La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO GIT 2 Dicembre 2010. Sommario 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO GIT 2 Dicembre 2010. Sommario 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO GIT 2 Dicembre 2010

2 Sommario 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria

3 Contesto -> Amministrazione del territorio Comune gestore e garante dell’Amministrazione per la propria Comunità Stato Locale e Centrale gestore e garante, verso le Comunità tutte, dei diritti e dei doveri Attuazione attraverso regole, programmazione, servizio e controllo Organizzazione attraverso processi e gestione dell’informazione Revisione ruoli e funzioni Revisione modelli e del le relAZIONI

4 Revisione -> Comune, attore centrale 1.Erogatore primario di servizi 2.Interlocutore istituzionale verso lo Stato 3.Osservatore privilegiato del Territorio 4.Responsabile locale dello sviluppo economico e sociale 5.Sensore della percezione dello Stato da parte dei cittadini Evoluzione amministrativa avvertita dal Comune

5 Evoluzione -> Azioni di adeguamento Interpretazione di ruoli e compiti conferiti Verifica risposta attraverso i modelli Amministrativi in uso Analisi modelli intersettoriali di lavoro Verifica competenze tra settori/uffici e definizione nuovi modelli Evoluzione Sistema InformatiVo Sviluppo convenzioni istituzionali per attivare la rete di cooperazione AMMinistrativa Predisposizione sistema InformatiCo Evoluzione Sistemi dei settori dell’Ente e integrazione con i modelli di cooperazione APPlicativa

6 Sommario 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria

7 Progetto GIT -> Avviso Nazionale D.A.R. In sala è presente gradito ospite il soggetto controllore dei Progetti cui chiederò di intervenire circa il Programma ELISA

8 1.MILANO 2.MONZA (6 COMUNI) 3.THIENE (20 COMUNI) 4.BOLLATE (10 COMUNI) 5.CASTROVILLARI 6.OLBIA (9 COMUNI) 7.ORISTANO 8.SIR UMBRIA (92 COMUNI) 9.CHIARI (10 Comuni) 10.CST VICENZA (22 COMUNI) 11.MELZO 12.VALLI VERBANO (34 COMUNI) 13.ERBA (17 COMUNI) 14.PIOLTELLO 15.CORBETTA (23 COMUNI) 16.CROTONE 17.TEMPIO PAUSANIA (13 COMUNI) 18.ISPRA 19.CREMA 20.ALGHERO 21.VERONA (new) 11 Comuni collaudati e conclusi Ambito di intervento della Diffusione Dimensione -> Comuni partecipanti

9 Dimensione -> Valori economici

10 Impegno -> Macro-attività – Coordinamento (Generale, Amministrativo e Tecnico) – Installazione Sistemi tecnologici (266 tot, 11 collaudati, 143 in corso) – Sviluppo servizi applicativi – Formazione, Assistenza e Consulenza – Realizzazione di modelli istituzionali, organizzativi e gestionali – Sito Pubblico/Sito riservato (Ambiente WEB per la Comunità degli Enti)

11 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria Sommario

12 Contenuti -> Cosa per il singolo Ente 5.Un back office di ausilio ai servizi amministrativi per l’interazione con il cittadino 1.Una Rete di Comuni per scambiare esperienze e soluzioni 2.Un interlocutore per sostenere il ruolo del Comune nel rapporto con lo Stato 3.Una capacità di interagire con i Sistemi delle Agenzie e di rendere disponibili i loro flussi informativi in modo strutturato 4.Una soluzione tecnologica che mette a disposizione la conoscenza in modo unico e integrato

13 Attivazione del sistema – I dati e si parte ! Basi Dati Comunali Anagrafe Tributi Edilizia PRG/PGT Commercio Altri dati Cartografia comunale Basi Dati Esterne Agenzia Territorio Agenzia entrate Regione Umbria Camere commercio Gestore Servizi Piattaforma GIT Inserimenti flussi datawarehouse Interazione Federata interattiva

14 Poi cosa avviene -> Temi su cui si misura GIT Adempimenti comunali in materia di Catasto e perequazione territoriale OMI, revisione estimi, case fantasma, rurali, aree edificabili Interazione e controllo Sviluppo edilizio ed urbanistico del territorio contesto MUDE (DIA telematica) – DOCFA, integrazione conoscenza con PRG e PGT, ausilio per viario e toponomastica Accertamento comunale tributario e Lotta all’evasione fiscale Operatività Convenzione con Agenzia delle Entrate, supporto per l’accertamento ordinario comunale, controllo MUI variazione titolarità Istanze amministrative del cittadino ed adempimenti Costituzione di fascicoli per il cittadino e per il patrimonio, incrocio e verifica delle informazioni, controllo dichiarazioni e benefici

15 Comunità -> Formazione e assistenza Offerta formativa GIT

16 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria Sommario

17 Piani installazione su Aggregazioni esecutivi In Umbria attivata piattaforma ASP per tutti i Comuni, in alternativa chiedere attivazione su proprie infrastrutture. Sono in corso o concluse 14 Attivazioni di cui 1 dipartimentale su Spoleto Formazione in erogazione Avviata da luglio. Il giorno 3 Dicembre prima giornata in Umbria a Spoleto (15 giorni disponibili per l’Umbria su temi di interesse) Piattaforma Beta disponibile su richiesta A titolo totalmente gratuito per i Comuni Umbri Servizi verticali: S8, S9, S11, S14a/b, S16 + S7 Servizi nuovi disponibili già sulla piattaforma Sito web della Comunità GIT operativo e disponibile. Tramite SIR iscrizione alla comunità Stato dell’Arte - > ATTUAZIONE 50% su totale

18 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria Sommario

19 Entrare nel GIT- > Comuni umbri Interesse operativo dell’Organizzazione del Comune ! Individuare i referenti interni all’Ente Deliberare adesione al Progetto da inviare al SIR per partecipare gratuitamente Reperire i diritti di accesso SISTER e SIATEL Richiedere attivazione a Webred concordando tempi e modi Pianificare con Webred e SIR la formazione attraverso la individuazione dei contenuti di interesse da utilizzare Infine disponibilità e capacità di mettersi in gioco

20 Lettera inviata a 47 Comuni del cremasco dall’Ente partecipante al GIT oggetto: Un modello per affrontare in modo coordinato i temi tributi e catasto Il Comune di Crema ha aderito nel maggio 2010 al Progetto GIT “Gestione Intersettoriale del Territorio”, progetto co-finanziato dalle amministrazioni comunali aderenti (oltre 250, di cui 100 circa nella sola Lombardia), dal Dipartimento per gli Affari Generali e da Regione Lombardia. Nell’ambito del menzionato progetto è prevista anche l’adozione della piattaforma C&T, sviluppata in questi anni dal Comune di Milano e ora ulteriormente sviluppata grazie ai finanziamenti offerti dal Progetto GIT. Tale piattaforma, fornita in riuso gratuito da Regione Umbria, è già utilizzata con successo da molte amministrazioni aderenti al GIT, come i comuni di Milano, Monza, Bollate, Chiari e molte altre saranno in grado di farlo a breve. Si precisa che la Piattaforma C&T è definita tecnicamente un DataWareHouse, non sostituisce pertanto gli applicativi in uso presso il comune, ma a questi si aggancia per incrociare i dati presenti presso l’Amministrazione e vi aggiunge quelli provenienti dalla banche dati esterne (Agenzia delle Entrate, Agenzia del Territorio, ecc.). Allo scopo di promuovere l’impiego dello strumento ma soprattutto l’adesione alla rete delle amministrazioni aderenti al GIT che insieme stanno affrontando le recenti sfide sui tributi e sulla gestione del territorio, si informa che sarà presto organizzato un Convegno volto a presentare il progetto e i vantaggi che le singole amministrazioni, anche quelle di piccole dimensioni, possono trarre dall’adesione all’iniziativa. Ringraziandola per l’attenzione, porgiamo distinti saluti. Dott. Francesco Albergoni

21 Cofinanziamento -> GIT e Programma ELISA INVITALIA Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti Incaricata dal Dipartimento affari Regionali Per la gestione e il controllo dei Progetti di Programma Dott. DANIELE RIGHI


Scaricare ppt "PROGETTO GIT 2 Dicembre 2010. Sommario 1.Contesto ispiratore del GIT 2.Progetto GIT 3.Contenuti di GIT 4.Stato dell’arte 5.Come partecipare in Umbria."

Presentazioni simili


Annunci Google