La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Irene Allegranti e Laura Viola Tutors : Lara Odorizzi Cristina Ress 20 SETTEMBRE 2010 PRESENTAZIONE FINE STAGE FONDAZIONE BRUNO KESSLER, POVO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Irene Allegranti e Laura Viola Tutors : Lara Odorizzi Cristina Ress 20 SETTEMBRE 2010 PRESENTAZIONE FINE STAGE FONDAZIONE BRUNO KESSLER, POVO."— Transcript della presentazione:

1 Irene Allegranti e Laura Viola Tutors : Lara Odorizzi Cristina Ress 20 SETTEMBRE 2010 PRESENTAZIONE FINE STAGE FONDAZIONE BRUNO KESSLER, POVO

2 I BioMEMS sono sistemi elettro-meccanici fabbricati su micro scala e applicati a diversi settori biotecnologici: agroalimentare, ambientale, farmaceutico e biomedicale. CLEAN ROOM di FBK: Laboratorio di microfabbricazione

3 Riduce il volume del reagente utilizzato ed i relativi costi; Riduce i tempi di analisi; Permette di ottenere sistemi portatili (es. point of care diagnostics); Potenziale utilizzo sia in-vitro che in-vivo; Permette al sensore di godere di una maggiore sensibilità verso specifiche biomolecole di interesse;

4 1. Piattaforma integrata per elettroporazione cellulare; 2. Sensore di impedenza per la valutazione della biomassa; 3. PDMS: materiale polimerico per sistemi Lab On a Chip (LOC ).

5 Possibilitá di : seguire levento di EP nel tempo e nello spazio; transfettare soluzioni diverse in aree specifiche del chip. Dispositivo Bio-MEMS per cellule in adesione Metodo tradizionale con cellule in sospensione

6

7 Il Saccharomyces cerevisiae è il lievito più comunemente utilizzato per la fermentazione del pane, del vino e della birra. Si riproduce per gemmazione e tale processo avviene in tempi molto rapidi. Colture di lievito sono state fatte crescere in provetta, in terreno ricco YPD, ed incubate a 28°C. Il microsistema e dotato di una cameretta di contenimento per il campione da analizzare. Multi-Parametric Monitoring System (MPMS) for agrofood applications.

8 È una misura elettrica e rappresenta lopposizione al passaggio di corrente. Viene ottenuta collegando il chip ad un analizzatore di impedenza (4192A IMPEDANCE ANALYZER). Questo registra il passaggio di corrente e grazie ad unequazione fisica il computer estrapola una curva. Campioni analizzati: - microbeads in polistirene da 5 e 10 µm di diametro per eliminare la variabile replicazione.

9 Esempio: beads da 10 µm La resistivita dipende sensibilmente dalla concentrazione del campione Stabilizzazione del segnale dopo circa 1.5 h Stabilizzazione

10 Miscela soluzione semiliquida (PREPOLIMERO : INDURENTE) Degassaggio sotto vuoto Deposizione del PDMS su 2 supporti: fetta di silicio semplice e fetta master (FOTOLITOGRAFATA) Prepolimerizzazione (80°C, 10ca.) Adesione dello strato-membrana sullo strato strutturato dal master Termine polimerizzazione (100°C, 20ca.) Pratica fori dentrata e uscita fluidi Cutting singole strutture Integrazione nel sistema appropriato (fissaggio con gocce del polimero)

11 GRAZIE PER LATTENZIONE! Irene Allegranti e Laura Viola


Scaricare ppt "Irene Allegranti e Laura Viola Tutors : Lara Odorizzi Cristina Ress 20 SETTEMBRE 2010 PRESENTAZIONE FINE STAGE FONDAZIONE BRUNO KESSLER, POVO."

Presentazioni simili


Annunci Google