La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI VIAREGGIO Classe V Scuola Primaria “Mario Tobino” Classe III C Scuola Media Varignano FIRENZE 5 MAGGIO 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI VIAREGGIO Classe V Scuola Primaria “Mario Tobino” Classe III C Scuola Media Varignano FIRENZE 5 MAGGIO 2013."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI VIAREGGIO Classe V Scuola Primaria “Mario Tobino” Classe III C Scuola Media Varignano FIRENZE 5 MAGGIO 2013

2  Le discipline come:  Punto di vista sulla realtà  Modalità di conoscenza, interpretazione e rappresentazione del mondo  Elementi di garanzia per il successo formativo:  Valorizzazione dell’esperienza e delle conoscenze degli alunni per ancorarvi nuove conoscenze  Promozione dell’esplorazione e della scoperta per promuovere il gusto per la ricerca  Realizzazione delle attività didattiche sotto forma di laboratorio per favorire l’operatività, la ricerca e la progettualità

3 Significatività nasce, si costruisce e si alimenta nel dinamico e concreto rapporto con le diverse soggettività, interagendo con i vissuti/ contesti dei ragazzi, con le loro intelligenze, multiple, cognitive e socio-affettive e con gli strumenti concettuali e mentali acquisiti. Le proposte culturali devono tener conto delle strutture, cognitive, psico- affettive, relazionali di ogni alunno e dei loro retroterra socio-culturali, offrendo ad ognuno l’opportunità di misurarsi nella conquista della conoscenza. Basilare, quindi, è la pratica di una didattica costruttiva, fondata su una logica ermeneutica di ricerca, di messa in comune delle conoscenze, che valorizzi la classe come ambiente corale e spazio comunicativo- relazionale. Uno spazio fisico e mentale in cui i bambini sperimentano in azione la conoscenza; agiscono ed operano, assumendo, dietro la guida del docente, atteggiamenti osservativi e riflessivi, comparativi e risolutivi di problemi

4

5 Lettura di articoli di giornale Analisi del quotidiano La prima pagina Tipologia di articoli Le sezioni del quotidiano Forme di manipolazione dell’informazione Il linguaggio giornalistico Il linguaggio dei titoli Gli elementi dell’articolo di cronaca

6 Analisi della Prima pagina Gli elementi del titolo Il linguaggio dei titoli

7  Un buon articolo di cronaca deve dispondere a 5 domande essenziali:  CHI = il soggetto di cui si parla  COSA = i fatti che gli sono accaduti o che ha commesso  PERCHE' = le cause che hanno provocato i fatti o le azioni  QUANDO = il momento in cui sono avvenuti i fatti o le azioni  DOVE = il luogo in cui sono avvenuti i fatti o le azioni

8  Il summary lead  Anticipazione di alcuni elementi della notizia  Si parte da un elemento marginale o una citazione o una interrogazione retorica per suscitare curiosità nel lettore


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI VIAREGGIO Classe V Scuola Primaria “Mario Tobino” Classe III C Scuola Media Varignano FIRENZE 5 MAGGIO 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google