La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La progettazione concettuale Il modello entità-associazione (modello E-R)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La progettazione concettuale Il modello entità-associazione (modello E-R)"— Transcript della presentazione:

1 La progettazione concettuale Il modello entità-associazione (modello E-R)

2 Il modello E-R Offre una serie di costrutti per descrivere la realtà di interesse in modo: facile da comprendere (rappresentazione grafica: schema E-R) indipendente dal DBMS

3 Principali costrutti Entità Classe di oggetti che esistono nella realtà di interesse e hanno proprietà comuni. Identificata da un nome Rappresentata graficamente da un rettangolo contenente allinterno il nome Un oggetto della classe è detto occorrenza dellentità studentecorso

4 Principali costrutti Associazione Legame logico tra due o più entità Identificata da un nome Rappresentata graficamente da un rombo contenente allinterno il nome studentecorso esame orchestrapezzo music. esecuzione direttore

5 Principali costrutti Associazione Una occorrenza di una associazione tra n entità è una n-pla di occorrenze di entità (una occorrenza per ogni entità coinvolta nellassociazione)

6 Principali costrutti Associazione Ci possono essere più associazioni che coinvolgono lo stesso insieme di entità studentecittà residenza nascita

7 Principali costrutti Associazione Unassociazione può essere ricorsiva, cioè tra unentità e se stessa personaparte amicizia composizione componentecomposta simmetricanon simmetrica nomi di ruolo

8 Principali costrutti Associazione Per ogni entità coinvolta in una associazione viene specificato il numero minimo e il numero massimo (generalmente: 0,1,n) di occorrenze dellassociazione a cui può partecipare unoccorrenza dellentità E1E2 R (min,max) E2 (min,max)

9 Principali costrutti Associazione la partecipazione di unentità ad una associazione può essere: totale: se min=1 parziale: se min=0 studentetesi assegnazione (0,1)(1,1)

10 Principali costrutti Associazione Le associazioni binarie si possono classificare in: one-to-one: se max=1 per entrambe le entità studentetesi assegnazione (0,1)(1,1)

11 Principali costrutti Associazione one-to-many: se max=n per la prima e max=1 per la seconda impiegatofiglio pers-a-carico (0,n) (1,1)

12 Principali costrutti Associazione many-to-many: se max=n per entrambe le entità studentecorso esame (0,n)

13 Principali costrutti Attributo Descrive una proprietà elementare di una entità o di una associazione Identificato da un nome (unico relativamente allentità/associazione) E associato ad un dominio di valori Associa ad ogni occorrenza dellentità/associazione un valore nel dominio Rappresentata graficamente da un cerchietto studentecorso esame (0,n) matricolacognome voto data

14 Principali costrutti Attributo Un attributo può essere composto da più attributi studente num-civ cap via città studente num-civ cap via città indirizzo

15 Principali costrutti Attributo Per ogni attributo di unentità può essere specificato il numero minimo e il numero massimo (generalmente: 0,1,n) di valori dellattributo per ciascuna occorrenza dellentità E A (min,max)

16 Principali costrutti Attributo impiegato cognome coniuge figli (1,1) (0,1) (0,n) Un attributo può essere: opzionale: se min=0 obbligatorio: se min=1

17 Principali costrutti Attributo impiegato cognome coniuge figli (1,1) (0,1) (0,n) Un attributo può essere: multivalore: se max=n

18 Identificatori Ogni entità deve avere un identificatore cioè un insieme di attributi e/o di entità che permettono di identificare univocamente unoccorrenza dellentità

19 Identificatori Un identificatore composto solo di attributi dellentità viene detto interno studente matricola impiegato cognome nome data-nasc

20 Identificatori Un identificatore composto di attributi ed entità viene detto esterno studenteuniversità iscrizione matricola nome (1,1) (1,n)

21 Gerarchia ISA legame logico tra due entità E1 is a E2: ogni occorrenza di E1 è unoccorrenza di E2 E1 (entità figlia) eredita tutte le proprietà (attributi, identificatore,associazioni) di E2 (entità padre) rappresentata graficamente da una freccia diretta da E1 ad E2 E1 E2

22 Gerarchia ISA studente persona riconoscimento documento codice-fiscale cognome matricola

23 Generalizzazione Collezione di gerarchie ISA con lo stesso padre E1 is a E E2 is a E … En is a E studente persona docente

24 Generalizzazione Può essere totale: se ogni occorrenza dellentità padre è occorrenza di almeno una delle entità figlie impiegato a-tempo-indet a-tempo-det codice-id cognome durata-contratto classe-stipend

25 Generalizzazione parziale: altrimenti veicolo-a-motore automobile targa cilindrata lunghezza posti camion

26 Generalizzazione Può essere esclusiva: se ogni occorrenza dellentità padre è occorrenza di al più una delle entità figlie impiegato a-tempo-indet a-tempo-det codice-id cognome durata-contratto classe-stipend

27 Generalizzazione sovrapposta: altrimenti laureato triennale cod-ident cognome data-laurea specialistica data-laurea tirocinio-presso tesi


Scaricare ppt "La progettazione concettuale Il modello entità-associazione (modello E-R)"

Presentazioni simili


Annunci Google