La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le infezioni delle vie urinarie : un ponte fra il Medico di famiglia e lo Specialista urologo Maurizio Mancuso MMG – Tesoriere nazionale SNAMID Coordinatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le infezioni delle vie urinarie : un ponte fra il Medico di famiglia e lo Specialista urologo Maurizio Mancuso MMG – Tesoriere nazionale SNAMID Coordinatore."— Transcript della presentazione:

1 Le infezioni delle vie urinarie : un ponte fra il Medico di famiglia e lo Specialista urologo Maurizio Mancuso MMG – Tesoriere nazionale SNAMID Coordinatore attività seminariali Scuola Regionale di Formazione Specifica in Medicina Generale c/o Osp.Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano

2 Premessa Le IVU sono una patologia frequentemente causa di consultazione del MMG Le IVU sono una patologia frequentemente causa di consultazione del MMG I casi clinicamente più impegnativi inducono il paziente a rivolgersi al Pronto Soccorso o alla Specialista urologo I casi clinicamente più impegnativi inducono il paziente a rivolgersi al Pronto Soccorso o alla Specialista urologo In questi casi anche il MMG invia spesso il paziente a consulto specialistico In questi casi anche il MMG invia spesso il paziente a consulto specialistico Spesso però le IVU sfuggono al controllo del medico,con la conseguenza che sia la diagnosi che soprattutto la terapia vengono delegate allautocura del paziente Spesso però le IVU sfuggono al controllo del medico,con la conseguenza che sia la diagnosi che soprattutto la terapia vengono delegate allautocura del paziente

3 Premessa Le IVU costituiscono un problema rilevante non solo dal punto di vista clinico,ma anche per gli effetti psicologici che possono indurre e per i riflessi economici e sociali che ne possono derivare. Le IVU costituiscono un problema rilevante non solo dal punto di vista clinico,ma anche per gli effetti psicologici che possono indurre e per i riflessi economici e sociali che ne possono derivare. Si stima che nellarco della propria vita il 30% delle donne ed il 12% dei maschi incorrano in un episodio di IVU. Si stima che nellarco della propria vita il 30% delle donne ed il 12% dei maschi incorrano in un episodio di IVU. Circa nella metà dei casi le infezioni sono ricorrenti, si presentano cioè entro sei mesi dallepisodio precedente. Circa nella metà dei casi le infezioni sono ricorrenti, si presentano cioè entro sei mesi dallepisodio precedente. In Italia mancano dati epidemiologici sulle IVU a livello della Medicina Generale In Italia mancano dati epidemiologici sulle IVU a livello della Medicina Generale

4 Studio osservazionale sulla gestione delle infezioni delle vie urinarie da parte del Medico di Medicina Generale In collaborazione con GSK In collaborazione con GSK IVU IVU IVU IVU

5 Studio osservazionale… IVU 1 e IVU 2 Studio dellepidemiologia delle IVU rilevate dalla Medicina Generale italiana Studio dellepidemiologia delle IVU rilevate dalla Medicina Generale italiana Studio dei percorsi diagnostico-terapeutici del trattamento delle IVU in MG Studio dei percorsi diagnostico-terapeutici del trattamento delle IVU in MG Studio delle potenzialità formative di un corso educazionale Studio delle potenzialità formative di un corso educazionale

6 IVU 1 E stata condotta una indagine attraverso un questionario a risposta multipla (53 domande) su 1111 Medici di Medicina Generale di tutto il territorio Nazionale raccogliendo: E stata condotta una indagine attraverso un questionario a risposta multipla (53 domande) su 1111 Medici di Medicina Generale di tutto il territorio Nazionale raccogliendo: Dati demografici dei pazienti maggiorenni Dati demografici dei pazienti maggiorenni Iter diagnostico seguito Iter diagnostico seguito Comportamento prescrittivo Comportamento prescrittivo Comportamenti dei pazienti Comportamenti dei pazienti

7 IVU 2 E stata condotta una indagine su 1585 MMG con un questionario a risposte multiple (21 domande) raccogliendo : E stata condotta una indagine su 1585 MMG con un questionario a risposte multiple (21 domande) raccogliendo : Dati demografici dei pazienti maggiorenni Dati demografici dei pazienti maggiorenni Comportamenti dei pazienti Comportamenti dei pazienti Effetti del corso educazionale Effetti del corso educazionale

8 Disegno dello studio IVU 1 IVU 1 Compilazione del questionario (53 domande) Compilazione del questionario (53 domande) Programma di formazione sulle procedure diagnostiche e terapeutiche Programma di formazione sulle procedure diagnostiche e terapeutiche IVU 2 IVU 2 Programma di formazione sulle procedure diagnostiche e terapeutiche Programma di formazione sulle procedure diagnostiche e terapeutiche Compilazione del questionario (21 domande) Compilazione del questionario (21 domande)

9 Campione 2696 MMG partecipanti allo studio 2696 MMG partecipanti allo studio 1100 la mediana di pazienti per medico 1100 la mediana di pazienti per medico Poco meno del 3% del numero dei medici ha partecipato ad entrambi gli studi Poco meno del 3% del numero dei medici ha partecipato ad entrambi gli studi Il 50% dei medici partecipanti osserva mediamente 18,7 casi di IVU al mese Il 50% dei medici partecipanti osserva mediamente 18,7 casi di IVU al mese Il 75% delle visite per IVU riguarda donne Il 75% delle visite per IVU riguarda donne

10 Frequenza dei sintomi Sintomi Classe di frequenza % MMG Sintomi Classe di frequenza % MMG Disuria ,6 Disuria ,6 Pollachiuria ,6 Pollachiuria ,6 Minzione imperiosa/ ,1 Minzione imperiosa/ ,1 incontinenza incontinenza Ematuria ,2 Ematuria ,2 Febbre ,4 Febbre ,4 Lombalgia ,8 Lombalgia ,8 Le risposte impiegano una classe di frequenza cha va da 1-più frequente a 6-meno frequente Le risposte impiegano una classe di frequenza cha va da 1-più frequente a 6-meno frequente

11 Quadri clinici Cistite non complicata nella donna (40%) Cistite non complicata nella donna (40%) Cistite ricorrente nella donna (22,2%) Cistite ricorrente nella donna (22,2%) IVU nelluomo (20%) IVU nelluomo (20%) IVU complicate (10%) IVU complicate (10%) Pielonefriti nella donna (0%) Pielonefriti nella donna (0%)

12 Fisiologia Il 30% dei pazienti con IVU ha un ridotto apporto idrico (< 1 litro/die) Il 30% dei pazienti con IVU ha un ridotto apporto idrico (< 1 litro/die) Alvo regolare (43,25%) Alvo regolare (43,25%) Alvo diarroico (16,76%) Alvo diarroico (16,76%) Alvo stitico (35,71%) Alvo stitico (35,71%) Alvo regolarizzato con lassativi (4,68%) Alvo regolarizzato con lassativi (4,68%)

13 Urocoltura pre-trattamento No se cistite non complicate (il 7,56% sì) No se cistite non complicate (il 7,56% sì) Sì se : - cistiti ricorrenti (60,04%) Sì se : - cistiti ricorrenti (60,04%) - infezioni complicate (49,68%) - infezioni complicate (49,68%) - pielonefriti (42,30%) - pielonefriti (42,30%) - IVU nelluomo (22,50%) - IVU nelluomo (22,50%) - sempre (20,07%) - sempre (20,07%) Risulta positiva nel 75,77% (mediana 80%) dei casi con riscontro prevalentemente di E.Coli (95,95%) Risulta positiva nel 75,77% (mediana 80%) dei casi con riscontro prevalentemente di E.Coli (95,95%)

14 Urocoltura post-trattamento Persistenza sintomatologia (52,66%) Persistenza sintomatologia (52,66%) Cistiti ricorrenti (38,70%) Cistiti ricorrenti (38,70%) Infezioni complicate (37,53%) Infezioni complicate (37,53%) Pielonefrite (29,61%) Pielonefrite (29,61%) IVU nelluomo (12,42%) IVU nelluomo (12,42%) Sempre (26,82%) Sempre (26,82%) Mai (3,69%) Mai (3,69%) Le urocolture sono positive nel 17,48% dei controlli (E.Coli nel 62,20%) Le urocolture sono positive nel 17,48% dei controlli (E.Coli nel 62,20%)

15 Tampone uretro-vaginale Le perdite uretro-vaginali sono la causa più frequente (83,35%) di richiesta di tampone,il quale risulta positivo in circa il 25% dei casi per: Le perdite uretro-vaginali sono la causa più frequente (83,35%) di richiesta di tampone,il quale risulta positivo in circa il 25% dei casi per: Batteri (40%) Batteri (40%) Chlamidiae (30%) Chlamidiae (30%) Ureoplasmi (10%) Ureoplasmi (10%)

16 Ecografia Esami strumentali come lecografia dellapparato urinario vengono richiesti prevalentemente in caso di : Esami strumentali come lecografia dellapparato urinario vengono richiesti prevalentemente in caso di : Persistenza sintomatologia (62,92%) Persistenza sintomatologia (62,92%) Pielonefrite (58,33%) Pielonefrite (58,33%) Cistiti ricorrenti (45,27%) Cistiti ricorrenti (45,27%) IVU nelluomo (25,92%) IVU nelluomo (25,92%)

17 Esami invasivi Urografia Urografia (11,25%) Cistoscopia (10,66%) Cistoscopia (10,66%) Esame urodinamico (8,91%) Esame urodinamico (8,91%) Cistografia (6,53%) Cistografia (6,53%) Questi esami invasivi vengono richiesti quando i sintomi predominanti sono : Questi esami invasivi vengono richiesti quando i sintomi predominanti sono : ematuria macro e microscopica,disturbi disurici ematuria macro e microscopica,disturbi disurici

18 Ulteriori accertamenti Esami diagnostici più approfonditi e consulto con lo specialista (nel 91,63% dei casi è lurologo) vengono richiesti negli stessi casi segnalati per lecografia con percentuali simili. Esami diagnostici più approfonditi e consulto con lo specialista (nel 91,63% dei casi è lurologo) vengono richiesti negli stessi casi segnalati per lecografia con percentuali simili.

19 Esami richiesti Lesame completo delle urine viene richiesto nel 70,21% dei casi,mentre nel 32,37% delle IVU vengono richiesti esami ematochimici al fine di rilevare : Lesame completo delle urine viene richiesto nel 70,21% dei casi,mentre nel 32,37% delle IVU vengono richiesti esami ematochimici al fine di rilevare : Funzionalità renale (creatininemia 86,14%) Funzionalità renale (creatininemia 86,14%) Emocromo (81,82%) Emocromo (81,82%) Presenza di flogosi (VES 80,02%, PCR 60,22%) Presenza di flogosi (VES 80,02%, PCR 60,22%) Presenza di diabete (glicemia 76,24%) Presenza di diabete (glicemia 76,24%)

20 BK e CTM Il Bacillo di Koch viene richiesto nel 7% dei casi di : Il Bacillo di Koch viene richiesto nel 7% dei casi di : Infezione complicata Infezione complicata Pielonefrite Pielonefrite Cistite ricorrente Cistite ricorrente Lesame citologico sul sedimento viene richiesto nel 17,35% dei casi di: Lesame citologico sul sedimento viene richiesto nel 17,35% dei casi di: Ematuria macroscopica Ematuria macroscopica Ematuria microscopica Ematuria microscopica Disturbi disurici aspecifici Disturbi disurici aspecifici

21 Cistiti non complicate :durata terapia Sette giorni (40,05%) Sette giorni (40,05%) Monodose (32,94%) Monodose (32,94%) Tre giorni (24,21%) Tre giorni (24,21%) Non prescrive antibiotici (2,16%) Non prescrive antibiotici (2,16%)

22 Cistiti non complicate :tipo di antibiotico Nuovi fluorchinoloni (80,56%) Nuovi fluorchinoloni (80,56%) Vecchi fluorchinoloni (40,32%) Vecchi fluorchinoloni (40,32%) Fosfomicina trometamolo (31,68%) Fosfomicina trometamolo (31,68%) Sulfamidici (22,50%) Sulfamidici (22,50%) Cefalosporine orali (16,29%) Cefalosporine orali (16,29%)

23 Cistiti ricorrenti : durata terapia Monodose (3,42%) Monodose (3,42%) Tre giorni (4,68%) Tre giorni (4,68%) Sette giorni (47,25%) Sette giorni (47,25%) Due settimane (16,02%) Due settimane (16,02%) Profilassi a dose ridotte per oltre un mese (27,81%) Profilassi a dose ridotte per oltre un mese (27,81%)

24 Cistiti ricorrenti : quali farmaci Nuovi fluorchinoloni (88,84%) Nuovi fluorchinoloni (88,84%) Vecchi fluorchinoloni (39,87%) Vecchi fluorchinoloni (39,87%) Sulfamidici (22,95%) Sulfamidici (22,95%) Cefalosporine orali (17,64%) Cefalosporine orali (17,64%) Fosfomicina trometamolo (16,11%) Fosfomicina trometamolo (16,11%) Aminoglicosidici (15,48%) Aminoglicosidici (15,48%) Nitrofurantoina (14,85%) Nitrofurantoina (14,85%) Cefalosporine iniettabili (13,86%) Cefalosporine iniettabili (13,86%) Penicilline protette (12,60%) Penicilline protette (12,60%)

25 IVU complicate : durata terapia Due settimane (55,54%) Due settimane (55,54%) Sette giorni (41,94%) Sette giorni (41,94%) Tre giorni (0,99%) Tre giorni (0,99%) Monodose (0,63%) Monodose (0,63%)

26 IVU complicate : quali farmaci Nuovi fluorchinoloni (88,12%) Nuovi fluorchinoloni (88,12%) Cefalosporine iniettabili (40,95%) Cefalosporine iniettabili (40,95%) Vecchi fluorchinoloni (35,28%) Vecchi fluorchinoloni (35,28%) Aminoglicosidi (28,44%) Aminoglicosidi (28,44%) Sulfamidici (16,47%) Sulfamidici (16,47%) Penicilline protette (14,31%) Penicilline protette (14,31%) Cefalosporine orali (13,77%) Cefalosporine orali (13,77%) Aztreonam ( 12,15%) Aztreonam ( 12,15%)

27 Pielonefrite nella donna : durata terapia Due settimane (69,76%) Due settimane (69,76%) Sette giorni (26,64%) Sette giorni (26,64%) Tre giorni (1,35%) Tre giorni (1,35%) Monodose (0,81%) Monodose (0,81%)

28 Pielonefrite nella donna : farmaci Nuovi fluorchinoloni (82,54%) Nuovi fluorchinoloni (82,54%) Cefalosporine iniettabili (47,25%) Cefalosporine iniettabili (47,25%) Aminoglicosidi (31,95%) Aminoglicosidi (31,95%) Vecchi fluorchinoloni (27,18%) Vecchi fluorchinoloni (27,18%) Aztreonam (14,40%) Aztreonam (14,40%) Cefalosporine orali (14,31%) Cefalosporine orali (14,31%) Penicilline protette (13,95%) Penicilline protette (13,95%) Sulfamidici (9,99%) Sulfamidici (9,99%)

29 IVU nelluomo : durata terapia Sette giorni (76,24%) Sette giorni (76,24%) Tre giorni (10,44%) Tre giorni (10,44%) Due settimane (8,28%) Due settimane (8,28%) Monodose (4,32%) Monodose (4,32%)

30 IVU nelluomo : quali farmaci Nuovi fluorchinoloni (88,48%) Nuovi fluorchinoloni (88,48%) Vecchi fluorchinoloni (45,09%) Vecchi fluorchinoloni (45,09%) Sulfamidici (25,29%) Sulfamidici (25,29%) Cefalosporine orali (22,86%) Cefalosporine orali (22,86%) Penicilline protette (15,48%) Penicilline protette (15,48%) Cefalosporine iniettabili (15,48%) Cefalosporine iniettabili (15,48%) Nitrofurantoina (14,76%) Nitrofurantoina (14,76%) Aminoglicosidi (14,31%) Aminoglicosidi (14,31%)

31 Norme di carattere igienico personale Il 79,12% dei MMG prescrive norme igieniche in caso di IVU : Il 79,12% dei MMG prescrive norme igieniche in caso di IVU : Aumento dellapporto idrico (91,18%) Aumento dellapporto idrico (91,18%) Igiene personale (69,31%) Igiene personale (69,31%) Regolazione dellalvo (65,35%) Regolazione dellalvo (65,35%) Vita sessuale (45,90%) Vita sessuale (45,90%) Dieta (44,37%) Dieta (44,37%)

32 Chi prescrive la terapia Il 20% dei pazienti che giungono nello studio di Medicina Generale ha già iniziato una terapia. Il 20% dei pazienti che giungono nello studio di Medicina Generale ha già iniziato una terapia. Il 10% si fa prescrivere farmaci consigliati da altri Il 10% si fa prescrivere farmaci consigliati da altri Il 70% chiede al MMG di prescrivergli una terapia Il 70% chiede al MMG di prescrivergli una terapia

33 Chi prescrive la terapia (2) Nel caso che il paziente abbia già iniziato una terapia o presenti una terapia consigliata da altri : Nel caso che il paziente abbia già iniziato una terapia o presenti una terapia consigliata da altri : Il 24,21% si è autoprescritto la terapia Il 24,21% si è autoprescritto la terapia Il 15,81% è stato consigliato dal farmacista Il 15,81% è stato consigliato dal farmacista Il 25,19% si è rivolto al pronto soccorso Il 25,19% si è rivolto al pronto soccorso Il 25,19% è andato prima dallo specialista Il 25,19% è andato prima dallo specialista

34 Quando il MMG conferma la terapia 86,5% se concorda 86,5% se concorda 21,4% se prescritta dallo Specialista 21,4% se prescritta dallo Specialista 5,1% sempre 5,1% sempre 2,5% mai 2,5% mai

35 Quali farmaci il paziente ha già iniziato ? Nuovi fluorchinoloni (45,63%) Nuovi fluorchinoloni (45,63%) Vecchi fluorchinoloni (44,91%) Vecchi fluorchinoloni (44,91%) Nitrofurantoina (44,19%) Nitrofurantoina (44,19%) Sulfamidici (26,01%) Sulfamidici (26,01%) Fosfomicina trometamolo (19,62%) Fosfomicina trometamolo (19,62%) Fosfomicina (15,48%) Fosfomicina (15,48%) Cefalosporine orali (15,30%) Cefalosporine orali (15,30%) Penicilline protette (11,07%) Penicilline protette (11,07%)

36 Contributi del corso educazionale Riduzione del ricorso allo Specialista urologo nel caso di persistenza della sintomatologia Riduzione del ricorso allo Specialista urologo nel caso di persistenza della sintomatologia Modificazioni nella terapia delle cistiti acute (dal 24,2% che utilizzava i farmaci per tre giorni si passa al 44.1%) Modificazioni nella terapia delle cistiti acute (dal 24,2% che utilizzava i farmaci per tre giorni si passa al 44.1%)


Scaricare ppt "Le infezioni delle vie urinarie : un ponte fra il Medico di famiglia e lo Specialista urologo Maurizio Mancuso MMG – Tesoriere nazionale SNAMID Coordinatore."

Presentazioni simili


Annunci Google