La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA BIBBIA - II Parte By Angelo www-cassano-addaonmymind.it/

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA BIBBIA - II Parte By Angelo www-cassano-addaonmymind.it/"— Transcript della presentazione:

1

2 LA BIBBIA - II Parte By Angelo www-cassano-addaonmymind.it/

3 E a Gibon il sacerdote Sadoc, unse re Salomone. Allora al suono delle trombe tutti i presenti acclamarono: “Viva il re Salomone!” (I RE 1,38)

4 Giudizio di Salomone. Poi continuò:“Portatemi una spada”.Portata che fu la spada al re, egli comandò: “Dividete in due il bambino vivo e datene metà all’una e metà all’altra”. (I RE 3,23)

5 In sette anni re Salomone riuscì a far edificare il Tempio del Signore (I RE 6)

6 E la regina di Saba disse a Salomone: “E’ dunque vero, ciò che io avevo sentito dire nel mio paese di te e della tua sapienza, ora l’ho constatato di persona”. (I RE 10)

7 Il re Salomone, oltre alla figlia del Faraone, amò molte altre donne straniere. E divenuto vecchio a causa delle donne, fu sviato tanto che non era più tutto per il Signore. (I RE 11)

8 Geroboamo e il popolo chiesero a Roboamo: “Tuo padre ci ha gravati di un giogo durissimo, tu mitiga alquanto la servitù di tuo padre e il pesante giogo e noi saremo tuoi servi”.(I RE 12)

9 Elia come gli disse il Signore si stabilì vicino al torrente Carit, i corvi gli portavano il pane al mattino e la carne la sera e si dissetava al torrente. (I RE 17)

10 Elia si distese per tre volte sul fanciullo e invocò il Signore così: “Signore,Dio mio, fa ritornare in questo fanciullo l’anima sua”. E il Signore lo esaudì. (I RE 17,17)

11 Allora Elia ordino loro: “Prendete i profeti di Baal: non ne scampi nemmeno uno!”. Ed essi li presero. Poi egli li fece scendere presso il torrente Cison, dove li sgozzò. (I RE 18,40)

12 Giunto all’Oreb, entrò nella grotta e vi passò la notte. Ed ecco, il Signore gli rivolse la sua parola e gli domandò: “Che fai qui, Elia?”. Egli rispose: “Io mi distruggo di zelo per il Signore, Dio degli eserciti, perché i figli d’Israele hanno abbandonato il tuo patto” (I RE 20,9)

13 Intanto un uomo, teso l’arco, scoccò a caso una freccia, che andò a colpire Acab re di Israele tra le giunture e la corazza. E verso sera morì. (I RE 22,29)

14 Ed ecco un carro di fuoco e dei cavalli pure di fuoco separarli uno dall’altro, Elia salì in cielo in un turbine mentre Eliseo stava a guardare. (I RE II 2,11)

15 Eliseo vide il fanciullo morto steso sul letto, prego il Signore finchè il ragazzo si rianimò. Poi chiamò la madre gli disse: “Prendi il tuo figlio”.Quella le si prostrò davanti e preso il figlio uscì. (I RE II 4) Eliseo vide il fanciullo morto steso sul letto, prego il Signore finchè il ragazzo si rianimò. Poi chiamò la madre gli disse: “Prendi il tuo figlio”.Quella le si prostrò davanti e preso il figlio uscì. (I RE II 4)

16 Gezabele stava alla finestra a guardare, e mentre Jeu entrava per la porta gli disse: “Va tutto bene per Zimri, l’assassino del suo sovrano?”. Jeu alzo il capo verso la finestra e gridò: “Chi è con me? Chi?”. Due eunuchi si chinarono verso di lui. Egli ordinò loro: “Gettatela di sotto!”. Quellio la gettarono di sotto e il suo sangue si sparse ovunque. (I RE II 9,30)

17 Quella notte stessa l’angelo del Signore venne nel campo degli Assiri e uccise uomini: la mattina al risveglio, non vi erano che cadaveri (I RE II 19,35)

18 Quindi il segretario Safan diede al re Giosia la notizia: “Il sacerdote Elkia mi ha consegnato un libro”. E Safan lo lesse alla presenza del re. Il re, udite le parole della legge del Signore, si stracciò le vesti, e disse: “Andate a consultare il Signore per me, per il popolo e per tutto Giuda; terribile deve essere l’ira del Signore contro di noi”. (I RE II 22,8)

19 Gerusalemme resse l’assedio di Nabucodonosor per 11 anni poi fu espugnata. Il re Sedecia fu ucciso e il resto del popolo che era rimasto in città fu deportato. (I RE II 25)

20 L’editto di Ciro - Chi fra di voi appartiene al suo popolo? Il suo Dio sia con Lui! Salga pure a Gerusalemme a costruire il suo tempio. Allora i capi delle famiglie di Giuda e Beniamino, e tutti quelli che si sentirono mossi dal Signore, si levarono per tornare. (Esd 1)

21 Allora levatosi Giosuè, coi parenti suoi sacerdoti e Zorobabele, coi suoi congiunti, costruirono l’altare del Dio di Israele per offrire sopra gli olocausti come dice la legge.(Esd 3)

22 Esdra aveva applicato il suo cuore a studiare la legge del Signore, a metterla in pratica e ad istruire Israele nelle leggi e negli statuti. (Esd 7,10)

23 Ricostruzione delle mura di Gerusalemme - Or essendo i popoli vicini contrari alla ricostruzione, chiunque costruiva teneva ai fianchi la spada, e un trombettiere era sempre pronto a dare l’allarme nel punto in cui i nemici si prestavano ad attaccare. (Neem 4,12)

24 Il re Serse preferì Ester a tutte le altre concubine, ella trovò favore e grazia dinnanzi a lui, per questo le pose in capo il diadema reale e le conferì il titolo di regina. (Est 2,17)

25 Allora Aman, presi gli abiti e il cavallo vestì in modo principesco Mardocheo, poi gli fece percorrere a cavallo la piazza della città e mentre lo precedeva andava gridando: “Guardate com’è trattato colui che il re vuole onorare!”. (Est 6,11)

26 Il Libro di Giobbe: I suoi servi gli portano notizia delle disgrazie cadute su di lui. (Giob 1,13)

27 Tre amici visitano Giobbe:Elifaz,Baldad e Sofar,raggiungono Giobbe per consolarlo.(Giob 2,11)

28 E Dio ristabilì Giobbe nello stato di prima, i fratelli, le sorelle e i suoi conoscenti, vennero a trovarlo portando ognuno una moneta d’argento e un anello d’oro e lo consolarono.(Giob 42)

29 Il Libro dei Salmi di Davide Se vi è nella Bibbia un libro che sintetizza tutta l’esperienza religiosa d’Israele, se vi è uno strumento in cui l’anima ebrea vibra intensamente, se vi è uno specchio della spiritualità israelita, tutto ciò è costituito dai Salmi. I salmi contengono una carica meravigliosa di teologia vissuta, di unzione spirituale: sono la preghiera dei “poveri di Jahvè” di coloro che confidano in un Dio conosciuto come buono e fedele. Ora ascoltiamo una parte del Salmo 27, direttamente dalla voce del compianto Giovanni Paolo II.

30 Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò paura? Il Signore è difesa della mia vita, di chi avrò timore? Ascolta, Signore, la mia voce.

31 Io grido: abbi pietà di me! Rispondimi. Di te ha detto il mio cuore: "Cercate il suo volto"; il tuo volto, Signore, io cercherò.

32 Non nascondermi il tuo volto, non respingere con ira il tuo servo. Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi.

33 Spera nel Signore, sii forte, si rinfranchi il tuo cuore, e spera nel Signore. Si spera nel Signore.

34 Salomone - Cantico dei Cantici 2,1 “ Rosa di Sharon”

35 1 Io sono la rosa di Sharon, il giglio delle valli. 2 Quale un giglio tra le spine, tale è l'amica mia tra le fanciulle. 3 Qual è un melo tra gli alberi del bosco, tal è l'amico mio fra i giovani. Io desidero sedermi alla sua ombra, il suo frutto è dolce al mio palato. 4 Egli mi ha condotta nella casa del convito, l'insegna che stende su di me è amore. 5 Fortificatemi con schiacciate d'uva passa, sostentatemi con mele, perché sono malata d'amore. 6 La sua sinistra sia sotto il mio capo, la sua destra mi abbracci! 7 Figlie di Gerusalemme, io vi scongiuro per le gazzelle, per le cerve dei campi, non svegliate, non svegliate l'amore mio, finché lei non lo desideri! Cantico dei Cantici 2,1 – 2,7

36 Isaia, 53 - Veramente egli si è addossato i nostri mali, si è caricato dei nostri dolori. Noi lo credevamo trafitto, percosso da Dio, mentre egli fu piagato per le nostre iniquità, fu calpestato per i nostri peccati.

37 Geremia 1,16 - E mi disse il Signore, Io pronunzierò il mio decreto contro i cittadini, contro tutta la loro malizia nell’avermi rinnegato per bruciare incenso ad altre divinità, per adorare le opere delle loro mani.

38 Geremia 9,16 - Così parla il Signore degli eserciti: “Cercate, chiamate le piangenti: vengano; scegliete le più abili: si presentino! Intonino su di noi le lamentazioni! Dai nostri occhi sgorghino lacrime e pianto.

39 Ezechiele 1,4 - Io guardavo, ed ecco un vento tempestoso avanzarsi dal settentrione, una gran nube intorno alla quale splendeva un fuoco, e nel suo centro come un brillare dell’elettro in fusione.

40 Daniele 5,17 - Daniele rispose al re: “ I tuoi doni restino a te e i tuoi regali offrili ad un altro: io leggerò ugualmente al re lo scritto e gliene farò conoscere il significato”.

41 Giuditta 13,6 - Poi andò alla colonna del letto, staccò la scimitarra, afferrò i capelli di Oloferne e disse: “ Dammi ora forza, o Signore, Dio di Israele!”. Due colpi gli vibrò con violenza staccandogli la testa.

42 Giuditta 13,9 - Poi uscì in fretta e consegnò la testa di Oloferne alla serva, che mise nella bisaccia e tutt’e due attraversarono il campo, come al solito per andare a pregare.

43 Tobia 8,4 - Tutti erano usciti e già era stata chiusa la porta, quando Tobia si levò e disse a Sara: “ Alzati, cugina, preghiamo il Signore perché ci conceda misericordia e protezione”.

44 Tobia 8,11 - Mandarono allora la serva a vedere se Tobia fosse vivo, ella tornata disse loro: “ E’ vivo, non gli è capitato niente di male”. Benedissero allora Iddio del cielo, per lo scampato pericolo.

45 Siracide 1,6 - Uno solo è sapiente, molto terribile, seduto sopra il trono. Il Signore ha creato la sapienza; l'ha vista e l'ha misurata, l'ha diffusa su tutte le sue opere, …….

46 Siracide 30,1 – Chi ama suo figlio, gli farà spesso provare la sferza, perchè più tardi possa rallegrarsi di lui. Chi educa bene suo figlio, ne avrà consolazione e potrà gloriarsi di lui.

47 1 Mac. 1,20 – Antioco incomincia la persecuzione contro i Giudei. Battuto l’Egitto, Antioco tornò indietro (anno 143), e marciò contro Israele. Giunto a Gerusalemme con grandi forze la mise a ferro e fuoco e depredò il tempio di tutti i suoi tesori.

48 1 Mac. 2,1 - In quei giorni Mattatia, figlio di Giovanni, figlio di Simeone, sacerdote dei figli di Joiarib, lasciò Gerusalemme e andò a stabilirsi in Modin.

49 1 Mac. 4 - Giuda vince Gorgia. Gli uomini di Gorgia, videro i Giudei venire contro di loro, si mossero dal campo per attaccar battaglia. I Giudei suonarono le trombe e iniziarono il combattimento, e i pagani furono sconfitti.

50 1 Mac.14,46 - Tutto il popolo fu d’accordo di concedere a Simone il potere di agire secondo questi ordini. Simone acconsentì di diventare sommo sacerdote, di essere generale e capo dei Giudei.

51 2 Mac. 3,25 - Apparve loro un cavallo montato da un terribile cavaliere che lanciandosi vero Eliodoro lo colpì violentemente con gli zoccoli posteriori. Comparvero pure due giovani d’una forza straordinaria, e sfavillanti di bellezza, questi postisi ai lati di Eliodoro lo flagellavano con molte nerbate

52 2 Mac. 7 – Furono arrestati sette fratelli e la loro madre: il re voleva costringerli con frustate e nerbate a mangiare le carni di porco proibite dalla legge. Ma uno di essi a nome di tutti disse: “Che cerchi e che vuoi sapere da noi? Noi siamo pronti a morire, piuttosto che trasgredire le leggi dei nostri padri”.

53 2 Mac. 11,6 - Appena Maccabeo seppe che Lisia assediava le fortezze supplicò il Signore a voler mandare il suo angelo buono per liberare Israele. Apparve allora dinnanzi a loro un cavaliere vestito di bianco che brandiva armi d’oro. Tale fu il loro ardore, che si scagliarono contro il nemico annientandolo.

54 2 Mac. 15,7 - Maccabeo esorta i Giudei nella fede nel signore e spiega questo sogno: Onia il Sommo Sacerdote, tendeva le mani e pregava per tutto Israele, gli apparve allora Geremia che stesa la mano, presentò a Giuda una spada d’oro e gli disse: “Prendi questa spada santa; è un dono di Dio: con essa abbatterai tutti i tuoi nemici”.

55 Daniele 13 - Uscite che furono le fanciulle, i due anziani sbucarono fuori, corsero da Susanna e le dissero: “Ecco, le porte del giardino sono chiuse, sicchè nessuno ci vede e noi ti desideriamo; acconsenti dunque a darti a noi, altrimenti ti accuseremo che era con te un giovane e per questo ai fatto allontanare le fanciulle”.

56 Susanna e i due vecchi - Museo della Real Accademia di San Fernando, Madrid Susanna e i due vecchi - Guercino - Museo del Prado, Madrid Guido Reni - Susanna e i due vecchi - City Art Gallery, Auckland

57 Daniele 13,45 - Mentre Susanna era condotta a morir lapidata, Dio suscitò il santo spirito di un giovanetto, di nome Daniele, che si mise a gridare: “Io sono innocente del sangue di costei!”.

58 Daniele 14,36 - Ma l’angelo del signore prese il profeta Abacuc per i capelli e lo depose in Babilona nella fossa dei leoni e disse: “ Daniele, servo di Dio, prendi il cibo che il Signore ti ha mandato”. E Daniele esclamò: “ O Dio, ti sei ricordato di me e non hai abbandonato coloro che ti amano!”.

59 Fine Vecchio Testamento Illustrazioni di Julius Schnoor von Carolsfeld were originally printed in Das Buch der Bücher in Bilden.


Scaricare ppt "LA BIBBIA - II Parte By Angelo www-cassano-addaonmymind.it/"

Presentazioni simili


Annunci Google