La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08."— Transcript della presentazione:

1 SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08 Tecniche di comunicazione

2 INFORMARE = COMUNICARE ? SiRVeSS

3 COMUNICARE Trasmettere informazioni, ascoltando, stimolando o provocando una risposta in chi le riceve. Rendere partecipe, condividere, mettere in comune creare una relazione È comunicazione tutto ciò può modificare il comportamento degli interlocutori Informare non è comunicare! SiRVeSS

4 ESPERIMENTO Un minuto di tempo per non comunicare Un discente si pone di fronte agli altri senza parlare per un minuto SiRVeSS

5 Che cosa ci ha comunicato? ESPERIMENTO SiRVeSS

6 PRIMA LEGGE DELLA COMUNICAZIONE È impossibile non comunicare SiRVeSS

7 Ricevente Emittente CodificatoreDecodificatore CANALE Emittente COMUNICAZIONE UNIDIREZIONALE Il modello di Shannon RUMORE SiRVeSS

8 Ricevente Emittente CodificatoreDecodificatore CANALE RUMORE Emittente COMUNICAZIONE BIDIREZIONALE Modello di Shannon modificato da Watzlavick FeedBack SiRVeSS

9 LA DISPERSIONE NELLA COMUNICAZIONE PENSIERO:intendo dire 100 cose EMISSIONE:riesco a dirne 70 ASCOLTO:l'interlocutore ne sente 50 COMPRENSIONE: l'interlocutore ne capisce 30 (ma è convinto di capirne 100) Rischio di una forte dispersione dei contenuti trasmessi SiRVeSS

10 IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE Nella comunicazione bidirezionale cè la possibilità di verificare subito la corretta percezione e decodificazione del messaggio emesso (feed-back) Si rischiano meno malintesi perché si può subito approfondire quanto cè di non chiaro E però un tipo di comunicazione meno rapida, perché la nostra componente emotiva è più stimolata e perché cè più possibilità di conflitti SiRVeSS

11 ESPERIMENTO 1 per verificare lutilità del feedback Riportare su un foglio il disegno che verrà descritto Un discente descrive agli altri, solo con la parola, il disegno, che gli verrà consegnato, costituito da figure geometriche Dovrà evitare di mimare, di gesticolare e di interagire in alcun modo SiRVeSS

12 ESPERIMENTO 2 per verificare lutilità del feedback Rifare il medesimo esperimento facendo domande allistruttore Il discente-istruttore potrà interagire con gli altri SiRVeSS

13 Con quale dei due metodi vi siete maggiormente avvicinati alla soluzione? ESPERIMENTO 1 e 2 SiRVeSS

14 LA COMUNICAZIONE NON VERBALE uso dello spazio distanza interpersonale orientamento COMPORTAMENTO SPAZIALE (prossemica) postura contatto corporeo gesticolazione gesti illustratori sguardo comportamento mimico del volto COMPORTAMENTO MOTORIO/GESTUALE (cinesica) tono, velocità, ritmo rumori emozionali ASPETTI NON VERBALI DELLA PAROLA ASPETTO ESTERIORE abbigliamentotrucco SiRVeSS

15 SECONDO MEHRABIAN La comunicazione si realizza attraverso SiRVeSS

16 CODIFICA E DECODIFICA Il processo di decodifica si svolge in due fasi: - percezione del messaggio - interpretazione del messaggio SiRVeSS

17 Conta ciò che viene ricevuto Non conta quello che viene trasmesso, ma quello che viene ricevuto Quello che si percepisce è automatico inconsapevole condizionato dallesperienza SiRVeSS

18 FISIOLOGICO EMOTIVO CULTURALE REALTÀ ESTERNA FILTRI DELLA PERCEZIONE SiRVeSS

19 FUNZIONAMENTO DELLA PERCEZIONE Gli stimoli non sono registrati esattamente come sono nella realtà Tendenza a recepire ciò che è considerato utile, piacevole o in accordo con le opinioni del ricevente Completa in una forma le informazioni che riceve creando un significato che supera il contenuto degli stimoli =DISTORCE =SELEZIONA =ORGANIZZA SiRVeSS

20 EFFETTO ALONEFILTRO Siamo condizionati dallesperienza e dalle conoscenze FUNZIONAMENTO DELLA PERCEZIONE Tendiamo a completare una immagine SiRVeSS

21 8 parti Fare un disegno ripartibile in 7 parti ESPERIMENTO 7 parti SiRVeSS

22 Verosimilmente la maggior parte dei discenti ha cercato di costruire un disegno analogo a quello proposto, ripartibile in 8 parti La soluzione più semplice sarebbe stata questa: ESPERIMENTO SiRVeSS

23 (ascoltare è un processo mentale più sofisticato di sentire) Semplici regole per una comunicazione efficace ASCOLTO ATTIVO accogliere informazioni, sospendendo il giudizio dimostrare attenzione, in modo da incoraggiare la comunicazione continua intervenire con osservazioni limitate (ma incoraggianti), portando un po più avanti lidea del nostro interlocutore ACCERTARSI DI AVER CAPITO SiRVeSS

24 Mettersi in gioco in prima persona Adeguare il messaggio alle caratteristiche di chi ascolta Prestare molta attenzione ai messaggi di ritorno Semplici regole per una comunicazione efficace SiRVeSS

25 Porsi degli obiettivi Incentivare i contributi Far emergere (e ricomporre) i contrasti Non essere valutativi e moralistici Convincere, non imporre Non contrastare in modo diretto Umorismo, ironia Esprimere i propri sentimenti Utilizzare esempi concreti e reali Far leva sugli aspetti positivi, evidenziare i vantaggi Valorizzare e diffondere le esperienze positive Prestare attenzione alla comunicazione non verbale Rispettare e far rispettare le regole (tempi/procedure) Semplici regole per una comunicazione efficace SiRVeSS

26 Per una comunicazione efficace Suggerimenti Livello fisiologico di attenzione cala nellarco di minuti Attenzione alle condizioni che possono creare disagio fisico Disposizione corretta per linsegnamento Evitare la comunicazione no a favore della comunicazione sì SiRVeSS

27 È molto interessante quello che dice Rispetto la sua idea, anche se... Sono stato chiaro? Provi a riflettere... Cosa ne dice? Una volta mi è capitato di … … capita anche a me Sbaglia a dire così.. Deve capire che… Se fa così vedrà che… E vero o no che… risponda sì o no Questo non è importante Ha capito? COMUNICAZIONE NO SÌ SiRVeSS


Scaricare ppt "SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole 8.2 CORSO DI FORMAZIONE RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA EX D.Lgs. 81/08."

Presentazioni simili


Annunci Google