La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’arte di parlare in pubblico “magicamente”. Se tu avessi una bacchetta magica….. Se tu avessi una bacchetta magica…

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’arte di parlare in pubblico “magicamente”. Se tu avessi una bacchetta magica….. Se tu avessi una bacchetta magica…"— Transcript della presentazione:

1 L’arte di parlare in pubblico “magicamente”

2 Se tu avessi una bacchetta magica….. Se tu avessi una bacchetta magica…

3 Programma del corso – 1° giornata 9.00Presentazione del docente e dei partecipanti 9.15Ice-breaking: “Se avessi una bacchetta magica” Programma del corso e condivisione degli obiettivi 9.45Ogni tanto qualcuno ci capisce Esercitazione: “Le parole sono etichette scritte sui barattoli della marmellata” Il processo di comunicazione e le difficoltà di comprensione 10.30Break 10.45Le bacchette magiche: gli elementi fondamentali della comunicazione in pubblico efficace Il corpo, la voce, le parole, l’atteggiamento - esercitazioni 13.00Pausa pranzo 14.00La preparazione 14.30Esercitazione: “Un viaggio in aereo” 17.10L’improvvisazione Esercitazione: “La storia inventata” 17.30Riepilogo 18.00Chiusura lavori

4 Programma del corso – 2° giornata 9.00Ripresa dei temi della giornata precedente 9.15Come si prepara una business presentation Descrizione delle 4 fasi del project work 10.30Prima fase: analisi (lavoro in sottogruppi) 11.30Break 11.45Seconda fase: strutturazione (lavoro in sottogruppi) 13.00Pausa pranzo 14.00Terza fase: presentazioni in powerpoint (lavoro in sottogruppi) 15.00Quarta fase: speech 15.45Break 16.00Quinta fase: visione dei filmati e feedback 17.30Riepilogo 18.00Conclusioni

5 Copyright RSO ® SpA, Milano 5 Obiettivi del corso Conoscere le regole base della comunicazione Comprendere come preparare e strutturare un discorso per trasmettere il messaggio in modo chiaro ed efficace Suscitare l’attenzione e l’interesse degli interlocutori attraverso le parole, il linguaggio del corpo, la voce, le emozioni Sviluppare la capacità di improvvisare Aumentare la consapevolezza delle proprie capacità oratorie

6 Copyright RSO ® SpA, Milano 6 Ogni tanto qualcuno ci capisce Unità 1

7 Esercitazione COLLABORAZIONE Le parole sono etichette scritte sui barattoli della marmellata

8 Copyright RSO ® SpA, Milano 8 EmittenteEmittenteRiceventeRicevente Mezzi (Corpo, voce, parole) MESSAGGIO CODICE Verbale, non verbale, paraverbale DECODIFICA Percepisce Obiettivo Conscio o inconscio FEED BACK Risultato della comunicazione Gli elementi della comunicazione CONTESTO

9 Copyright RSO ® SpA, Milano 9 La dispersione della comunicazione Emittente vuole comunicare Riesce a comunicare Ricevente riceve Capisce Ricorda 100% 70% 50% 20% 10%

10 Copyright RSO ® SpA, Milano 10 Comunicare significa andare incontro alle persone nel loro mondo suscitando una reazione Milton Erickson

11 Copyright RSO ® SpA, Milano 11 Le bacchette magiche Le competenze-chiave del public speaking Unità 2

12 Copyright RSO ® SpA, Milano 12 Pensa a tre qualità di una persona il cui modo di parlare in pubblico apprezzi, o hai apprezzato, in modo particolare…… Ricordo guidato Esercitazione

13 Copyright RSO ® SpA, Milano 13 La mappa del corso Il calderone magico

14 Copyright RSO ® SpA, Milano 14 Aleister Crowley La magia è la Scienza e l’Arte di causare cambiamenti in conformità alla volontà

15 Copyright RSO ® SpA, Milano 15 Il linguaggio del corpo Unità 3

16 Copyright RSO ® SpA, Milano 16 E’ un film del 1940, diretto, prodotto e interpretato da Charlie Chaplin La sua prima edizione risale al 15 ottobre del 1940, nel pieno della seconda guerra mondiale. In sintesi: rappresenta una forte satira del fascismo e prende di mira direttamente Adolf Hitler e il Movimento nazista tedesco E’ un film del 1940, diretto, prodotto e interpretato da Charlie Chaplin La sua prima edizione risale al 15 ottobre del 1940, nel pieno della seconda guerra mondiale. In sintesi: rappresenta una forte satira del fascismo e prende di mira direttamente Adolf Hitler e il Movimento nazista tedesco Filmato Il grande dittatore

17 Copyright RSO ® SpA, Milano 17 Noi parliamo con gli organi vocali ma conversiamo con tutto il corpo Bacchetta magica: il corpo

18 Copyright RSO ® SpA, Milano 18 7% 38% 55% Comunicazione verbale Comunicazione para-verbale Comunicazione non-verbale Il corpo

19 Copyright RSO ® SpA, Milano 19 MOVIMENTI QUALI SONO I NOSTRI MOVIMENTI? Mimica Gestualità Postura Un discorso può essere fatto in tanti modi Il corpo

20 Copyright RSO ® SpA, Milano 20 La voce Unità 4

21 Copyright RSO ® SpA, Milano 21 COM’E’ LA NOSTRA VOCE? Tono Ritmo Volume Pause Un discorso può essere detto in tanti modi Bacchetta magica: la voce

22 Copyright RSO ® SpA, Milano 22 Esercitazione IL GATTO CON GLI STIVALI

23 Copyright RSO ® SpA, Milano 23 La voce Non cercare di imitare gli altri Sii te stesso!

24 Copyright RSO ® SpA, Milano 24 Le parole Unità 5

25 Copyright RSO ® SpA, Milano 25 Le parole Il croissant per strada Philippe Delerm

26 Copyright RSO ® SpA, Milano 26 Esperienze personali Esperienze personali Parole che evocano immagini Parole che evocano immagini Dettagli Storie/esempi Metafore Le parole CATTURARE L’ATTENZIONE CON…

27 Copyright RSO ® SpA, Milano 27 Metafora “Mi sento come una barca scaraventata sulle tue parole” Le parole

28 Copyright RSO ® SpA, Milano 28 Numeri Punti principali Periodi brevi/ parole semplici Periodi brevi/ parole semplici Lodi oneste e sincere Lodi oneste e sincere Le parole Stile diversificato Parole chiave Linguaggio positivo Nomi CATTURARE L’ATTENZIONE CON…

29 Copyright RSO ® SpA, Milano 29 L’atteggiamento Unità 6

30 Copyright RSO ® SpA, Milano 30 Bacchetta magica: l’atteggiamento “L’attimo fuggente” È un film di Peter Weri, girato nel 1989 In sintesi: a metà del secolo scorso in una rispettabile e prestigiosa scuola americana entra a far parte del corpo docenti un nuovo insegnante di lettere, John Keating (interpretato da Robin Williams), che subito si rivela diverso dagli altri insegnanti e presto diventerà il “maestro di vita” per un gruppo di ragazzi. Keating non costringe gli alunni a imparare nozioni, ma li fa penetrare nelle sue stesse emozioni, invitandoli a succhiare il midollo della vita. Senza una pretesa si sudditanza o di idolatria mostra ai ragazzi la possibilità di essere liberi…. È un film di Peter Weri, girato nel 1989 In sintesi: a metà del secolo scorso in una rispettabile e prestigiosa scuola americana entra a far parte del corpo docenti un nuovo insegnante di lettere, John Keating (interpretato da Robin Williams), che subito si rivela diverso dagli altri insegnanti e presto diventerà il “maestro di vita” per un gruppo di ragazzi. Keating non costringe gli alunni a imparare nozioni, ma li fa penetrare nelle sue stesse emozioni, invitandoli a succhiare il midollo della vita. Senza una pretesa si sudditanza o di idolatria mostra ai ragazzi la possibilità di essere liberi….

31 Copyright RSO ® SpA, Milano 31 Copyright RSO ® SpA – Milano Via Leopardi 1 L’argomento ci deve appassionare, ci deve stare a cuore L’argomento ci deve appassionare, ci deve stare a cuore L’atteggiamento Se scopriamo l’anima nascosta delle cose possiamo suscitare attenzione e interesse anche parlando di una scatola di fiammiferi

32 Copyright RSO ® SpA, Milano 32 Una regola non scritta dice che dobbiamo osservare e descrivere le cose del mondo da un punto di vista della loro ordinarietà senza uscire dai tracciati già delineati Una regola non scritta dice che dobbiamo osservare e descrivere le cose del mondo da un punto di vista della loro ordinarietà senza uscire dai tracciati già delineati L’atteggiamento … suscitare attenzione e interesse significa, tra le altre cose, uscire da questi tracciati! TUTTAVIA

33 Copyright RSO ® SpA, Milano 33 “Voci di Marrakech” Elias Canetti “Voci di Marrakech” Elias Canetti

34 Copyright RSO ® SpA, Milano 34 ….Nessuno lo sapeva ma il violinista era Joshua Bell, uno dei più grandi musicisti al mondo. Suonò uno dei pezzi più complessi mai scritti, con un violino del valore di 3,5 milioni di dollari. Due giorni prima che suonasse nella metro, Joshua Bell fece il tutto esaurito al teatro di Boston e i posti costavano una media di 100 dollari. Questa è una storia vera. L’esecuzione di Joshua Bell in incognito nella stazione della metro fu organizzata dal quotidiano Washington Post come parte di un esperimento sociale sulla percezione, il gusto e le priorità delle persone. La domanda era: “In un ambiente comune ad un’ora inappropriata: percepiamo la bellezza? Ci fermiamo ad apprezzarla? Riconosciamo il talento in un contesto inaspettato?”.

35 Copyright RSO ® SpA, Milano 35 Copyright RSO ® SpA – Milano Via Leopardi 1 Una certa paura del “palcoscenico” è utile! L’ansia e la timidezza non devono essere tenute troppo sotto controllo, perché si ottiene l’effetto contrario Molti professionisti non superano mai completamente la paura del pubblico Il semplice motivo per cui possiamo avere paura del pubblico è la mancanza di abitudine a parlare in pubblico Una certa paura del “palcoscenico” è utile! L’ansia e la timidezza non devono essere tenute troppo sotto controllo, perché si ottiene l’effetto contrario Molti professionisti non superano mai completamente la paura del pubblico Il semplice motivo per cui possiamo avere paura del pubblico è la mancanza di abitudine a parlare in pubblico L’atteggiamento

36 Copyright RSO ® SpA, Milano 36 Che cos’è una obiezione? L’atteggiamento Resistenza ad accettare la nostra visione/proposta Resistenza alla relazione Ma spesso è anche Richiesta di informazioni/approfondimenti Espressione di interesse problematico Spesso implicita/nascosta

37 Copyright RSO ® SpA, Milano 37 L’atteggiamento Prima di rispondere essere sicuri di aver capito l’obiezione Rispondere in modo calmo e amichevole Non contraddire l’interlocutore apertamente Rispettare le obiezioni anche quando non sono condivise Condensare le risposte Dopo le nostre risposte verificare se l’interlocutore è convinto Imparare a conoscere sempre meglio l’interlocutore Atteggiamento di fronte a un’obiezione

38 Copyright RSO ® SpA, Milano 38 La preparazione Unità 7

39 Copyright RSO ® SpA, Milano 39 Bacchetta magica: la preparazione Soltanto l’oratore preparato merita di sentirsi sicuro! “Credo che non sarò mai vecchio abbastanza per parlare senza imbarazzo quando non ho nulla da dire” (A. Lincoln) “Credo che non sarò mai vecchio abbastanza per parlare senza imbarazzo quando non ho nulla da dire” (A. Lincoln)

40 Copyright RSO ® SpA, Milano 40 DEFINIRE I CONFINI ORGANIZZARE LE INFORMAZIONI TENERE CONTO DEL PUBBLICO La preparazione

41 Copyright RSO ® SpA, Milano 41 Copyright RSO ® SpA – Milano Via Leopardi 1 Delimitare l’argomento “IL SEGRETO PER ESSERE NOIOSI È DIRE TUTTO” (Voltaire) La preparazione

42 Copyright RSO ® SpA, Milano 42 Cosa devo dire = Dico tutto quello che so Cosa devo dire = Dico tutto quello che so Cosa voglio dire = Dico quello che serve Cosa voglio dire = Dico quello che serve Si parte da..Si arriva a.. La preparazione

43 Copyright RSO ® SpA, Milano 43 Definire il contesto Definire gli interlocutori La preparazione

44 Copyright RSO ® SpA, Milano 44 Un viaggio in aereo 1. DECOLLO suscitare attenzione 2.IL VOLO mantenersi in quota 3. L’ATTERRAGGIO ottenere il massimo ricordo La preparazione

45 Copyright RSO ® SpA, Milano 45 LA CURVA DELL’ATTENZIONE La preparazione Tempo Attenzione

46 Copyright RSO ® SpA, Milano 46 Il decollo deve: permettere al relatore di ottenere l’attenzione degli interlocutori sin dall’inizio confermare e qualificare la prima impressione La preparazione

47 Copyright RSO ® SpA, Milano 47 La preparazione Il volo deve: fornire una descrizione narrativa di quanto è successo spiegare la natura del caso/tema/questione fornire argomentazioni logiche come prove

48 Copyright RSO ® SpA, Milano 48 La preparazione L’atterraggio deve: generare interesse tramite il pathos prevedere un riassunto di quanto detto nel corso della presentazione

49 Copyright RSO ® SpA, Milano 49 Qualunque cosa facciamo, porteranno via solo tre o quattro idee, le altre voleranno via… Decidi tu quali devono essere! La preparazione

50 Copyright RSO ® SpA, Milano 50 Emisfero sinistro Emisfero destro Un po’ di creatività

51 Copyright RSO ® SpA, Milano 51 Scrivete una storia associando 3 elementi: 1. salsiccia 2. palo della luce 3. gatto

52 Copyright RSO ® SpA, Milano 52 Facciamo un viaggio in aereo

53 Copyright RSO ® SpA, Milano 53 L’improvvisazione Unità 8

54 Copyright RSO ® SpA, Milano 54 Bacchetta magica: l’improvvisazione Dall’improvvisazione noi ci aspettiamo..tutto, spesso abbiamo la credulità di fidarsi del proprio istinto per accedere alla creazione, mentre l’improvvisazione è un’educazione dell’istinto Jacques Copeau

55 Copyright RSO ® SpA, Milano 55 Prepararsi psicologicamente a improvvisare Citare immediatamente un esempio Parlare con forza Usare il principio del “qui ed ora” Non parlare a ruota libera Suggerimenti Dunque, cosa fare?

56 Copyright RSO ® SpA, Milano 56 I discorsi improvvisati che riescono meglio sono quelli davvero improvvisati, perché si adattano alla situazione come un guanto alla mano.

57 Copyright RSO ® SpA, Milano 57 Improvvisiamo una storia…

58 Copyright RSO ® SpA, Milano 58 Adesso mettiamoci alla prova! Unità 9

59 Copyright RSO ® SpA, Milano 59 Analizzare Organizzare storyboard Organizzare storyboard Elaborare slides Elaborare slides Presentare Presentare Una business presentation Estrarre idee da dati/ Informazioni e decidere come esprimerle sotto forma di messaggio Ordinare i vari messaggi in modo chiaro, comprensibile e convincente Cercare il modo migliore per comunicare il messaggio attraverso powerpoint Comunicare il messaggio attraverso una presentazione in pubblico Fasi dell’esercitazione Feedback

60 Copyright RSO ® SpA, Milano 60 Analizzare 1 Spesso si confonde l’argomento (di cosa si vuole parlare) con il messaggio (cosa si vuole far sapere, credere o fare al pubblico). Il grafico contiene dati da cui si possono trarre svariati conclusioni o messaggi Prima fase

61 Copyright RSO ® SpA, Milano 61 Un messaggio riflette una di queste tre posizioni: 1.Una affermazione esprime dei fatti. Facendo anche un’affermazione neutrale, il relatore prende una posizione evidenziando cosa è importante: es. La grandezza di Mansfield è ¼ della grandezza dell’azienda leader 2.Una opinione esprime un punto di vista. Le opinioni interpretano il significato dei fatti disponibili. es. Mansfield è troppo piccola per sopravvivere in questo mercato 3.Una raccomandazione propone l’azione da prendere. È generalmente supportata da affermazioni e opinioni. es. Mansfield dovrebbe fondersi con Hanson Il messaggio: una presa di posizione

62 Copyright RSO ® SpA, Milano 62 IDEAMESSAGGIO AnalisiComunicazione Due operazioni mentali opposte

63 Copyright RSO ® SpA, Milano 63 Organizzare 2 Creare una gerarchia ed un flusso di idee Seconda fase Una presentazione è come un iceberg e i messaggi che essa contiene rientrano in una gerarchia.  La presentazione deve focalizzarsi su un messaggio chiave o globale (la descrizione dettagliata dell’analisi rimane sommersa o invisibile)  I contenuti sono organizzati in una storyline con tre sezioni principali  Ogni sezione è a sua volta supportata da argomentazioni e descrizioni.

64 Copyright RSO ® SpA, Milano 64 Parallela Collegata Argomentazioni parallele La struttura parallela consiste in tre argomentazioni simili che si complementano. Sono come le gambe di un treppiedi e seguono un processo di ragionamento induttivo. Argomentazioni collegate La struttura collegata è sequenziale. Una argomentazione è costruita sulla precedente e la porta avanti. Sono come i pioli di una scala e seguono un processo di ragionamento deduttivo. Struttura parallela o collegata

65 Copyright RSO ® SpA, Milano 65 TitoloBackgroundScopo Messaggio 1 Messaggio 2 Messaggio 3 RiassuntoConclusione Mappa Argomento Storyboard

66 Copyright RSO ® SpA, Milano 66 Favorevole Neutrale Sfavorevole Ad ogni pubblico la sua strategia… Strategie di comunicazione

67 Copyright RSO ® SpA, Milano 67 Elaborare slides Elaborare slides 3 Una presentazione in powerpoint non è ne’ un libro ne’ un quadro di Picasso. Ha vincoli e possibilità tutte sue legate al testo e agli elementi grafici. Powerpoint, purtroppo, mette a nostra disposizione molti più strumenti di quanti sarebbero necessari (3D, colori, ombreggiature, clipart…) e molti cedono alla tentazione di cercare “fuochi d’artificio” tralasciando, magari, le cose veramente essenziali. Il risultato, spesso, è pasticciato e opposto rispetto alle intenzioni. Terza fase

68 Copyright RSO ® SpA, Milano 68 Presentare Presentare 4 A voi la parola! Quarta fase

69 Copyright RSO ® SpA, Milano 69 Preparare un discorso sintetico

70 Copyright RSO ® SpA, Milano 70 “La Pietà era già tutta nel pezzo di marmo. A me è toccato solo il compito di eliminare il superfluo” Michelangelo

71 Copyright RSO ® SpA, Milano 71 Mercurio (lentezza) Vulcano (velocità) L’armonie dei contrari “Mercurio e Vulcano rappresentano le due funzioni vitali inseparabili e complementari. Vulcano è la sintonia, la partecipazione al mondo intorno a noi, la velocità. Mercurio è la focalità, ossia la concentrazione costruttiva, la lentezza” (Calvino)

72 Copyright RSO ® SpA, Milano 72 “Tra le molte virtù di Chuang-zu c’era l’abilità nei disegni. Il re gli chiese un disegno di un granchio e Chuang-zu disse che aveva bisogno di 5 anni di tempo e di una villa con 12 servitori. Dopo 5 anni il disegno non era ancora cominciato. “Ho bisogno di altri 5 anni – disse. Il re glieli accordò. Allo scadere dei dieci anni Chuang- zu prese il pennello e in un istante, con un solo gesto, disegnò il granchio più bello che si fosse mai visto” (Antica storia cinese) “Tra le molte virtù di Chuang-zu c’era l’abilità nei disegni. Il re gli chiese un disegno di un granchio e Chuang-zu disse che aveva bisogno di 5 anni di tempo e di una villa con 12 servitori. Dopo 5 anni il disegno non era ancora cominciato. “Ho bisogno di altri 5 anni – disse. Il re glieli accordò. Allo scadere dei dieci anni Chuang- zu prese il pennello e in un istante, con un solo gesto, disegnò il granchio più bello che si fosse mai visto” (Antica storia cinese) Lentezza e velocità

73 Copyright RSO ® SpA, Milano 73 In sintesi…. Unità 10

74 Copyright RSO ® SpA, Milano 74 La magia ha una sua struttura: è possibile scoprirla e insegnare ad usarla R. Bandler & J. Grinder Calderone magico Riepilogo


Scaricare ppt "L’arte di parlare in pubblico “magicamente”. Se tu avessi una bacchetta magica….. Se tu avessi una bacchetta magica…"

Presentazioni simili


Annunci Google