La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

14 Marzo 2014 Le nostre idee nel campo dell'ambiente, dell'energia e del turismo nel territorio lacassese, per il futuro che verrà. Idee a breve e a lungo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "14 Marzo 2014 Le nostre idee nel campo dell'ambiente, dell'energia e del turismo nel territorio lacassese, per il futuro che verrà. Idee a breve e a lungo."— Transcript della presentazione:

1 14 Marzo 2014 Le nostre idee nel campo dell'ambiente, dell'energia e del turismo nel territorio lacassese, per il futuro che verrà. Idee a breve e a lungo termine a cura del Gruppo Consigliare e dell’Associazione “LA CASSA UN PAESE PER TUTTI”

2 ”… una certa idea di LA CASSA …”

3 Ripensiamo al rapporto tra uomo e ambiente e al concetto di “tutela”: Tutelare l'ambiente non significa vederlo e trattarlo come un oggetto da “museo delle cere”: intoccabile e solo osservabile dopo averlo fisicamente delimitato. Tutelare l'ambiente significa portare avanti un rapporto tra uomo e ambiente caratterizzato dal rispetto, dal mantenimento e dalla valorizzazione … una certa idea di “Ambiente”...

4 Rapporto UOMO - AMBIENTE RISPETTARE:

5 MANTENERE:

6 VALORIZZARE:

7 Come concretizzare il rapporto? Il territorio di La Cassa è immerso nel verde.....

8 ….e gran parte del territorio comunale è inglobato nel parco regionale “La Mandria”

9 ECCO ALCUNE DELLE NOSTRE PROPOSTE - Mantenimento dei boschi comunali e incentivazione al mantenimento dei boschi privati, con un occhio di riguardo anche per i sentieri che li attraversano. - Applicazione della Legge 113/92 in un'ottica di rimboschimento: una pianta per ogni nuovo nato - Recupero della zona del Basso di La Cassa: creazione di un percorso floro-faunistico (corredato di bacheche informative) che comprenda la c.d. “area umida” di La Cassa, con il suo completo recupero. - Collegamento ciclopedonale tra il Polo ricettivo (campeggi), il centro del paese, il percorso floro- faunistico e l'entrata del Parco della Mandria

10 MANTENIMENTO DEI BOSCHI Boschi comunali: il mantenimento è effettuabile tramite la concessione in affitto dei boschi a taglialegna professionali, i quali si impegnano a mettere in atto interventi di manutenzione boschiva (diradamenti, pulitura, mantenimento dei sentieri) per un numero variabile di anni (in base alle dimensioni dell'appezzamento e alla quantità e qualità del legname) Boschi privati: i proprietari di terreni boschivi verranno informati in merito agli incentivi per la pulizia del bosco e per il mantenimento dei sentieri

11 ESEMPIO DI INCENTIVAZIONE Comunicato della Comunità Montana “Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone”. Anche quest’anno la Comunità Montana ha deciso di sostenere i privati che intendono ripulire e migliorare i propri boschi. Sono finanziati gli interventi di manutenzione boscata (sfolli, diradamenti, ripuliture) con un contributo a fondo perduto del 50% sulla spesa calcolata in base al prezzario regionale.

12 BIOTRITURATORE Ulteriore servizio per i privati che si occuperanno della pulizia dei propri terreni boschivi sarà la possibilità di utilizzare un biotrituratore comunale per la riduzione in cippato delle ramaglie. Il cippato è utilizzabile o per il compostaggio o come forma di combustibile alternativa.

13 UNA PIANTA PER OGNI NUOVO NATO Piena applicazione della Legge 113\92, a scopo di rimboschimento.

14 PERCORSO FLORO-FAUNISTICO DEL BASSO DI LA CASSA PERCORSO FLORO-FAUNISTICO DEL BASSO DI LA CASSA Recupero della zona del Basso di La Cassa con la creazione di un percorso ciclopedonale floro-faunistico, corredato di bacheche esplicative, che ripercorra il corso del Ceronda fino alla c.d. “Zona umida di La Cassa” e che permetta poi di raggiungere l'entrata del Parco della Mandria alla “Bizzarria”

15 RECUPERO DELL'AREA UMIDA DI LA CASSA RECUPERO DELL'AREA UMIDA DI LA CASSA Intervento di pieno recupero della “Zona Umida di La Cassa”, caduta in disuso e oramai pericolante e pericolosa.

16 PISTA CICLOPEDONALE PISTA CICLOPEDONALE Creazione di una pista ciclopedonale tra il Polo Ricettivo (Campeggi), il centro del paese (Piazza XXV Aprile) e il percorso del Basso di La Cassa

17 SISTEMA DI BIKE SHARING Creazione di tre postazioni di Bike Sharing presso i campeggi e presso l'edificio comunale. Il sistema di blocco/sblocco delle bici avviene tramite un badge (giornaliero, settimanale, mensile, annuale) acquistabile presso i campeggi e presso il Comune.

18 ...una certa idea di Energia Le energie rinnovabili sono l'unica scelta possibile se vogliamo lasciare un Pianeta vivibile ai nostri figli.

19 Informazione, incentivi, buon esempio L'amministrazione comunale si deve impegnare ad informare i cittadini in merito a tali energie, a prevedere degli incentivi per chi le adotta e, non da ultimo, a dare il buon esempio, utilizzando energie rinnovabili per il funzionamento degli edifici di pertinenza comunale.

20 Informazione Istituzione di uno Sportello Energia presso il Comune, il quale offrirà consulenza e assistenza al cittadino in merito agli incentivi e ai contatti per l'installazione di impianti che permettano il risparmio energetico.

21 Buon esempio Il Comune deve essere il primo a dare il “buon esempio”, tramite l'installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici, in modo da renderli autonomi dal punto di vista energetico. In un solo gesto: risparmio economico, risparmio energetico, rispetto per l'ambiente.

22 Incentivazione Si studieranno forme di incentivazione per i privati che intendono installare impianti che permettano un risparmio energetico.

23 ...una certa idea di Turismo Il nostro paese si trova a pochi km da centri turistici molto importanti (Venaria, Torino...) e possiede aree ambientali e di interesse storico da valorizzare, nonché un grande campeggio naturista conosciuto a livello internazionale.

24 Sviluppare una vocazione turistica Interazione con il polo ricettivo allo scopo di rendere il Centro di La Cassa più facilmente accessibile dalle 2 strutture presenti alla Mattodera (Le Betulle e Camping), attraverso: - Creazione di un punto di Bike Sharing al servizio delle aree ricettive - Realizzazione di una pista ciclo-pedonale protetta da balaustra leggera ed illuminata da lampioni fotovoltaici.

25 Sviluppare una vocazione turistica Creazione, ripristino e mantenimento di itinerari turistici nella zona del Basso e della Torrassa e collegamento con il Parco della Mandria migliorandone la fruibilità mediante l’installazione di: - Pannelli esplicativi dell’origine e della storia dei siti - Paletti di identificazione progressiva del tracciato al fine di poter indicare esattamente dove ci si trova in caso di emergenza

26 Sviluppare una vocazione turistica Creazione di un Ufficio Informazioni Turistiche, ad esempio in Piazza Michele Galetto, nell’area ex bancomat, gestito da volontari.

27 Sviluppare una vocazione turistica Individuare un'area di proprietà comunale o un'area industriale non utilizzata per la creazione di un'Area di Sosta per camper max., attrezzata con colonnina a pagamento per elettricità e acqua potabile, scarico acque grigie e nere, per favorire il turismo itinerante.

28 Note di chiusura Elaborazione testi e proposte Foto di La Cassa per gentile concessione di Alberto Casale, Italo Losero Fabio Lamon, Giorgio Gino, Antonio Albanese


Scaricare ppt "14 Marzo 2014 Le nostre idee nel campo dell'ambiente, dell'energia e del turismo nel territorio lacassese, per il futuro che verrà. Idee a breve e a lungo."

Presentazioni simili


Annunci Google