La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Beta80 e-Group Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Ivan GRUMELLI,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Beta80 e-Group Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Ivan GRUMELLI,"— Transcript della presentazione:

1 Beta80 e-Group Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Ivan GRUMELLI, Enterprise ICT Management - Business Manager Piero PORTALUPI, ICT Operations - Vice Director Genova, 22 maggio 2002

2 2 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte Agenda

3 3 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte ICT vs. Business

4 4 Information and Communication Technology: da puro centro di costo a centro di servizi di valore per limpresa external servicesinternal services ICT come un centro di costi IT come service broker IT come service provider ICT service come business enterpriseSPs Efficacia/costi BP R Globalizzazio ne Approccio service driven Mobile / e- services Evoluzione del ruolo dei sistemi informativi

5 5 Creazione del valore per il business Come si riesce a creare valore per lazienda? Mediante lo sviluppo di capacità distintive Prodotto/Servizi leader Conoscenza delle esigenze del cliente (capacità di soddisfarle) Eccellenza operativa Mediante la realizzazione di killer application Applicazioni più veloci ( , SMS, …) Applicazioni più economiche (MP3) Applicazioni qualitativamente superiori (CD-ROM, fotocopiatrici) Mediante la creazione della rete Comunità di utenti (Virgilio, Tiscali, …) MarketPlace

6 6 Valore dellICT Come contribuiscono i sistemi informativi ad aumentare le opportunità di business: Leva diretta sui costi fissi Automatizzare processi aziendali (gestione ordini, contabilità, pianificazione, …) Migliore efficienza Controllo costi infrastruttura (costo ICT 1-2% fatturato) Contributo indiretto al risultato economico globale Supporto a trasformazione organizzative (decentralizzazione, outsourcing, …) Riduzione cash flow Riduzione time to market Accesso ai mercati finanziari Valore aggiunto delle informazione Disponibilità e condivisione Velocità di trasmissione e automazione dei flussi Knowledge Management Fattore critico di successo Sistemi innovativi (Fastweb, Omnitel) Modifica dei processi di business (Amazon, Dell e Cisco) Nuovi prodotti/servizi(CNN, E-bay, Fineco)

7 7 Supporto dellICT alla creazione di valore Leva sui costi fissi Contributo indiretto Valore informazioni Fattore critico di successo Capacità distintive Conoscenza Cliente Eccellenza operativa

8 8 Sintesi Con levolvere delle organizzazioni aziendali, delle modalità di accedere ai mercati e creare opportunità è cambiato il ruolo dei sistemi informativi in azienda Non si parla solo di costi o di ritorno dellinvestimento dellICT ma anche di valore dellICT per il business Linfrastruttura tecnologica oggi contribuisce alle linee di business aziendale: Aumentando lefficienza dei processi che supportano/erogano i servizi Determinando modalità e strategie nellinterazione con clienti, partner e fornitori Abilitando o essendo parte costituente di prodotti e soluzioni innovative Rendendo disponibili e trasmettendo informazioni core per lo sviluppo e la gestione delle attività produttive

9 9 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte Gestione delle infrastrutture

10 10 Source: UC Berkeley 1½ M in ,000 bc cave painting 3500 bc writing writing 105 paper 1450printing 1870 electricity, telephone 1947 transistor 1950 computing 1993 the Web bone tools 57M 33M 21M 15M Late 1960s Internet Trend di crescita nel volume di dati Saranno creati più dati nei prossimi 3 anni (57 milioni di terabyte) di tutti quelli creati nei precedenti anni

11 11 Aumento del volume e della tipologia di oggetti da controllare LAN, WAN, Internet LAN, WAN, Internet Esplosione degli apparati mobili (previsti più di 500 milioni di devices entro il 2004) Convergenza dati, voce, video Apparati per la gestione dei contenuti Roll-out 3G network Application Server (Internet Operating System) J2EE XML.COM SOAP Sistemi per Web-service ed e-service

12 12 Enterprise ICT Infrastructure

13 13 Cosa si chiede allIT Manager (business issues) Aumentare i profitti Ridurre i costi ICT (budget) Facilità di governo dei sistemi Infrastruttura prevedibile Velocità e reattività Flessibilità Tempi rapidi per implementazione e delivery Allineamento IT/business Fidelizzare il cliente Informazione e comunicazione Sistemi always-on Sicurezza, affidabilità e facilità duso partner networks Infrastrutture IT dinamiche e collaborative Supporto globale Capacità di integrare applicazioni IT implication business issue Supportare i cambiamenti del business

14 14 Come rispondono le organizzazioni IT Qualsiasi sia il settore industriale di appartenenza (telcom, finance, XSP, enterprise,…), le divisioni informatiche si stanno strutturando per: Garantire con connessioni sicure e veloci Costruire data center con risorse condivise e ridondate (rete, storage, sistemi) in configurazione di load balancing e protette Automatizzare processi aziendali (gestione ordini, contabilità, pianificazione, …) Migliore efficienza Controllo costi infrastruttura (costo ICT 1-2% fatturato) Orientare la gestione ICT secondo criteri di Service Management: con questo approccio vanno innanzitutto identificati: I servizi informatici da erogare ai clienti/utenti (servizi business critical, servizi di base, servizi di supporto) I livelli di servizio da garantire (Service Level Agreement) I processi e linsieme delle attività che permettono lerogazione delle funzionalità informative I ruoli e le responsabilità allinterno dellorganizzazione Le relazioni e le interazioni fra i vari processi IT I metodi di controllo, misura e verifica della qualità

15 15 Orientamento al servizio Essenzialmente, le organizzazioni IT, per esser più orientate al Cliente ed ai servizi, hanno bisogno di: considerare i consumatori dei propri servizi non soltanto come utenti ma come Clienti trasformare il proprio punto di vista tradizionalmente più rivolto verso linterno delle divisioni allargare la focalizzazione sulle tecnologie, per includere lattenzione ai processi abbandonare i processi isolati, creati ad hoc e iniziare a sviluppare processi IT semplificati, giustificati dal business Non affidarsi solo a soluzioni in-house ma raggiungere un equilibrio tra insourcing e oursourcing; sviluppare e implementare processi IT integrati, end-to-end ed eliminare tutti i processi frammentati, in questo modo evitando i processi silos Passare da una organizzazione IT reattiva, in una propositiva; Definire e sviluppare nuovi ruoli e responsabilità orientate ai servizi arricchire i tradizionali skill di sistema IT con nuove capacità customer-focused, imparando ad ascoltare il Cliente

16 16 Enterprise ICT Management Enterprise ICT Management: Linsieme delle discipline di gestione e controllo sullinfrastruttura tecnologica, finalizzato ad abilitare i processi di business assicurando il corretto utilizzo e funzionamento dei servizi informatici. A supporto dellautomazione/integrazione dei processi di governo dellICT vengono attivati strumenti software e procedure operative Integrated Service Management: Linsieme di soluzioni hardware, software e processi di business che permettono ai service provider di monitorare e gestire lintero ciclo di vita dei servizi tecnologici da fornire ai clienti.

17 17 Macro processi di gestione IT Gestione delle prassi operative Gestisce il rapporto con gli utilizzatori dei servizi Gestisce il rapporto con gli utilizzatori dei servizi tecnologici tecnologici Governa e controlla lambiente di produzione Governa e controlla lambiente di produzione Eroga e vigila sul buon funzionamento dei servizi Eroga e vigila sul buon funzionamento dei servizi tecnologici tecnologici Gestione delle prassi operative Gestisce il rapporto con gli utilizzatori dei servizi Gestisce il rapporto con gli utilizzatori dei servizi tecnologici tecnologici Governa e controlla lambiente di produzione Governa e controlla lambiente di produzione Eroga e vigila sul buon funzionamento dei servizi Eroga e vigila sul buon funzionamento dei servizi tecnologici tecnologici Change & Configuration Management Management Allineamento della struttura tecnologia al business aziendale Capisce i bisogni indotti dalle linee di business al fine di impostare la migliore strategia per i sistemi informativi dellazienda Allineamento della struttura tecnologia al business aziendale Capisce i bisogni indotti dalle linee di business al fine di impostare la migliore strategia per i sistemi informativi dellazienda Disegno e Controllo dei Servizi IT Traduce la strategia IT in Servizi tecnologici Traduce la strategia IT in Servizi tecnologici Definisce e Gestisce i i livelli di servizio in rapporto al piano dei costi Definisce e Gestisce i i livelli di servizio in rapporto al piano dei costi Controlla la qualità dei Servizi tecnologici Controlla la qualità dei Servizi tecnologici Disegno e Controllo dei Servizi IT Traduce la strategia IT in Servizi tecnologici Traduce la strategia IT in Servizi tecnologici Definisce e Gestisce i i livelli di servizio in rapporto al piano dei costi Definisce e Gestisce i i livelli di servizio in rapporto al piano dei costi Controlla la qualità dei Servizi tecnologici Controlla la qualità dei Servizi tecnologici Sviluppo e rilascio dei servizi tecnologici Sviluppa, verifica e rilascia I servizi tecnologici secondo le specifiche ed I requisiti definiti Sviluppo e rilascio dei servizi tecnologici Sviluppa, verifica e rilascia I servizi tecnologici secondo le specifiche ed I requisiti definiti

18 18 Modello di riferimento

19 19 Business - IT Alignment Business Assessment Analisi della catena del valore Definizione degli obiettivi di business Definizione dei requisiti tecnologici Customer Management Marketing dei servizi IT Revisione del grado di soddisfazione del cliente Relazione con il cliente Reporting strategico di Business ai Business Manager Definizione dei requisiti del servizio di supporto ai clienti Identificazione dellesigenza di nuovi servizi IT Strategy Development Formulazione della strategia IT al supporto del Business Definizione delle policies e degli standards Elencazione dei punti di forza IT Disegno dellarchitettura tecnologica Definizione dei modelli dei processi IT Definizione del modello organizzativo dellIT

20 20 Service Design and Management Service Planning Definizione delle necessità di servizio Definizione di nuovi servizi Pianificazione finanziaria Definizione dei modelli di erogazione del servizio Definizione delle capacità dellIT ad erogare i servizi Benchmarking Analisi dei punti di debolezza Availability & Continuity Management Gestione dellanalisi del rischio Progettazione livelli di sicurezza Gestione Fornitori Gestione affidabilità e sfruttabilità dei servizi Service Level Management Creazione di un catalogo dei servizi Idntificazione dei requisiti dei livelli di servizio Negoziazione e documentazione dei livelli di servizio Monitoraggio e reporting dei livelli di servizio Istituione di progetti di miglioramento dei servizi Capacity Management Analisi delle performance Gestione delle richieste di servizio Gestione dei carichi di lavoro Gestione delle risorse Application sizing Capacity planning Cost Management Determinazione dei costi di servizio Service value management Definizione delle politiche di accounting dei costi Ridistribuzione dei costi Gestione finanziaria degli asset Total Cost of Ownership

21 21 Service Development and Deployment Build & Test Gestione e sviluppo progetti Risk management Sviluppo dellinfrastruttura Test funzionale Pianificazione training utilizzatore Recovery planning Installazione Hardware/Software Sviluppo applicativi Costituzone di servizi di supporto e meccanismi di controllo Release to Production Rilascio in produzione ed integrazione con lesistente Controllo e distribuzione di software e hardware Implementazione dei servizi Training Locazione Operativa Test di accettazione Certificazione dei servizi IT

22 22 Operation Bridge Incident Management Service Desk Punto unico di contatto per gli utilizzatori Classificazione dei malfunzionamenti Valutazione dellimpatto e dellurgenza Tracciamento ed instradamento delle chiamate Supporto alloperatività del Business Escalation Risoluzione e chiusura dei malfunzionamenti Reporting ai Business Manager per la qualità dei servizi IT Operation Management Amministrazione architettura C/S Amministrazione LAN/WAN Amministrazione servizi IP Amministrazione Database Gestione degli Output Gestione delle procedure e dei sistemi di Backup Enterprise Storage Schedulazione ed elaborazione dati sui sistemi di produzione Monitoraggio e ottimizzazione delle performance Controllo degli accessi e sicurezza Raccolta e filtro dei dati di ambiente Manutenzione preventiva Gestione dellinfrastruttura telefonica e vocale Attività correlate alla trasmissione dati Problem Management Analisi delle cause dei malfunzionamenti Tracciamento problemi Coordinamento risoluzione dei problemi Controllo dei problemi conosciuti Prevenzione dei problemi gravi per lIT

23 23 Configuration & Change Management Configuration Management Configurazione dei singoli componenti dellinfrastruttura IT (CI:Configuration Item) Definizione delle caratteristiche dei singoli CI e reciproche relazioni Creazione di un DataBase delle configurazioni Correlazione tra i dati statici e dinamici Controllo e tracciamento dello stato della configurazione dei CI Change Management Esame delle richieste di cambiamento Pianificazione e coordinamento delle richieste Valutazone dellimpatto del cambiamento Approvazione al cambiamento Realizzazione del cambiamento Revisione dei cambiamenti efettuti

24 24 Modello di riferimento

25 25 Bill for the service Manage the Service Deliver the service Create/modify the service Ciclo di vita dei servizi per XSP

26 26 service usageservice assuranceservice delivery process enabled message bus order entry & mgmt SLA mgmt billing trouble ticketing Architettura ISM Executive dashboard Customer Portal nel eml nmlnml sml bml performance usage mediation fault mgmt service activation inventory mgmt service provider infrastructure business Intelligence

27 27 Order Capture & Validation SML EML Fault mgmt Usage Data Collection service activation Resource Inventory/ Service Instances Infrastructure Billing System EL NML Customer Care SLA monitoring service process templates commo n data model service usageservice assuranceservice delivery Process Enabled Message Bus Order Management Security (AAA, Firewalls, Encryption,…) Customer Svc Mgmt Portal Performance mgmt Network mgmt problem management Service Activator Network Control System/App Correlazione Service Desk Service reporting Service Info Portal Reporting Bus Techn. Usage Manager Portal Infranet SD e RDBMS Perf. e reporting admin Agenti e Console Desktop Financial Systems Process Manager CRM Soluzioni a supporto dellISM

28 28 Service Delivery SML NML EML NEL ELEMENT MANAGERS PHYSICAL NETWORKING Process Enabled Message Bus Process Manager Cliente ordina un servizio Order Entry Service Activation Billing Performance ISM verifica se i sistemi possono soddisfare la richiesta Nuovi requisiti per le performance delle applicazioni Sistema di fatturazione aggiornato con nuovo utente e tariffe Esempio flusso fra processi (1/3)

29 29 Service Delivery ----> Service Assurance SML NML EML NEL ELEMENT MANAGERS infrastrucutre Process Enabled Message Bus Process Manager Service Activation SLA management Servizio attivato Service level registrato secondo contratto (SLA) Esempio flusso fra processi (2/3)

30 30 Service Delivery ----> Service Assurance ----> Service Usage SML NML EML NEL ELEMENT MANAGERS infrastrucutre Process Enabled Message Bus HP Process Manager Trouble Ticketing Performance Segnalazione di performance degenerata Allarme intercettato dal sistema di fault Fault Service level non rispettato SLA Management Problema allinfrastruttura Ribasso della tariffa Billing Esempio flusso fra processi (3/3) Trouble ticket inserito per registrare le attività per risoluzione e coinvolgere lo staff competente

31 31 NSM Principali software vendor Fonte: Gartner 2001

32 32 customer experience integrated service assurance network systemapplication storage service level management fault performance usage mediation business intelligence & billing process management delivery service provisioning service usage integrated service management Service driven management model

33 33 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte Gestione delle infrastrutture

34 34 Casi reali Omnitel - Vodafone: progetto ISM Progetto di Integrated System Management per la gestione dei server a supporto delle applicazioni per i sistemi di operations e di business. Alcuni numeri: Inizio progetto ottobre 1998 (ancora in corso) Oggetti controllati 300 sistemi Unix (HP, SUN, IBM, Digital, SCO) 200 sistemi Windows La rete di fissa di comunicazione 1000 eventi di allarme al giorno 10 console operatore per il monitoring (GUI X11 e java) Staff di 3 persone per lo sviluppo delle logiche di controllo Tecnologia HP OpenView / BMC Patrol

35 35 Come si presenta ….

36 36 Architettura funzionale Network Services System Mgmgt End User Customer Fault/ Monitoring Performance Change/ Configuration Cisco HP Operations Network Node Mgr HP Operations BMC - Patrol HP Internet Services Service Navigator Service Information Portal Application Mgmt BMC - Patrol HP Performance Reporting OperativoHP -Service Navigator Service monitoringStandardizzazione e tuningstartup

37 37 Architettura di prodotto Network and System Manager NT Patrol Agent UNIX Patrol Agent VPO Agent VPO Manager VPO Agent Patrol Event Translator Network Node Manager Ev Metrics Ev Patrol Console Network SNMP Agent

38 38 Console per fault management Service Information portal Interfaccia grafiche

39 39 Vantaggi Raggiunti Monitoring Sistemi e applicazioni piu affidabili Piattaforma integrata di controllo Filtro sugli allarmi Tempo di reazione minore Procedure automatiche di alerting Consolidamento know how sui problemi Visione per servizi Reporting Capacity Planning

40 40 Casi reali SIA: progetto ISM Progetto di realizzazione del Sistema di Gestione e Controllo in ambiente Windows NT Il progetto consiste in una attività di sviluppo software per la realizzazione del sistema di Gestione e Controllo (GEC) del Mercato dei Covered Warrant (MCW ® ) e del Mercato Telematico Azionario (MTA) gestito da SIA per conto di Borsa Italiana. La nuova piattaforma italiana dedicata al mercato azionario e ai covered warrant e, è stata lanciata nel luglio 2000 e può attualmente quotare fino a strumenti con di proposte di negoziazione giornaliere. Tecnologia Computer Associates TNG Unicenter e Agent Technology

41 41 Larchitettura Larchitettura del sistema di Gestione e Controllo è la seguente:

42 42 Il GEC Kernel, migrato dal precedente sistema in ambiente OpenVMS, rappresenta il cuore del sistema di Gestione e Controllo garantendo - la comunicazione, tramite Digital (successivamente BEA) Message Queue, con le componenti di supervisione (GEC_SPV) sulle macchine VMS - la gestione della recovery delle componenti e dei nodi VMS - la serializzazione dei comandi degli operatori verso i supervisori - la consistenza delle informazioni mantenute dal sistema di controllo - la sicurezza dellaccesso ai supervisori da parte degli operatori Per linvio di comandi al servizio sono state realizzate una interfaccia a riga di comando, una interfaccia grafica (vedi figura) e delle Application Programming Interface (API) per essere utilizzate nella schedulazione (apertura servizio, chiusura servizio, ecc..) e nei macro comandi, consistenti in una serie di script predefiniti da eseguire in successione su sistemi diversi (ad esempio attivazione buio, disconnessione forzata degli utenti, riapertura servizio, ecc..). Da qualsiasi interfaccia è possibile eseguire anche comandi DCL sui sistemi VMS, tramite funzioni esportate sempre dalle API, e basate sullo SDK della componente Workload di CA Unicenter. Per mantenere un unico file di configurazione per tutti i sistemi, è stato inoltre realizzato un modulo che analizza il file di configurazione scritto in DCL, estrapola le informazioni necessarie alla gestione e controllo e le inserisce in un database SQL. Le routine di supporto permettono laccesso del kernel e degli altri moduli a tali informazioni. Descrizione

43 43 Descrizione

44 44 Descrizione Per il monitoraggio dei servizi di trading è stato realizzato un agente SNMP con lo SDK di Unicenter TNG, che converte le notifiche ricevute dal kernel in formato SNMP, inserendole allinterno di un Management Information Base (MIB) appositamente progettato. Allinterno del MIB sono presenti sia le informazioni di stato dellintero servizio sia le informazioni per le singole componenti. In tal modo, con ununica interfaccia, la World View di Unicenter TNG, prodotto di System e Network Management della Computer Associates, sono monitorati sia le componenti ed il servizio sia tutti i dispositivi di rete e i sistemi OpenVMS, WindowsNT e Unix necessari al funzionamento del mercato. Per facilitare luso dello strumento agli operatori è stato realizzato un ulteriore applicativo, GecTNGExtender, che lanciato tramite popup menu permette di comandare le componenti in maniera semplice ed intuitiva.

45 45 Casi reali AXA Assicurazioni: progetto Help Desk e Desktop Managemnet Realizzazione della piattaforma di registrazione e inoltro delle richieste di supporto per problemi informatici. Implementazione della piattaforma per distribuzione software, controllo remoto e asset inventory. Alcuni numeri: Inizio progetto novembre 2001 (ancora in corso) 40 operatori su 4 sedi console java e html Integrazione con secondi livelli Tecnologia CA Unicenter

46 46 Obiettivi Sistema centralizzato di help desk fruibile contemporaneamente da: Assistenza Interna dipendenti (AI) Assistenza Agenzie (AA) Assistenza Centro Liquidazione Danni (CLD) Distribuito Geograficamente su 4 Sedi (MI, TO, GE e Roma) Uniformare le modalità operative per la Distribuzione del Software, la raccolta automatica delle informazioni relative allInventario Hardware e Software (Asset Management) garantire il Controllo Remoto sia delle workstation utente che dei Server applicativi Integrare Asset Management e Controllo Remoto con il Sistema di Help Desk

47 47 Architettura Operatori 256 K 64 K 256 K Utenti Roma Operatori Utenti Server di 2° livello Genova Operatori Utenti Server di 2° livello Torino Operatori Utenti Server di 2° livello Milano Software Delivery Asset Management Help Desk 64 K Server di 2° livello CLD Frame Relay

48 48 Architettura Milano Utenti AHD Primary USD Local Server UAM Domain Tng workload Server DT Server UAM Engine UAM Sector AHD gui USD gui UAM gui URC gui USD agent UAM agent URC agent Operatori (sistemisti helpdesk)

49 49 Architettura Roma Torino Genova Utenti AHD Secondary USD Staging Server UAM Sector DT Agent AHD gui USD gui UAM gui URC gui USD agent UAM agent URC agent

50 50 Flussi Software Delivery 256 K 64 K 256 K Roma Operatori Utenti Server di 2° livello Genova Operatori Utenti Server di 2° livello Torino Operatori Utenti Server di 2° livello Operatori Utenti Milano Software Delivery Asset Management Help Desk 64 K Utenti Server di 2° livello CLD Frame Relay

51 51 Flussi Inventario HW e SW 256 K 64 K 256 K Roma Operatori Utenti Server di 2° livello Genova Operatori Utenti Server di 2° livello Torino Operatori Utenti Server di 2° livello Operatori Utenti Milano Software Delivery Asset Management Help Desk 64 K Utenti Server di 2° livello CLD Frame Relay

52 52 Flussi Controllo Remoto 256 K 64 K 256 K Roma Operatori Utenti Server di 2° livello Genova Operatori Utenti Server di 2° livello Torino Operatori Utenti Server di 2° livello Operatori Utenti Milano Software Delivery Asset Management Help Desk 64 K Utenti Server di 2° livello CLD Frame Relay

53 53 Stati della chiamata di supporto Help Desk Gruppi di Supporto specialistico Aperto In Lavorazione Chiuso Rifiutato Assegnato In Attesa Risolto

54 54 Call request (java interface)

55 55 Call request (html interface)

56 56 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte Gestione delle infrastrutture

57 57 Profilo di un società di consulenza Noi, per esempio - Beta80 e-Group Società di consulenza per lanalisi, la progettazione e la realizzazione di sistemi di gestione dellinfrastruttura. Progetti: - Assessment su processi e organizzazioni IT - Disegno e realizzazione infrastrutture (sistemi, reti, servizi di base) - Implementazione e integrazione di soluzioni software - Sviluppo di componenti software - Training e affiancamento ai clienti

58 58 La nostra missione Beta80 e-Group contribuisce al vantaggio competitivo dei propri clienti, integrando le soluzioni tecnologiche più funzionali al loro specifico modello di business. QUALITA DEL SERVIZIO QUALITA DEL SERVIZIO COMPRENSIONE ESIGENZE DEL CLIENTE COMPRENSIONE ESIGENZE DEL CLIENTE RISPOSTA GLOBALE RISPOSTA GLOBALE

59 a Milano, un gruppo di ingegneri fonda Beta80 S.r.l. 1995diventa Beta80 S.p.A e in 5 anni triplica il fatturato 2000nasce S.r.l. e viene costituito Beta80 e-group 2001viene creata Blu Solutions S.r.l. Un po di storia… Le sedi Risorse Umane: 160 (Marzo 2002) Ricavi /milioni 4,0 5,8 8,5 15, Forecast 11,4

60 60 System Integration & Process Allignement Beta80 e-Group coniuga lapproccio consulenziale, volto a definire e presidiare il quadro di riferimento, con quello progettuale, volto a realizzare il ciclo di vita della soluzione, e con lerogazione dei servizi per la gestione e la manutenzione dei sistemi IT. Design & Implementation Concept & Planning Projects & Solutions Consulting Global Coordination End to end solutions Lapproccio al mercato Service s

61 61 E-Business Solutions ENTERPRISE PORTAL WEB PORTAL BUSINESS INTELLIGENCE KNOWLEDGE AND DOC MGMT Supply Chain Solutions SC PLANNING SC INTERFACE SC EXECUTION WAREHOUSE MANAGEMENT SYSTEM Service Mgmt REMOTE SERVICES (MSP) ON SITE SERVICES (HELP DESK) Enterprise ICT Mgmt ICT ALIGNMENT OPERATION MANAGEMENT SERVICE MANAGEMENT Value Proposition IT Consulting E-Business Architecture

62 62 e-Business Solutions Health Portals Collaborative Solutions Messaging & Collaboration (Implementazione di Sistemi di Messaging e Workflow Management) Document Management Workflow Applications (Protocollo, delibere, …) Content Management Applicazioni Single Point of Access (Organigramma, Gestione agenda, Rubrica, …) Enterprise e Web Information Portals

63 63 Enterprise & Web Information Portal Il portale aziendale – con funzionalità specifiche per il pubblico e/o i dipendenti – diventa il principale strumento di comunicazione e collaborazione della struttura (*) Caratteristiche principali Aggiornamento dinamico dei contenuti, incluse form compilabili Interfaccia utilizzabile anche da personale non tecnico Pubblicazione dei contenuti distinta dalla gestione della grafica e della presentazione Applicazioni ad hoc, fruibili e aggiornabili via web: gestione time sheets, rubrica dipendenti, organigramma, gestione ferie e permessi, prenotazione sale riunioni … Tecnologie di sviluppo Piattaforma di content management OpenShare 2.2 Sistema operativo Windows 2000 Ambiente di sviluppo Microsoft Visual Studio, ASP, Javascript (*) è disponibile una verticalizzazione per aziende ospedaliere e sanitarie

64 64 Collaborative Solutions Dedicate ad organizzazioni pubbliche e private, che hanno come obiettivo lautomatizzazione dei flussi operativi e lintegrazione dell impresa rete Caratteristiche principali Modellizzazione della struttura organizzativa Definizione dinamica delle regole e dei ruoli Disponibilità di soluzioni per larchiviazione documentale Applicazioni già disponibili: protocollo, delibere, relazioni con il pubblico, gestione documentazione qualità, richieste di acquisto …. anche in outsourcing Tecnologie di sviluppo Framework Microsoft.NET e Sharepoint in ambiente Win 2000 con RDBMS SQL Server 2000 Protocollo e gestione documentale disponibili in architettura Lotus Domino

65 65 Supply Chain Solutions Supply chain planning Demand planning Assortment planning Production planning Supply chain interface Web order management Web supplier management Supply chain execution Production Tracking Batch Management Production scheduling Warehouse Management Systems Progetti basati su piattaforma MAUT Progetti custom Magazzini con RF Magazzini automatici Sistemi logistici integrati Magazzini capi appesi e stesi Sistemi di movimentazione interna Sistemi di sorting MAUT – MAgazzino AUtomatico è il prodotto di Beta 80 per la gestione operativa del magazzino. È utilizzato da anni da numerose aziende del settore logistico È disponibile anche nella versione d-MAUT specifica per la gestione dei magazzini di documentazione

66 66 Discipline operative Infrastructure Management Network Management System Management Desktop Management Database Management Security Management Storage Management Service Management Consolidated Help Desk Service Level Set-up Service Information Portal ICT Alignment Business IT Department Nuove esigenze Nuove opportunità

67 67 E-Business Architecture Disegno e configurazione infrastrutture; Definizione requisiti servizi: Intranet, Extranet, Internet; Architetture per Security; Migrazioni architetture; Analisi performance & Capacity Planning; Selezione ambienti middleware; Sistemi di messaging.

68 68 Approccio Tipico IT servicesIT SecurityBack Up End User Computing Architettura di sistema Network infrastructure Application Project Management Enterprise IT Management System – Network – Performance – Security – Help Desk – Change - Reporting Quality Assurance

69 69 Fisica Accessibilità delle apparecchiature Accessibilità dellinfrastruttura Alta affidabilità e scalabilità Disaster Recovery Packeting Filterind & ACL Content Security URL Filtering VPN Crittografia Controllo Accessi Continuità del Servizio (Denial of service) Controlli procedurali Controlli dei sistemi di sicurezza Controlli del ciclo di vita del software Gestione operazioni Gestione incidenti Logica VPN Crittografia Controllo Accessi BackUp Disaster Recovery Antivirus AAA (Authentication, Authorization, Accounting) Intrusion Detection Continuità operativa Identificazione ed autenticazione Controllo logico degli accessi Accounting Auditing Personale e formazione Formazione Sensibilizzazione Security Management – i vari aspetti

70 Le capabilities necessarie per le nostre VP La conoscenza delle principali piattaforme software N&SM (CA, HP, BMC) Infrastruttura (Microsoft, Cisco, Nortel, …) Workflow e CRM (Remedy, Clarify) Skill sistemistici Administrator (Unix e NT) Advanced (C/S, RDBMS) Skill developer Senior (Perl, unix scripting, Windows Dev.) XML, C, VB, ASP, java

71 Strumenti a supporto Metodologia ITIL WCIT Formazione Training sulle soluzioni software/hardware Documentazione progetti realizzati Centri di competenza interni e laboratori Teamwork Stage Tesi

72 72 Percorsi professionali System Integration Consultant Junior Implementation Consultant Senior Architect Developer Junior Senior Project Leader (Analyst) Manager Manager (Project Manager) Business Manager (Team leader) Senior Manager (Direzione)

73 73 Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Agenda – Information & Communication Technology e Business: quale è la relazione? – Unapproccio alla gestione dei processi ICT – Break – Discipline di ICT Management: alcuni casi reali – Le opportunità di lavoro nel settore: il profilo di una società di consulenza – Conclusioni – Domande e risposte Conclusioni

74 74 Levoluzione continua delle architetture tecnologiche (ICT) che utilizzano i sistemi aperti, in congiunzione con lesplosione e la diffusione della rete pubblica, stanno facendo maturare nuove esigenze in ambito di gestione e controllo dei sistemi distribuiti. La prima conseguenza di queste transizione è stata la nascita di piattaforme di gestione centralizzata per supportare i principali processi ICT (Help Desk, monitoraggio dei sistemi aziendali, della rete di comunicazione e delle applicazioni distribuite, controllo dei livelli di servizio erogati, …). Oggi, inoltre, il ruolo delle divisioni ICT allinterno delle organizzazioni aziendali sta diventando strategico: lInformation Technology non è più percepita solo come strumento per implementare/facilitare procedure e attività operative, ma come leva fondamentale che determina la modalità con cui unazienda interagisce con il mercato e genera le opportunità per il proprio business In questottica il governo dei servizi ICT diventa un processo chiave per allineare le strutture tecnologiche con le direzioni che decidono e gestiscono le strategie dellimpresa. Conclusioni

75 75 mobility & appliances always on e-services comunitàpersonal Azienda Mercato globale sistemi, processi e servizi Trend Punti di transizione


Scaricare ppt "Beta80 e-Group Enterprise ICT Management: un contributo dellInformation Technology alla creazione di valore per il business delle aziende Ivan GRUMELLI,"

Presentazioni simili


Annunci Google