubblica Italiana (Aa2) il miglior rating assegnato in Italia lo stesso rating assegnato al Departement des Hauts-de-Seine, al Land of Nordrhein- Westfalen e alla City of Stockholm rating superiore a quello della City of Lisbon, della Région Champagne-Ardenne e del Land of Brandenburg Rating AA+ assegnato dalla Fitch Ratings – outlook stabile rating superiore a quello della Repubblica Italiana (AA) é la prima volta che Fitch assegna un rating cosi alto in Italia rating superiore a quello della City of Barcelona e dellAutonomous Community of Madrid PAT: tra i migliori emittenti a livello internazionale


Scaricare ppt "1 Hôtel Meurice - Presentazione alla stampa internazionale Parigi 26 novembre 2002 Provincia Autonoma di Trento."

Presentazioni simili


Annunci Google