La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Centri per l’istruzione degli adulti (dPR n. 263 del 29 ottobre 2012) Gruppo Tecnico Nazionale IDA - Insediamento – Roma, Sala della comunicazione - MIUR,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Centri per l’istruzione degli adulti (dPR n. 263 del 29 ottobre 2012) Gruppo Tecnico Nazionale IDA - Insediamento – Roma, Sala della comunicazione - MIUR,"— Transcript della presentazione:

1 Centri per l’istruzione degli adulti (dPR n. 263 del 29 ottobre 2012) Gruppo Tecnico Nazionale IDA - Insediamento – Roma, Sala della comunicazione - MIUR, 20 marzo 2013 MIUR

2 … Iter del provvedimento. Approvazione in prima lettura 12 giugno 2009 Parere del CNPI 16 dicembre 2009 Parere della Conf. Unif. 6 maggio 2010 Parere del Consiglio di Stato 22 luglio 2010 Parere VII Commissione Senato 20 ottobre 2010 Parere VII Commissione Cultura10 novembre 2010 Approvazione definitiva4 ottobre 2012 Firma del Presidente della Repubblica 29 ottobre 2012 Pubblicazione in GU n. 47 del 25 febbraio 2013 MIUR

3 3 IDENTITÀ Innalzare i livelli di istruzione della popolazione adulta, anche immigrata, favorire l’inclusione sociale, contrastare la dispersione scolastica, sostenere l’acquisizione delle competenze chiave di cittadinanza. MIUR + Autonomia amministrativa didattica e organizzativa + Offerta formativa specifica per gli adulti attraverso Percorsi di istruzione per il conseguimento del: 1) titolo conclusivo del primo ciclo e della certificazione dell’acquisizione delle competenze di base connesse all’obbligo di istruzione, Questi percorsi sono erogati direttamente dai CPIA,nuove istituzioni scolastiche autonome 2) diploma di istruzione tecnica, professionale e artistica Questi percorsi sono erogati dai “ex-corsi serali” che permangono nelle istituzioni scolastiche + Nuovo assetto organizzativo e didattico I nuovi Centri per l’istruzione degli adulti

4 4 MIUR I nuovi Centri per l’istruzione degli adulti AC I II I III CPIA Scuole (IT; IP; LA) II L I V E L O ILIVELLOILIVELLO LINGUAITALIANALINGUAITALIANA Accordi di rete NUOVO IMPIANTO DIDATTICO

5 5 MIUR PercorsiPeriodi didattici 1. Percorsi di I livello, articolati in due periodi didattici. 1. Primo periodo didattico  titolo di studio conclusivo del primo ciclo 2. Secondo periodo didattico  certificazione attestante l’acquisizione delle competenze di base connesse all’obbligo di istruzione, di cui al DM 139/07 2. Percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana.  titolo attestante il raggiungimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferirore al livello A2 3. Percorsi di II livello, articolati in tre periodi didattici. 1.Primo periodo didattico  certificazione per l’accesso al secondo periodo didattico 2.Secondo periodo didattico  certificazione per l’ accesso al terzo periodo didattico 3.Terzo periodo didattico  diploma di istruzione tecnica, professionale o di liceo artistico I nuovi Centri per l’Istruzione degli adulti

6 6 MONTE ORE MIUR Percorsi di I livelloPercorsi di II livello Primi periodo didattico 400 ore annuali ore* * Per l ’ acquisizione della certificazione conclusiva della scuola primaria e/o i percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana degli adulti stranieri  Primo periodo didattico  Secondo periodo didattico  Terzo periodo didattico Secondo periodo didattico 70% di quello previsto dai corrispondenti ordinamenti degli Ist. Tec. e Prof. per l ’ area di istruzione generale 70% di quello previsto dai corrispondenti ordinamenti degli Ist. Tec. e Prof. per l ’ area di istruzione generale e alle singole aree di indirizzo I nuovi Centri per l’Istruzione degli adulti

7 7 CARATTERISTICHE INNOVATIVE I Centri:  costituiscono una tipologia di istituzione scolastica autonoma, dimensionata secondo i criteri e i parametri definiti ai sensi della normativa vigente;  sono dotati di un proprio organico (dirigente, docente, ATA);  hanno i medesimi organi collegiali delle istituzioni scolastiche con i dovuti adattamenti.  prevedono Commissioni per la definizione del Patto formativo individuale e la predisposizione di misure di sistema destinate a garantire agli iscritti organici interventi di accoglienza e orientamento e a favorire gli opportuni raccordi tra i percorsi di I e II livello;  sono articolati in reti territoriali di servizio.di norma su base provinciale nel rispetto della programmazione regionale. MIUR I nuovi Centri per l’Istruzione degli adulti

8 Ampliamento offerta formativa Enti locali, altri soggetti pubblici e privati, strutture accreditate dalle regioni Punti di erogazione Percorsi primo livello Istituzioni scolastiche IG Punti di erogazione Percorsi secondo livello Commissioni Istituzioni scolastiche IT;IP;LA Reti territoriali per l’apprendimento permanente Reti territoriali, L.92/2012 CPIA CPIA – RETI TERRITORIALI DI SERVIZIO

9 9 MIUR I nuovi Centri per l’istruzione degli adulti … tra l’adulto … ed il Centro … … il Patto Formativo Individuale

10 10 PIÙ FLESSIBILITA’ PER I CENTRI  Riconoscimento dei crediti comunque acquisiti dallo studente per l’ammissione ai percorsi del tipo e del livello richiesto.  Personalizzazione del percorso di studio relativo al livello richiesto secondo quanto previsto dal “Patto Formativo Individuale”.  Fruizione a distanza di una parte del percorso previsto, di regola per non più del 20% del corrispondente monte ore complessivo.  Accoglienza e orientamento finalizzate alla definizione del Patto formativo Individuale per non più del 10% del corrispondente monte ore complessivo. MIUR I nuovi Centri per l’Istruzione degli adulti

11 Gruppo tecnico nazionale per l’istruzione degli adulti (DD n. 6 del 5 marzo 2013) “Sezioni di lavoro” MIUR

12 COMPITI TEMATICHE MATERIALI - Sezioni di lavoro - MIUR Gruppo Tecnico Nazionale IDA


Scaricare ppt "Centri per l’istruzione degli adulti (dPR n. 263 del 29 ottobre 2012) Gruppo Tecnico Nazionale IDA - Insediamento – Roma, Sala della comunicazione - MIUR,"

Presentazioni simili


Annunci Google