La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lez 8 Traduzione. mRNA tRNAs Ribosoma Aminoacil-tRNA sintetasi Iniziazione Elongazione terminazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lez 8 Traduzione. mRNA tRNAs Ribosoma Aminoacil-tRNA sintetasi Iniziazione Elongazione terminazione."— Transcript della presentazione:

1 Lez 8 Traduzione. mRNA tRNAs Ribosoma Aminoacil-tRNA sintetasi Iniziazione Elongazione terminazione

2 Passaggi del processamento del RNA in eucarioti. Il pre RNA viene processato LRNA maturo passa nel nuclear pore.

3 Trasporto attraverso il nuclear pore complex LRNA maturo deve essere trasportato fuori dal nucleo con un processo regolato, attraverso il nuclear pore complex.

4 Trasporto di mRNA Nel trasporto lRNA si dissocia da alcune proteine, ma non Cap binding protein (CBP) e nel citoplasma si lega a elongation factors elF-4G e elF-4E

5 Il codice I Il codice è di 3 lettere= 64 combinazioni. È degenerato.

6 Codice II I codoni con pirimidine in 2° posizione aa idrofobici I codoni con purine in 2° posizione aa polari Se hanno C-G in 1° e 2° posizioni, la terza non ha importanza Se hanno T-A in 1° e 2° posizioni, la terza ha importanza

7 Reading frames I codoni sono letti senza interruzioni. Esistono tre reading frames

8 Procarioti Eucarioti mRNA procariotici ed eucariotici

9 La traduzione Necessita di: mRNA tRNAs Ribosoma Aminoacil-tRNA sintetasi

10 Transfer RNA Lanticodone è posto tra una purina al 3 ed un uracile al 5

11 Modifiche covalenti di tRNA Quasi 1 nucleotide su 10 è modificato, circa 50 tipi di modificazione

12 tRNA splicing endonuclease Lendonucleasi (4 subunità) taglia lintrone (blu)

13

14 Ripiegamento tRNA

15 Codone anticodone Un tRNA può riconoscere codoni diversi usando accoppiamento tentennante (wobble) al 5

16

17 Chimica Aminoacil- tRNa- sintetasi.

18 Attivazione di amino acidi Aminoacil-tRNA sintetase: il gruppo carbossile è attivato dal legame a AMP, ed è poi trasferito al 3 terminale di tRNA Si forma un legame acilico, ad alta energia Si consuma un ATP

19

20 I due adattatori Esitono due classi di tRNA sintetasi: classe I legano al 2, classe II legano al 3

21 Aminoacil-tRNA sintetase Ogni amino acido (aa) viene legato al suo tRNA da una tRNA sintetasi specifica Una sintetasi può riconoscere più di un tRNA (tRNA isoaccettori) Una tRNA sintetasi riconosce solo un tipo di aa. La sintetasi deve riconoscere un singolo tipo di aa, e diversi tRNA isoaccettori. I siti di riconoscimento del tRNA sono: lo stelo accettore e lansa anticodone. Anti- codon

22 Accuratezza dellamminoacil- tRNA-sintetasi Alcuni aa sono molto simili (es Ile e Leu, Val) Errori 1/1000

23 Hydrolytic editing Il riconoscimento dellaa è chimicamente complesso. Lenzima ha tasche per riconoscere i diversi aa Alcune tRNA sintetase hanno un sito di correzione Il ribosma non è in grado di riconoscere il carico del tRNA (es: Cys Ala)

24 I ribosomi in procarioti ed eucarioti

25 Ribosomi in una cellula eucariote I ribosomi sono composti da tre RNA e 50 proteine diverse, con una massa > 2,5 MDa Nei procarioti la velocità di sintesi è di circa 20 aa/sec, negli eucarioti di 2-4 aa/sec

26 Ciclo ribosomiale La traduzione inizia quando mRNA e tRNA iniziatore si legano alla subunità minore Poi viene reclutata la subunità maggiore Poi inizia la sintesi proteica ed il ribosoma scorre sul mRNA Quando incontra il codone stop, il peptide viene rilasciato, e le due subunità si dissociano Esse sono poi pronte per un nuovo ciclo. Un ribosoma è in contatto con circa 30 nt, ma nei poliribosomi sono distanziati circa 80 nt

27 Ciclo ribosomiale

28 Funzione del ribosoma: Incorporazione di un amino acido in una proteina I legami polipeptidici si formano trasferendo la catena polipeptidica da un tRNA allaltro: reazione peptidil-transferasica

29 Peptidil transferase Il sito catalitico della peptidil transferasi non contiene proteine ma solo RNA Un H di una Adenina sembra avere un ruolo nelattivare la nucleofilicità dellN del aa

30 Struttura dellrRNA nella subunità grande di ribosoma batterico Il ribosoma è fatto essenziamente di RNA. Nel sito catalitico cè solo RNA

31 Le proteine nel ribosoma (large subunit ) Le proteina, in giallo, sono localizzate in periferia

32 il ribosoma ha tre siti di legame del tRNA: E, P e A I siti sono allinterfaccia tra le due subunità I canali per mRNA hanno dimensioni per RNA lineare LRNA tra i due codoni è piegato, per facilitare il reading frame Il canali di uscita del peptide permette alfa eliche ma non beta sheet

33 traduzione Lallungamento prevede lentrata del tRNA nel sito A, Il trasferimento del peptide dal sito P ad A La traslocazione ai siti E e P Luscita da E e la entrata in A

34 La iniziazione Il tRNA iniziatore deve posizionarsi sul ATG iniziale e formare un complesso con la subunità minore, Poi viene reclutata la subunità maggiore e può iniziare la elongazione

35 Iniziazione: mRNA batterico RBS sono riconosciute da rRNA 12 S La distanza tra RBS e AUG posiziona lo start codon nel sito P il tRNA iniziatore porta la N-formil metionina (che verrà maturata da deformilasi o da amminopeptidasi)

36 Iniziazione in procarioti Intervengono tre Iniziation Factors: IF1, IF2 e IF3 IF1 blocca il sito A, IF2 aumenta la specificità del legame con tRNA iniziatore IF3 inibisce lassociazione con la subunità maggiore

37 Iniziazione in procarioti

38 iniziazione negli eucarioti La subunità minore associata al tRNA iniziatore lega il Cap Scorre il mRNA fino a trovare UAG nel contesto giusto (sequenza Kosak 5- G/ANNAUGG-3) Intervengono 30 proteine, tra cui eucariotic Elongation Factors (eIF3, eIF4, eIF5B) Una elicasi abolisce la strutture secondarie dellmRNA

39 iniziazione negli eucarioti

40 Riconoscimento AUG iniziale in eucarioti

41 Poliribosoma

42 Traduzione- II Il tRNA viene scortato dal fattore di allungamento EF-Tu, che si lega al 3 e maschera laa EF-Tu lega tRNA solo quando ha GTP Il dominio della subunità maggiore del ribosoma innesca la attività GTPasica EF-Tu GDP non ha affinità per tRNA e vene rilasciato EF-G di lega se in forma GTP. Si idrolizza ed induce un cambiamento conformazionale Un legame peptidico costa 1 ATP e 2 GTP

43 elongazione Meccansimo conservato in eucarioti e procarioti Il tRNA viene scortato dal fattore di allungamento EF-Tu, che si lega al 3 e maschera laa EF-Tu lega tRNA solo come EF-Tu-GTP Il dominio della subunità maggiore del ribosoma innesca la attività GTPasica EF-Tu GDP non ha affinità per tRNA e viene rilasciato EF-G di lega se in forma GTP. Si idrolizza ed induce un cambiamento conformazionale Un legame peptidico costa 1 ATP e 2 GTP

44 elongazione

45 Meccanismi di controllo Errori Due adenine nel rRNA 16S fanno legame con il solco minore del complesso codone-anticodone e lo stabilizzano lidrolisi di EF-Tu è sensibile allaccoppiamento Proof reading: nellaccomodamento il tRNA deve ruotare. Se non si trova nella posizione giusta viene rilasciato

46 terminazione I codoni di terminazione vengono riconosciuti da proteine: release factors (RF). sono proteine che hanno strutture simili a tRNA e riconoscono lo stop codon (eRF1 negli eucarioti)

47 Human Translation Release Factor (eRF1) eRF1 ha struttura simile ad un tRNA Hanno un sequenza GGQ essenziale per la funzione

48 Fattore RF-3 e fattore di riciclaggio RRF RF-3 interviene dopo il rilascio del peptide ed induce il rilascio di RF-1 Lintervento di RRF insieme a EF-G cusa il rilascio dei tRNA scarichi e la dissociazione del ribosoma

49 mRNA incompleto !! Senza stop codon il ribosmoma non si stacca. I batteri per risilvere il problema di mRNA incompleti hanno tmRNA recupera i ribosomi in stall

50 mRNA incompleto Gli eucarioti hanno due sistemi per risolvere il problema di mRNA incompleti hanno Decadimento mediato da codoni nonsenso Decadimento mediato da codoni nonstop

51 Produzione di una proteina in eucarioti


Scaricare ppt "Lez 8 Traduzione. mRNA tRNAs Ribosoma Aminoacil-tRNA sintetasi Iniziazione Elongazione terminazione."

Presentazioni simili


Annunci Google