La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition).

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition)."— Transcript della presentazione:

1 SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition)

2 Lacronimo SCADA Supervisory Control And Data Acquisition Lacronimo SCADA sta per Supervisory Control And Data Acquisition ed è nientaltro che lenumerazione delle tre funzionalità principali realizzate dai sistemi di supervisione e controllo: supervisione, controllo e acquisizione dati.

3 scada Le caratteristiche di un sistema SCADA possono essere così riassunte: La possibilitò di acquisire dati dal campo, eseguendo elaborazioni quali il calcolo di medie La funzione di modifica dei parametri di lavorazione, ad esempio il set point di temperatura inuna cella frigorifera. La possibilità di gestire allarmi, Presentare uninterfaccia operatore che mostri in maniera chiara lo stato di funzionamento dellintero sistema, che consenta lintroduzione di parametri di lavorazione e la gestione di situazione di allarme.

4 Scada e industria integrata I pacchetti scada integrandosi con SW di più alto livello (ERP) consentono la gestione automatica della fabbrica

5 Erp LERP (Enterprise Resource Planning) LERP (Enterprise Resource Planning) è un sistema applicativo gestionale in grado di riunificare la visione e la gestione di tutte le attività di unimpresa realizzando una totale integrazione di tutti i processi.

6 Analisi delle funzioni svolte da uno SCADA

7 Lacquisizione dati consente la conoscenza dello stato in cui si trova il processo e determina lazione di controllo esercitata per mezzo della variazione di parametri caratteristici del processo. In questo senso acquisizione dati scambio dati in entrambe le direzioni acquisizione dati significa in realtà scambio dati in entrambe le direzioni :dal processo verso il sistema e viceversa. Lacquisizione dati

8 Supervisione losservazione dello stato La supervisione è la funzione per mezzo della quale un sistema SCADA rende possibile losservazione dello stato e dellevoluzione degli stati di un processo controllato.

9 Controllo prendere decisioni La funzione di controllo rappresenta la capacita di un sistema di prendere decisioni relative allevoluzione dello stato del processo controllato in funzione dellevoluzione del processo medesimo.

10 Realtime realtime con ritardi trascurabili Il termine realtime si riferisce alla capacità del sistema di reagire alle sollecitazioni del processo con ritardi trascurabili rispetto alla dinamica evolutiva del processo medesimo. Allo stesso tempo la reazione del sistema deve essere caratterizzata da tempi di elaborazione compatibili con quelli imposti dagli obiettivi del controllo.

11 Classificazione in base alla qualità delle informazioni digitale informazioni di tipo digitale analogico informazioni di tipo analogico tipo impulsivo informazioni di tipo impulsivo (es. contatori veloci, registri ad accumulo) tipo complesso informazioni di tipo complesso ( es. dati che arrivano da un Bus)

12 programmazione C o BASIC Ambiente di programmazione a basso livello. Quasi tutti i pacchetti di sviluppo SCADA mettono a disposizione un linguaggio di programmazione (molto spesso un subset del C o BASIC) che permette la creazione di funzioni ad hoc non disponibili in modo nativo nel pacchetto.

13 Regole Vista la flessibilità messa a disposizione da questi ambienti di sviluppo è necessario seguire poche e semplici regole di progettazione che, se osservate, permettono di ottenere un sistema SCADA effettivamente utile.

14

15

16

17

18 MOVICON SCADA Per aprire un nuovo progetto cliccare su small business project

19 Dopo è necessario cliccare nuova risorsa e quindi su sinottico per aprire un nuovo sinottico Si apre un ambiente di lavoro con due piani: 1.piano oggetti 2.piano disegno si può commutare da uno a laltro con F5 / F6

20 A questo punto è possibile inserire oggetti predefiniti o forme geometriche che è possibile associare alle variabili. Per aprire un sinottico allavvio è necessario dal menù FINESTRE, salvare con il nome Main ATTENZIONE A RISPETTARE LE MAIUSCOLE E LE MINUSCOLE!!

21 GESTIONE DEL DRIVER DI COMUNICAZIONE SELEZIONARE IL DRIVER PER LS200 OSSIA Siemens PPI (Serie S7-200)

22 driver L'incarico del driver ha la necessità di conoscere dove andare a leggere o scrivere i dati del dispositivo collegato nelle aree di memoria del supervisore. All'incarico del driver può essere richiesto di associare i dati del dispositivo collegato: 1. direttamente nelle aree di memoria di Movicon Absolute 2. oppure nel Database delle Variabili Variable.

23 Task type IL TASK TYPE è importante perchè per esempio una variabile duscita settata Input Input può leggere le variazioni dovute al programma del plc Output Output può modificare le uscite dal plc ma non può leggere le variazioni dovute al programma del plc Input/output Input/output entrambe le possibilità

24 E necessario impostare task name: uno task type task type: input/output indirizzo: Conviene partire da 0 e poi in successione indirizzare le altre variabili numero della stazione: 2 data area: Discrete Output start address: dipende dal dato da leggere nel PLC, ad esempio: dicendo 0 legge le prime 8 uscite o i primi 8 ingressi data format: byte (che ovviamente permette di gestire anche i bit) quantity: 1 byte

25 Ora da risorse DB variabili o con Alt+F8 si possono inserire le variabili. In figura è stata inserita una variabile di tipo Output

26 Inseriamo ora un pulsante nel sinottico e clicchiamo su proprietà

27 Toggle Variabile Questo comando consentirà durante lelaborazione runtime di negare il valore sulla variabile associata, secondo il valore di default stabilito Ad esempio, se si vuole negare lo stato della variabile di tipo Bit denominata START_PF, nella casella di editazione andrà scritto START_PF,1. Ad ogni esecuzione del comando, se la variabile è a zero andrà a uno, se a uno andrà a zero.

28 Inseriamo ora nel piano disegno due cerchi a quello più interno modifichiamo il colore si sfondo rendendolo giallo

29 Entriamo ora in Esecuzione – Visibilità e associamolo alla variabile VAR00001 valore 0 tolleranza = 0

30 Allattivazione del pulsante si alternerà laccensione delloggetto come in figura

31 esercizio Inserire un secondo pulsante e una seconda lampada comandata da una VAR00002 (progetto zero)


Scaricare ppt "SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition)."

Presentazioni simili


Annunci Google