La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Città di Conegliano BILANCIO 2003 I conti del cittadino: come verranno spesi i soldi di tutti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Città di Conegliano BILANCIO 2003 I conti del cittadino: come verranno spesi i soldi di tutti."— Transcript della presentazione:

1 Città di Conegliano BILANCIO 2003 I conti del cittadino: come verranno spesi i soldi di tutti

2 PER UNA “NUOVA” COMUNICAZIONE CON IL CITTADINO I BILANCI PUBBLICI SONO TRADIZIONALMENTE DOCUMENTI COMPLESSI DI DIVERSE CENTINAIA DI PAGINE POCO CHIARI E COMPRENSIBILI AI CITTADINI. UNA NOVITA' DEL BILANCIO DI QUESTO ANNO E' IL DESIDERIO DI SPIEGARE AI CITTADINI CON PAROLE SEMPLICI IL NOSTRO BILANCIO. QUESTA INFORMATIVA VERRA' PUBBLICATA NEL SITO INTERNET DEL COMUNE E SARANNO ORGANIZZATI INCONTRI CON I CITTADINI NEI QUARTIERI. AMMINISTRARE OGGI IL COMUNE VUOL DIRE CHIEDERE SOLDI AL CITTADINO SOTTO FORMA DI IMPOSTE E DI TARIFFE PER I SERVIZI …...E' QUINDI UN DOVERE RENDERE CONTO E COMUNICARE CON IL CITTADINO (NELLE SUE DIVERSE VESTI DI CONTRIBUENTE, UTENTE ED ELETTORE) E DARE EVIDENZA DI COME VERRANNO SPESI I SOLDI DI TUTTI. ….PIU' UNA SOCIETA' E' EVOLUTA PIU' AUMENTA LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DI INFORMAZIONE DEI CITTADINI

3 LE ENTRATE E LE SPESE DEL COMUNE SONO PREVISTE PER IL 2003 IN CIRCA ,00 EURO A CUI VANNO SOMMATI ,00 EURO PER ENTRATE E SPESE CONTO TERZI E ,00 DI EURO PER ANTICIPAZIONI DI CASSA (poste comunque non significative ai fini della comprensione del Bilancio).

4 QUALI SONO LE ENTRATE DELL’ENTE? TRIBUTARIE ossia imposte e tasse pagate dai cittadini per ICI, imposta pubblicità, Addizionale comunale IRPEF, TOSAP, oppure versate dall’Erario (quota gettito IRPEF locale) TRASFERIMENTI correnti dello Stato o della Regione oppure per funzioni trasferite o delegate e trasferimenti di organismi comunitari o altri Enti pubblici

5 EXTRATRIBUTARIE ossia proventi dei servizi pubblici (p.es. rette Asilo Nido, Refezione e trasporto scolastico, Diritti di segreteria, Contravvenzioni al Codice della Strada, proventi della sosta, ingresso Musei, canone fognatura e depurazione etc.) e dai beni dell’Ente (fitti e canoni per uso immobili di proprietà comunale) ALIENAZIONI di beni mobili o immobili di proprietà del Comune o trasferimenti straordinari di capitale da Stato e della Regione destinati alla realizzazione di opere pubbliche ed infrastrutture

6 ENTRATE DERIVANTI DA ASSUNZIONE DI PRESTITI ossia entrate da Mutui contratti con la Cassa DD.PP. o altri Istituti di credito, finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche o comunque a spese di investimento come acquisto di macchine, attrezzature ed impianti.

7 ALTRE ENTRATE FINALIZZATE AD INVESTIMENTI sono costituite dall’Avanzo presunto di Amministrazione 2002 e dall’Avanzo Economico

8 ED ECCO LE CIFRE …... Le entrate dell’Ente ammontano ad € ,37 così suddivise: Avanzo di Amministrazione 2002 presunto ed Avanzo Economico € ,00 Titolo 1’ Entrate Tributarie € ,00 pari al 42% del totale Titolo 2’ Entrate da trasferimenti di Stato e Regione € ,37 pari al 8% del totale Titolo 3’ Entrate Extratributarie (proventi servizi e beni dell’Ente) € ,00 pari al 19% del totale Titolo 4’ Entrate da alienazione di beni e trasferimenti di Stato e Regione € ,00 pari al 24% del totale Titolo 5’ Entrate da Mutui € ,00 pari al 7% del totale Entrate Tributarie Entrate da trasferimenti Entrate Extratributarie Entrate da alienazioni Entrate da mutui Avanzo

9 Per meglio comprendere : LE ENTRATE SONO COSI' COMPOSTE: OGNI 100 EURO DI ENTRATA 69 EURO RIGUARDANO LA GESTIONE CORRENTE (FUNZIONAMENTO ENTE ED EROGAZIONE SERVIZI) *42 EURO DA IMPOSTE E TASSE  DI CUI 21 EURO DA ICI  DI CUI 6 EURO IRPEF TRASFERITA DALLO STATO  DI CUI 15 EURO DA ALTRE IMPOSTE *19 EURO DALLE TARIFFE CHE IL CITTADINO PAGA PER I SERVIZI PUBBLICI *8 EURO DA CONTRIBUTI DALLO STATO E DALLA REGIONE 31 EURO RIGUARDANO LE ENTRATE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI IN INFRASTRUTTURE ED OPERE PUBBLICHE * 24 EURO DA ALIENAZIONI PATRIMONIALI E DA TRASFERIMENTI DI CAPITALI * 7 EURO DA PRESTITI E MUTUI * INOLTRE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE PRESUNTO 2002 E AVANZO ECONOMICO

10 CORRENTI ossia tutte le spese necessarie al funzionamento della macchina comunale e all’erogazione dei servizi al cittadino (p.es. personale, utenze varie, acquisto di beni di consumo immediato, prestazione di servizi, canoni diversi, imposte e tasse, interessi passivi sui mutui contratti, manutenzioni ordinarie ad edifici pubblici, scuole, strade, fognature etc.) QUALI SONO LE SPESE DELL’ENTE?

11 IN CONTO CAPITALE ossia tutte le spese destinate agli investimenti sul Patrimonio dell’Ente: realizzazione di opere pubbliche, manutenzioni straordinarie, acquisto di beni mobili ed immobili (stabili, attrezzature etc.), nonché allo studio ed all’elaborazione di Piani urbanistici.

12 RIMBORSO DI PRESTITI: le spese per rimborso di prestiti sono costituite dalla quota capitale dei mutui contratti dall’Ente che viene restituita agli istituti mutuanti

13 ED ECCO LE CIFRE …... Le spese dell’Ente ammontano ad € ,37 così suddivise: Titolo 1’ Spese Correnti € ,99 pari al 67% del totale Titolo 2’ Spese in Conto Capitale € ,38 pari al 29% del totale Titolo 3’ Spese per rimborso di prestiti € ,00 pari al 4% del totale

14 Per meglio comprendere : LE SPESE SONO COSI' COMPOSTE: OGNI 100 EURO DI SPESA 67 EURO RIGUARDANO LA GESTIONE CORRENTE (FUNZIONAMENTO ENTE ED EROGAZIONE SERVIZI) 29 EURO RIGUARDANO INVESTIMENTI IN INFRASTRUTTURE ED OPERE PUBBLICHE 4 EURO IL RIMBORSO DEI PRESTITI RICEVUTI NEGLI ANNI PRECEDENTI PER GLI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE

15 INOLTRE le spese correnti previste a Bilancio si suddividono per tipologia delle attività espletate dal Comune per categoria economica ossia….

16 Per tipologia di attività e settori di intervento….

17 E per categoria economica…. Personale Oneri straordinari Trasferimenti Beni di consumo Prestazioni di servizi Interessi passivi Imposte e tasse

18 Ciò significa quindi che: PER OGNI 100 EURO DI SPESE CORRENTI IL COMUNE SPENDE: 38 EURO PER L’AMMINISTRAZIONE, LA GESTIONE ED IL CONTROLLO 19 EURO PER I SERVIZI SOCIALI 10 EURO PER LA PUBBLICA ISTRUZIONE 9 EURO PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO E L’AMBIENTE 8 EURO PER LA VIABILITA’ ED I TRASPORTI 7 EURO PER LA POLIZIA LOCALE 4 EURO PER LE ATTIVITA’ CULTURALI 5 EURO PER LE ATTIVITA’ SPORTIVE E RICREATIVE

19 e che: PER OGNI 100 EURO SI SPESE CORRENTI IL COMUNE SPENDE: 32 EURO PER IL PERSONALE 18 EURO PER PRESTAZIONI DI SERVIZI 17 EURO PER ACQUISTO BENI DI CONSUMO E MATERIE PRIME 17 EURO PER TRASFERIMENTI 5 EURO PER INTERESSI PASSIVI 11 EURO PER IMPOSTE, AFFITI E NOLEGGI, IMPREVISTI

20 Alcuni importanti risparmi di spesa….. Le spese di funzionamento dell’Ente nel 2003: Diminuiranno di circa ,00 EURO rispetto al 2002 (-4,8%) Le spese per attività culturali diminuiranno di circa ,00 EURO rispetto al 2002 Le spese per gli impianti sportivi diminuiranno di circa ,00 EURO rispetto al 2002

21 Inoltre ecco le più importanti spese per opere pubbliche…. La spesa prevista è di oltre 10 milioni di Euro per: Completamento opere già iniziate Manutenzione e recupero del patrimonio Priorità per reti tecnologiche, viabilità ed edilizia scolastica

22 Nel dettaglio … ,00 EURO PER MAGAZZINI COMUNALI ,00 EURO PER RECUPERO FABBRICATO CA’ DI DIO - 2’ STRALCIO ,00 EURO PER LAVORI MANUTENZIONE STRAORDINARIA SCUOLE ,00 EURO PER LAVORI RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO TRIBUNALE ,00 EURO PER LAVORI STRAORDINARIA MANUTENZIONE EDIFICI DI PROPRIETA’ segue …. Per la manutenzione stabili:

23 ,00 EURO PER REALIZZAZIONE INTERVENTI STRADALI (SEMAFORI, SEGNALETICA ECC.) ,00 EURO PER SISTEMAZIONE PARCHEGGI COMUNALI segue …. Per la viabilità: segue ….

24 ,00 EURO PER RIFACIMENTO RETE FOGNARIA DI VIA VITAL ,00 EURO PER SISTEMAZIONE FOGNATURA MENARE’ ,00 EURO PER RISANAMENTO CONDOTTE ACQUEDOTTO COMUNALE segue …. Per acquedotto, fognatura e depurazione:

25 In sostanza quanto spenderà il comune per ogni cittadino? 661 EURO Per tutti i servizi pubblici (Anagrafe, Polizia Municipale, Asili Nido, Istruzione, Trasporti scolastici, Assistenza e Mense delle scuole, Biblioteca e Museo, Cultura, Centri socio educativi, impianti sportivi, viabilità e circolazione stradale, illuminazione pubblica fognatura e depurazione, manutenzione strade, difesa dell’ambiente, assistenza ai bisognosi, servizi sociali e servizi cimiteriali ecc.)

26 ed inoltre 288 EURO Per investimenti in infrastrutture ed opere pubbliche

27 Ma quanto contribuirà il cittadino alle spese del Comune nel 2003? 423 EURO per imposte 187 EURO per tariffe dei servizi pubblici o per uso dei beni comunali

28 E quanto contribuiranno lo Stato, la Regione ed altri Enti alle spese del Comune nel 2003? 60 EURO in media per ogni cittadino per i servizi 7,25 EURO in media per ogni cittadino per gli investimenti in opere pubbliche

29 Le novità per le famiglie nel 2003….. Pagheranno meno ICI in quanto * AUMENTA LA DETRAZIONE SULL’ABITAZIONE PRINCIPALE A 124 EURO (+ 10 EURO RISPETTO AL 2002) * E’ PREVISTA L’ESENZIONE PER I REDDITI MINIMI segue ….

30 e a proposito di tariffe….. * QUASI TUTTE LE TARIFFE RIMANGONO INVARIATE * CON L’APPLICAZIONE DEL NUOVO INDICATORE ISEE I PIU’ BISOGNOSI PAGHERANNO MENO segue ….

31 LE POLITICHE TARIFFARIE PER L’ANNO 2003 Per i servizi erogati al cittadino: ogni 100 EURO di spesa l’utente paga mediamente 77 EURO e la collettività 23 EURO come l’anno precedente Ed ecco le tariffe servizio per servizio…..

32 ASILO NIDO RETTA MINIMA: 82,50 EURO RETTA MASSIMA: 361,50 EURO SISTEMA DI CALCOLO TARIFFA: ISEE

33 USO IMPIANTI SPORTIVI TARIFFE: SONO PREVISTE TARIFFE DIVERSE A SECONDA DELLA CATEGORIA E TIPOLOGIA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI (impianti coperti o scoperti e relativa classificazione tecnica)

34 REFEZIONE MENSE SCUOLE MATERNE ED ELEMENTARI Periodo Gennaio - Agosto 2003: confermate le tariffe 2002 (€ 2,70 a pasto per i bambini residenti a Conegliano) Periodo Settembre - Dicembre 2003: previsto lieve aumento per adeguamento indice ISTAT (€ 2,75 a pasto per i bambini residenti a Conegliano)

35 CENTRI SOCIO EDUCATIVI ANNUALI E CENTRI RICREATIVI ESTIVI Periodo Gennaio - Giugno 2003: confermate le tariffe 2002 Periodo Settembre - Dicembre 2003: previsto lieve aumento per adeguamento indice ISTAT

36 SOSTA A PAGAMENTO TARIFFA ORARIA ZONA AEURO1,03 ZONA BEURO0,52 ZONA CEURO0,26

37 PESA PUBBLICA COSTO VENDITA GETTONE: 0,80 EURO TARIFFA PER SINGOLA PESATA: MINIMO 0,80 EURO MASSIMO 4,80 EURO

38 MUSEI E GALLERIA D’ARTE Museo del Castello Intero 2,00 € - Ridotto 1,00 € - Scuole 0,50 € Sala dei Battuti Intero 2,00 € - Ridotto 1,00 € - Scuole 0,50 € Galleria d’Arte Intero 3,00 € - Ridotto 2,00 € - Scuole 1,00 €

39 ILLUMINAZIONE VOTIVA Cimitero S. Giuseppe: Parte storica€ 7,38 IVA inclusa per punto luce Lato S. Rosa€ 6,72 IVA inclusa per punto luce Servizio espletato in appalto

40 USO SALE COMUNALI Sono previste diverse tariffe a seconda della sala e dell’utilizzo ad ore o giornate. Possono essere applicate tariffe intere o ridotte, come da regolamento.

41 SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE TARIFFA ORARIA MINIMA: 4,03 EURO TARIFFA ORARIA MASSIMA: 13,43 EURO SISTEMA DI CALCOLO TARIFFA: ISEE

42 SERVIZIO PASTI A DOMICILIO TARIFFA MINIMA: 3,60 EURO A PASTO TARIFFA MASSIMA: 4,50 EURO A PASTO SISTEMA DI CALCOLO TARIFFA: ISEE


Scaricare ppt "Città di Conegliano BILANCIO 2003 I conti del cittadino: come verranno spesi i soldi di tutti."

Presentazioni simili


Annunci Google