La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 8 La costruzione dell’Unione Europea: secondo atto Storia dell’integrazione europea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 8 La costruzione dell’Unione Europea: secondo atto Storia dell’integrazione europea."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 8 La costruzione dell’Unione Europea: secondo atto Storia dell’integrazione europea

2 Il battesimo della Comunità europea… 1° gennaio 1958: CEE e CEEA iniziano formalmente la propria attività. Opinione pubblica: meno attenta rispetto alla questione della integrazione europea. Problemi connessi ad avviare la «macchina» burocratica e organizzativa degli organismi comunitari. Il ritorno di De Gaulle e della sua visione di Europa «confederalista» e dello Stato nazione come unico luogo della sovranità. De Gaulle: «La Francia ha il dovere di essere grande».

3 La posizione inglese… La «diversità» inglese. Più che gli interessi verso l’Europa, prevalgono quelli verso il Commonwealth, simbolo del potere GB e mercato strategico. Il protagonismo politico GB. Freddezza della GB verso il processo di integrazione europea: fa parte della strategia di un sistema parallelo di integrazione Alternative inglesi alla Comunità europea: area di libero scambio dei beni, ad eccezione di quelli agricoli. Piano inglese è respinto dai paesi CEE (in modo particolare per la netta opposizione francese) e GB dà vita all’EFTA (senza dimensione politica e con scarsa omogeneità geografica).

4 PAC e integrazione… 1962: realizzazione del primo accordo di politica agricola comune, fortemente voluto dalla Francia. Nel frattempo: procede la discussione sulla Comunità politica ed eventuale adesione GB. Progetto francese di Comunità politica. Progetto francese: coerente con la visione di De Gaulle, incentrata sul primato dello Stato nazione. Dalla PAC agli organismi dell’integrazione economica: il «rilancio» di De Gaulle e la reazione degli altri Stati membri. Sconfitta della proposta francese: l’integrazione del mercato comune va avanti.

5 Nuova richiesta di adesione inglese… Anni ‘60: cambiano le strategie inglesi circa il Commonwealth e l’adesione alla CEE. Richiesta inglese è molto ben vista dagli Stati Uniti, ma è condizionata negativamente dalla posizione inglese sulla PAC. 1962: veto formale della Francia all’adesione alla CEE della GB. Ricadute del veto francese: (a) messa in discussione del metodo decisionale utilizzato per le scelte comunitarie; (b) rallentamento del processo di allargamento della CEE. Proposta tedesca di adottare il metodo della «sincronizzazione»: limita gamma delle scelte possibili, ma permette di proseguire integrazione. Peso crescente della Francia che ottiene i vantaggi maggiori.

6 Peso crescente della Francia e politica della «sedia vuota»… Francia: all’aumentare del suo peso politico aumenta l’attività diplomatica per condizionare lo sviluppo delle strutture comunitarie. 1965: momento di rottura nel corso della discussione del Regolamento finanziario comunitario, che accelererebbe unità politica. Politica della sedia vuota: Francia ritira propri rappresentanti e blocca di fatto l’attività decisionale del Consiglio. Problema viene superato, ma si deve prendere atto di: (a) disaccordo sull’accentuazione unità politica; (b) comune volontà di procedere sulla strada dell’integrazione. I processi vanno avanti, ma la Francia ottiene il parziale ridimensionamento funzioni politiche della Commissione.

7 Nuova richiesta adesione inglese… : vittorie elettorali dei laburisti. Si riapre la questione dell’adesione GB alla CEE. GB: abbraccia convinta posizione europeista, ma crede indispensabile risolvere il nodo della identità politico-territoriale della CEE. 1967: presentazione nuova domanda inglese di adesione, con immediata contrarietà della Francia. Richiesta inglese questa volta poggi su elementi diversi: (a) attenuazione richieste revisione trattati; (b) progetto politico ambizioso, per dare all’Europa ruolo più protagonista. Polarizzazione di giudizio tra i paesi CEE: Francia vincola adesione GB al superamento sue difficoltà economiche e finanziarie.


Scaricare ppt "Lezione 8 La costruzione dell’Unione Europea: secondo atto Storia dell’integrazione europea."

Presentazioni simili


Annunci Google