La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La potenzialità formativa delle osservazioni al telescopio Enrico Bernieri, INFN, Sezione Roma Tre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La potenzialità formativa delle osservazioni al telescopio Enrico Bernieri, INFN, Sezione Roma Tre."— Transcript della presentazione:

1 La potenzialità formativa delle osservazioni al telescopio Enrico Bernieri, INFN, Sezione Roma Tre

2 Nessuno nasce sotto una cattiva stella, ci sono semmai uomini che guardano male il cielo Dalai Lama

3 Semplicità Grandezza dei risultati Strumento + Idea NUOVO PARADIGMA DELLA CONOSCENZA

4 Uno dei 4 VLT dellESO da 8.2 m di diametro

5 The Hubble Space Telescope

6 Lo Strumento Telescopio -Semplicità -Facilità duso -Possibilità di fare vera scienza -Fascino dellosservazione della natura

7 Non puoi aspettarti di vedere al primo sguardo… Osservare è per certi aspetti unarte che bisogna apprendere William Herschel

8 COSA SERVE ? (configurazione minima) - Montatura (200 ) - Telescopio (100 ) - Accessori Ottici (oculari, lente di barlow, diagonale, filtri, etc…) (100 ) - Motorizzazione (in AR) (40 ) - Macchina digitale compatta (90 ) - WebCam per uso astronomico (100 )

9 Montatura AltazimutaleMontatura Equatoriale Tipi di Montature

10 Alcune montature economiche EQ-1 EQ- 3

11 Tipi di Telescopio Rifrattori Rilettori

12 Riflettori: alcune configurazioni Newtoniano Cassegrain Schmidt-Cassegrain

13 Configurazione Maksutov-Cassegrain

14 Maksutov-Cassegrain da 90 mm di apertura e 1250 mm di focale

15 Rifrattore da 80 mm di apertura

16 Cosa possiamo fare ? Osservazioni visuali: -Contatto manuale con lo strumento -Presa di confidenza con la visione in un oculare e la messa a fuoco -Uno per volta Filmati: -Osservazione collettiva -Possibilità di rivedere il filmato (riguardiamo di giorno quello che abbiamo visto di notte) Fotografie: -Registrazione permanente -Possibilità di osservazioni quantitative (misure, morfologia, etc.)

17 Cosa si può osservare ? Sole: macchie, rotazione, etc., con opportuni filtri!! Geografia lunare Osservazioni planetarie Cielo profondo

18 Alcune osservazioni galileiane

19 Saturno con Webcam

20

21

22 FOTOGRAFIA al TELESCOPIO -Afocale: Macchina fotografica con obbiettivo + telescopio con oculare -Proiezione oculare: Macchina fotografica senza obbiettivo + telescopio con oculare -Fuoco diretto: Macchina fotografica senza obbiettivo + telescopio senza oculare Metodo Afocale Proiezione oculare

23 Luna con… Nokia

24 Nebulosa di Orione (M42) con reflex digitale

25 COSA POSSIAMO MISURARE ? SOLE: periodo di rotazione, numero delle macchie (numero di Wolf) LUNA: misura dellaltezza delle montagne lunari PIANETI: misura dei periodi orbitali dei satelliti STELLE: misura di magnitudini, studio della variabilità, misura di parametri orbitali di stelle doppie

26 Fotometria con carta, penna… e Telescopio

27 mm

28 m 0.5 magnitudini MISURE con RIGHELLO

29 28 pixel

30 CONTEGGIO dei PIXEL m 0.25 magnitudini

31 POSSIAMO: MISURARE MAGNITUDINI IGNOTE SEGUIRE LA CURVA DI VARIABILITA DI STELLE VARIABILI Es.: Z UMa m 6.4 – 9.3 T = 196 days

32 CONTENUTI DI QUESTA ESPERIENZA USO DEL TELESCOPIO USO MACCHINA FOTOGRAFICA DIGITALE USO DEL COMPUTER USO DI PLANETARI SOFTWARE (O DI MAPPE STELLARI) MISURE E CALCOLI CALIBRAZIONE DI UNA SCALA PER LA MAGNITUDINE DETERMINAZIONE DI MAGNITUDINI IGNOTE E DI VARIABILITA

33 LE SOTTILI STELLE DOPPIE…

34 ORBITA di una STELLA DOPPIA


Scaricare ppt "La potenzialità formativa delle osservazioni al telescopio Enrico Bernieri, INFN, Sezione Roma Tre."

Presentazioni simili


Annunci Google