La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lc 18, 9-14 XXX/C * …dalla preghiera solidale di Mosé alla preghiera vera del pubblicano * …ancora un “maestro discutibile”: un pubblicano!

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lc 18, 9-14 XXX/C * …dalla preghiera solidale di Mosé alla preghiera vera del pubblicano * …ancora un “maestro discutibile”: un pubblicano!"— Transcript della presentazione:

1

2 Lc 18, 9-14 XXX/C * …dalla preghiera solidale di Mosé alla preghiera vera del pubblicano * …ancora un “maestro discutibile”: un pubblicano!

3 9 Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri: 10 “Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. 11 Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. 12 Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. 13 Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. 14 Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell’altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato”.

4 letterario: - viaggio a Gerusalemme - condizioni per la sequela - tema della preghiera Contesto Esistenziale (”Alcuni”): * COMUNITÀ con atteggiamenti di presunzione e di disprezzo * FARISEI (16, 14s) arroganti La parabola NON è destinata solo ai farisei

5 v. 9: presentazione della parabola vv : racconto della parabola v. 14: Giudizio/considerazione di Gesù Due modi di “pregare” e Due modi per “parlare di sé” Struttura del Testo

6 v. 10a: “Due … salirono al tempio a pregare”: come è richiesto (2 volte al giorno) a ogni pio israelita ***Il Fariseo e la PREGHIERA- monologo v. 10b: “uno era fariseo…” : Cf Lc, 11, 37.45; 15,2 v. 11: “stando in piedi…”: fierezza e autosufficien- za perché …. ***Il Pubblicano e la PREGHIERA- dialogo v. 13: “ il pubblicano” (Cf Lc, 5,9) “ “ “ fermatosi a distanza … si batteva il petto”: i fatti prima delle (e con le) parole.

7 CONSIDERAZIONE/GIUDIZIO : v. 14a: “questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell’altro”: graditi a Dio NON per i nostri meriti. La salvezza è DONO. v. 14b: “Perché chi si umilia … chi si esalta”: l’UMILTÀ, non solo nella preghiera ma in ogni atteggiamento vitale.

8 (conclusione dell’intera sezione sulla preghiera) Le caratteristiche della preghiera: a) ( teologica) : cosa pensiamo di Dio b) ( antropologica) : cosa pensiamo di noi c) ( etica) : …vengono a galla le nostre virtù e i nostri vizi d) ( mistica) : la preghiera del pubblicano – esempio di autentico rapporto con Dio e) ( escatologico) : dal nostro modo di pregare dipende il nostro destino finale


Scaricare ppt "Lc 18, 9-14 XXX/C * …dalla preghiera solidale di Mosé alla preghiera vera del pubblicano * …ancora un “maestro discutibile”: un pubblicano!"

Presentazioni simili


Annunci Google