La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il «sistema» delle fonti regionali 1948 Statuto «speciale» = legge costituzionale «ordinario» = legge statale rinforzata Legge regionale potestà esclusiva.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il «sistema» delle fonti regionali 1948 Statuto «speciale» = legge costituzionale «ordinario» = legge statale rinforzata Legge regionale potestà esclusiva."— Transcript della presentazione:

1 Il «sistema» delle fonti regionali 1948 Statuto «speciale» = legge costituzionale «ordinario» = legge statale rinforzata Legge regionale potestà esclusiva potestà concorrente potestà dattuazione Regolamento regionale Consiglio regionale

2 STATUTO FRIULI-VENEZIA GIULIA (l. cost. 1/1963) Art. 4 principi generali dellordinamento giuridico norme fondamentali delle riforme economico-sociali interessi nazionali In armonia con la Costituzione, con i principi generali dellordinamento giuridico della Repubblica, con le norme fondamentali delle riforme economico-sociali e con gli obblighi internazionali dello Stato, nonché nel rispetto degli interessi nazionali e di quelli delle altre Regioni, la Regione ha potestà legislativa nelle seguenti materie: 1) ordinamento degli Uffici e degli Enti dipendenti dalla Regione e stato giuridico ed economico del personale ad essi addetto; 1 bis) ordinamento degli enti locali e delle relative circoscrizioni; 2) agricoltura e foreste, bonifiche, ordinamento delle minime unità culturali e ricomposizione fondiaria, irrigazione, opere di miglioramento agrario e fondiario, zootecnia, ittica, economia montana, corpo forestale; 3) caccia e pesca; 4) usi civici; 5) impianto e tenuta dei libri fondiari; 6) industria e commercio; 7) artigianato; 8) mercati e fiere; interesse locale e regionale 9) viabilità, acquedotti e lavori pubblici di interesse locale e regionale;

3 Limiti della legge regionale legittimità merito Corte cost. Parlamento Interesse nazionale territorio materia principi fondamentali obblighi internazionali Competenza concorrente Leggi statali

4 Art. 117 Cost principî fondamentali l'interesse nazionale «La Regione emana per le seguenti materie norme legislative nei limiti dei principî fondamentali stabiliti dalle leggi dello Stato, sempreché le norme stesse non siano in contrasto con l'interesse nazionale e con quello di altre Regioni: --- fiere e mercati; beneficenza pubblica ed assistenza sanitaria ed ospedaliera; istruzione artigiana e professionale e assistenza scolastica; musei e biblioteche di enti locali; urbanistica; turismo ed industria alberghiera; tranvie e linee automobilistiche di interesse regionale; viabilità, acquedotti e lavori pubblici di interesse regionale; --- agricoltura e foreste; artigianato; altre materie indicate da leggi costituzionali. Le leggi della Repubblica possono demandare alla Regione il potere di emanare norme per la loro attuazione.» Competenza concorrente Limite di merito

5 Limiti della legge regionale legittimità merito Corte cost. Parlamento Interesse nazionale territorio materia Statuto speciale principi obblighi internazionali Competenza esclusiva generali dellord.giur. fondamentali delle grandi riforme Leggi statali

6 Potestà dattuazione – Cost Art emanare norme per la loro attuazione Le leggi della Repubblica possono demandare alla Regione il potere di emanare norme per la loro attuazione. Art. 118 funzioni amministrative Spettano alla Regione le funzioni amministrative per le materie elencate nel precedente articolo, salvo quelle di interesse esclusivamente locale, che possono essere attribuite dalle leggi della Repubblica alle Provincie, ai Comuni o ad altri enti locali. delegare Lo Stato può con legge delegare alla Regione l'esercizio di altre funzioni amministrative. Norme di attuazione Principio di «parallelismo» tra le funzioni Delega di funzioni amministrative

7 Potestà dattuazione – Statuto Friuli-VG Art. 6 La Regione ha facoltà di adeguare alle sue particolari esigenze le disposizioni delle leggi della Repubblica, emanando norme di integrazione e di attuazione nelle seguenti materie: 1) scuole materne; istruzione elementare; media; classica; scientifica; magistrale; tecnica ed artistica; 2) lavoro, previdenza e assistenza sociale; 3) antichità e belle arti, tutela del paesaggio, della flora e della fauna, oltre che nelle altre materie per le quali le leggi dello Stato attribuiscano alla Regione questa facoltà.


Scaricare ppt "Il «sistema» delle fonti regionali 1948 Statuto «speciale» = legge costituzionale «ordinario» = legge statale rinforzata Legge regionale potestà esclusiva."

Presentazioni simili


Annunci Google