La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Manifestazioni, trattenimenti, spettacoli: sicurezza a 360°. Il parere dell’Azienda per i Servizi Sanitaria per le manifestazioni temporanee Udine, 11.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Manifestazioni, trattenimenti, spettacoli: sicurezza a 360°. Il parere dell’Azienda per i Servizi Sanitaria per le manifestazioni temporanee Udine, 11."— Transcript della presentazione:

1 1 Manifestazioni, trattenimenti, spettacoli: sicurezza a 360°. Il parere dell’Azienda per i Servizi Sanitaria per le manifestazioni temporanee Udine, 11 giugno 2014 dott. P. Visintin e dott.ssa C. Zannier

2 2 Il parere dell’Azienda per i Servizi Sanitari per le manifestazioni temporanee E’ espresso in sede di Commissione comunale o provinciale di Vigilanza (artt. 141 bis e 142 bis - Regolamento di esecuzione del T.U.LL.P.S.). E’ espresso dal Dirigente medico dell’organo sanitario pubblico di base competente per territorio o da medico dallo stesso delegato. Riguarda i progetti dei locali o impianti di pubblico Spettacolo e valuta gli aspetti igienico-sanitari degli stessi.

3 3 Deve essere disponibile al momento dell’esame progetto da parte della Commissione di vigilanza comunale o provinciale. Documentazione necessaria per l’espressione del parere di competenza dell’Azienda per i Servizi Sanitari per le manifestazioni temporanee

4 4 Documentazione per l’ A.S.S. Comunicazione dell’evento al Dipartimento di Prevenzione e p.c. al Comune di appartenenza ai sensi della D.G.R. 22 dicembre 2006, n e s.m. e i..

5 5 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante le modalità di approvvigionamento idrico di acqua potabile (relazione tecnica e/o planimetria). In caso di approvvigionamento da pozzi privati, certificato di potabilità dell’acqua di data non anteriore a tre mesi.

6 6 Documentazione per l’ A.S.S. Nulla osta della S.O.C. Assistenza Veterinaria Area A (Sanità animale) in osservanza al D.P.R. 320/1954 e s.m.i. e alla D.G.R. 1 giugno 2007, n.1317, nel caso di manifestazioni con presenza di animali.

7 7 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante il corretto smaltimento dei rifiuti ai sensi delle norme vigenti in materia di rifiuti con particolare riferimento ai regolamenti comunali (relazione tecnica ed eventuali planimetrie con indicazione degli scarichi fognari, lay out dei cassonetti e contenitori per la raccolta differenziata, contratto con ditta autorizzata allo smaltimento dei rifiuti speciali o tossici e nocivi).

8 8 Documentazione per l’ A.S.S. Nel caso di manifestazioni con presenza di animali può essere documentato il rispetto del D.P.Reg , n.03/Pres. nel caso degli allevatori di animali oppure del D.Lgs , n.75, normativa in materia di fertilizzanti (il produttore di fertilizzanti deve essere iscritto al Registro dei fabbricanti di fertilizzanti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; deve inoltre essere messo in atto un sistema che garantisca la tracciabilità del prodotto venduto).

9 9 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante la conformità di eventuali impianti di ventilazione artificiale alla Circ. Min. Int. 16/51 e alle norme U.N.I /95 qualora previsti in ambienti confinati (attestazione rilasciata da un tecnico qualificato) con particolare riferimento all’affollamento dei locali.

10 10 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante la disponibilità di un numero adeguato di servizi igienici dedicati agli addetti alla manifestazione e di camerini e servizi igienici dedicati per gli artisti, ove necessario (spettacoli teatrali ecc.) (planimetria quotata) con riferimento alla circ. 16/51.

11 11 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante la disponibilità di servizi igienici, adeguatamente segnalati, e uniformemente distribuiti in numero adeguato all’affluenza massima prevista ( planimetria quotata). Di regola vanno previsti almeno due servizi igienici ogni 250 persone e la disponibilità di almeno un servizio igienico per persone diversamente abili.

12 12 Documentazione per l’ A.S.S. I servizi igienici chimici, qualora previsti, dovranno essere conformi alle norme UNI del 12/04/2012. Pertanto, tutti i servizi igienici dovranno essere dotati di idonei sanitari e di dispositivi monouso per il lavaggio delle mani. Qualora la manifestazione si protragga nell’arco della giornata va presentato un piano di sanificazione periodica dei servizi igienici.

13 13 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante il rispetto delle norme in materia di divieto di fumo - Legge 3/2003 e segg. (relazione tecnica).

14 14 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante la disponibilità di un servizio di primo soccorso sanitario e di un posto di Pronto Soccorso in loco (relazione tecnica ed eventuale planimetria) *. In relazione al rischio della manifestazione: piano di gestione delle emergenze sanitarie conforme a linee guida o sottoscritto da un medico chirurgo esperto in materia o validato dalla Centrale operativa 118.

15 15 Riferimenti normativi * Circ. Min. Int. 16/51, art. 167: Gli esercenti dei locali di p.s. devono provedere ad assicurare un servizio di pronta assistenza sanitaria, impegnando uno o più medici che si debbano rendere prontamente reperibili in caso di necessità; in ogni locale deve sempre essere tenuta in efficienza una cassetta di medicazione fornita di tutto il necessario per un intervento di pronto soccorso.

16 16 Riferimenti normativi D.M. 18 marzo 1996 e Circ. Min.Int , n. P918/4139 sott. 6/11.R.6.Bis impianti sportivi con capienza fino a 100 persone: posto di pronto soccorso e cartelli dove sono indicate le prime misure di pronto soccorso, impianti sportivi o settori con capienza da 101 a persone: pronto soccorso, adibito, ove necessario anche ad altri usi compatibili dal punto di vista sanitario, impianti sportivi con capienza superiore a persone: posto di pronto soccorso ogni spettatori, (distinto per ogni settore di persone) con un presidio medico (va realizzato un locale destinato a centro di gestione delle emergenze) e un’ambulanza in corrispondenza di detto locale. I posti di pronto soccorso devono essere dotati di telefono, lavabo, acqua potabile- lettino con sgabelli-scrivania con sedia. I posti di pronto soccorso devono essere ubicati in agevole comunicazione con la zona spettatori e devono essere serviti dalla viabilità esterna. Il pronto soccorso deve essere segnalato nella zona spettatori, lungo il sistema di vie d’uscita e nell’area di pertinenza dell’impianto. Ulteriori prescrizioni relative alle specifiche della manifestazione sono impartite dalla centrale operativa 118 sulla base della valutazione dei rischi sanitari.

17 17 Documentazione per l’ A.S.S. Comunicazione di modifica della viabilità cittadina alla Struttura Operativa 118, se prevista dal piano di gestione delle emergenze

18 18 Documentazione per l’ A.S.S. Documentazione comprovante il rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico ( Legge , 447 D.P.C.M. 01/03/1991 e D.P.C.M. 14/11/1997 ) secondo le linee guida per il controllo dell’Inquinamento acustico dell’ ARPA - Friuli Venezia Giulia dd. maggio 2008 ( autorizzazione comunale ).

19 19 Documentazione da accludere alla S.C.I.A. di manifestazione temporanea fino a 200 persone Una proposta: l’ asseverazione di rispetto dei requisiti igienico-sanitari

20 20 S.C.I.A. per manifestazione temporanea ai sensi dell’art. 19 della L. 241/90 e s.m. e i. Dichiarazione di conformità ai requisiti igienico-sanitari Il Sottoscritto……………………………. In qualità di ……………………………………………. della manifestazione temporanea denominata che si svolgerà nel Comune di ……………………………………………………………………. in Via/P.zza …………………………………………………………………………………………. nei giorni dal ……………………al………………………… ASSEVERA che l’evento è stato comunicato al Dipartimento di Prevenzione e p.c. al Comune di appartenenza ai sensi della D.G.R. 22 dicembre 2006, n e s. m. e i.. che è garantito l’ approvvigionamento idrico con acqua potabile a mezzo acquedotto pubblico/ con pozzi privati essendo in possesso di certificato di potabilità dell’acqua di data non anteriore a tre mesi. che è garantita la disponibilità di un numero adeguato di servizi igienici dedicati agli addetti alla manifestazione e di camerini e servizi igienici dedicati per gli artisti, ove necessario (spettacoli teatrali ecc.come da Circ.16/51). che è garantita la disponibilità di servizi igienici, adeguatamente segnalati, uniformemente distribuiti in numero adeguato all’affluenza massima prevista, dotati di idonei sanitari e di dispositivi monouso per il lavaggio delle mani e di aver previsto un piano di sanificazione periodica dei servizi stessi (sono garantiti almeno due servizi igienici ogni 200 persone; è garantita la disponibilità di almeno un servizio igienico per persone diversamente abili; i servizi sono conformi alle norme UNI del 12/04/2012 se di tipo chimico). Che è stato ottenuto il nulla osta della S.O.C. Assistenza Veterinaria Area A (Sanità animale) in osservanza al D.P.R. 320/1954 e s.m.i. e alla D.G.R. 1 giugno 2007, n.1317 (nel caso di manifestazioni con presenza di animali). che è garantito il corretto smaltimento dei rifiuti in conformità alle norme vigenti e ai regolamenti comunali (contratto con Ditta autorizzata allo smaltimento dei rifiuti ovvero apposita dichiarazione del titolare ai sensi D.P.Reg , n.03/Pres. ovvero iscrizione al Registro dei fabbricanti di fertilizzanti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e adozione di sistema che garantisce la tracciabilità del prodotto venduto). di essere in possesso di attestazione rilasciata da un tecnico qualificato comprovante la conformità di eventuali impianti di ventilazione artificiale alla Circ. 16/51 e alle norme U.N.I che è garantito il rispetto delle norme in materia di divieto di fumo - Legge 3/2003 e segg.. che è garantita la disponibilità di un servizio e, ove previsto, di un posto di Primo Soccorso in loco come da indicazioni dell’A.S.S. sottoriportate *. di aver effettuato la comunicazione di modifica della viabilità cittadina alla Struttura Operativa 118 (ove necessario). che è garantito il rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico ( Legge , 447 D.P.C.M. 01/03/1991 e D.P.C.M. 14/11/1997 ) secondo le linee guida per il controllo dell’Inquinamento acustico dell’ ARPA - Friuli Venezia Giulia dd. maggio 2008 ed è stata ottenuta l’autorizzazione comunale in deroga (ove necessario). Data……………..... Firma………………………………………. * Indicazioni dell’A.S.S. relative al Primo Soccorso Riferimenti normativi Circ. 16/51, art. 167: gli esercenti dei locali di p.s. devono provedere ad assicurare un servizio di pronta assistenza sanitaria, impegnando uno o più medici che si debbano rendere prontamente reperibili in caso di necessità (servizio oggi fornito dalla Centrale Operativa 118); in ogni locale deve sempre essere tenuta in efficienza una cassetta di medicazione fornita di tutto il necessario per un intervento di pronto soccorso. D.M. 18 marzo 1996 e Circ. Min.Int , n. P918/4139 sott. 6/11.R.6.Bis impianti sportivi con capienza fino a 100 persone: posto di pronto soccorso e cartelli dove sono indicate le prime misure di pronto soccorso, impianti sportivi o settori con capienza da 101 a persone: pronto soccorso, adibito, ove necessario anche ad altri usi compatibili dal punto di vista sanitario, Decreto Ministeriale , n Requisiti minimi per manifestazioni temporanee di Pubblico Spettacolo quali sagre, mostre, convegni, cinema all’aperto, manifestazioni teatrali e simili prive di rischi sanitari specifici. Va predisposto un piano di gestione delle emergenze sanitarie contenente l’indicazione dei nominativi degli addetti al primo soccorso e le modalità di comunicazione tra addetti e Centrale operativa 118. E’ necessario assicurare sempre la costante presenza durante la durata di tutte le manifestazioni di Pubblico Spettacolo di almeno due addetti adeguatamente formati al primo soccorso e dotati di un mezzo di comunicazione idoneo ad attivare rapidamente il sistema di emergenza del S.S.N. (Centrale operativa 118). Si ritiene che nel caso dei locali di pubblico spettacolo possa essere ritenuta idonea anche la formazione acquisita ai sensi del Decreto Ministeriale , n La cassetta di medicazione prevista dalla Circ. 16/51 coincide, di fatto e di diritto, con la cassetta di pronto soccorso prevista dal Decreto Ministeriale , n. 388 e dovrà contenere almeno quanto previsto dall’allegato 4 del citato Decreto. La cassetta va collocata in luogo facilmente accessibile e facilmente individuabile dagli operatori e dal pubblico con segnaletica appropriata. Requisiti minimi per manifestazioni temporanea di Pubblico Spettacolo con rischi sanitari specifici connessi al tipo di manifestazione. Va predisposto un piano di valutazione dei rischi specifici connessi alle particolari attività previste durante la manifestazione (gare sportive, rally, attività circensi ecc.) e il piano di gestione delle relative emergenze sanitarie. Il piano di gestione delle emergenze sanitarie dovrà sempre prevedere la disponibilità in loco di ambulanza di emergenza con personale certificato BLSD e, se necessario, con personale medico, dovrà essere conforme alle linee guida della Centrale operativa 118 (ove disponibili) o sottoscritto da medico chirurgo esperto in materia o validato dalla Centrale operativa 118.

21 21 Grazie per l’attenzione e, soprattutto, grazie a tutti coloro che hanno attivamente collaborato con i Dirigenti medici incaricati dall’A.S.S. n.4 “Medio Friuli” come componenti delle Commissioni di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo !


Scaricare ppt "1 Manifestazioni, trattenimenti, spettacoli: sicurezza a 360°. Il parere dell’Azienda per i Servizi Sanitaria per le manifestazioni temporanee Udine, 11."

Presentazioni simili


Annunci Google