La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Bilancio di previsione rappresenta uno strumento vitale ed unico per programmare, gestire e controllare lattività dellEnte, attribuendo ai progetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Bilancio di previsione rappresenta uno strumento vitale ed unico per programmare, gestire e controllare lattività dellEnte, attribuendo ai progetti."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Il Bilancio di previsione rappresenta uno strumento vitale ed unico per programmare, gestire e controllare lattività dellEnte, attribuendo ai progetti individuati le necessarie risorse. BILANCIO 2010

4 Il quadro normativo Le principali disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale sono contenute nella legge finanziaria. I riferimenti normativi sono: - Decreto Legge n. 112/2008, definito il decreto di anticipazione della Legge Finanziaria 2009, convertito con la Legge n. 133/2008; - Legge n. 191/2009 Legge Finanziaria 2010; - Circolare del Ministero dellEconomia e delle Finanze n.15

5 Obiettivi di finanza pubblica Patto di Stabilità Ambito soggettivo Province, Comuni con più abitanti, in prospettiva i soggetti affidatari diretti di servizi pubblici locali Obiettivi di miglioramento – percentuali da applicare enti virtuosi 2007 e saldo finanziario 2007 negativo: - province: 62% (anno 2010), 125% (2011) e 125% (2012) Criterio competenza mista Somma algebrica degli importi risultanti dalla differenza tra accertamenti e impegni, per la parte corrente, e dalla differenza tra incassi e pagamenti per la parte in conto capitale, al netto delle entrate derivanti dalla riscossione di crediti e delle spese derivanti dalla concessione di crediti. Saldo programmatico 2010/2012 enti con saldo finanziario 2007 negativo: saldo finanziario 2007, migliorato dell'importo risultante dall'applicazione delle seguenti percentuali:62% (anno 2010), 125% (2011) e 125% (2012) Coerenza del bilancio di previsione Il bilancio di previsione deve essere approvato iscrivendo le previsioni di entrata e spesa di parte corrente in misura tale che, unitamente alle previsioni dei flussi di cassa di entrate e spese di parte capitale, al netto delle riscossioni e delle concessioni di crediti, sia garantito il rispetto delle regole che disciplinano il patto Sanzioni enti inadempienti a) taglio 5% contributi ordinari b) limite impegni delle spese correnti c) impossibilità di ricorrere all'indebitamento per gli investimenti d) divieto di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e) riduzione 30% indennità e gettoni amministratori locali

6 Obiettivi di finanza pubblica Patto di Stabilità SALDO FINANZIARIO MISTO ANNO 2007 ENTRATE ACCERTAMENTI 2007 TITOLO I TITOLO II TITOLO III ENTRATEINCASSI TITOLO IV (-) entrate da crediti tit.4 cat.6 - ENTRATE FINALI SPESA IMPEGNI 2007 TITOLO I SPESAPAGAMENTI TITOLO II (-) spese da crediti tit 2 int.10 - SPESE FINALI SALDO- 362 IMPORTO MANOVRA ANNO OBIETTIVO SALDO FINANZIARIO MISTO ANNO

7 Il Bilancio di Previsione 2010 ENTRATE CompetenzaSPESE Competenza Titolo I – Entrate Tributarie ,00Titolo I – Spese correnti ,00 Titolo II – Entrate derivanti da contributi e trasferimenti ,00Titolo II – Spese in Conto Capitale ,00 Titolo III – Entrate Extratributarie ,00 Titolo IV – Entrate derivanti da alienazioni, da trasferimenti di capitale e da riscossioni di crediti ,00 Titolo V – Entrate derivanti da accensione di prestiti ,00 Titolo III – Spese per rimborso di prestiti ,00 Titolo VI – Entrate derivanti da servizi per conto terzi ,00 Titolo IV – Spese per servizi per conto di terzi ,00 TOTALE ,00 TOTALE ,00 Avanzo di Amministrazione ,00Disavanzo di Amministrazione - Totale complessivo ENTRATE ,00 Totale complessivo SPESE ,00

8 La classificazione delle Entrate Correnti LEntrata corrente per lanno 2010 è stimata in Euro ,00 del 22,21% Le entrate correnti calano del 22,21% rispetto allaccertato Il calo è da attribuire alle risorse che entrano da altri soggetti (Stato, Regione ed altri). REGIONE ABRUZZO

9 Entrate Tributarie Le entrate tributarie rappresentano sempre la principale fonte di risorse per la provincia Rappresenta il 61,56% di tutta lentrata Corrente ed è relativa a: 1) ai consumi "non domestici" di energia elettrica 2) alla iscrizione e circolazione dei veicoli 3) all'ambiente, in forma di addizionale alla tassa comunale rifiuti 4) Compartecipazione al gettito Irpef.

10 Entrate C/Capitale Alienazione di beni Nel corso dellanno 2010 si intendono alienare beni patrimoniali per un ammontare di ,00. I trasferimenti in conto capitale I trasferimenti finalizzati ad investimenti in conto capitale per il 2010 ammontano ad ,00 e precisamente: - Finanziamento da parte della Regione Abruzzo per ,00; - Finanziamento da parte dello Stato per ,00; - Finanziamento da parte di altri Enti pubblici per ,00; - Finanziamento da parte di altri soggetti per ,00.

11 Entrate C/Capitale DATI RELATIVI AD ACCENSIONI E RIMBORSO DI PRESTITI EVOLUZIONE INDEBITAMENTO

12 Il bilancio 2010 della Provincia di Teramo La spesa corrente ammonta a ,00 La spesa in conto capitale (spese per la realizzazione di investimenti) ammonta ad ,00. Le spese per rimborso prestiti ammontano a ,00 I restanti ,00 sono rappresentati da partite compensative, quali i servizi per conto terzi. ANNO 2010

13 La classificazione delle Spese per Funzioni Il totale delle risorse, pari ad ,00, è destinato come segue: ,00 allerogazione dei servizi ed allattuazione degli interventi e iniziative che non hanno carattere di investimento; ,00 al rimborso dei mutui (capitale e interessi); ,00 al finanziamento degli investimenti.

14 Spese Correnti per Interventi La spesa corrente può essere rappresentata in base alla tipologia economica delle spese da sostenere: le retribuzioni del personale, lacquisto di beni di consumo e di prestazioni di servizio, gli interessi passivi e lonere di restituzione dei mutui, i contributi da erogare a terzi, le imposte, i costi per luso di beni, quali gli affitti. Come le Entrate correnti bilanciano le Spese correnti

15 Spese di Investimento per Settori di Intervento Le risorse previste per gli investimenti sono di ,00. Al settore Viabilità viene destinata una parte consistente del Piano investimenti 2010, pari a ,00. Seguono il settore della Scuola e gli interventi sugli edifici provinciali. Come le Entrate per Investimenti bilanciano le Spese per Investimenti

16 Spesa a Confronto

17 LO STATO DI SALUTE DEL NOSTRO ENTE * VALORI IN EURO INDICI DELLE ENTRATE INDICATORIRAPPORTO assestato 2010 AUTONOMIA FINANZIARIA ENTRATE TRIB. + EXTRATRIB. ENTRATE CORRENTI 68,43 % 56,62 %71,30 % AUTONOMIA IMPOSITIVA ENTRATE TRIBUTARIE ENTRATE CORRENTI 61,13 % 48,31 % 61,56 % PRESSIONE TRIBUTARIA* ENTRATE TRIBUTARIE POPOLAZIONE 94,6188,18 86,94

18 LO STATO DI SALUTE DEL NOSTRO ENTE INDICI DELLE SPESE * VALORI IN EURO

19 LO STATO DI SALUTE DEL NOSTRO ENTE GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Il Bilancio di previsione rappresenta uno strumento vitale ed unico per programmare, gestire e controllare lattività dellEnte, attribuendo ai progetti."

Presentazioni simili


Annunci Google