La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

O sservatorio T rasformazioni T erritoriali cosa abbiamo fatto dal 2002 al 2014 … … to be continued.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "O sservatorio T rasformazioni T erritoriali cosa abbiamo fatto dal 2002 al 2014 … … to be continued."— Transcript della presentazione:

1

2

3 O sservatorio T rasformazioni T erritoriali cosa abbiamo fatto dal 2002 al 2014 … … to be continued

4 Vedute del fondovalle di Bussoleno da Mattie, attorno al 1915 (a sinistra, da Archivio Storico Diocesano, fondo Corradino Aghemio) e nel 2009 (f. D. Cat Berro). L’incremento dell’area edificata rispetto al nucleo storico dell’abitato è ben apprezzabile Torino Ivrea Torino Pinerolo Inquadramento storico: O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

5 consumo Prov TO [ha] ………… 2050 consumo [ha] % su ambito territoriale6,56,97,57,67,79,3 delta su periodo precedente crescita media annua247,7699,5288,8277,5299,5> crescita media annua (prgc)388,4> incremento [%]5,69,02,31,1 tasso medio annuo di incremento [%]0,561,490,570,53 popolazione famiglie media componenti famiglia2,522,402,232,192,12 consumo pro-capite [mq/ab]198,2211,3226,8226,5234,9270,0 consumo pro-fam [mq/fam]500,2506,1 496,5497,9 Infrastrutture viarie ferroviarie89 aree dense, libere e di transizione area ha%disponibile aree dense ,1 aree di trasformazione , ,7 % su ambito territoriale aree di trasformazione+consumabile prgc ,2 % su ambito territoriale aree libere ,0 PRGC Consumabile [ha]3.379 (nuovo impianto/trasformazione) O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

6 Composizione consumo

7 O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

8

9

10 UE Capofila del progetto UE/MED: OSDDT- Occupation des Sols et Développement Durable du Territoire sur l'Arc Mediterranéen Capofila del progetto UE/LIFE+: SAM4CP- Soil Administration Models 4 Community Profit O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

11 Piano Regolatore Generale Comunale Vincoli Modello Densità Urbane PTC2 VALORE LIMITE è possibile attuare processi di trasformazione e di aumento della volumetria insediata nel rispetto degli standard vigenti AREE DENSE AREE di TRANSIZIONE attraverso strumenti di rango superiore è possibile, con un disegno complessivo orientato alla qualità ed al rispetto degli standard, andare verso il progressivo completamento urbanistico AREE LIBERE sono aree da tutelare in assoluto per contenere i processi di dispersione urbana e, conseguentemente, il consumo di suolo STRUMENTO per Misurare Supportare la pianificazione Monitorare attraverso Osservazione e aggiornamento Osservatorio PRGC Condivisione e co- pianificazione O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

12 09/10/2013 Ministro De Girolamo: “Il consumo del suolo non può attendere: approvare presto la legge“ 7 ottobre 2013 Toscana: stop al consumo di suolo, pianificazione di area vasta e tempi più brevi (istituzionale da Regione Toscana) 13/12/2013 Consumo di suolo, il Consiglio dei ministri ha approvato il ddl: giro di vite all’espansione edilizia 30 settembre 2013 Fermare il consumo di suolo, rigenerare le cittàLe proposte di Legambiente per cambiare il ciclo edilizio nella direzione della rigenerazione urbana Al 20 settembre 2013, risultano depositate 8 proposte sulla limitazione del consumo di suolo 15 giugno 2013 Il Consiglio ha approvato…un disegno di legge, che verrà sottoposto al parere della Conferenza unificata, per il contenimento del consumo del suolo ed il riuso del suolo edificato 15 maggio 2013 Deposito Proposta di legge 948 CATANIA ed altri: “Legge quadro in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo” 12 aprile 2013 AGENDA POSSIBILE settembre Salviamo il paesaggio Il governo vara ddl “Salva suolo” 22 settembre 2006 Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio Regione Toscana Provincia di Torino Provincia di Milano …. Regione Piemonte Regione Marche Stop al consumo di territorio …. Salviamo il Paesaggio INU Legambiente ISPRA CRCS Provincia di Torino O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued Esperienze di misurazioneProposte per la limitazione Diventa indispensabile condividere Definizioni Metodologie, esperienze e strumenti -> linguaggio comune Dati

13 Provincia di Torino&Regione Piemonte Convergenza di metodi e definizioni …il consumo di suolo è tutto uguale? Discariche Cave Parchi solari …. Basi dati comuni Bdtre Proposta di «urbanistica senza carta» a partire dall’esperienza del protocollo Pv-RP-Comuni Razionalizzare le risorse Ottimizzare lo sforzo Condividere l’esperienza O sservatorio T rasformazioni T erritoriali > 2014 … to be continued

14 Roma, 26 marzo Galletti (ministro dell'ambiente) Approvare ddl consumo di suolo prima di semestre Ue - Prevenzione dissesto idrogeologico priorità Fondi Ue «…Prima di tutto lo dico al Parlamento: sarebbe necessario che si arrivasse all'approvazione del ddl sul consumo di suolo. Un processo che dovrebbe essere concluso prima del semestre europeo a guida italiana. Potremmo spendere quella legge ed essere di esempio agli altri Paesi…». [Ansa]


Scaricare ppt "O sservatorio T rasformazioni T erritoriali cosa abbiamo fatto dal 2002 al 2014 … … to be continued."

Presentazioni simili


Annunci Google