La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Serata di riepilogo Foto di: Andrea Barghi ABBIAMO IMPARATO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Serata di riepilogo Foto di: Andrea Barghi ABBIAMO IMPARATO."— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Serata di riepilogo Foto di: Andrea Barghi ABBIAMO IMPARATO CHE….. Fauna_CorsoCap5_rev03_a

2 1. LA SISTEMATICA CLASSIFICA IL CAPRIOLO COME…. A. Invertebrato, Mammifero B. Vertebrato, Mammifero C. Vertebrato, Anfibio

3 2. CHE COSA SIGNIFICA CHE IL CAPRIOLO E UN UNGULATO? A. Che cammina sugli zoccoli appoggiando a terra i polpastrelli B. Che cammina sugli zoccoli ed appoggiando a terra la pianta del piede C. Che cammina appoggiando a terra lultima falange munita di zoccoli

4 3. IL CAPRIOLO E…. A. Un Artiodattilo B. Un Suiforme C. Un Perissodattilo

5 4. CHE COSA VUOL DIRE CHE UN ANIMALE E UN ARTIODATTILO? A. Che poggia a terra un solo dito B. Che appoggia a terra un numero dispari di dita C. Che appoggia a terra un numero pari di dita

6 5. PERCHE IL CAPRIOLO E UN RUMINANTE? A. Perché ha uno stomaco semplice B. Perché ha uno stomaco suddiviso in 4 parti C. Perché non mangia soltanto erba

7 6. IL CAPRIOLO APPARTIENE ALLA FAMIGLIA DEI…. A. Bovidi B. Cervidi C. Cervinae

8 7. APPARTENGONO ALLA FAMIGLIA DEI CERVIDI ANIMALI CHE…. A. Presentano appendici frontali periodicamente caduche, costituite da cheratina B. Presentano appendici frontali periodicamente caduche, costituite da carbonato di calcio C. Presentano appendici frontali periodicamente caduche, costituite da somatotropina

9 8. DOVE SI DISTRIBUISCE IL CAPRIOLO NEL MONDO? A. Europa ed Americhe B. Europa, Asia C. Europa, Asia ed Africa settentrionale

10 9. QUANTE SPECIE DI CAPRIOLI CLASSIFICA LA SISTEMATICA? A. Due B. Una C. Tre 11. SCRIVI TU QUALI SONO…..

11 10. DOVE SI DISTRIBUISCE PREVALENTEMENTE OGGI IL CAPRIOLO IN ITALIA? A. Alpi ed Appennino settentrionale B. Alpi ed Appennino centrale C. Appennino settentrionale e centrale

12 11. Il CAPRIOLO ITALICO E…. A. E il capriolo che vive oggi in Italia! B. E una sottospecie del Capriolo europeo che vive in alcune popolazioni relitte in Italia C. E una nuova specie che si sta evolvendo in Italia insieme al Capriolo europeo

13 12. QUANTI CAPRIOLI VIVONO OGGI IN ITALIA? A. circa capi B. circa capi C. circa capi

14 13. A QUALE SPECIE DI UNGULATO SELVATICO E ATTRUBUIBILE QUESTO PARTICOLARE? A. Capriolo B. Daino C. Muflone

15 14. A QUALE SPECIE DI UNGULATO SELVATICO E ATTRUBUIBILE QUESTO PARTICOLARE? A. Cervo B. Capriolo C. Daino

16 15. A QUALE SPECIE DI UNGULATO APPARTIENE QUESTO SPECCHIO ANALE? A. Cervo B. Muflone C. Capriolo

17 16. A QUALE SPECIE DI UNGULATO APPARTIENE QUESTO SPECCHIO ANALE? A. Capriolo B. Cervo C. Muflone

18 17. A QUALE SPECIE DI UNGULATO APPARTIENE QUESTO SPECCHIO ANALE? A. Capriolo B. Cervo C. Muflone

19 18. A QUALE SPECIE DI UNGULATO APPARTIENE QUESTO SPECCHIO ANALE? A. Capriolo B. Cervo C. Muflone

20 19. A QUALE SPECIE DI UNGULATO APPARTIENE QUESTO SPECCHIO ANALE? A. Daino B. Cervo C. Muflone

21 20. IN QUALI SPECIE DI UNGULATI E CHIARAMENTE EVIDENTE LO STACCO DI COLORAZIONE TRA FIANCO E VENTRE? A. Capriolo e cervo B. Cervo e daino C. Daino e muflone

22 21. LA STRUTTURA CORPOREA DEL CAPRIOLO VIENE INTERPRETATA COME….. A. Adattamento alla corsa per il movimento negli spazi aperti B. Adattamento al salto per il movimento nelle aree cespugliate C. Adattamento per la corsa all'interno di vegetazione fitta ed intricata

23 A mesi di vita B mesi di vita C mesi di vita 22. IN QUANTO TEMPO IL CAPRIOLO RAGGIUNGE IL SUO PESO MASSIMO?

24 A. Le differenze sono dellordine del 40-50%, evidenziando uno evidente dimorfismo sessuale B. Le differenze sono dellordine del 20-40%, evidenziando un medio dimorfismo sessuale C. Le differenze sono dellordine del 10-20%, evidenziando uno scarso dimorfismo sessuale 23. QUALI SONO LE DIFFERENZE IN TERMINI DI PESO TRA IL CAPRIOLO MASCHIO E FEMMINA?

25 24. COSA SI INTENDE PER PESO VUOTO DI UN CAPRIOLO? A. E' il peso dell'animale completamente eviscerato, privato cioè di tutti gli organi interni, dell'apparato digerente e dell'apparato riproduttore B. E' il peso dell'animale appena abbattuto C. E' il peso dell'animale che, dopo essere stato completamente eviscerato, viene privato anche della testa, della pelle, dei garretti anteriori e posteriori

26 25. COSA SI INTENDE PER MUTA PRIMAVERILE DI UN CAPRIOLO? A. E' il mantello di colore rosso bruno uniforme su tutto il corpo che hanno gli animali durante il periodo estivo B. E' il passaggio dal mantello invernale a quello estivo C. E' il passaggio dal mantello estivo a quello invernale

27 26. A CHE ETA PERDONO LA TIPICA POMELLATURA I PICCOLI DI CAPRIOLO? A. A 3-4 mesi di vita B. A 1-2 mesi di vita C. A circa 1 anno di vita

28 27. TRA GLI INDIVIDUI DI UNA POPOLAZIONE DI CAPRIOLO CHI ANTICIPA LA MUTA? A. I soggetti più giovani B. I soggetti meno giovani C. Non ci sono differenze tra i diversi individui

29 28. QUALI SONO I TEMPI DI MUTA PRIMAVERILE? A. Aprile-giugno B. Febbraio-aprile C. Giugno-luglio

30 29. QUALI SONO I TEMPI DI MUTA AUTUNNALE? A. Luglio-settembre B. Settembre-ottobre C. Ottobre-dicembre

31 30. SCRIVERE QUALI SONO GLI ORMONI COINVOLTI NEL CICLO DEL PALCO...

32 31. QUALE LEFFETTO DELLORMONE TESTOSTERONE NEL CICLO DEL PALCO? A. Stimola la crescita B. Blocca la crescita C. Aumenta la bellezza del trofeo

33 32. QUANDO INIZIANO AD APPARIRE LE PRIME BOZZE DEGLI STELI NEL PICCOLO DI CAPRIOLO? A. Ad agosto-settembre (circa 3-4 mesi) B. A novembre-dicembre (circa 6-7 mesi) C. A maggio-giugno (circa 12 mesi)

34 33. QUANDO PERDONO I PRIMI FUSI I PICCOLI DI CAPRIOLO? A. A marzo-aprile B. A dicembre-gennaio C. Ad agosto-settembre

35 34. QUANDO PERDONO I PALCHI I MASCHI ADULTI DI CAPRIOLO? A. A novembre-dicembre B. A marzo-aprile C. A ottobre-novembre

36 35. CHI ANTICIPA LA CADUTA, CRESCITA E PULITURA DEL PALCHI? A. Gli animali più giovani B. Gli animali meno giovani C. Non ci sono differenze tra gli individui della popolazione

37 36. E POSSIBILE OSSERVARE UN CAPRIOLO MASCHIO CON TROFEO IN VELLUTO NEI MESI DI MAGGIO-GIUGNO? A. No mai B. Si, purchè si tratti di un animale nato la primavera precedente C. Tutti i maschi di capriolo sono in velluto in questo periodo

38 37. DURANTE I CENSIMENTI A VISTA (FEBBRAIO-MARZO) QUALI SONO LE CLASSI DI SESSO E DI ETA RICONOSCIBILI CON CERTEZZA IN CAMPO DALLOSSERVAZIONE? A. Maschi adulti, maschi giovani, femmine adulte, femmine sottili e piccoli B. Maschi, femmine e piccoli C. Maschi adulti, maschi giovani, femmine e piccoli

39 38. COME DEFINIRESTE UN ANIMALE CHE PRESENTA LA STANGA DESTRA FORCUTA E LA SINISTRA PUNTUTA? A. Puntuto irregolare a destra B. Forcuto irregolare a sinistra C. Forcuto irregolare a destra

40 39. A CHE COSA E DOVUTA LA TIPICA COLORAZIONE DEI PALCHI DEI CERVIDI? A. Alla ossidazione del sangue e dei succhi contenuti nelle cortecce degli arbusti su cui lanimale sfrega il palco B. Alle sostanze che formano il palco che hanno una colorazione così scura C. Al tipo di alimentazione dellanimale

41 40. A CHE COSA POTREBBE ESSERE DOVUTA QUESTA PARTICOLARITA DI PALCO? A. Atrofia delle stanghe da gelo B. Anomalia genetica C. Sterilita

42 41. QUALE LA FORMULA DENTARIA COMPLETA DI UN CAPRIOLO PER EMIMANDIBOLA? A. I1 I2 I3 C1 P1 P2 P3 M1 M2 B. I1 I2 I3 C1 P1 P2 P3 P4 M1 M2 M3 C. I1 I2 I3 C1 P1 P2 P3 M1 M2 M3

43 42. CHE COSA CI FA CAPIRE CHE UN CAPRIOLO HA SUPERATO LANNO DI ETA? A. Presenta il terzo premolare bicuspide e M3 completamente sviluppato B. Presenta il terzo premolare tricuspide e M3 completamente sviluppato C. Presenta il terzo premolare tricuspide e M2 completamente sviluppato

44 43. SE ABBATTIAMO UN PICCOLO DI CAPRIOLO A GENNAIO, QUALE SARA LA SUA FORMULA DENTARIA? A. ……….p1 p2 p3 m1 B. ……….P1 P2 P3 M1 M2 (completo sviluppo) C. ……….p1 p2 p3 M1 M2 (in eruzione)

45 44. DAL PUNTO DI VISTA ALIMENTARE IL CAPRIOLO E….. A. Un selezionatore di alimenti concentrati B. Un consumatore di fibra grezza C. Cambia comportamento a seconda di dove vive

46 45. IL CAPRIOLO, RISPETTO AD ALTRI UNGULATI, E PIU BRUCATORE PERCHE….. A. ha dimensioni corporee minori B. ha il rumine e reticolo più lunghi C. ha il rumine e reticolo più piccoli ed intestino tenue più corto

47 46. IL CICLO BIOLOGICO ANNUALE DI MASCHI E FEMMINE DI CAPRIOLO E PERFETTAMENTE SOVRAPPOSTO A. Falso B. Vero C. Dipende da come vanno le stagioni

48 47. DA CHE COSA DIPENDE LAUMENTO DI AGGRESSIVITA CHE DETERMINA LINIZIO DELLA FASE GERARCHICA NEI MASCHI? A. Dalla presenza di femmine che si avvicinano allestro B. Dalla pulitura dei palchi C. Dal fotoperiodo e dallaumento della temperatura

49 48. CHE COSA SI INTENDE PER TERRITORIO DI UN MASCHIO DI CAPRIOLO? A. E larea in cui vive lanimale nelletà adulta B. E larea in cui lanimale vive per tutta la durata della sua vita C. E unarea attivamente difesa dallintrusione di altri maschi della popolazione

50 49. QUANDO CADE LA FASE TERRITORIALE NEL MASCHIO DI CAPRIOLO? A. Marzo-prima metà di maggio B. Maggio-prima metà di agosto C. Maggio-prima metà di luglio

51 50. LA FEMMINA DI CAPRIOLO E TERRITORIALE? A. No, non lo e mai B. Si, in coincidenza del periodo dei parti C. Si, in coincidenza del periodo dei parti e degli amori

52 51. CHE COSA SI INTENDE PER FREGONE? A. E lo scortecciamento su piccole piante ed arbusti fatto a scopo alimentare B. E lo scortecciamento su piccole piante ed arbusti fatto a scopo comportamentale C. E un maschio giovane di capriolo particolarmente precoce osservabile durante il periodo degli amori

53 52. LE FEMMINE DI CAPRIOLO MARCANO IL LORO TERRITORIO? A. Si, con orina e secreto delle ghiandole cutanee B. Si, con fregoni e raspate C. No, mai

54 53. QUANDO CADE NEL CAPRIOLO IL PERIODO DEGLI AMORI? A. Maggio-giugno B. Giugno-luglio C. Luglio-agosto

55 54. QUANDO CADE NEL CAPRIOLO IL PERIODO DELLE NASCITE? A. Maggio-giugno B. Giugno-luglio C. Luglio-agosto

56 55. QUANTI PICCOLI PARTORISCE GENERALMENTE UNA FEMMINA DI CAPRIOLO? A. Tre se è una femmina adulta, due se è una primipara B. due se è adulta, uno se è una primipara C. sempre due

57 56. QUANDO UNA FEMMINA DI CAPRIOLO VA INCONTRO AL PRIMO PARTO? A. a due anni e mezzo B. a tre anni e mezzo C. cambia da popolazione a popolazione

58 57. QUANTO DURA LA GESTAZIONE NEL CAPRIOLO? A. circa 5 mesi B. circa 10 mesi C. circa 12 mesi

59 58. QUANTO DURA LA EMBRIOSTASI NEL CAPRIOLO? A. circa 5 mesi B. circa 3 mesi C. circa 8 mesi

60 59. QUANTO PESA UN PICCOLO DI CAPRIOLO ALLA NASCITA? A. 0,5-1,0 kg B. 0,9-1,8 kg C. 2,0-3,0 kg

61 60. IL CAPRIOLO E…. A. monogamo B. poligamo non formatore di harem C. poligamo formatore di harem

62 61. CHE COSA SI INTENDE PER STRUTTURA DI POPOLAZIONE? A. è data dallinsieme delle misure biometriche della popolazione B. rappresenta il vigore fisico degli animali della popolazione C. è la ripartizione in classi di sesso e di età della popolazione

63 62. A CHE COSA SERVE CONOSCERE LA STRUTTURA DI POPOLAZIONE? A. ad avere informazioni su un arricchimento od impoverimento genetico nel tempo di una popolazione B. a prevedere le variazioni di uso dello spazio di una popolazione C. ad avere informazioni sulla dinamica di popolazione

64 63. LA DENSITÀ È A. Il numero di caprioli in un distretto di gestione B. Il numero di caprioli per unità di superficie C. Il numero di femmine per ciascun maschio dominante

65 64. PER APPLICARE IL METODO DI CENSIMENTO IN BATTUTA UNO DEI REQUISITI NECESSARI È: A. Elevato numero di animali da contare B. Distribuzione omogenea e prevedibile sul territorio C. Buona percentuale di prati sul territorio

66 65. QUAL È IL PERIODO DELL'ANNO PIÙ INDICATO PER REALIZZARE IL CENSIMENTO IN BATTUTA? A. Primavera avanzata o inizio estate perché gli animali sono distribuiti uniformemente sul territorio B. Tardo inverno - inizio primavera, perché gli animali sono lontani dal periodo dei parti C. In inverno, perché gli animali sono concentrati sull'area di battuta ed è più facile contarli

67 66. NELL'ORGANIZZAZIONE DI UN CENSIMENTO IN BATTUTA CON QUALE DEI SEGUENTI CRITERI VENGONO SCELTE LE AREE CAMPIONE? A. Dove è maggiore la presenza di animali nel distretto di gestione B. Dove è più scarso il sottobosco nelle tipologie ambientali del distretto di gestione C. In modo che tutte le tipologie ambientali vengano campionate proporzionalmente alla loro presenza nel distretto di gestione

68 67. SE VIENE ASSEGNATO UN MASCHIO GIOVANE DI CAPRIOLO SI PUÒ ABBATTERE UN ANIMALE CON TROFEO INFERIORE A 18 CM? A. No, mai B. Si, sempre C. Si, purchè non si tratti di un animale palcuto

69 68. SE VIENE ASSEGNATO UN MASCHIO ADULTO DI CAPRIOLO, DEVO ABBATTERE A. Un qualsiasi maschio palcuto B. Un maschio con età superiore a 24 mesi e con trofeo forcuto o palcuto superiore a 18 cm C. Un maschio con età superiore a 24 mesi oppure con trofeo forcuto o palcuto superiore a 18 cm

70 69. SE VIENE ASSEGNATO UN MASCHIO GIOVANE DI CAPRIOLO SI PUÒ ABBATTERE UN ANIMALE CON TROFEO PUNTUTO? A. No, mai B. Si, sempre C. Si, purchè abbia una altezza inferiore a 18 cm

71 70. SE VIENE ASSEGNATO UN MASCHIO ADULTO DI CAPRIOLO, POSSO ABBATTERE UN MASCHIO PUNTUTO? A. No mai B. Si, purchè abbia età superiore a 24 mesi C. Si, purchè abbia una altezza superiore a 18 cm

72 71. A CHE CLASSE DI ABBATTIMENTO APPARTIENE QUESTO CAPRIOLO? A. Maschio giovane abbattibile B. Maschio giovane non abbattibile C. Maschio adulto non abbattibile

73 72. A CHE CLASSE DI ABBATTIMENTO APPARTIENE QUESTO CAPRIOLO? A. Piccolo B. Maschio giovane C. Maschio adulto

74 73. A CHE CLASSE DI ABBATTIMENTO APPARTIENE QUESTO CAPRIOLO? A. Piccolo B. Maschio giovane C. Maschio adulto

75 74. A CHE CLASSE DI ABBATTIMENTO APPARTENGONO QUESTI CAPRIOLI? A. Femmina con Piccolo B. Piccoli C. Maschi giovani


Scaricare ppt "Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Serata di riepilogo Foto di: Andrea Barghi ABBIAMO IMPARATO."

Presentazioni simili


Annunci Google