La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione Generale Affari Internazionali PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Priorità di intervento: continuità e innovazione Prime Ipotesi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione Generale Affari Internazionali PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Priorità di intervento: continuità e innovazione Prime Ipotesi."— Transcript della presentazione:

1 Direzione Generale Affari Internazionali PROGRAMMAZIONE Priorità di intervento: continuità e innovazione Prime Ipotesi

2 Fase attuale Il MISE e il MLPS (Amministrazioni capofila di Fondo) avvieranno a breve la fase di concertazione per la nuova programmazione con incontri e riunioni con le Amministrazioni centrali e regionali, le Parti Sociali e il Terzo Settore. Noi stiamo già lavorando nellambito dei Comitati a cui si partecipa come Autorità di Gestione. È necessario definire le priorità coerenti con gli Obiettivi di Europa e delle Raccomandazioni indicate nel Position Paper per lItalia 2 Direzione Generale Affari Internazionali

3 Position Paper per lItalia Alla luce dellesperienza positiva rispetto ad una serie di PON, in particolare i PO Istruzione, la futura struttura dei programmi deve prevedere una quota crescente di aiuti comunitari destinati a programmi gestiti a livello centrale, che devono però essere dotati di adeguate risorse professionali 3 Direzione Generale Affari Internazionali

4 La Programmazione offre nuove opportunità in esito alla concertazione che potrebbe portare a: ampliamento della dotazione finanziaria ampliamento degli ambiti di intervento ampliamento delle aree territoriali di intervento (Nord-Centro-Sud) rafforzamento del settore universitario inserimento della scuola dellInfanzia 4

5 Programmazione : nuove opportunità… …ma anche nuovi vincoli e criticità! Aumento dei carichi di gestione Gestione finanziaria più complessa (es: chiusura annuale dei conti) Maggior numero di adempimenti (es: condizionalità) 5 Direzione Generale Affari Internazionali Rispetto alla consistenza attuale è necessario almeno un raddoppio delle unità, altrimenti la Commissione non accredita lAutorità di Gestione Mancanza di liquidità per le anticipazioni È necessario introdurre una norma che consenta anticipazioni a carico del Tesoro, come già avvenuto nella precedente programmazione Sistema dei controlli Dubbi sulladeguatezza dellattuale sistema e problema dei revisori dei conti Esistenza di un quadro di dati che permettano la valutazione ex-ante e la misurazione dei risultati Implementazione dellAnagrafe degli Studenti, di quella dellEdilizia Scolastica e dei Dati del Sistema Nazionale di Valutazione degli Apprendimenti, ecc

6 Position Paper per lItalia Obiettivo del documento: delineare il quadro degli elementi della concertazione fra i Servizi della Commissione e lItalia sulla preparazione dellAccordo di Partenariato e del contenuto dei Programmi. Contenuti: Sfide chiave per il Paese Priorità di finanziamento Fattori di successo ai fini della realizzazione (condizionalità) 6 Direzione Generale Affari Internazionali

7 Position Paper per lItalia Il Position Paper opera una forte correlazione tra scuola, università, mondo del lavoro, ricerca, crescita e sviluppo sostenibile 7 Direzione Generale Affari Internazionali

8 I presupposti per la nuova programmazione A livello nazionale: Sintonizzarsi con il Quadro Strategico Comune dellUE Partecipare allAccordo di Partenariato Adempimenti per i PON Istruzione: Valutazione ex-ante Sistemi informatici e modelli di e-governance Rispetto delle condizionalità ex-ante 8 Direzione Generale Affari Internazionali

9 Attenzione alle condizionalità o Abbandono scolastico: esistenza di una strategia globale intesa a ridurre l'abbandono scolastico (estrapolare la strategia nazionale con la dimostrazione di esistenza di Piani annuali) e strumenti di misurazione dei risultati o Istruzione superiore: esistenza di strategie nazionali o regionali per aumentare il numero di studenti che conseguono un diploma di istruzione terziaria o Apprendimento permanente: esistenza di un quadro politico nazionale e/o regionale per l'apprendimento permanente 9 Direzione Generale Affari Internazionali

10 Le condizioni per il monitoraggio e la valutazione 10 Direzione Generale Affari Internazionali Nella programmazione i sistemi di monitoraggio devono essere adeguati alle previsioni dei nuovi regolamenti, soprattutto per quanto riguarda le modalità di scambio informativo e il quadro delle performance e lorientamento al risultato. In particolare: i sistemi informativi del FSE e del FESR devono essere ampliati Il sistema di follow-up degli interventi deve essere completato con le raccomandazioni risultanti dalle analisi valutative i sistemi informativi del FSE e del FESR devono essere ampliati Il sistema di follow-up degli interventi deve essere completato con le raccomandazioni risultanti dalle analisi valutative

11 Istruzione: Priorità di finanziamento (Position Paper) Promuovere l'occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori Promuovere l'inclusione sociale e combattere la povertà Investire nelle competenze, nell'istruzione e nell'apprendimento permanente Aumentare la partecipazione al mercato del lavoro, promuovere linclusione sociale e migliorare la qualità del capitale umano Obiettivi tematici 11 Direzione Generale Affari Internazionali

12 Struttura dei Programmi Operativi 12 Direzione Generale Affari Internazionali Asse Priorità di intervento Obiettivo specifico Priorità di intervento Obiettivo specifico «Un programma operativo è costituito da assi prioritari. Un asse prioritario riguarda un solo Fondo per una categoria di regioni e corrisponde […] a un obiettivo tematico e comprende una o più priorità di investimento […]. Un programma operativo stabilisce […] per ciascun asse prioritario le priorità di investimento e gli obiettivi specifici corrispondenti […] (art. 87 proposta Regolamento Generale)

13 Abbandono precoce Istruzione universitaria Apprendimento permanente e mdl Capacità istituzionale E-government Ridurre labbandono precoce e promuovere accesso ad istruzione di buona qualità Migliorare qualità, efficienza e apertura dellistruzione universitaria e/o equivalente Potenziare laccesso allapprendimento permanente e la pertinenza di istruzione e formazione rispetto al mercato del lavoro Investire nella capacità istituzionale e nellefficienza delle pubbliche amministrazioni Rafforzare le applicazioni delle tic per le-government 13 Direzione Generale Affari Internazionali Priorità di intervento che derivano dal Position Paper Istruzione e Capacità Istituzionale Obiettivi specifici

14 Priorità trasversali 14 Direzione Generale Affari Internazionali La nuova programmazione dovrà tener conto anche delle seguenti priorità trasversali: integrazione delle persone con disabilità pari opportunità uguaglianza tra uomini e donne invecchiamento attivo e in buona salute innovazione sviluppo sostenibile, compresa la capacità di recupero a seguito delle calamità e la prevenzione dei rischi dimensione transnazionale e interregionale integrazione delle persone con disabilità pari opportunità uguaglianza tra uomini e donne invecchiamento attivo e in buona salute innovazione sviluppo sostenibile, compresa la capacità di recupero a seguito delle calamità e la prevenzione dei rischi dimensione transnazionale e interregionale

15 15 Direzione Generale Affari Internazionali Quadro priorità MIUR Le proposte Aree prioritarie di intervento Obiettivi/AzioniDestinatari Potenziamento delle competenze chiave (FSE) Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base Azione specifiche per la scuola dellinfanzia - Studenti Inclusione sociale (FSE) Iniziative contro la dispersione scolastica anche per gruppi target specifici Azioni per lattrattività della scuola Iniziative per la legalità e per i diritti umani - Studenti - Genitori Internazionalizzazione della scuola e mobilità (FSE) Tirocini ed esperienze on the job in altri Paesi Percorsi di apprendimento linguistico in altri Paesi CLIL e potenziamento linguistico scuole I e II ciclo Borse di studio per i meritevoli Percorsi specifici per gli insegnanti -Studenti -Docenti

16 16 Direzione Generale Affari Internazionali Quadro priorità MIUR Le proposte Aree prioritarie di intervento Obiettivi/AzioniDestinatari Formazione docenti e personale della scuola (FSE) Iniziative di innovazione metodologica e disciplinare Competenze chiave e trasversali; Apprendimenti individualizzati; Azioni di continuità Interventi su tematiche specifiche in supporto alla riforma - Docenti - Personale della scuola Raccordo e transizione scuola-lavoro (FSE) Promozione e sviluppo dellistruzione tecnica e professionale Azioni di continuità e integrazione; Orientamento, Alternanza/Tirocini Competenze e abilità trasversali per loccupazione: educazione allimprenditorialità e spirito di impresa - Studenti Life-long learning (FSE) Percorsi per giovani e adulti, in particolare sul recupero dellistruzione di base e riqualificazione delle risorse umane; Invecchiamento attivo - Giovani e adulti - Analfabeti di ritorno - Neet, Inoccupati, disoccupati

17 17 Direzione Generale Affari Internazionali Quadro priorità MIUR Le proposte Aree prioritarie di intervento Obiettivi/AzioniDestinatari Agenda digitale/Innovazione tecnologica (FSE + FESR) In favore di Istituti scolastici di ogni ordine e grado Interventi infrastrutturali per l innovazione tecnologica Interventi formativi -Studenti -Docenti -Personale della scuola Riqualificazione edifici scolastici (FESR) Efficientamento energetico Sicurezza Attrattività e innovatività Accessibilità Impianti sportivi Connettività Platea scolastica

18 18 Direzione Generale Affari Internazionali Quadro priorità MIUR Le proposte Aree prioritarie di intervento Obiettivi/AzioniDestinatari Capacità istituzionale: efficientamento, semplificazione e sviluppo delle-government (FSE) Percorsi formativi per dirigenti e apparati amministrativi -Dirigenti -Personale dellamministrazione centrale e periferica Capacità istituzionale: supporto allo sviluppo della qualità del sistema (FSE) Azioni di supporto allo sviluppo del sistema nazionale di valutazione Definizione di standard disciplinari e di qualità del servizio Definizione di livelli essenziali del servizio, delle prestazioni dellofferta formativa, delle infrastrutture didattiche dellistruzione secondaria (226/205) ecc. Azioni di sistema

19 19 Direzione Generale Affari Internazionali Quadro priorità MIUR Azioni trasversali Valutazione del Programma e degli Interventi Pubblicità Assistenza Tecnica

20 Riassumendo: Continuità, nuove opportunità e innovazione La programmazione consentirà dunque di dare continuità e rafforzare il percorso intrapreso con i Programmi FSE Competenze per lo Sviluppo e FESR Ambienti per lApprendimento e – più recentemente - con il Piano di Azione Coesione, ma anche di introdurre importanti elementi di innovazione, quali: una maggiore attenzione allinternazionalizzazione della scuola il potenziamento delle azioni transizione scuola-lavoro il rafforzamento del Sistema Nazionale di Valutazione lintroduzione della scuola dellinfanzia fra la platea di possibili beneficiari lampliamento delle aree territoriali di intervento la garanzia di non sovrapposizione tra PON e POR una maggiore attenzione allinternazionalizzazione della scuola il potenziamento delle azioni transizione scuola-lavoro il rafforzamento del Sistema Nazionale di Valutazione lintroduzione della scuola dellinfanzia fra la platea di possibili beneficiari lampliamento delle aree territoriali di intervento la garanzia di non sovrapposizione tra PON e POR 20 Direzione Generale Affari Internazionali

21 Riassumendo, e necessario quindi: condividere le priorità piena collaborazione delle Direzioni Generali per assicurare le condizionalità risoluzione delle criticità indicate nella slide n°5 condividere le priorità piena collaborazione delle Direzioni Generali per assicurare le condizionalità risoluzione delle criticità indicate nella slide n°5 21 Direzione Generale Affari Internazionali


Scaricare ppt "Direzione Generale Affari Internazionali PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Priorità di intervento: continuità e innovazione Prime Ipotesi."

Presentazioni simili


Annunci Google