La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Pisa Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Terapia Intensiva Aperta: un Cambiamento Necessario L’infermiere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Pisa Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Terapia Intensiva Aperta: un Cambiamento Necessario L’infermiere."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Pisa Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Terapia Intensiva Aperta: un Cambiamento Necessario L’infermiere come professionista della relazione interpersonale nell’umanizzazione delle cure Candidato: Luca Pecorini Relatore: Prof.ssa Lorella Neri Anno Accademico 2009\2010

2 La terapia intensiva è il reparto ospedaliero dove vengono garantite al paziente critico cure intensive, come ad esempio il supporto delle funzioni vitali, che sono rese necessarie dal suo particolare stato di salute. La Terapia Intensiva

3 Terapia Intensiva Chiusa Terapia Intensiva Aperta L’accesso ai visitatori è consentito durante la maggior parte della giornata, anche a più persone contemporaneamente e senza vestizione L’accesso ai visitatori è consentito in ristrette fasce orarie e ad un numero limitato di persone dopo opportuna vestizione

4 Nessun aumento del rischio infettivo Minor livello di stress per il paziente Minor livello di stress per la famiglia Nessuna riduzione dell’efficacia delle cure Preservazione o miglioramento dei parametri vitali Rassicurazione Miglior comunicazione Possibilità di miglior assistenza nel fine vita Possibilità di riduzione dei costi VANTAGGISVANTAGGI Possibile allungamento dei tempi dell’assistenza Atteggiamento ipervigilante Possibile riduzione di tempi e spazi “privati” per l’equipe Necessità di cambiamento culturale e della pratica quotidiana Necessità di formazione del personale Terapia Intensiva Aperta

5 Umanizzazione delle cure Per i pazientiPer i familiari Per gli operatori sanitari

6 L’infermiere grazie a  Profilo professionale  Codice deontologico  Ordinamento didattico Counseling infermieristico verso i familiari Responsabilità dell’integrità del sistema-famiglia Soddisfare i loro bisogni Prima accoglienza in reparto e spiegazione delle regole da rispettare

7 PISA TORINO MILANO BENEVENTO FIRENZE LEGNANO E perché non a Livorno? SVEZIA 70%U.K. 35% VERONA FRANCIA 2% - 23%

8 Il questionario B.A.V.I.Q. B eliefs and A ttitude toward V isiting in I ntensive care unit Q uestionnaire 34 Infermieri 11 Medici 27 Infermieri ( 79,5%) 6 Medici (54,5%) Hanno compilato Il B.A.V.I.Q

9 Il questionario B.A.V.I.Q. 30 Domande con 5 possibilità di risposta ▼Fortemente in disaccordo ▼In disaccordo ▼Né d’accordo né in disaccordo ▼D’accordo ▼Fortemente d’accordo 5 Ambiti di risposta 1) Verso i pazienti 2) Verso i visitatori 3) Verso gli operatori4) Verso l’organizzazione 5) Orientamenti in tema di visita

10 Il questionario B.A.V.I.Q. Le visite determinano un effetto benefico nella persona assistita Una politica di visita aperta sulla persona assistita può Favorire la ripresa Attutire il disagio Favorire la comunicazione 75% 63% 64%

11 Il questionario B.A.V.I.Q. Per il 75% diminuirebbe l’ansia nei visitatori Per il 45% rispetto dell’autonomia del paziente Per il 70% adattarsi alle necessità del paziente Per il 68% sensazione di controllo Per il 59% durata limitata delle visite Per il 55% può essere un utile supporto alle cure

12 Una media del 55% è d’accordo con l’uso dei D.P.I. per i visitatori. (70% sovrascarpe – 40% cuffia) Sono INUTILI, non prevengono le infezioni e aumentano i costi Il 100% ritiene indispensabile il lavaggio delle mani L’unico vero modo di limitare la trasmissione di patogeni Il questionario B.A.V.I.Q.

13 55% Personale sanitario favorevole ad una politica di visita aperta 70% Personale sanitario favorevole + personale sanitario neutro Ma quanto tempo si dovrebbe dedicare alle visite? Dati errati? Incongruenze? Problemi?

14 Il questionario B.A.V.I.Q. Nessun errore! I dati sono corretti ed evidenziano una forte volontà di cambiare Le percentuali discordanti sono indice ▼Paura davanti alla novità ▼Mancanza di formazione ▼Persistenza di un modello assistenziale medico-centrico L’importante è procedere verso il cambiamento in modo graduale

15 Concludendo… “Non esistono in letteratura delle basi scientifiche che giustifichino una politica di visita chiusa delle TI” (Slota, 2003)

16


Scaricare ppt "Università degli Studi di Pisa Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Terapia Intensiva Aperta: un Cambiamento Necessario L’infermiere."

Presentazioni simili


Annunci Google