La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TERREMOTI Le rocce della litosfera vengono sottoposte a forze endogene che le deformano e le sottopongono a sforzi con accumulo di energia al momento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TERREMOTI Le rocce della litosfera vengono sottoposte a forze endogene che le deformano e le sottopongono a sforzi con accumulo di energia al momento."— Transcript della presentazione:

1

2 TERREMOTI Le rocce della litosfera vengono sottoposte a forze endogene che le deformano e le sottopongono a sforzi con accumulo di energia al momento della repentina liberazione tale energia si manifesta sottoforma di rotture, spostamenti onde e calore

3 Ipocentro epicentro

4 La terra Crosta,discontinuità di Moho, mantello,discontinuità di Gutemberg, nucleo esterno, discontinuità di Lehmann, nucleo interno Litosfera: crosta terrestre (35Km) e mantello superiore (100Km) solidi astenosfera plastica (viscosa) (700) mantello inferiore solido (2900) nucleo estermo fluido (5170) nucleo interno solido (6371)

5 Zolle placche

6 Placche sismi e vulcanesimo

7 Distribuzione dei terremoti

8

9 Area sismica dellitalia centrale

10 Aree sismiche

11 Teoria del rimbalzo elastico Deformazione proporzionale allintensità e durata della forza dipende dal tipo di roccia la deformazione ha un limite, la roccia si rompe (ipocentro), lenergia si libera sotto forma di calore e di intense e rapide vibrazioni e si forma una faglia le rocce scorrendo lungo la faglia riacquistano la conformazione originaria

12 Tipi di faglia

13 Forze e faglie

14 Tipi di terremoti Terremoti tettonici frequenti in corrispondenza di faglie (margini di placche) terremoti vulcanici legati ad attività vulcanica (7%) deboli, forti solo in caso di forti esplosioni terremoti da crollo deboli (aree carsiche o miniere) terremoti da esplosione esplosioni nucleari a volte rilevate da tutta la rete sismografica mondiale

15 Onde sismiche Onde P longitudinali Onde S trasversali Onde di Rayleigh Onde Love

16 sismogrammi

17 Sismografo e sismogramma

18

19 Dromocrome e distanza da epicentro

20 Scala mercalli (cancani sieberg) e Richter non confrontabili ma...

21 magnitudo La magnitudo è una misura strumentale (relativa) dell'energia emessa da un evento sismico. La magnitudo è stata introdotta dal sismologo Richter nel 1935 Ml=Log 10 A-log 10 A 0 dove A è la massima ampiezza della traccia registrata dal sismografo a torsione "Wood-Anderson" ad una data distanza e A 0 è quella per la scossa di magnitudo zero a quella stessa distanza (0,001mm a 100Km). Un'estrapolazione del concetto originale di magnitudo locale ha condotto alla definizione della magnitudo determinata con la durata della registrazione MD. Tale durata va innanzitutto definita come tempo intercorrente tra l'inizio della registrazione e l'istante in cui l'ampiezza del sismogramma raggiunge per l'ultima volta un valore prefissato MD=C1 logD +C2 dove D è la durata in secondi e C1 e C2 sono due costanti che dipendono dal particolare sismografo.

22

23

24

25

26 I maremoti

27 maremoti

28


Scaricare ppt "TERREMOTI Le rocce della litosfera vengono sottoposte a forze endogene che le deformano e le sottopongono a sforzi con accumulo di energia al momento."

Presentazioni simili


Annunci Google