La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL GOLFO DI POLICASTRO CULTURA E TRADIZIONI Autore: Fernando Brizzolari Corso di Laboratorio di Basi di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL GOLFO DI POLICASTRO CULTURA E TRADIZIONI Autore: Fernando Brizzolari Corso di Laboratorio di Basi di."— Transcript della presentazione:

1 IL GOLFO DI POLICASTRO CULTURA E TRADIZIONI Autore: Fernando Brizzolari Corso di Laboratorio di Basi di Dati II Università “La Sapienza” di Roma a.a

2 AREA INTERESSATA (1)

3 Perché solo il Golfo di Policastro ? Perché solo il Golfo di Policastro ? Un sito sul Cilento risulterebbe troppo dispersivo Un sito sul Cilento risulterebbe troppo dispersivo Concentrare l’attenzione su una zona ben precisa: migliore qualità dell’informazione Concentrare l’attenzione su una zona ben precisa: migliore qualità dell’informazione AREA INTERESSATA (2)

4 OBBIETTVI E CONTENUTI (1) Sito a carattere divulgativo e informativo Sito a carattere divulgativo e informativo Fornire informazioni di tipo storico e culturale sui paesi del Golfo di Policastro Fornire informazioni di tipo storico e culturale sui paesi del Golfo di Policastro Tre grandi aree di interesse: Storia, Arte, Folklore Tre grandi aree di interesse: Storia, Arte, Folklore

5 OBBIETTIVI E CONTENUTI (2) Necessità di differenziazione: informazioni sì, ma non solo Necessità di differenziazione: informazioni sì, ma non solo Presenza di files multimediali attinenti di cui fare il download Presenza di files multimediali attinenti di cui fare il download Puntare sulla presenza di fiabe e leggende della tradizione popolare Puntare sulla presenza di fiabe e leggende della tradizione popolare

6 A CHI CI RIVOLGIAMO Semplici appassionati di storia e cultura dei popoli Semplici appassionati di storia e cultura dei popoli Potenziali turisti alla ricerca di informazioni sui luoghi da visitare Potenziali turisti alla ricerca di informazioni sui luoghi da visitare Necessità di effettuare ricerche sull’area interessata Necessità di effettuare ricerche sull’area interessata Semplici curiosi Semplici curiosi

7 REQUISITI UTENTE Sano interesse verso gli argomenti trattati Sano interesse verso gli argomenti trattati Livello culturale medio: non è necessario essere degli esperti ! Livello culturale medio: non è necessario essere degli esperti ! Curiosità e “sete di sapere” Curiosità e “sete di sapere”

8 ENTITA’ FONDAMENTALI (1) Paese: Luogo in senso geografico, non necessariamente comuni (es: Sapri, Bosco, ecc.) Paese: Luogo in senso geografico, non necessariamente comuni (es: Sapri, Bosco, ecc.) Eventi Storici: Fatti storici di rilievo avvenuti nella zona (es: moti rivoluzionari del ’48, sbarco di Carlo Pisacane, ecc.) Eventi Storici: Fatti storici di rilievo avvenuti nella zona (es: moti rivoluzionari del ’48, sbarco di Carlo Pisacane, ecc.) Tradizioni: Feste popolari ed usanze varie (es: feste patronali, sagre, ecc.) Tradizioni: Feste popolari ed usanze varie (es: feste patronali, sagre, ecc.)

9 ENTITA’ FONDAMENTALI (2) Arte: Opere artistiche di rilievo (es: Affreschi di Josè Ortega, Cenobio Basiliano, ecc.) Arte: Opere artistiche di rilievo (es: Affreschi di Josè Ortega, Cenobio Basiliano, ecc.) Scritti: Documenti scritti di ogni genere; storici, letterari o fiabeschi. (es: “La Spigolatrice di Sapri”, leggende della tradizione popolare, ecc.) Scritti: Documenti scritti di ogni genere; storici, letterari o fiabeschi. (es: “La Spigolatrice di Sapri”, leggende della tradizione popolare, ecc.) Personaggi: Persone rilevanti dal punto di vista storico, artistico o culturale (es: i già citati Josè Ortega e Carlo Pisacane, ecc.) Personaggi: Persone rilevanti dal punto di vista storico, artistico o culturale (es: i già citati Josè Ortega e Carlo Pisacane, ecc.)

10 ATTRIBUTI PRINCIPALI DELLE ENTITA’ (1) NOTA: Gli attributi indicati vanno intesi indicativi, da ampliare con lo sviluppo della base di dati NOTA: Gli attributi indicati vanno intesi indicativi, da ampliare con lo sviluppo della base di dati Paese: Nome, Comune, Descrizione, Foto Paese: Nome, Comune, Descrizione, Foto Eventi Storici: NomeEvento, Data, DescrizioneFatto Eventi Storici: NomeEvento, Data, DescrizioneFatto Tradizioni: NomeTradizione, EventiAssociati, Descrizione Tradizioni: NomeTradizione, EventiAssociati, Descrizione

11 ATTRIBUTI PRINCIPALI DELLE ENTITA’ (2) Arte: NomeOpera, Artista, Informazioni, Foto Arte: NomeOpera, Artista, Informazioni, Foto Scritti: Nome, TipoScritto, Autore, Informazioni, Documentazione Scritti: Nome, TipoScritto, Autore, Informazioni, Documentazione Personaggi: Nome, Biografia, Altre Info Personaggi: Nome, Biografia, Altre Info

12 SCHEMA CONCETTUALE DI MASSIMA

13 FUNZIONALITA’ DEL SISTEMA: UTENTE Funzioni di ricerca: almeno un per ognuna delle entità fondamentali individuate Funzioni di ricerca: almeno un per ognuna delle entità fondamentali individuate Possibilità di query multiple Possibilità di query multiple Possibilità di conservare informazioni: prevista un’apposita area download Possibilità di conservare informazioni: prevista un’apposita area download Possibilità di inviare suggerimenti al webmaster: molto importante in questo sito Possibilità di inviare suggerimenti al webmaster: molto importante in questo sito

14 FUNZIONALITA’ DEL SISTEMA: AMMINISTRATORE Sicurezza e usabilità: modificare e aggiornare senza accedere direttamente al DB Sicurezza e usabilità: modificare e aggiornare senza accedere direttamente al DB Necessità di un’area riservata: meccanismi di login Necessità di un’area riservata: meccanismi di login Accedere alle modifiche da una pagine esterna al sito Accedere alle modifiche da una pagine esterna al sito Previsto un DB di utenti autorizzati contenente i campi (username, password) Previsto un DB di utenti autorizzati contenente i campi (username, password)

15 NOTE SUL LAYOUT (1) Stile classico a tre frame: Banner superiore, menu a sinistra, pagina contenuti Stile classico a tre frame: Banner superiore, menu a sinistra, pagina contenuti Stile sobrio, non eccessivo: i contenuti prima di tutto ! Stile sobrio, non eccessivo: i contenuti prima di tutto ! Mostrare subito le funzioni principali del sito Mostrare subito le funzioni principali del sito Marrone come colore dominante Marrone come colore dominante

16 NOTE SUL LAYOUT (2) Ecco un esempio di come potrebbe apparire il sito all’apertura Ecco un esempio di come potrebbe apparire il sito all’apertura

17 NOTE SUL LAYOUT (3) Rendere gradevoli le ricerche: presentare prima gli argomenti base Rendere gradevoli le ricerche: presentare prima gli argomenti base Possibile studio di query iconiche Possibile studio di query iconiche La funzione di ricerca avanzata potrà mostrarsi più complessa La funzione di ricerca avanzata potrà mostrarsi più complessa

18 NOTE SUL LAYOUT (4): RICERCA STANDARD CERCA UN ‘OPERA Artista Paese RESET CERCA RICERCA AVANZATA

19 NOTE SUL LAYOUT (5): RICERCA AVANZATA RICERCA AVANZATA Paese Personaggio RESET CERCA Evento Tradizione Documento Opera Artistica

20 MULTIMEDIA Nel sito è prevista un’apposita area dedicata ai multimedia (foto, vide, audio, ecc.) Nel sito è prevista un’apposita area dedicata ai multimedia (foto, vide, audio, ecc.) Previsto sia accesso diretto che dai risultati delle query Previsto sia accesso diretto che dai risultati delle query Assicurare all’utente un’accettabile facilità di reperimento Assicurare all’utente un’accettabile facilità di reperimento

21 ESEMPI LAYOUT MULTIMEDIA BOSCO ELEMENTI VARI Vai a Multimedia FILES MULTIMEDIALI Video Audio Documenti Foto

22 MAPPING Facilità di spostamento: è molto utile il menu a sinistra Facilità di spostamento: è molto utile il menu a sinistra Dai risultati di una query accedere facilmente ad argomenti correlati Dai risultati di una query accedere facilmente ad argomenti correlati Cercare di prevedere in ogni situazione la possibilità di tornare indietro Cercare di prevedere in ogni situazione la possibilità di tornare indietro Fornire più di un modo per accedere alle informazioni Fornire più di un modo per accedere alle informazioni

23 MAPPING: SCHEMA Query AvanzataQuery Standard Risultati Multimedia Info Correlate Tipo di Multimedia Pagina Principale

24 AMBIENTE HW/SW Il progetto verrà sviluppato in ambiente Microsoft Window XP –Home Edition Il progetto verrà sviluppato in ambiente Microsoft Window XP –Home Edition Server di riferimento: Abyss Web Server Server di riferimento: Abyss Web Server Linguaggi html, asp, javascript ed eventualmente java e flash Linguaggi html, asp, javascript ed eventualmente java e flash Gestione DB: MS-Access Gestione DB: MS-Access

25 AMBIENTE HW/SW: MOTIVAZIONI (1) Perché non IIS ? Perché non IIS ? Non previsto nelle Home-Edition: possibili incompatibilità in una installazione successiva Non previsto nelle Home-Edition: possibili incompatibilità in una installazione successiva Entra in conflitto con il Service Pack 2… Entra in conflitto con il Service Pack 2… Le patch sono studiate per le edizioni Professional Le patch sono studiate per le edizioni Professional

26 AMBIENTE HW/SW: MOTIVAZIONI (2) Perché Abyss Web Server ? Perché Abyss Web Server ? Leggero e gira su tutte le edizioni di Microsoft Window Leggero e gira su tutte le edizioni di Microsoft Window Può supportare le asp: piena compatibilità con IIS Può supportare le asp: piena compatibilità con IIS Svantaggio: Difficoltà nel reperire i moduli per le asp Svantaggio: Difficoltà nel reperire i moduli per le asp

27 AMBIENTE HW/SW: MOTIVAZIONI (3) Perché Microsoft Window? Perché Microsoft Window? Ambiente software più diffuso Ambiente software più diffuso Maggiori possibilità di diffusione del prodotto sviluppato Maggiori possibilità di diffusione del prodotto sviluppato

28 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "IL GOLFO DI POLICASTRO CULTURA E TRADIZIONI Autore: Fernando Brizzolari Corso di Laboratorio di Basi di."

Presentazioni simili


Annunci Google