La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCONTRO FRA IDEOLOGIE DI UNA GUERRA TOTALE La Seconda guerra mondiale ELVIRA VALLERI 2010-11 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCONTRO FRA IDEOLOGIE DI UNA GUERRA TOTALE La Seconda guerra mondiale ELVIRA VALLERI 2010-11 1."— Transcript della presentazione:

1 SCONTRO FRA IDEOLOGIE DI UNA GUERRA TOTALE La Seconda guerra mondiale ELVIRA VALLERI 2010-11 1

2 La Seconda Guerra Mondiale ELVIRA VALLERI 2010-11 2 MOLTEPLICITA DI FATTORI CAUSALI 1. La crisi economica degli anni Trenta 2. Lavvento della dittatura nazista, lespansionismo nazifascista 3. Precarietà degli equilibri internazionale I fatti 1 sett. 1939 la Germania attraversa il confine polacco Francia e Gran Bretagna entrano in guerra

3 Dettagli ELVIRA VALLERI 2010-11 3

4 espansionismo nazifascista ELVIRA VALLERI 2010-11 4 1936 : anno di svolta nel quale si manifestano le propensioni aggressive dei fascismi europei Italia: guerra contro lEtiopia Hitler- violando il sistema di Versailles- rimilitarizzava la Renania La Saar veniva unita al Reich – primo passo del disegno PANGERMANISTA Guerra di Spagna Espansionismo nipponico in Asia

5 Lespansionismo tedesco: dettaglio ELVIRA VALLERI 2010-11 5 1934-36 rimilitarizzazione della Renania 1938 territorio dei Sudeti 1938 Annessione dellAustria 1939 protettorato di Boemia e Moravia 1938 Acquisto dei territori della Cecoslovacchia 1939 Slovacchia indipendente

6 La precarietà degli equilibri internazionali ELVIRA VALLERI 2010-11 6

7 Le cause profonde della II G.M: precarietà degli equilibri internazionali ELVIRA VALLERI 2010-11 7 Rifiuto tedesco dellordine di Versailles La guerra come prolungamento della lotta economica fra le nazioni/ disintegrazione sistema monetario internazionale- affermazione di un rigido protezionismo-estensione dello spazio nazionale Complesso scontro tra modelli politico-ideologici Fascismo comunismo e liberaldemocrazia 1937 Patto Anticomintern: Roma-Tokyo- Berlino

8 ELVIRA VALLERI 2010-11 8 Hitler assume un ruolo egemone nei confronti dei fascismi europei 1936 Asse Roma Berlino 22 maggio 1939 Patto dacciaio Cause profonde: lespansionismo tedesco e la sua funzione egemone

9 Larrendevolezza degli stati democratici ELVIRA VALLERI 2010-11 9

10 La posizione degli stati democratici ELVIRA VALLERI 2010-11 10 Politica dellappeasement/ arrendevolezza perseguita da Francia e Gran Bretagna Conferenza di Monaco (sett.1938) per risolvere la questione dei Sudeti. Neville CHAMBERLAIN e Eduard Daladier avvallano loccupazione tedesca 1 sett. 1939 invasione del Corridoio di Danzica che divideva la Prussia orientale dal Reich Francia e G.B dichiarano guerra a Hitler Usa neutrali LItalia e la NON BELLIGERANZA

11 La II G.M ELVIRA VALLERI 2010-11 11 Sett. 1939 LA Polonia capitola LURSS – che aveva sottoscritto nellag. 1939 un patto di non aggressione con il Reich PATTO RIBBENTROP_MOLOTOV- occupa le regioni orientali della Polonia annettendole con la forza (protocollo segreto del patto Varie e complesse sono le motivazioni del Patto

12 La strategia della guerra lampo ELVIRA VALLERI 2010-11 12 Blitzkrieg- creazione di un centro di gravità Massicci bombardamenti dellaviazione precedevano tale strategia La PROVA GENERALE fu la Polonia Inverno 1939-40 le operazioni tedesche si arrestano contrastate dagli anglo- francesi Negli stati baltici e in Finlandia si svolsero le operazioni belliche e dove lURSS approfittando della neutralità tedesca –mirava allespansione territoriale

13 La II G.M: primavera estate ELVIRA VALLERI 2010-11 13 Apr.1940 le truppe tedesche sbarcano in Danimarca e Norvegia, il sovrano norvegese dovette andare in esilio e in Norvegia si instaurò il governo voluto dai nazisti e guidato da VIDKUN QUISLING. Hitler aveva così accesso ai ricchi giacimenti di ferro Maggio 1940 lesercito tedesco dilaga in Francia 14 giugno 1940 i tedeschi entrano a Parigi 23 giugno 1940: Hitler visita Parigi e nei quattro anni successivi sulla Torre Eiffel campeggia unenorme targa su cui si legge La Germania vince su tutti i fronti

14 La Francia occupata ELVIRA VALLERI 2010-11 14 Gran parte del territorio era in mano ai tedeschi Nel Sud si costituisce un governo di estrema destra guidato dal maresciallo Petain che aveva firmato larmistizio con il tedeschi. Si tratta di un governo Collaborazionista che ha la sua capitale nella città di Vichy Collaborazionismo: il termine tenderà poi a indicare( in Francia come in altri paesi occupati dai nazisti) la ccoperazione attiva di dirigenti o forze politiche locali con le autorità naziste Nel NORD la francia è direttamente controllata dai nazisti

15 La Francia e le sue voci Tra le poche voci che incitarono il popolo francese alla Resistenza, ci fu il colonnello CH. De Gaulle che dalla G.B pose le basi dellorganizzazione Francia libera Irene Nemirovsky, Suitte francese (opera composta fra il 1941 e il 1942 ma pubblicata nel 2004) descrive la vita a Parigi e nella Francia sottoposta alloccupazione ELVIRA VALLERI 2010-11 15

16 LItalia dalla non belligeranza allintervento ELVIRA VALLERI 2010-11 16 LI. militarmente impreparata sceglie, allinizio, la non belligeranza Contrarietà dellopinione pubblica allentrata in guerra Contraria era la Corte, alcuni alti esponenti del fascismo e lo stesso Capo di stato Maggiore Pietro Badoglio Mussolini a seguito della rapida avanzata tedesca in Francia decide lintervento in guerra (10 giugno 1940)

17 La battaglia dInghilterra ELVIRA VALLERI 2010-11 17 La Germania cerca di piegare la G.B con una massiccia campagna di bombardamenti aerei. Tra lagosto e sett. Durante la cosiddetta battaglia dInghilterra migliaia di tonnellate di esplosivo furono rovesciate sul territorio inglese Porti, insediamenti industriali e città furono i bersagli privilegiati Londra fu bombardata per quasi un mese consecutivamente, ogni notte Caparbia volontà di resistenza impersonata da Wiston CHURCILL che riesce a organizzare un sistema efficace di difesa sia dei civili, sia militari Mussolini – intanto – sferrava alcuni attacchi alle basi inglesi nel Mediterraneo

18 La Guerra nei Balcani e in Africa ELVIRA VALLERI 2010-11 18 Sett. 1940 Patto Tripartito: Italia- Germania e Giappone (succ. Ungheria – Slovacchia- Romania) Ott. 1940 lItalia aggredisce la Grecia. Controffensiva greca che respinge le truppe italiane Appoggio inglese alla Grecia Apertura del fronte africano: partendo dalla Libia e dalla Etiopia le truppe italiane si scontrarono con le forze corrazzate britanniche Primavera 1941 dopo uniniziale avanzamento le truppe italiane vengono duramente battute Intervento della Germania in A. per soccorrere lalleato italiano

19 I tedeschi intervengono sul fronte dove operano gli italiani ELVIRA VALLERI 2010-11 19 Afrika Korps (Erwin Rommel) con una serie di brillanti vittorie fece indietreggiare gli inglesi fin quasi ad Alessandria dEgitto La Wermacht intanto occupava la Grecia e la Jugoslavia Memori dellindebolimento ted. nella I G.M la produzione bellica non aveva penalizzato i consumi della popolazione Nei paesi conquistati leconomia fu militarizzata. La maggior parte dello sforzo bellico della G. fu pagato dalle popolazioni dei paesi assoggettati


Scaricare ppt "SCONTRO FRA IDEOLOGIE DI UNA GUERRA TOTALE La Seconda guerra mondiale ELVIRA VALLERI 2010-11 1."

Presentazioni simili


Annunci Google