La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Trust, applicazoni e fiscalita’ Dott. Paolo Gaeta Presidente Commissione Trust e tutela patrimoniale – ODCEC Studio Gaeta – Consulenza Tributaria e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Trust, applicazoni e fiscalita’ Dott. Paolo Gaeta Presidente Commissione Trust e tutela patrimoniale – ODCEC Studio Gaeta – Consulenza Tributaria e."— Transcript della presentazione:

1 Il Trust, applicazoni e fiscalita’ Dott. Paolo Gaeta Presidente Commissione Trust e tutela patrimoniale – ODCEC Studio Gaeta – Consulenza Tributaria e Patrimoniale, Napoli – Milano A.M.A.M.I. 16 giugno 2012

2 CHE COSA è UN TRUST? INFO@STUDIOGAETA.COM ….UNA CASSAFORTE SPECIALE !!!

3 Piu’ nello specifico … E’ uno strumento di PROTEZIONE PATRIMONIALE mediante il quale un soggetto (disponente) vincola un diritto, un patrimonio a favore di uno o piu’ soggetti (beneficiari) affidandone la gestione ad un amministratore con poteri proprietari(trustee) INFO@STUDIOGAETA.COM

4 I SOGGETTI COINVOLTI IDENTIKIT E POTERI INFO@STUDIOGAETA.COM

5 DISPONENTE  Costruisce la cassaforte  Definisce i meccanisimi di funzionamento del trust.  Dota il trust  Sceglie il TRUSTEE  Sceglie il/i beneficiario  Stabilisce i diritti dei beneficiari  Definisce cosa, quanto e quando.

6 INFO@STUDIOGAETA.COM TRUSTEE CUSTODE e AMMINISTRATORE Riceve le chiavi della cassaforte dal disponente impegnandosi ad agire nel rispetto delle regole definite (variabilità delle funzioni gestorie … dal mandato alla quasi proprietà). Privo di vantaggi ma non di autorità..sempre nella misura definita dall’atto.

7 Chi può essere nominato trustee? Familiare Amico Società Banca Trust Company I poteri saranno SEMPRE definiti all’interno dell’atto di trust. INFO@STUDIOGAETA.COM

8 BENEFICIARI Destinatari dei beni in trust. Persona fisica Società di capitale Onlus

9 Durante il trust godono dei diritti definiti dal disponente. Ex: Ricevere una somma periodica Ricevere somme per scopi speciali Diritto di godere degli immobili INFO@STUDIOGAETA.COM

10 COSA POSSO METTERE IN TRUST? BENI MOBILI BENI IMMOBILI BENI MOBILI REGISTRATI CONTANTE OPERE D’ARTE QUOTE DI SOCIETA’ UN CREDITO FUTURO INFO@STUDIOGAETA.COM

11 QUALI SONO I BENEFICI? TRUST PersonaliFamiliariGiuridiciFiscali INFO@STUDIOGAETA.COM

12 Consapevolezza e possibilità di gestione del patrimonio Protezione del patrimonio dalle vicissitudini personali (separazioni, azioni penali di responsabilità professionale) INFO@STUDIOGAETA.COM Personali

13 Pianificazione della trasmissione della ricchezza familiare controllata e predefinita Tutela dei soggetti deboli INFO@STUDIOGAETA.COM Familiari

14 IL TRUST HA UNA SUA AUTONOMIA TRIBUTARIA ED UNA TASSAZIONE FISSA AL 27.5 % (IRES) ED ALCUNI REGIMI AGEVOLATIVI CODICE FISCALE NON PROGRESSIVA E PROPORZIONALE TASSAZIONE TITOLARE DI QUOTA E DUNQUE SOCIO DI SOCIETA’ DI CAPITALE: ESENZIONE DEL 95% DEI REDDITI CHE GLI PERVENGONO COME SOCIO INFO@STUDIOGAETA.COM Fiscali

15 Nessuna combinazione di strumenti giuridici civilistici riproduce gli effetti del trust INFO@STUDIOGAETA.COM Giuridici

16 IN SINTESI ….Perché si  Il trust istituito e dotato al momento giusto al fine di tutelare interessi legittimi e meritevoli di tutela mi garantisce i risultati di tenuta patrimoniale a vantaggio dei beneficiari o dello scopo prefissato  Il trust (quello vero) consente di realizzare una eccellente pianificazione patrimoniale ed una buona pianificazione fiscale INFO@STUDIOGAETA.COM

17 Qual’e’ il momento giusto?  Quando una avaria mi costringe ad usare la zattera di salvataggio … devo averla prima scelta, comprata e messa a punto ! INFO@STUDIOGAETA.COM

18 Qual’e’ il momento giusto?  Art. 2740  Responsabilità patrimoniale  I. Il debitore risponde dell'adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri. (Non con quelli passati!) INFO@STUDIOGAETA.COM

19 ESEMPI DI TRUST  Onlus (Museo, Ospedale, Asili, Collezione di auto storiche, Agenzie di Stampa, WWF)  Scopo (costruire il campo di calcio per i ragazzi del quartiere, il Trust per i rivoltosi Libici) o Commerciale (finanziamento destinato)  Per eliminare il conflitto di interessi (titolare di quote societarie e ruolo pubblico)  Familiare  Per soggetto Disabile INFO@STUDIOGAETA.COM

20 Un po’ di storia…  Ma davvero il trust è nato quando i Crociati inglesi, lasciando la patria per combattere, istituivano in trust le loro terre?  Nulla si crea nulla si distrugge tutto si trasforma: dal fedecommesso di diritto romano al trust angolsassone al trust interno  La globalizzazione e l’esigenza di predeterminare il rischio delle operazioni finanziarie INFO@STUDIOGAETA.COM

21 IN ITALIA I TRUST ESISTONO!  Legge 364 del 1989 di ratifica della Convenzione internazionale dell’Aja del 1985 (il riconoscimento degli effetti dei trust disciplinati da qualsiasi legge regolatrice)  Esistono leggi tributarie sul trust, sono state emesse circa 150 sentenze di ogni ordine e grado in materia di trust nel corso degli ultimi 12 anni  Esistono numerose circolari di prassi che interpretano i trust  L’Italia è il paese di diritto civili più sviluppato nell’uso dei trust. INFO@STUDIOGAETA.COM

22 Perche’ i trust sono diffusi in tutto il mondo ?  L’esigenza di protezione del patrimonio si diffonde con l’evolversi del sistema finanziario negli anni ‘70 e permea i sistemi di diritto civile in maniera definitiva con la Convenzione internazionale firmata all’Aja dai principali Stati del mondo.  L’evoluzione normativa interna dalle SIM ai patrimoni destinati della Spa INFO@STUDIOGAETA.COM

23 DOMANDE ?  Domande su efficacia e costi del trust?  www.fedecommesso.it  info@fedecommesso.it INFO@STUDIOGAETA.COM


Scaricare ppt "Il Trust, applicazoni e fiscalita’ Dott. Paolo Gaeta Presidente Commissione Trust e tutela patrimoniale – ODCEC Studio Gaeta – Consulenza Tributaria e."

Presentazioni simili


Annunci Google