La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LHCB * Stato del rivelatore MU G. Carboni * Stato del RICH M. Sannino * Stato del Trigger L0 calo e L1&HLT U.Marconi / D. Galli G. Martellotti CSN1 22.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LHCB * Stato del rivelatore MU G. Carboni * Stato del RICH M. Sannino * Stato del Trigger L0 calo e L1&HLT U.Marconi / D. Galli G. Martellotti CSN1 22."— Transcript della presentazione:

1 LHCB * Stato del rivelatore MU G. Carboni * Stato del RICH M. Sannino * Stato del Trigger L0 calo e L1&HLT U.Marconi / D. Galli G. Martellotti CSN Stato dell’esperimento e analisi finanziaria globale (30) m

2 Stato dell’esperimento Stato della collaborazione : Dall’ultimo status report di Maggio la novita` piu’ rilevante: La Germania BMBF - ultima grande istituzione mancante ha firmato il MoU (contributo ~ 3.8 MCHF) (solo la Polonia non ha ancora firmato - lavora nell’OT) La prossima settimana dobbiamo rinnovare - spokesman e chairman del CB Stato della collaborazione italiana: Continuano a crescere i FTE partecipanti Ric. + tecnol. negli ultimi anni : 51  62  67

3 La costruzione del detector procede Construction of magnet close to its completion (B measurements in situ in October-November) Calorimeter system and RICH-2 mechanics well advancing Muon MWPC production started in all centres PRR at Ferrara (June 8) and Firenze (September 8) Delay in production starting up (to be followed) OT production started in all centres Delay in production schedule (to be followed) HPD purchase started RICH1 mechanics finalised (EDR August 31) Data challenge 2004 OK Finita la produzione di 180 M ev (14% prodotti in Italia - secondi dopo UK). Utilizzate al 50% le risorse LCG. Stato dell’esperimento

4 Dopo la riottimizzazione del detector (“LHCb light”) e del trigger gli effetti piu` rilevanti per le attivita` italiane erano: - il costo del RICH salito MCHF (con MAPMT) - il nuovo assetto del progetto L1+ HLT + DAH (diversa suddivision di costi tra Trigger e DAH)  Ridistribuzione dei fondi – Piccolo underfunding globale Stato costi / funding di LHCb Avanzamento dei progetti e della costruzione: - RICH : disegno del RICH1 finalizzato (EDR)  revisione dei costi e della schedula - MUONI : avanzamento del progetto e delle costruzioni (partenza produzione a Ferrara e Firenze)  revisione delle schedule di produzione e dei costi  OVERCOSTI NECESSARIA UNA REVISIONE DAL PUNTO DI VISTA FINANZIARIO DEI DUE PROGETTI

5 Stato dei progetti italiani 1 Non ci sono novita` rilevanti sui costi e la schedula del Trig L0 calo (confermata la riduzione del costo prevista l’anno scorso) - trasm e link ottici – cluster selection crate Il profilo di spesa proposto (CORE kCHF) TRIGGER L0 calorimetro e L1&HLT ( Bologna) - vedi presentazioni di U.Marconi e D. Galli

6 - Non ci sono novita` rilevanti sulla schedula del RICH2 - Questo Settembre si e` avuto l’EDR del RICH1 La produzione e` leggermente shiftata ma non cambia la schedula generale. Le installazioni sono previste per maggio settembre 2006 Sono stati precisati i costi del progetto completo  Necessita` di revisione del funding Rivelatore RICH (Genova e Milano) - Vedi presentazione di M. Sannino Stato dei progetti italiani 2

7 Update dei costi MoU New Cost RICH1 mech+opt RICH2 mech+opt HPDs Readout electronics Services TOTAL Gli aumenti piu` rilevanti sono dovuti alle modifiche richieste dal trigger (campo magnetico residuo per misura di Pt  ridisegno della meccanica del RICH1 - aumento del numero di fotorivelatori) Nel TDR della riottimizzazione il costo era valutato a 9570 kCHF (con la soluzione piu’ costosa dei MAPMT per i fotorivelatori)

8 Proposta di sharing costi RICH Total MoU cost (Nov.2000) : 7.7 MCHF Cern 1.0 MCHF (13%) Italy 1.0 (13%) U.K. 5.7 (74%) Total NEW cost : 9.85 MCHF Cern 1.56 (16%) Italy 1.27 (13%) U.K (71%) U.K. request to PPARC, Italy request INFN, CERN OK Nuova proposta

9 Dettaglio cost sharing Contributo U.K. MoU new RICH RICH HPDs electronics services TOTAL Contributo CERN MoU new

10 Dettaglio cost sharing Contributo I.N.F.N. (In KCHF) MoU new mechanics + optics RICH radiatore Aerogel RICH servizi (cooling, alignement, HV + LV distrib) Photon Detectors HPD TOTAL

11 Detagli spese INFN 230 (kCHF) 220 MoU new 90 Overall cooling 18 HPD RICH2 cooling 23 Allineamento HPD RICH2 59 HV dist boards 30 LV dist boards Services RICH2 mech. and optics Mag shield 50 Housing HPD 10 Update cost mag shield 77 Housing HPD 20 mirror supports 18 mumetal cilinders 120 +

12 Richieste 2005 per costruzione apparati (in keuro) Genova 83 housing HPD 11 cooling 16 cups (base e allineamento per HPD) 110 keuro totale Milano 31 (20+11) aerogel 14 RICH2 mirror supports (contribution) 6 complemento per schermi magnetici 60 (20+40) LV + HV boards 100 HPD 211 keuro totale

13 Profilo di spesa CORE del RICH KCHF HPD 105 aerogel 75 magnetic shield KCHF HPD 45 aerogel 20 mirror supports RICH2 124 HPD housing RICH2 9 complement magnetic shields 129 services (cooling| 17 +align 23+LV,HV 89) KCHF HPD 18 mumetal shields 90 services (cooling) 330 KCHF 477 KCHF 458 KCHF

14 Rivelatore di MUONI Cagliari, Ferrara, Firenze, LNF, RM1(+ PZ), RM2 - Vedi presentazione di G. Carboni Stato dei progetti italiani 3 - Avanzamento del progetto - Partenza produzione camere a Ferrara e Firenze (PRR) - Complessivamente abbiamo un ritardo nella produzione  ritoccati i programmi di produzione  triggerati dal nostro “consuntivo” di Maggio sui costi per le camere, abbiamo fatto un riesame accurato dei costi globali (compresa la parte di progetto Cern e le future spese di installazione)  Necessita` di revisione del funding

15 EXTRA COSTI per arrivare in fondo riferimento a Giugno 2003 Tre categorie : # Overcosti del rivelatore: - overcosti di produzione delle MWPC (in buona parte gia` noti) - importanti overcosti della meccanica di integrazione delle stazioni M1-M5 e del sistema di GAS a progetto Cern +960 kCHF # Costi di man-power per accelerare la produzione camere nei siti, per i test al Cern pre-installazione, e la installazione del rivelatore. Solo parte del man-power necessario puo’ essere trovato all’ interno del gruppo Mu (trasf INFN + personale Cern – vedi in seguito) +320 kCHF # Maggior numero di spare di elettronica necessari per un esperimento che deve durare 10 anni ( ~7%  ~20% - nella maggioranza dei casi e` necessario o conveniente non rimandare l’acquisto) +220 kCHF (dettagli in tabella successiva)

16 COSTI di man-power / installazione # Integrazione del rivelatore e installazione del sistema di gas: - non abbiamo scelta - progetto Cern - imposto l’assemblaggio da personale specializzato per motivi di safety e manutenzione # Installazione camere - assemblaggio delle pareti di supporto (INFN-trasferte) - installazione camere (INFN) va fatta in contemporanea alla - stesura cavi (necessaria man-power esterna) # Test camere al Cern con elettronica finale (il CARIOCA non puo` andare in Russia, le camere PNPI vanno testate) 0.5 anni uomo +1 anno uomo # Accelerazione produzione camere nei siti - in Italia (fondi FAI) al Cern (1 tecnico Cern + 1 anno uomo) Solo i fondi segnati in verde possono essere trovati all’ interno del personale o del budget operazionale del gruppo.

17 Dettaglio dei costi / overcosti e proposta di sharing delle spese

18 Il Cern e` disposto a fornire un extra anno-uomo per accelerare la produzione camere e a contribuire con 450 kCHF negli anni 2005 – 2006 agli overcosti del rivelatore e del commissioning. E` disposto a crescere ufficialmente il suo contributo CORE fino a un massimo di 450 kCHF (money matrix RRB) Con questa proposta di sharing degli overcosti il Cern cresce la sua percentuale CORE sul rilvelatore MU (7,8 %  11,4 %) e l’INFN cala leggermente (78,6 %  76,7 %). Il Management LHCb non e` favorevole alla apertura ufficiale oggi dei fondi M&O-B che vorrebbe rimandare alla fase di regime delle operazione dei rivelatori Le spese dei M&O-B che saranno suddivise proporzionalmente agli investimenti non saranno alte visto che molte spese come il GAS e la manutenzione del sistema di gas sono previsti nei M&O-A.

19 Richiesta di finanziamenti (per il Cern e` OK)

20 Perorazione La richiesta che facciamo all’INFN e` forte: CORE : kCHF (MU) (RICH) A questo va aggiunto l’aumento dei costi per spares e installazione del rivelatore MU (anche se questi in buona misura non sono extra costi imprevisti per la commissione) Il contributo Italiano all’esperimento e` stato approvato molto tempo fa quando la stima dei costi era molto incerta e il gruppo LHCb Italia era molto piu` piccolo e aveva minori responsabilita`.  L’INFN aveva previsto una Contingenza in caso di crescita. La componente Italiana nell’esperimento e` molto cresciuta in responsabilita` e numero di fisici. Costituiamo il 18.6 % della collaborazione a fronte del 14.8 % (  ~ 16% ) di investimenti INFN. Se il detector Mu non avesse avuto l’incidente Brasile (-1.22 MCHF) sostanzialmente la contingenza avrebbe pagato gli overcosti del RICH e del MU

21 Per quanto riguarda il RICH l’ overcosto e` sostanzialmente motivato da una variazione del disegno necessaria per raggiungere le prestazioni volute del trigger (anche il modesto contributo allo overcosto dovuto alla installazione dei PD di Genova e` determinato da un aumento delle funzionalita` richieste) Per quanto riguarda il MU noi (e il Cern) ci siamo assunti il carico di lavoro lasciato scoperto dal Brasile. Inoltre abbiamo dovuto affrontare la apertura di un altro centro di produzione camere a Firenze e studiare una tecnologia nuova e piu` costosa (GEM) per la parte interna di M1  Abbiamo affrontato un grosso sforzo per mantenere integro il progetto dei nostri rivelatori (e con esso le prestazioni dell’ esperimento !) In questo sforzo siamo riusciti ad ottenere un forte sostegno dal management LHCb e dal Cern (con un contributo economico non indifferente)

22 SOMMARIO RICHIESTE 2005 Le richieste rilevanti sono tutte relative al CORE dei sottoprogetti a responsabilita` italiana. TRIGGER 340 Ke di cui 40 kE SJ RICH 320 MU rivelatore 650 “ 110 MU elettronica 1786 “ 210 (CORE+ spares) ALTRE RICHIESTE Common Fund kE (~ 500 kCHF) M&O-A kE (162 kCHF) ( il conteggio del carry over e` rimandato)

23 Oltre alle richieste per il 2005 fatte nei moduli sui progetti a responsabilita` italiana diretta, e` prevedibile che in corso d’anno (quando avremo le idee piu` chiare) dovremo fare richieste riguardanti la meccanica e l’integrazione del sistema di MUONI. Le spese per il sistema di GAS si possono molto probabilmente rimandare al Un profilo ragionevole di spesa sembra essere: Meccanica (INST) GAS (INST) Install/Cabling 50 (INST) 50 (INST) kCHF  Auspicabile una tasca 2005 ~ 100 kE

24 SOMMARIO RICHIESTE per il 2004 # richieste di integrazione di ME (da tasca resp. naz.) # piccole richieste di consumo # Sub Judici: - Non viene chiesto lo sblocco di: 100 kE (prod. Chip Ca) 50 kE (M&OB RM1), 14 kE (laser Mi), 5 kE (trasp LNF) - chiesto sblocco di kE per elettr. CORE MU (LNF) (vedi tabella successiva con tutte le assegnazioni CORE)  Richiesta di anticipi al 2004 di richieste 2005 # 120 kE per velocizzare la produzione di FEB (Cagliari) # 330 kE dei Common Fund (se si vuole riprendere il vecchio profilo - il contributo del 2003 era stato anticipato al 2002 e il 2004 e` saltato)

25 CORE 2004 Globale (kE) - Sub Judice non si richiede lo sblocco - si richiede lo sblocco dei SJ

26 SOMMARIO CORE Rivelatore MUONI

27 Profilo globale di spesa (kCHF) (secondo le richieste) Anni< Totale Common Fund Rivelatore Mu Elettronica Mu RICH Trigger Calo DAH TOTALE La tabella comprende I soldi CORE + gli Spares della Elettronica dei MU Non contiene i costi di installazione Considerando per Mecc. MU in corso 2005


Scaricare ppt "LHCB * Stato del rivelatore MU G. Carboni * Stato del RICH M. Sannino * Stato del Trigger L0 calo e L1&HLT U.Marconi / D. Galli G. Martellotti CSN1 22."

Presentazioni simili


Annunci Google