La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dogana Visite – Chiasso Brogeda 28.06.2013 Andrea Lucente Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dogana Visite – Chiasso Brogeda 28.06.2013 Andrea Lucente Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione."— Transcript della presentazione:

1 Dogana Visite – Chiasso Brogeda Andrea Lucente Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione

2  Panoramica impianto  Norme e direttive utilizzate  Fabbisogno potenza termica  Verifica del fabbisogno  Fabbisogno potenza frigorifera  Fabbisogni energetici  Unità di trattamento dell’aria ◦ Filtri ◦ Recuperatore di energia ◦ Ventilatori ◦ Batteria riscaldamento ◦ Batteria raffreddamento ◦ Silenziatori ◦ Presa e resa dell’aria sul tetto ◦ Schema del monoblocco  Canaleria  Isolamenti 2  Terminali di diffusione e aspirazione ◦ Diffusori a plafone ◦ Diffusori a pavimento ◦ Griglie e valvole di aspirazione  Piani di montaggio  Serrande tagliafuoco  Regolatori di volume portata variabile  Termostati ambiente  Regolatori di volume portata fissa  Clappe di taratura  Silenziatori  Ventilatori di estrazione  Regolazione  Impianto di sicurezza  Schema di principio  Commento relativo

3 Piani architetto – Piano interrato 3

4 Piani architetto – Piano terreno 4

5 Piani architetto – Piano primo 5

6  Norma SIA  Norma SIA 382/1  Norma SIA 382/2  Norma SIA 2024  Norma SIA 2028  Decreto esecutivo (RUEn)  Simboli norma SIA 410/1 6  Norma SIA 2023  Norma SIA 2044  Norma SIA 384/1  Direttive SWKI  Direttiva antincendio VKF  Norma SIA 180/1  Norma SIA 181/1

7 7  Fabbisogno di potenza frigorifera = 11’537 W

8 8

9 9

10 10

11 11  Fabbisogno di potenza frigorifera = 26’093 W

12 IgieneCarico termico  Esigenze secondo normativa 382/1  36 m³/h a persona  Ricambio minimo locale 0.5 m³/h/m²  TOT = 2’930 m³/h 12 Carico frigorifero  Potenza termica già fornita dal riscaldamento di base   t = 2 K  TOT = 2’930 m³/h  Potenza frigorifera necessaria = 26.1 kW   t = 8 K  TOT = 10’238 m³/h

13 13

14 14  Monoblocco Seven Air SKG-Z 17  Portata: 10’500 – 10’290 m³/h  Filtri G4, F7, AKF  Scambiatore rotativo  Ventilatore centrifugale  Batteria raffreddamento 97.2 kW  Batteria riscaldamento 20.5 kW

15 Immissione  G4 Unifil 4xG H  F7 Unifil 4xKW7-610-H-10T  AKF Unifil 4xFAKB-2016/VZN Aspirazione  F7 Unifil 4xKW7-610-H-10T 15 Fonte: ti.ch/oasi

16 Recuperatore rigenerativo  Recupero dell’entalpia  Calore sensibile + latente  Alta efficienza (80%)  Recupero maggiore rispetto al recuperatore a piastre (70%)  Regolazione tramite la variazione dei giri  Possibilità di free-cooling azzerando il numero di giri 16

17 17

18 18

19 19 Ventilatore centrifugale  Marca Fläekt tipo Centriflow plus  Alta efficienza  Inverter Honeywell – 131U0980  Dati tecnici  Immissione o Potenza assorbita 5.4 kW o Rendimento 74 % o Giri 1978  Aspirazione o Potenza assorbita 3.2 kW o Rendimento 76 % o Giri 1657

20  Collegamento diretto  Nessuna propagazione del rumore  Esterno: massimo 50 dB(A) 20

21 Norma sia 382/1  Velocità dell’aria aspirata = 2 m/s  Altezza di presa e resa dell’aria a 1.5 volte neve max  Fattore considerato = 1 m => 1.5 m 21

22  Dimensionamento con RUEn ◦ Fino a 1’000 m³/h - 3 m/s ◦ Fino a 2’000 m³/h - 4 m/s ◦ Fino a 4’000 m³/h - 5 m/s ◦ Fino a 10’000 m³/h - 6 m/s ◦ Più di 10’000 m³/h - 7 m/s  Tutta la canaleria in lamiera zincata  Canali rettangolari  Canali spiroidali  Canali circolari flessibili 22

23  Spessori minimi secondo RUEn ◦ Da 0 a 4 K = 0 mm ◦ Da 10 a 14 K = 60 mm  Canale non isolato ◦ Aspirazione all’interno dell’edificio  Canale isolato 25 mm Flessibile Depping Sonodec 250 (Isolamento contro il rumore) ◦ Immissione ed aspirazione all’interno dell’edificio (terminali)  Canale isolato 30 mm Flumrock RockWool 133 EF ◦ Immissione ed espulsione servizi PC all’interno dell’edificio  Canale isolato 60 mm Flumrock Conlit Ductrock 60 ◦ Canali di immissione e di aspirazione all’interno (STF)  Canale isolato 100 mm Flumrock RockWool 133 EF ◦ Canali di immissione e di aspirazione all’esterno 23 ◦ Da 5 a 9 K = 30 mm ◦ Da 15 K in su = 100 mm

24  Immissione piano terreno  Diffusione a getto elicoidale  Ideali per la diffusione del freddo  Esteticamente accettabili  Dimensionati mantenendo un massimo di 35 dB(A)  Allacciamento dal piano superiore tramite tubo flessibile  Completo di elemento di taratura interno 24

25 25  Immissione piano primo  Diffusione a caduta  Ideali per la diffusione del freddo  Esteticamente accettabili  Dimensionati mantenendo un massimo di 35 dB(A)  Allacciamento dal piano superiore tramite tubo flessibile

26 26  Aspirazione tutto lo stabile  Aspirazione in un punto unico  Esteticamente accettabili (LVS solo nei bagni)  Dimensionati mantenendo un massimo di 35 dB(A)  Allacciamento dal piano superiore tramite tubo flessibile

27 27 Piano interrato

28 Piano terreno 28

29 Primo piano nel pavimento tecnico 29

30 Primo piano a plafone 30

31 Primo tetto 31

32 32  Passaggio compartimentazione antincendio  Dimensionati mantenendo un massimo di 3 m/s e 35 dB(A)  Minor numero possibile  Rettangolari FK-K90, EN-FKS-K90; Circolari FKRS-EU

33 33  Principio di funzionamento ◦ Regolazione del volume ◦ Riduzione dei giri del ventilatore tramite inverter ◦ Riduzione dei costi d’esercizio (trasporto dell’aria molto oneroso) ◦ Ottimo confort (regolazione della temperatura ambiente) ◦ Portata minima (ricambio igienico) sempre garantita  Dimensionamento ◦ Pressione necessaria per la corretta regolazione ◦ Massima rumorosità in ambiente 35 dB(A) ◦ Installazione di silenziatori o canali flessibili isolati contro la propagazione del rumore  Rettangolare: TVJD-Easy – Circolare: TVRD-Easy

34 34  Locali abitabili  Misurare la temperatura ambiente  Trasmissione al regolatore  Regolazione della temperatura in ambiente  Regolazione dinamica da parte dell’utente  Possibilità di cambiamento del prodotto (estetica)  Honeywell – T7460B1009 – C7110D1009

35 35  Locali 2 – Ufficio e 3 – Sala multiuso  Locali “riunione”  Presenza variabile di persone  Controllo della necessità d’aria  Rilevamento del CO2  Nessuno spreco di energia

36 L’unità di trattamento dell’aria è stata concepita per sfruttare l’effetto del free-cooling nelle mezze stagioni. Quando la temperatura dell’aria esterna presenta le condizioni favorevoli all’ambiente (ovvero più fredda d’estate e più calda d’inverno), il recuperatore di calore rallenterà i propri giri fino a quasi fermarsi. In questo modo non si ha un recupero di calore (svantaggioso) e l’impianto consuma pochissima energia. 36

37  Prima della prima batteria esiste un termostato antigelo. Questo ha il compito di rilevare la temperatura, e se questa dovesse risultare inferiore ai 4°C bloccare l’impianto e invia l’allarme. Questo per salvaguardare le batteria in effetti esiste il pericolo che l’acqua all’interno si geli danneggiando l’apparecchio  L’espulsione dell’aria d’inverno è a -1.8°C. Questo potrebbe manifestare un problema, ovvero: il congelarsi dell’umidità contenuta nell’aria aspirata. Ciò sarebbe un danno per il recuperatore. Per ovviare a questo rischio, quando la temperatura dell’aria di espulsione raggiunge i 4°C, il recuperatore diminuirà la propria velocità di rotazione. In questo modo non ci sarà più scambio termico e l’apparecchio non si ghiaccia. Per questo motivo la batteria del caldo è stata dimensionata mantenendo come temperatura d’entrata la temperatura di miscela tra aria esterna e aria di ricircolo nel caso sfavorevole: 5.8°C. 37

38 38

39  Gli apparecchi che compongono l’impianto sono stati scelti cercando si salvaguardare il più possibile l’ambiente e ritengo che l’impianto abbia un buon funzionamento  L’investimento iniziale è abbastanza elevato, ma questo è un impianto con ottimo confort e pochi costi di funzionamento. Si avrà quindi un ammortamento dell’investimento iniziale  Per ogni decisione sono state tenute in considerazione diverse varianti. Queste scelte sono a mio parere le soluzione migliori considerando i problemi di spazio, rumore, investimento, costi di funzionamento e dinamicità dell’impianto. 39

40 Grazie per l’attenzione! Sono a disposizione per eventuali chiarimenti Cordiali saluti Andrea Lucente


Scaricare ppt "Dogana Visite – Chiasso Brogeda 28.06.2013 Andrea Lucente Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione."

Presentazioni simili


Annunci Google