La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Primo rinascimento. Verso il 1400 troviamo in tutta Europa una fresca società di banchieri e mercanti. Società più materialista, che ha più interessi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Primo rinascimento. Verso il 1400 troviamo in tutta Europa una fresca società di banchieri e mercanti. Società più materialista, che ha più interessi."— Transcript della presentazione:

1 Primo rinascimento

2 Verso il 1400 troviamo in tutta Europa una fresca società di banchieri e mercanti. Società più materialista, che ha più interessi terreni che celesti. Questa società ha fiducia nella propria intelligenza e un desiderio sfrenato e spregiudicato di vivere. In occidente nel 400 si stava consolidando un uomo nuovo: più intraprendente e più sicuro di sé, delle proprie risorse, iniziative e capacità creative. Si sentiva lunico padrone del proprio destino, per questo accumulava ricchezze e benessere, ma principalmente si adoperava a creare una nuova cultura, una nuova civiltà a misura duomo. Questi doveva essere al centro delluniverso, quanto era convinto di poter imbrigliare il mondo col solo uso della propria intelligenza. il Rinascimento fu nominato più avanti in questo mondo in quanto era visto come un tentativo di far rinascere a nuova vita il mondo passato.

3 Nel 1400 nacque un nuovo modo di intendere e fare arte, basato su diversi elementi che rinnovarono tutte le espressioni artistiche: - la nascita della prospettiva e dei colori sfumati; - la ricerca di proporzioni perfette; - lo studio approfondito della figura umana, applicato anche come regola di bellezza e perfezione.

4 Possiamo scomporre il Rinascimento in due particolari datazioni: il 400 e il 500. Nel 1400 si sviluppò in Italia e in particolar modo a Firenze, Mantova, Urbino e Ferrara, mentre nel 1500 a Roma e Venezia. Le Signorie (come Strozzi, Pitti, Medici e Visconti), e non solo, si trasformarono in veri focolai di cultura. Signori, duchi e papi facevo a gara nel farsi abbellire i palazzi, quale simbolo di prestigio, investendo in arte e sui migliori e pi ù famosi artisti come, per menzionarne qualcuno, Brunelleschi, Donatello e Masaccio. Di questi, forse il pi ù ingegnoso fu Filippo Brunelleschi. A lui dobbiamo lnvenzione della prospettiva e lnvenzione dellarchitettura rinascimentale.prospettiva

5 Brunelleschi Filippo Brunelleschi, (Firenze, 1377, 15 aprile 1446), è stato un architetto, ingegnere, scultore, orafo e scenografo italiano del Rinascimento.Firenze aprile1446architettoingegnerescultoreorafo scenografoitalianoRinascimento Fu uno dei tre primi grandi iniziatori del Rinascimento fiorentino con Donatello e Masaccio.Rinascimento fiorentinoDonatelloMasaccio In particolare a lui si deve l'invenzione della prospettiva a punto unico di fuga,prospettiva si dedicò principalmente all'architettura, costruendo, quasi esclusivamente a Firenze, edifici che fecero scuola. Tra questi spicca la cupola di Santa Maria del Fiore.architetturaFirenzecupola di Santa Maria del Fiore Con Brunelleschi nacque la figura dell'architetto moderno che, come i capomastri medievali, ha anche un ruolo consapevole nella fase progettuale

6

7 Donatello Donatello, vero nome Donato di Niccolò di Betto Bardi (Firenze, Firenze, 13 dicembre 1466), è stato uno scultore, orafo e disegnatore italiano.Firenze1386Firenze13 dicembre1466 scultoreorafodisegnatoreitaliano Con la sua lunghissima carriera fu uno dei tre padri del Rinascimento fiorentino, oltre che uno dei più celebrati scultori di tutti i tempi. Rinascimento fiorentino Inventò lo stile "stiacciato", basato su minime variazioni millimetriche degli spessori,stiacciato padroneggiò le più disparate tecniche e materiali (marmo, pietra serena, bronzo, legno, terracotta).marmo pietra serenabronzolegnoterracotta Si dedicò anche al disegno, fornendo i modelli ad esempio per alcune vetrate del Duomo di Firenze.Particolare fu la sua capacità di infondere umanità alle opere.Duomo di Firenze

8

9

10 Masaccio Masaccio, soprannome di Tommaso di ser Giovanni di Mone Cassai (Castel San Giovanni, 21 dicembre Roma, estate 1428), è stato un pittore italiano.Castel San Giovanni21 dicembre1401 Romaestate1428pittoreitaliano Fu uno degli iniziatori del Rinascimento a Firenze, rinnovando la pittura secondo una nuova visione rigorosa, che rifiutava gli eccessi decorativi.RinascimentoFirenzepittura Partendo dalla pittura volumetrica di Giotto, con la costruzione prospettica, inserì le figure in architetture e paesaggi credibili, modellandole attraverso l'uso del chiaroscuro.Giotto chiaroscuro

11

12


Scaricare ppt "Primo rinascimento. Verso il 1400 troviamo in tutta Europa una fresca società di banchieri e mercanti. Società più materialista, che ha più interessi."

Presentazioni simili


Annunci Google