La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Filosofia e Politica Istituto Magistrale Statale di Rieti Elena Principessa di Napoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Filosofia e Politica Istituto Magistrale Statale di Rieti Elena Principessa di Napoli."— Transcript della presentazione:

1 Filosofia e Politica Istituto Magistrale Statale di Rieti Elena Principessa di Napoli

2 Che cosa è la Politica ? Analizziamo 5 modelli di risposta ricavati sia da singoli pensatori che da ideologie. La Politica è un prodotto delleconomia. La Politica è forza di comando e di difesa. La Politica è uno strumento per laffermazione della razza. La Politica è obbedienza alla verità. La Politica è agire.

3 La Politica è un prodotto delleconomia. 1.1 Il potere politico dipende dallorganizzazione economica della società. Il potere politico è quindi il prodotto della società e in particolare della classe sociale in essa dominante sul piano economico e sociale. Lo Stato è il risultato dello sviluppo delle forze produttive e della classe sociale che ne dominano le dinamiche.

4 La Politica è un prodotto delleconomia. 1.2 Marx e Engels sostengono la fine della società capitalista e dello Stato stesso con il crollo della classe sociale più forte, la borghesia, da parte dei proletari. Essi considerano la dittatura del proletariato come una forma transitoria di potere centralizzato, in vista dellaffermazione di una società comunista.

5 La Politica è un prodotto delleconomia. 1.3 Per lacquisizione del potere politico, da parte dei proletari, si sono affermate nel corso della fine dell800 due vie: La via rivoluzionaria. Graduali riforme politiche e sociali.

6 La Politica è un prodotto delleconomia. 1.4 Con la Rivoluzione russa del 1917 la via rivoluzionaria diventa la più convincente. Lo Stato, secondo i due filosofi, dovrà prima essere rafforzato con la dittatura comunista, poi eliminato gradualmente.

7 La Politica è un prodotto delleconomia. 1.5 Con laffermazione del comunismo, leliminazione delle classi sociali e quindi della borghesia, il potere politico si concentra nelle mani del proletariato.

8 La Politica è forza di comando e di difesa. 2.1 Lo Stato è dotato di una sua specificità e autonomia. Questa specificità gli deriva da alcune questioni che da sempre hanno preoccupato luomo: difendere la propria vita da pericoli esterni e interni al gruppo di appartenenza. Per questo si può affermare che i filosofi che sostengono questa prospettiva (Max Weber) vedono alla base dello Stato una problematica esistenziale fondamentale per luomo.

9 La Politica è forza di comando e di difesa. 2.2 È la paura della morte che spinge gli uomini ad unirsi e accettare di stringere un patto tra loro. La politica diventa quindi una vera e propria forza di difesa a cui tutti i membri di un gruppo e di una società guardano per vedersi tutelati nei propri diritti.

10 La Politica è forza di comando e di difesa. 2.3 Questa prospettiva non accetta la fine dello Stato, come la filosofia di Marx, ma, al contrario, un suo rafforzamento, sia amministrativo che burocratico, arrivando a sostenere lidea che lo Stato deve essere perennemente presente nella vita di ogni uomo che vive in forma associata. La forza dello Stato è quindi considerata in ogni caso legittima.

11 La Politica è segnata dalla dialettica amico-nemico. 2.4 La politica può essere spiegata come un tipo di relazione che prende vita al fine di garantire la stabilità tra gruppi amici e sviluppare ostilità verso gruppi nemici. Lautore di questa ipotesi è Carl Schmitt che in una sua opera del 1927 afferma che in una situazione limite come in caso di pericolo di vita, gli uomini tendono a stabilire forti relazioni tra associati per contrapporsi al nemico.

12 La Politica è segnata dalla dialettica amico-nemico. 2.5 Operare contro il nemico e saldare relazioni amicali è quel tipo di attività sociale che ha generato e che si trova alla base dello sviluppo della politica.

13 La Politica è uno strumento per laffermazione della razza. 4.1 La politica diventa lo strumento con il quale affermare una precisa ideologia che in questo caso sostiene il primato della razza. La Decadenza della civiltà occidentale viene spiegata da alcuni come il risultato di una degenerazione della razza. Arthur de Gobineau nel 1853 sostenne proprio questa tesi. La via duscita è la purificazione della razza, leliminazione di ogni forma di mescolanza di sangue, la messa in atto di processi di selezione per la nascita di una nuova razza.

14 La Politica è uno strumento per laffermazione della razza. 4.2 Fu soprattutto il movimento nazionalsocilista a trasformare lantisemitismo e il razzismo in un vero e proprio progetto etico – politico che trova nellopera Mein Kamp (La mia battaglia di A. Hitler, i suoi principi costitutivi.

15 La Politica è obbedienza alla verità. 5.1 È un modello che mette in discussione lidea che il potere politico sia collegato alla forza intesa come coercizione fisica. È un modello che affonda le sue radici nel mondo orientale e antico. Si tratta di promuovere lidea che luomo è legato alla sua realtà trascendente che non deve negare, pena la trasformazione del mondo in una giungla senza regole.

16 La Politica è obbedienza alla verità. 5.2 La vera forza delluomo non è quella fisica ma quella dello spirito. Il comando non è basato sulla forza fisica ma sulla forza della ragione. Lobbedire non è basato sulla paura ma sulladesione a dei principi. La politica è una sorta di ascesi a cui tendere. La politica non è un mezzo qualsiasi, ma mezzo buono per ottenere fini positivi.

17 La Politica è agire di concerto. 6.1 La politica è il risultato della scelta libera delluomo basata sulla ragione. Il riferimento alluso della ragione è essenziale. Il fine dello Stato è il bene della persona, non di una collettività che assorbe lindividuo. La persona è rispettata nella sua singolarità e irripetibilità.

18 Un modello, un fattore, un autore ! Politica legata allEconomia Politica legata alla forza Politica legata ai rapporti di sangue Politica legata alla vita spirituale Politica legata al rapporto amico-nemico Karl marx Max Weber Carl Schimitt Arthur de Gobineau Ghandi Politica legata allazione Aristotele

19 Fonti consultate Boffi, Calabi e altri, Dal senso comune alla filosofia. Domande e testi, Vol. 3, Ed. Sansoni per la scuola, Firenze 2001


Scaricare ppt "Filosofia e Politica Istituto Magistrale Statale di Rieti Elena Principessa di Napoli."

Presentazioni simili


Annunci Google