La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Posteitaliane INCENTIVAZIONE RETAIL MODALITÀ E CONDIZIONI OPERATIVE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Posteitaliane INCENTIVAZIONE RETAIL MODALITÀ E CONDIZIONI OPERATIVE."— Transcript della presentazione:

1 Posteitaliane INCENTIVAZIONE RETAIL MODALITÀ E CONDIZIONI OPERATIVE

2 Posteitaliane Dipendenti ClientiFornitori Organi di informazione Enti Pubblici, Istituzioni, Organizzazioni COMPORTAMENTO ETICO Gli obiettivi di business vanno conseguiti SEMPRE e COMUNQUE mantenendo un COMPORTAMENTO ETICO nei confronti del cliente, dei colleghi e dell’azienda. Come indicato nel Codice Etico di Poste Italiane, i rapporti ed i comportamenti, a tutti i livelli aziendali, devono essere improntati sui principi di onestà, integrità, correttezza, imparzialità, riservatezza, diligenza, lealtà, rispetto reciproco. Il Comportamento Etico

3 Posteitaliane Il processo di vendita è un processo delicato soprattutto quando vendiamo prodotti finanziari PORRE SEMPRE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE LA SODDISFAZIONE E LA FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE ETICA DI VENDITA   Dare informazioni e spiegazioni esaurienti;   Illustrare adeguatamente il profilo di rischio dei prodotti proposti

4 Posteitaliane … e per quanto gli obiettivi di PosteShop possano essere sfidanti, il loro raggiungimento deve sempre essere coerente con i principi che rispettino le esigenze e la propensione all’acquisto del cliente Il processo di vendita è un processo delicato anche quando vendiamo prodotti fisici …

5 Posteitaliane 5   LIVELLO MINIMO VALORIZZAZIONE CREDITI PER PRODOTTO   LA PERCENTUALE MINIMA DI RAGGIUNGIMENTO BUDGET PER LA VALORIZZAZIONE DEI CREDITI NEL PERIODO E’ PARI ALL’85% PER TUTTI I PRODOTTI   E’ PREVISTO UN TETTO MASSIMO PARI A 140 CREDITI PER INVESTIMENTO E LIBRETTI; PER GLI ALTRI PRODOTTI NON VENGONO APPLICATI TETTI MASSIMI   SOLO PER I DUP CENTRALI, RELAZIONE, TRANSITO E STANDARD VIENE CONCESSA LA FACOLTA’ DI “BUCARE” UN PRODOTTO PER IL QUALE NON E’ POSSIBILE SCENDERE COMUNQUE AL DI SOTTO DEL 65% DEL BUDGET ES. SE PER UN PRODOTTO SI REALIZZA IL 64% DEL BUDGET NON SI ACCEDE AL SISTEMA DI INCENTIVAZIONE SOGLIA DUP CORE NETWORK: 965 CREDITI   I DUP DEGLI UP CENTRALI, RELAZIONE, TRANSITO E STANDARD CHE ACCEDONO AL SISTEMA IN COERENZA CON I MECCANISMI DI INCENTIVAZIONE, MATURANO UN SUPERBONUS AL SUPERAMENTO DEL 100% DEL BUDGET SU ALMENO 5 PRODOTTI DEL SET   SET PRODOTTI   INVESTIMENTO, RAMO I, POSTA PREVIDENZA+POLIZZE DANNI, LIBRETTI RN, BPF RL, PRESTITI PERSONALI PRONTISSIMO CESSIONE DEL QUINTO, ACCREDITI STIPENDI E PENSIONI SU CC /ADDEBITI, RACC 1, CORRIERE ESPRESSO NAZ.LE INT. LE;SIM CARD ATTENZIONE IL COMPARTO INVESTIMENTO CONTIENE OBBLIGAZIONI, FONDI E POSTEVITA RAMO III SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): DUP E ALCUNE FIGURE UP

6 Posteitaliane 6 SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): DUP E ALCUNE FIGURE UP "Il perimetro di riferimento del prodotto “Corriere Espresso”, è quello dell’ ACCETTATO “ (per il budget ed il consuntivo si considera il totale accettato presso l’up) **Accrediti stipendi e pensioni solo su cc. Per gli stipendi solo dipendenti pubblici (Tesoro) **Netti=stock finale-stock iniziale

7 Posteitaliane 7 SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): DUP E ALCUNE FIGURE UP * Se l’UP non risulta abilitato ad uno o più di tali prodotti, la soglia di accesso si intende diminuita di 100 crediti per ogni prodotto non previsto **Accrediti stipendi e pensioni solo su CC. Per gli stipendi solo dipendenti pubblici (Tesoro) Netti=stock finale-stock inziale ***Per gli sccr assegnati all’APF operanti in un ufficio che possiede anche l’APF-F i prodotti di riferimento sono da considerarsi al netto di Prestiti Personali,Prontissimo e Cessione del Quinto L’Operatore Vendite PosteShop matura il bonus se l’up raggiunge almeno il 95% del budget fatturato del canale PosteShop del periodo (2 gennaio -30 aprile). Il budget comprende sis+ posteshop for business

8 Posteitaliane 8   SOGLIA DI ACCESSO PER FIGURA PROFESSIONALE *Per gli sccr assegnati all’APF operanti in un ufficio che possiede anche l’APF-F la soglia di accesso è pari a 580 crediti. SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): DUP E ALCUNE FIGURE UP

9 Posteitaliane 9 SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE) : OSP/Specialisti di Front End,CUPDT meccanismo di individuazione delle risorse che maturano il bonus   Sarà cura del DUP, previa condivisione con il Direttore di Filiale e in coerenza con quanto specificato nelle regole accessorie, individuare all’interno degli up che hanno superato la soglia prevista, gli OSP/Specialisti di Front End/ Collaboratore UP Doppio Turno destinatari del bonus: * In coerenza con il dimensionamento organizzativo **Max 4 OSP/CUPDT   Negli UP Centrali, Relazione,Transito e Standard che hanno superato la soglia prevista, sarà erogato il bonus agli OSP che hanno contribuito in maniera significativa in termini di proattività commerciale con un limite massimo stabilito per ruolo, secondo la tabella sopra riportata   Inoltre sarà erogato il bonus agli Specialisti di Front End/CUPDT(ove previste le figure professionali e con un limite massimo di 2 Specialisti per UP) che hanno contribuito in maniera significativa in termini di proattività commerciale in Sala al pubblico, indirizzando la clientela verso le figure di front end dedicate alla vendita dei prodotti/servizi previsti dal sistema di incentivazione   Negli UP Relazione,Transito e Standard Doppio Turno il numero di risorse è pari a 4, individuate dal DUP tra OSP e Collaboratore UP Doppio Turno   Negli UP di Servizio e Presidio che nel I periodo avranno superato la soglia di 850 crediti, sarà erogato il bonus ad un Operatore di Sportello

10 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): DUP E ALCUNE FIGURE UP B) NON EROGAZIONE DEL BONUS** al DUP in caso di:   Audit di “compliance” con grading “insufficiente” e “non adeguato”   Follow up con grading “insufficiente” e “non adeguato”   Verifica dei livelli di conformità e valorizzazione esiti attività di audit Per i DUP che accederanno al sistema in coerenza con il meccanismo di incentivazione, verranno valorizzati gli ESITI * delle ATTIVITÀ DI AUDIT chiusi A) EXTRA BONUS** al DUP (600 euro per Centrali, Relazione, Transito / 300 euro per Standard, Servizio e Presidio) in caso di:   Audit di “compliance” con grading positivo * Come noto l’audit si conclude con una valutazione complessiva articolata su 5 livelli:1. Positivo 2. Positivo, con l’evidenza di alcune aree di miglioramento 3. Adeguato, con l’evidenza di alcune aree ritenute critiche 4. Non adeguato, soggetto a significativi miglioramenti 5. Insufficiente, sulla base della significatività delle problematiche riscontrate. Il DUP Polo delle ZSM in implementazione oltre al medesimo trattamento di tutti i DUP, fermo restando il meccanismo illustrato, riceverà anche l’extra bonus dello stesso importo dell’UP satellite in coerenza con le aree di responsabilità definite nel manuale delle ZSM. ** L’extrabonus può essere corrisposto una sola volta nell’anno per ogni Audit. Analogamente,l’esclusione dall’erogazione del bonus può avvenire una sola volta nel corso dell’anno per ogni Audit o Follow up

11 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): BONUS PER FIGURA PROFESSIONALE LIVELLO UP * Per i DUP titolari di due o più UP con razionalizzazione oraria l' importo del bonus è pari a minimo €, in caso di raggiungimento della soglia in un solo UP, max € in caso di raggiungimento della soglia in due o più UP. **si veda l’approfondimento sui meccanismi di individuazione delle risorse che maturano il bonus (*) (**)

12 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): SUPERBONUS DUP UP CENTRALI, RELAZIONE, TRANSITO, STANDARD

13 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE):FIGURE COMMERCIALI DI FILIALE E AREA TERRITORIALE   SET PRODOTTI IDENTICO AL SET DEI DUP CORE NETWORK   SOGLIA DI ACCESSO 950 CREDITI, UGUALE PER TUTTE LE FIGURE PROFESSIONALI   SOGLIA MINIMA 85% PER TUTTI I PRODOTTI   E’ PREVISTO UN TETTO MASSIMO PARI A 140 CREDITI PER INVESTIMENTO E LIBRETTI; PER GLI ALTRI PRODOTTI NON VENGONO APPLICATI TETTI MASSIMI   VIENE CONCESSA LA FACOLTA’ DI “BUCARE” UN PRODOTTO PER IL QUALE NON E’ POSSIBILE SCENDERE COMUNQUE AL DI SOTTO DEL 65% DEL BUDGET   FIGURE FILIALE   RESPONSABILE COMMERCIALE   COORDINATORE DI AREA*   TUTTI GLI SPECIALISTI METODOLOGIE DI CANALE   TUTTI GLI SPECIALISTI DI COMPARTO   SPECIALISTA PIANIFICAZIONE COMMERCIALE E SVILUPPO   FIGURE AREA TERRITORIALE   TUTTI I REFERENTI METODOLOGIE DI CANALE   TUTTI I REFERENTI DI COMPARTO   REFERENTE PIANIFICAZIONE COMMERCIALE E SVILUPPO   SPECIALISTA PIANIFICAZIONE COMMERCIALE E SVILUPPO *Solo nelle Filiali ove è prevista la figura professionale come da modello organizzativo ufficializzato e solo per gli up di sua competenza. I budget e i consuntivi da considerarsi per la verifica del raggiungimento delle soglie di prodotto sono dati dalla sommatoria dei budget e dei consuntivi di tali up.

14 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): FIGURE COMMERCIALI DI FILIALE E AREA TERRITORIALE "Il perimetro di riferimento del prodotto “Corriere Espresso”, è quello dell’ ACCETTATO “ (per il budget ed il consuntivo si considera il totale accettato presso l’up) **Accrediti stipendi e pensioni solo su cc. Per gli stipendi solo dipendenti pubblici (Tesoro) **Netti=stock finale-stock iniziale

15 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): FIGURE OPERAZIONI DI FILIALE E AREA TERRITORIALE   I Responsabili Operazioni di Filiale, Specialisti Operation, Specialisti Metodologie di canale front-end e Referenti Metodologie di canale front-end maturano l’80% del bonus previsto se conseguono l’obiettivo soglia della Filiale o dell’Area Territoriale sul set prodotti dell’OSP ( Front End ), Conseguono un ulteriore 20% del bonus previsto se realizzano anche l’obiettivo soglia sul set prodotti complessivo della Filiale o dell’Area Territoriale Esempio su meccanismo di premiazione Responsabili Operazioni di Filiale (stesso funzionamento per Specialisti operation,Specialisti Metodologie di canale front-end e Referenti Metodologie di canale front-end) 1. 1.Se nella Filiale Top XX, il Responsabile Operazioni di Filiale, raggiunge l’obiettivo soglia sul set prodotti dell’OSP ( Front End ) ma non anche l’obiettivo soglia sul set prodotti complessivo della Filiale, maturerà l’80% del bonus previsto pari a 1.600€ ( 80% * 2.000€ ) Se nella Filiale Top XX, il Responsabile Operazioni di Filiale, non raggiunge l’obiettivo soglia sul set prodotti dell’OSP ( Front End ) ma raggiunge l’obiettivo soglia sul set prodotti complessivo della Filiale,non maturerà alcun bonus Se nella Filiale Top XX, il Responsabile Operazioni di Filiale, raggiunge l’obiettivo soglia sul set prodotti dell’OSP ( Front End ) e l’obiettivo soglia sul set prodotti complessivo della Filiale, maturerà un bonus di 2.000€.

16 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE): BONUS PER FIGURA PROFESSIONALE LIVELLO FILIALE E AREA TERRITORIALE

17 Posteitaliane SISTEMA BASE I PERIODO 2010 (2 GENNAIO-30 APRILE) REGOLE ACCESSORIE

18 Posteitaliane Regole accessorie 2/7 L’iniziativa commerciale ‘Sistema Base I Periodo’ articolata secondo le modalità e condizioni operative previste, coinvolge esclusivamente le seguenti figure professionali:

19 Posteitaliane 1) Partecipa alla iniziativa commerciali ‘Sistema Base I Periodo’ il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e applicato, nell’ambito dell’unità di appartenenza, sui ruoli coinvolti nel presente sistema di incentivazione; 2) Il tempo minimo di applicazione, nell’ambito dell’unità di appartenenza, necessario per la maturazione del bonus è pari alla metà del periodo di riferimento; 3) Gli Operatori di Sportello (OSP/OSP PTB) degli UP Centrale/Relazione/Transito/Standard/Servizio/Presidio che potranno accedere ai bonus previsti per le iniziative commerciali UP iniziativa commerciale ‘Sistema Base I Periodo’ saranno individuati esclusivamente in base all’effettiva e prevalente applicazione in attività di sportelleria. In particolare saranno considerati solo coloro ai quali è stata pagata, nel periodo di riferimento, l’indennità di cassa per un periodo superiore al 50% dei gg. di presenza nell’UP premiato I giorni di ferie eventualmente fruiti nel periodo saranno considerati gg. di effettiva applicazione allo sportello. Regole accessorie 3/7

20 Posteitaliane 4) Ai fini della determinazione del bonus individuale i giorni di ferie vengono considerati come giornate di effettivo servizio. 5) Nelle Zone di Servizio Minori, ai fini della determinazione del bonus individuale, le giornate di attività lavorativa svolta all’interno della ZSM (presso gli UP Satellite o presso l’UP Polo) vengono considerate come giornate di effettivo servizio. 6) Fermo restando i tempi minimi di applicazione nell’ambito dell’unità di appartenenza: - l’importo del bonus da riconoscere è determinato in base al periodo di presenza/permanenza nella figura professionale incentivata; - in caso di cambiamento di figura professionale l’importo del bonus è determinato pro-quota in base ai periodi di presenza/permanenza nelle singole figure oggetto di incentivazione; - in caso di trasferimento l’importo del bonus è determinato pro-quota in base al periodo di presenza/permanenza nelle singole unità organizzative. 7) Il personale part-time accede ai meccanismi di incentivazione in proporzione alla durata della prestazione. 8) Fermo restando ogni altra condizione, il pagamento del bonus relativo all’ iniziativa commerciale ‘Sistema Base I Periodo’ avverrà entro l’anno di riferimento. Regole accessorie 4/7

21 Posteitaliane Regole accessorie 5/7 9) Il bonus – che sarà erogato al lordo degli oneri previsti dalla Legge – è riservato alle risorse che: - risultano in servizio alla fine del periodo (bonus I periodo) 10) I bonus previsti dall’iniziativa vengono determinati in funzione dei risultati raggiunti ad incremento della produttività del lavoro. 11) I bonus previsti per l’iniziativa commerciale ‘Sistema Base I Periodo’ costituiscono una integrazione straordinaria, di natura variabile, del trattamento economico ed assorbono e superano quanto eventualmente definito in precedenza relativamente alla quota variabile della retribuzione correlata al conseguimento di risultati e/o positive performance. 12) La partecipazione all’iniziativa commerciale ‘Sistema Base I Periodo’ non comporta il sorgere di alcun diritto ad analoghe erogazioni future, anche a fronte di andamenti positivi dei medesimi indicatori considerati nell’ambito del presente Sistema, e non costituisce condizione per la partecipazione, negli anni a venire, ad analoghe iniziative che Poste Italiane si riserva di confermare, modificare o non prevedere.

22 Posteitaliane Regole accessorie 6/7 13) E’ escluso dall’attribuzione del bonus eventualmente maturato nel periodo di riferimento, il personale che, nello stesso arco di tempo, abbia tenuto comportamenti professionali non coerenti con il codice etico e il codice disciplinare di Poste Italiane e sia stato conseguentemente destinatario di procedimento disciplinare che abbia comportato l’applicazione di un provvedimento disciplinare più grave della multa. L’erogazione del bonus sarà quindi sospesa fino alla definizione dell’eventuale intervento disciplinare. 14) Durante il periodo di validità dell’iniziativa, le presenti condizioni potranno essere soggette ad integrazioni, variazioni e/o proroghe in relazione a diversi scenari organizzativi e/o di mercato che si manifesteranno nel corso dell’incentivazione in oggetto. In ogni caso le eventuali modifiche non inficeranno gli obiettivi eventualmente già raggiunti dai partecipanti. 15) Della presente iniziativa viene data informativa alle OO.SS. ai sensi dell’articolo 5, lettera A, punto C del CCNL.

23 Posteitaliane Funzioni di Filiale:   DF e/o Funzioni di supporto RIFERIMENTI PER CHIARIMENTI SULLE MODALITA’ E CONDIZIONI OPERATIVE Funzioni di Area Territoriale:   AC e/o Referente di Incentivazione in ambito Area Territoriale/RUR Funzioni Centrali di Mercato Privati:   Amministrazione e Controllo e Risorse Umane AMBITO ORGANIZZATIVO UFFICIO POSTALE FILIALE AREA TERRITORIALE Regole accessorie 7/7


Scaricare ppt "Posteitaliane INCENTIVAZIONE RETAIL MODALITÀ E CONDIZIONI OPERATIVE."

Presentazioni simili


Annunci Google