La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Spettrometria di massa Tecnica molto sensibile che consente di calcolare la massa esatta di una molecola con precisione molto elevata. Il P.M. è così preciso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Spettrometria di massa Tecnica molto sensibile che consente di calcolare la massa esatta di una molecola con precisione molto elevata. Il P.M. è così preciso."— Transcript della presentazione:

1 Spettrometria di massa Tecnica molto sensibile che consente di calcolare la massa esatta di una molecola con precisione molto elevata. Il P.M. è così preciso che è la carta d’identità della molecola IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA

2 3 FASI Camera di ionizzazione o sorgente Camera di ionizzazione o sorgente Analizzatore di massa (campo elettrico o campo magnetico) Analizzatore di massa (campo elettrico o campo magnetico) Rivelatore Rivelatore PRINCIPI TEORICI: vi è la formazione di una forma ionizzata della molecola (ione molecolare) e di frammenti di essa ionizzati. Gli ioni carichi vengono separati tra loro in base ai rapporti m/z e la loro massa è calcolata dall’analizzatore e dal rilevatore. PRINCIPI TEORICI: vi è la formazione di una forma ionizzata della molecola (ione molecolare) e di frammenti di essa ionizzati. Gli ioni carichi vengono separati tra loro in base ai rapporti m/z e la loro massa è calcolata dall’analizzatore e dal rilevatore.

3 Principali componenti di uno spettrometro di massa Campo elettrico Rivelatore

4 Fase di ionizzazione EI, electron impact ionization (impatto elettronico) EI, electron impact ionization (impatto elettronico) ESI, electron spray ionization (evaporazione ionica) ESI, electron spray ionization (evaporazione ionica) MALDI, matrix assisted laser desorption ionization (ionizzazione per desorbimento laser assistita da matrice) MALDI, matrix assisted laser desorption ionization (ionizzazione per desorbimento laser assistita da matrice)

5 MALDI La tecnica consiste nell'assorbire il campione su di una matrice, e una volta portata in soluzione viene successivamente bombardata con un fascio laser (spesso un laser ad azoto). La matrice deve possedere determinate caratteristiche chimico-fisiche, tra le quali: deve essere facilmente evaporabile ma tale evaporazione non deve essere significativa durante la preparazione del campione o prima dell'effettuazione delle misurazioni, deve avere un certo carattere acido in modo da fungere da fonte di protoni incoraggiando la ionizzazione dell'analita, possedere un forte assorbimento ottico nella regione UV tale che le permetta di assorbire la radiazione laser in modo efficiente. La tecnica consiste nell'assorbire il campione su di una matrice, e una volta portata in soluzione viene successivamente bombardata con un fascio laser (spesso un laser ad azoto). La matrice deve possedere determinate caratteristiche chimico-fisiche, tra le quali: deve essere facilmente evaporabile ma tale evaporazione non deve essere significativa durante la preparazione del campione o prima dell'effettuazione delle misurazioni, deve avere un certo carattere acido in modo da fungere da fonte di protoni incoraggiando la ionizzazione dell'analita, possedere un forte assorbimento ottico nella regione UV tale che le permetta di assorbire la radiazione laser in modo efficiente.assorbiresoluzionelaserazotoevaporazione acidoprotoniassorbimentoUVassorbiresoluzionelaserazotoevaporazione acidoprotoniassorbimentoUV Grazie al fenomeno del desorbimento, il campione viene rilasciato in forma "clusterizzata", ovvero complessato con la matrice. La matrice smorza gli effetti del fascio laser assicurando un'adeguata protezione all'analita che viene ionizzato e vaporizzato tramite l'energia in eccesso ceduta secondariamente dalla matrice stessa. Vengono così ottenuti ioni molecolari generalmente a singola carica, come quelli creati dall'acquisizione o dalla perdita di un protone. Molto spesso la tecnica MALDI viene abbinata a spettrometri dotati di analizzatore a tempo di volo (Time of flight, TOF). Grazie al fenomeno del desorbimento, il campione viene rilasciato in forma "clusterizzata", ovvero complessato con la matrice. La matrice smorza gli effetti del fascio laser assicurando un'adeguata protezione all'analita che viene ionizzato e vaporizzato tramite l'energia in eccesso ceduta secondariamente dalla matrice stessa. Vengono così ottenuti ioni molecolari generalmente a singola carica, come quelli creati dall'acquisizione o dalla perdita di un protone. Molto spesso la tecnica MALDI viene abbinata a spettrometri dotati di analizzatore a tempo di volo (Time of flight, TOF).desorbimentospettrometriTOFdesorbimentospettrometriTOF

6 MALDI

7 Analizzatore a settore magnetico Piastra collettrice con fenditura (serve a raccogliere gli ioni)

8 Analizzatore TOF (time of flight) È associato alla ionizzazione MALDI È associato alla ionizzazione MALDI Con un laser a impulsi si può produrre un flusso di ioni desorbiti non tutti insieme, bensì a scatti, in gruppi Con un laser a impulsi si può produrre un flusso di ioni desorbiti non tutti insieme, bensì a scatti, in gruppi L’analizzatore TOF effettua analisi sequenziale di tali pacchetti di ioni e misura I tempi che occorrono a questi ioni di massa diversa per percorrere una data distanza nello spazio in linea retta, ossia il cosiddetto tempo di volo. L’analizzatore TOF effettua analisi sequenziale di tali pacchetti di ioni e misura I tempi che occorrono a questi ioni di massa diversa per percorrere una data distanza nello spazio in linea retta, ossia il cosiddetto tempo di volo. Lo spazio di volo è un tubo sottovuoto lungo cm Lo spazio di volo è un tubo sottovuoto lungo cm

9 ESTRATTO TOTALE

10 BPG

11 BPG

12 CL S.ruber

13

14 GLY c

15

16


Scaricare ppt "Spettrometria di massa Tecnica molto sensibile che consente di calcolare la massa esatta di una molecola con precisione molto elevata. Il P.M. è così preciso."

Presentazioni simili


Annunci Google