La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Luna - seconda parte1 LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO da VINCI di FIRENZE CORSO SPERIMENTALE F DOCENTE Prof. Enrico Campolmi LA LUNA – seconda parte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Luna - seconda parte1 LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO da VINCI di FIRENZE CORSO SPERIMENTALE F DOCENTE Prof. Enrico Campolmi LA LUNA – seconda parte."— Transcript della presentazione:

1 La Luna - seconda parte1 LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO da VINCI di FIRENZE CORSO SPERIMENTALE F DOCENTE Prof. Enrico Campolmi LA LUNA – seconda parte

2 La Luna - seconda parte2 Nel corso del proprio moto di rivoluzione la Luna assume posizioni diverse rispetto alla Terra ed al Sole FASI LUNARI Congiunzione: la Luna si trova tra la Terra ed il Sole, lungo la loro congiungente Opposizione: la Luna è ancora lungo la loro congiungente Terra – Sole, ma dalla parte opposta rispetto alla Terra Queste due posizioni, nel loro insieme, prendono anche il nome di sizigie Esistono infine due posizioni intermedie, dette quadrature, ove la con- giungente Terra – Luna è perpendicolare alla congiungente Terra - Sole Fig pag. 558

3 La Luna - seconda parte3 Le fasi sono facilmente riconoscibili da Terra in base al variare della porzione di Luna visibile EW Anche se la Luna è il secondo oggetto luminoso del cielo terrestre, essa ovviamente non gode di luce propria, ma riflette quella solare A causa della rotazione terrestre pure la Luna sorge ad est e tramonta ad ovest, anche se lo fa in ore diverse nel corso del mese lunare Le diverse posizioni che la Luna assume rispetto alla Terra ed al Sole prendono il nome di fasi lunari EW

4 La Luna - seconda parte4 Luna nuova: la Luna è in congiunzione e rivolge a Terra la faccia non illuminata. La Luna è visibile solo grazie ad una debole luce riflessa dalla Terra, detta luce cinerea In tale posizione, che segna linizio del mese lunare, la Luna sorge e tramonta con il Sole Nei giorni a seguire la Luna si mostra come una falce (gobba a ponente...) che si allarga EW

5 La Luna - seconda parte5 Primo quarto: dopo circa 7 giorni la Luna ha percorso 90° della sua rivoluzione La Luna mostra la sua faccia per metà illuminata e per metà oscura In tale posizione la Luna sorge a mezzogiorno e tramonta a mezzanotte EW

6 La Luna - seconda parte6 Luna piena: dopo metà mese lunare la Luna ha percorso 180° della sua rivoluzione La Luna è ora in opposizione e rivolge a Terra la faccia illuminata. In tale posizione la Luna sorge alle tramonta alle 6.00 EW Raggi solari

7 La Luna - seconda parte7 Ultimo quarto: dopo circa 21 giorni la Luna ha percorso 270° della sua orbita La Luna mostra la sua faccia per metà illuminata e per metà oscura In tale posizione la Luna sorge a mezzanotte e tramonta a mezzogiorno Nei giorni seguenti la Luna si mostra come una falce (gobba a levante...) che si rimpicciolisce EW EW

8 La Luna - seconda parte8 Terra e Luna sono corpi opachi: colpiti dalla luce solare creano regioni di spazio completamente o parzialmente oscurate, dette rispettivamente cono dombra e cono di penombra. ECLISSI Eclissi di Luna: la Terra si interpone tra il Sole e la Luna e questa finisce nel cono dombra (o di penombra) della Terra Eclissi di Sole: la Luna si interpone tra il Sole e la Terra e questa finisce nel cono dombra (o di penombra) della Luna

9 La Luna - seconda parte9 Per avere eclissi Terra, Sole e Luna devono essere allineati, condizione rara perché Terra e Luna hanno orbite non complanari Se le orbite fossero infatti complanari ad ogni novilunio avremmo eclissi di Sole, mentre ad ogni plenilunio avremmo eclissi di Luna Le eclissi si hanno quindi solo quando la Luna transita da un nodo, in plenilunio o novilunio ripete periodicamente, secondo un ciclo di circa 18 anni, durante il quale vi sono mediamente 48 eclissi di Sole e 28 eclissi di Luna A causa della regolarità del moto di regressione della linea dei nodi, questa condizione si

10 La Luna - seconda parte10 La Luna transita da un nodo in opposizione (plenilunio), lombra della Terra oscura la Luna Il cono d'ombra proiettato dalla Terra è molto più grande della Luna ed è accompagnato da un cono di penombra ancora più ampio, nel quale solo una parte dei raggi solari vengono intercettati dalla Terra. Eclissi di Luna Si possono avere perciò vari tipi di eclissi di Luna, a seconda che la Luna, seguendo la sua traiettoria, entri in toto (eclissi totale) o parzialmente (eclissi parziale) nel cono d'ombra, in toto o parzialmente nel cono di penombra (eclissi penombrale).

11 La Luna - seconda parte11 Causa la presenza dellatmosfera terrestre, che rifrange i raggi solari, anche nelle eclissi totali la Luna con- tinua a ricevere un po di luce, assu- mendo colorazioni variabili dal rosso cupo, allazzurro - verde scuro Le eclissi lunari sono spesso totali e si osservano contemporaneamente da tutti i luoghi della Terra ove la Luna è sopra lorizzonte. La durata totale di uneclissi può arrivare a diverse ore

12 La Luna - seconda parte12 La Luna transita da uno dei nodi in congiunzione (novilunio), lombra della Luna oscura la Terra Nel corso dellanno e del mese i diametri apparenti della Luna e del Sole sono variabili, in funzione della loro distanza dalla Terra. Se invece il diametro ap- parente della Luna è inferiore a quello del Sole, si ha uneclissi anulare: la Luna non eclissa com- pletamente il Sole che ap- pare come un anello luminoso Eclissi di Sole Se la Luna è in perigeo (massimo diametro apparente) ed il Sole è in afelio (minimo diametro apparente) si può avere uneclissi totale

13 La Luna - seconda parte13 Si hanno infine eclissi parziali di Sole, quando la superficie terrestre è investita solo dalla penombra lunare perigeo apogeo Ciò avviene nelle aree prossime a quella investita da uneclissi totale o anulare Ma avviene anche come fenomeno separa- to, se la Luna durante leclissi non è per- fettamente allineata con la Terra ed il Sole

14 La Luna - seconda parte14 Il periodo di totalità di uneclissi solare varia da pochi secondi a circa 7 minuti, a seconda della posizione relativa della Luna e dell'osservatore. La totalità è visibile solo in una stretta fascia della superficie terrestre, lunga qualche migliaio di chilometri ma larga solo qualche decina. I luoghi adiacenti, investiti dal cono di penombra, vedono invece un'eclissi parziale.


Scaricare ppt "La Luna - seconda parte1 LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO da VINCI di FIRENZE CORSO SPERIMENTALE F DOCENTE Prof. Enrico Campolmi LA LUNA – seconda parte."

Presentazioni simili


Annunci Google