La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA STRUTTURA DEGLI ACIDI NUCLEICI. pdApdCpdGpdT dal 3 al 5.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA STRUTTURA DEGLI ACIDI NUCLEICI. pdApdCpdGpdT dal 3 al 5."— Transcript della presentazione:

1 LA STRUTTURA DEGLI ACIDI NUCLEICI

2 pdApdCpdGpdT dal 3 al 5

3 pUpGpCpA dal 3 al 5

4 Filamenti di DNA usciti da una cellula batterica lisata

5 D N A e d R N A

6 Le molecole di RNA sono classificate in base al ruolo svolto: RNA messaggero (mRNA): trasporta informazione dal DNA ai meccanismi cellulari deputati alla sintesi proteica. Ha vita breve. RNA transfer (tRNA): attiva gli amminoacidi per la sintesi proteica e assicura la loro corretta posizione nel polipeptide. Sono metabolicamente stabili. RNA ribosomiale (rRNA): la sintesi delle proteine ha luogo sui ribosomi. I ribosomi sono costituiti da molecole di RNA associate strettamente a proteine. LrRNA ha un ruolo catalito nella funzione dei ribosimiSono metabolicamente stabili. RNA mitocondriale: serve per i mecchanismi di tarscrizione del DNA mitocondriale (nelluomo contiene 36 geni più i geni per la sintesi di RNA)

7 Base Nucleoside Nucleotides DNA Adenine (A) Deoxyadenosine dAMP dADP dATP Guanine (G) Deoxyguanosine dGMP dGDP dGTP Cytosine (C) Deoxycytidine dCMP dCDP dCTP Thymine (T) Deoxythymidine dTMP dTDP dTTP RNA Adenine (A) Adenosine AMP ADP ATP Guanine (G) Guanosine GMP GDP GTP Cytosine (C) Cytidine CMP CDP CTP Uracil (U) Uridine UMP UDP UTP

8 Nucleoside dA

9 Purine

10 Pirimidine

11 Deossiribosio

12 d(TAAGC)

13 Poiché gli acidi nucleici sono acidi forti essi, a pH fisiologici (ca. 7), sono dissociati e presenti come sali e quindi sempre accompagnati dai loro cationi (controioni). Questi possono essere cationi monovalenti, bivalenti o multivalenti, come nel caso della spermina e spermidina. Spermina: NH 2 -(CH 2 ) 3 -NH-(CH 2 ) 4 -NH 2 Spermidina: NH 2 -(CH 2 ) 3 -NH-(CH 2 ) 4 -NH-(CH 2 ) 3 -NH

14 Prima di conoscere la struttura tridimensionale degli acidi nucleici era nota la regola di Chargaff: la frazione molare di A è uguale a quella di T la frazione molare di G è uguale a quella di C A = T G = C Alcuni acidi nucleici deviano dalla regola di Chargaff, ma ora sappiamo che si tratta di catene a singola elica

15 Le catene degli acidi nucleici possono autoassociarsi per formare strutture secondarie locali quali i Loops, gli Stems (Fig. a) ed i ripiegamenti ad Hairpin (forcina per capelli, Fig. b). Loop Stem Hairpin


Scaricare ppt "LA STRUTTURA DEGLI ACIDI NUCLEICI. pdApdCpdGpdT dal 3 al 5."

Presentazioni simili


Annunci Google