La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“IL PROGETTO EUROPEO ESABAC IN SICILIA”: Verso gli Esami di Stato 2013-14 28 Aprile 2014 Liceo Russo Caltanissetta Maria Pia Magliokeen, Coordinatrice.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“IL PROGETTO EUROPEO ESABAC IN SICILIA”: Verso gli Esami di Stato 2013-14 28 Aprile 2014 Liceo Russo Caltanissetta Maria Pia Magliokeen, Coordinatrice."— Transcript della presentazione:

1 “IL PROGETTO EUROPEO ESABAC IN SICILIA”: Verso gli Esami di Stato Aprile Liceo Russo Caltanissetta Maria Pia Magliokeen, Coordinatrice regionale Progetto ESABAC -Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia

2 PROGRAMMA Mattina 10,00-13,30 Accoglienza e saluti:
Dirigente Scolastica IISS “Luigi Russo” Ileana Guzman – Attachée de coopération -Ambassade de France Relazioni: Maria Pia Magliokeen – Coordinatrice regionale ESABAC “La formazione dei docenti EsaBac : risultati e prospettive” Marina Mangiameli – Docente di storia, formatrice regionale EsaBac: “Problemi tecnici, difficoltà pratiche” Barbara Fedele – Docente di letteratura francese, formatrice regionale EsaBac “punti prioritari del documento del 15 maggio di una quinta EsaBac”

3 Lavori di gruppo (Littérature / Histoire)
definizione della struttura e contenuti della scheda disciplinare del doc. del 15 maggio griglia di valutazione colloquio disamina dei risultati delle simulazioni svolte (bac blanc) attivazione, a livello provinciale, di “gruppi di discussione” per gli studenti (forum/chat/gruppi facebook) scadenziario delle attività preliminari all’esame Pausa pranzo Pomeriggio Lavori di gruppo (continuazione)

4 Scopi 4° seminario Caltanissetta
Preparare una sezione comune di presentazione delle specificità delle classi EsaBac nel documento per la Commissione Fissare principi comuni per la stesura del documento Definire griglie condivise per la valutazione delle prove d’esame (scritto e orale) Scegliere attività comuni per l’ultima parte dell’anno in preparazione agli esami Fare un primo bilancio della formazione USR- Institut Français Presentare proposte di formazione per il prossimo anno

5 Per la riuscita del progetto occorrono:
Docenti con una solida preparazione linguistica (opportuna certificazione) Docenti che sperimentano innovazione Organizzazione e gestione innovativa del Dirigente Buona selezione degli studenti (competenza livello B1) Un team di scuole che agisca in sinergia (RETE)

6 **PER LA RIUSCITA DEL PROGETTO OCCORRONO (7 Marzo 2014)
Orientamento mirato Test attitudinale degli studenti in entrata Costruzione attenta dei prerequisiti nel biennio Controllo del livello in uscita al biennio b1 Continuità dei docenti Costruzione di competenza specifica nel tempo Sperimentazione di organizzazione innovativa Creazione di Spazi e situazioni che diano identità alle classi EsaBac

7 Barbara Fedele Componente Docente Francese Liceo Cassarà Palermo
Gruppo di progetto EsaBac Diploma Binazionale Esami di Stato-baccalauréat, coordinato dall’USR Sicilia Maria Pia Magliokeen CoordinatriceReferente regionale per il progetto EsaBacUSR Sicilia Ileana Guzman Consulente Addetta cooperazione linguistica Ambassade de France Barbara Fedele Componente Docente Francese Liceo Cassarà Palermo Salima Laouar Componente Docente Storia Ist M .Adelaide Palermo Giovanni Passaro Componente Docente Francese Ist Marco Polo Palermo

8 COMPITI DEL GRUPPO DI PROGETTO
Valorizzare il contributo delle componenti scolastiche e dell’Institut Français , Creare un quadro di riferimento adeguato e organico alle scuole della regione, Proporre iniziative di formazione per il potenziamento e la sistematizzazione dell’insegnamento bilingue Favorire gruppi di lavoro tra docenti della stessa disciplina Supportare la ricerca didattica garantire il successo formativo degli studenti.

9 SEMINARIO ESABAC SICILIA 11 NOVEMBRE 2013
dare informazioni sulla normativa e gli aspetti organizzativi e gestionali del Progetto EsaBac mettere in comune le buone pratiche delle scuole Siciliane fare emergere i bisogni di formazione dei docenti predisporre un piano di accompagnamento per gli esami EsaBac nelle 21 classi V creare uno spazio on line per il progetto EsaBac lanciare la Rete EsaBac Sicilia presentare le azioni specifiche per l’anno in corso coordinate da Ambassade e USR

10 Monitoraggio Bisogni emersi (soddisfatti?)
Formazione linguistica docenti di storia ( corsi CLIL) Formazione metodologica specifica (es. analisi testuale x letteratura; analisi documenti x storia) Atelier pratici a partire da documenti Simulazione di prove d’esame Come effettuare percorsi tematici Seminari congiunti per docente e studenti

11 SEMINARI 2013-14 formazione metodologica
4 seminari di studio → formatori Francesi dell'Institut Français / Ambassade de France → formatori italiani (formati da Ambassade de France) La Méthodologie du projet EsaBac : Laurent Peyrefitte - histoire Mathieu Weeger - Jessica Iffinger - littérature Documento del 15 Maggio e Esami EsaBac Barbara Fedele -Letteratura Salima Laouar -Storia Marina Mangiameli -Storia Giovanni Passaro; Rita Di Raimondo; Julie Réache prossima formazione

12 Seminari regionali e Attività di formazione per le scuole 2013-14
11 Novembre Liceo Regina Margherita di PA- Bisogni di formazione e Nodi progetto 7 Marzo CT Liceo Boggio Lera - Formazione su Metodologia e Valutazione Simulazione prove esame utilizzando la griglia concordata 1Aprile PA Liceo Maria Adelaide PA - Punti di forza e di criticità della griglia e suo affinamento; Tematiche letteratura e Storia 28 Aprile Liceo Russo CL - Documento del 15 maggio e esami EsaBac Gruppi di lavoro rete docenti Storia e Letteratura

13 E gli studenti?? CLASSI V EsaBac: EN-CL 4 ME 3 PA-TP 7 CT-RG 8 Attivazione, a livello provinciale, di “gruppi di discussione” per gli studenti (forum/chat/gruppi facebook) Prevedere contatti e scambi tra classi della provincia o area .

14 ELENCO SCUOLE SICILIA PA ED MARIA ADELAIDE PALERMO L LING CASSARA'
IM REGINA MARGHERITA LICEO SCIENTIFICO "G.D'ALESSANDRO" BAGHERIA LICEO GINNASIO DI STATO (F. SCADUTO) MARCO POLO AG I.I.S.S. "LUIGI PIRANDELLO" BIVONA I.I.S.S. "MICHELE FODERA'" AGRIGENTO CL L. RUSSO CALTANISSETTA CT LS BOGGIO LERA CATANIA CONVITTO M. CUTELLI LC GULLI E PENNISI ACIREALE LICEO STATALE LOMBARDO RADICE LC GIOVANNI VERGA ADRANO LS GALILEO GALILEI LS UMBERTO DI SAVOIA I.S. DE FELICE GIUFFRIDA - OLIVETTI PARITARIO SAN GIUSEPPE CT LICEO STATALE FRANCESCO DE SANCTIS PATERNO'

15 EN ENRICO MEDI LEONFORTE ISTITUTO LINGUISTICO STATALE "A.LINCOLN" ENNA ME I.S."BISAZZA" ME MESSINA "ARCHIMEDE" MESSINA "SEGUENZA" MESSINA IS ISA CONTI ELLER VAINICHER LIPARI I.T. L.DA VINCI ECONOMICO TECNOLOGICO MILAZZO SR I.I.S.S. "M.F.QUINTILIANO" SIRACUSA TP LS V. FARDELLA TRAPANI TRAPANI "R.SALVO" TRAPANI I. S. "S.CALVINO" "G. B. AMICO" LICEO STATALE " PASCASINO" MARSALA RG GAETANO CURCIO ISPICA

16 17 Scuole coinvolte ESAMI 2013-14 21 classi
Provincia scuole Classi Enna Lincoln Medi (Leonforte) 2 Caltanissetta Russo Catania De Santis (Paternò) Boggio Lera De Felice tec turismo Gulli e Pennisi(Acireale) classico Lombardo Radice Convitto Cutelli liceo europeo Messina Bisazza Archimede Leonardo Da Vinci (Milazzo) Tec. Turismo Palermo M Adelaide liceo europeo Cassarà D’Alessandro (Bagheria) scientifico 3 Ragusa Curcio (Ispica) Trapani Calvino tecnico commerciale

17 ** I REQUISITI IL PIANO DEGLI STUDI DELLA SCUOLA ITALIANA E’ INTEGRATO A PARTIRE DAL PRIMO ANNO DEL SECONDO BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE. IL CURRICOLO DEVE PREVEDERE LO STUDIO, A LIVELLO APPROFONDITO, DELLA LINGUA E DELLA LETTERATURA FRANCESE (ALMENO 4 ORE SETTIMANALI PER OGNI ANNO DEL SECONDO BIENNIO E DELL’ULTIMO ANNO) NONCHE’ DI UNA DISCIPLINA NON LINGUISTICA INSEGNATA IN LINGUA FRANCESE (2 ORE PER OGNI ANNO DEL SECONDO BIENNIO E DELL’ULTIMO ANNO) . LA D.N.L. E’ PER TUTTI LA STORIA. .

18 ISTITUZIONI SCOLASTICHE
ESAMI E COMMISSIONI n ISTITUZIONI SCOLASTICHE PROV. N. CLASSI INDIRIZZO COMM. EST. 1 L.L RUSSO CL EA30 Linguistico 2 Convitto CUTELLI CT EA09 L.C.Europeo 3 L.L.DE SANTIS - Paternò EA02 Linguistico 4 L.L BOGGIO LERA EA17 Linguistico 50/ 5 ITE DE FELICE EA23 Tec. Turismo 6 L. CL GULLI E PENNISI Acireale EA16 Classico 7 L.L LOMBARDO RADICE 8 L L A. LINCOLN EN EA19 Linguistico 50/51-47/49-246 9 L.L MEDI - Leonforte 10 L.L.FELICE BISAZZA ME EA31 Linguistico 11 L.L ARCHIMEDE 12 ITCGT LEONARDO DA VINCI Milazzo 13 Educandato MARIA ADELAIDE PA 14 L L N CASSARA' 15 L. SC D'ALESSANDRO Bagheria EA07 Scientifico 16 ITC CALVINO TP EA00 Commerciale 17 IIS CURCIO ISPICA RG

19 Esami esaBac DM 95/2013 1.Se l'Istituzione scolastica non designa il commissario di storia, ne farà le veci il commissario esterno nominato commissario di Italiano (il quale è abilitato anche in Storia). 2.Nei corsi linguistici interessati dalla modalità ESABAC il candidato si avvale per lo svolgimento della seconda e della terza prova scritta di lingue diverse dal Francese.

20 DM 95/13 Art 3 comma 2 Il predetto commissario di storia si avvale, altresì, per la valutazione della prova scritta della disciplina della storia della collaborazione del commissario esterno di lingua e letteratura francese, tenuto conto di una griglia di valutazione concordata con la Parte francese; eventualmente, può avvalersi – su autorizzazione del Presidente della commissione – anche della collaborazione di personale esperto, quale il docente conversatore di lingua, già utilizzato durante l’anno scolastico

21 Nota miur ai presidenti delle commissioni (inviata ogni anno)
Adempimenti operativi relativi agli esami ESABAC: Si richiamano, in sintesi, le operazioni da svolgere durante la sessione di esami, alla luce della normativa sopra citata: RIUNIONE PRELIMINARE E’ opportuno procedere ad una lettura approfondita del percorso formativo ESABAC seguito dalla classe e documentato dal consiglio di classe nella relazione del 15 maggio di cui all’art. 6 dell’OM 41/12, in modo da essere informati sulle caratteristiche didattiche del progetto e sul profilo di uscita richiesto. Si raccomanda altresì la lettura, in sede di riunione preliminare, dei modelli di verbale allegati all’OM 41/12 (pag. 59 e pag. 64) per avere una guida utile a svolgere le operazioni di somministrazione delle prove, di valutazione e redazione degli atti relativi all’esame ESABAC, nonché di determinazione/rideterminazione dei punteggi.

22 - COLLOQUIO La conduzione del colloquio orale segue le consuete procedure di valutazione collegiale e attribuzione del punteggio da parte della Commissione; tuttavia, ai soli fini dell’ esame ESABAC, il punteggio relativo alla prova orale di lingua e letteratura francese è espresso anche in quindicesimi. Al termine di tutti i colloqui, compresi quelli dei candidati che hanno sostenuto le prove scritte nella sessione suppletiva, la commissione si riunisce per espletare e verbalizzare le operazioni di attribuzione del punteggio utile al rilascio del Baccalauréat. Il modello di verbale in allegato all’OM … di pag… riporta analiticamente tutti gli adempimenti da compiere, ivi compreso un prospetto riepilogativo da compilare. Si raccomanda, in caso di necessità di rideterminazione dei punteggi (vedi i casi specifici indicati) di seguire scrupolosamente quanto indicato nel verbale in allegato all’OM….

23 Invio documentazione ai presidenti di commissione
Compiti USR Invio documentazione ai presidenti di commissione Riunione possibile con presidenti di commissione EsaBac (Palermo + ?) Contatti informali con commissari esterni (normativa e specificità progetto)

24 Per connettersi all’applicazione web ESABAC andare all’indirizzo:
ESABAC:SITO WEB Per connettersi all’applicazione web ESABAC andare all’indirizzo: https://applications.eduscol.education.fr/esabac.php Ogni scuola dispone di un’area di lavoro privata e di un’area di lavoro comune. L’applicazione web ESABAC permette di depositare i documenti in queste aree. Solo il rettorato di Grenoble può accedere alle aree private delle scuole per scaricare e depositare i documenti. L’applicazione indica chi ha depositato o modificato i documenti. I documenti da depositare sono quelli che annualmente il MIUR invia alle scuole ESABAC (foglio excel con tutti i dati e Annexe 4 – Attestato di superamento - compilato in stampa unione)

25 AZIONI DI MONITORAGGIO LUGLIO 2014 USR SICILIA
VERIFICA NUMERO STUDENTI DIPLOMATI ESABAC QUESTIONARIO A DOCENTI E DIRIGENTI ASSEMBLEA DELLA RETE ESABAC ( DS e referente delle scuole) VALUTAZIONE DEL PERDURARE DELLE CONDIZIONI DI “PERCORSO DI ECCELLENZA” PROSIEGUO DELL’AUTORIZZAZIONE PER UN TRIENNIO

26 Proposta congiunta usr+ambassade de France 2014-2015
Formazione Linguistica Docenti di storia →Formazione gratuita fino a B2 con certificazione per insegnamento CLIL → Institut français di Palermo ; Alliance française di Catania e altre disponibili Docenti di letteratura → formazione co-finanziata da USR e l'ambassade de France, con formazione on line proposta da Institut français →Institut français di Palermo ; Alliance française di Catania e altre disponibili

27 Formazione Metodologica Docenti di storia → corso di perfezionamento CLIL 20 cfu (dopo B2 certificato)

28 Formazione Metodologica 2014-15
Docenti di storia e Docenti di letteratura Supervisione équipe USR- Ambassade de France Accompagnamento durante l’anno con  una Ricerca- Azione Formatori EsaBac Francesi e Italiani Seminario regionale di avvio Documenti on line sul sito EsaBac Sicilia, VIZAVI etc Sperimentazione in classe guidata Relazioni e Produzione di materiali Incontri di formazione per : disciplina, scuole della provincia, tematiche comuni, prove simulazione etc Seminario regionale conclusivo

29 Coordinatrice regionale USR Sicilia Progetto ESABAC
BONNE CHANCE!! (non 1 di - ) Grazie per l’attenzione Maria Pia Magliokeen Coordinatrice regionale USR Sicilia Progetto ESABAC Tel ufficio


Scaricare ppt "“IL PROGETTO EUROPEO ESABAC IN SICILIA”: Verso gli Esami di Stato 2013-14 28 Aprile 2014 Liceo Russo Caltanissetta Maria Pia Magliokeen, Coordinatrice."

Presentazioni simili


Annunci Google