La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE DIREZIONE GENERALE AFFARI INTERNAZIONALI UFFICIO IV PIANO UNITARIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE DIREZIONE GENERALE AFFARI INTERNAZIONALI UFFICIO IV PIANO UNITARIO."— Transcript della presentazione:

1 Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE DIREZIONE GENERALE AFFARI INTERNAZIONALI UFFICIO IV PIANO UNITARIO DI VALUTAZIONE PON istruzione FSE - FESR 2007/2013 __________________ Analisi dei bisogni di valutazione e definizione delle domande

2 favorire lo sviluppo e la competitività del capitale umano, promuovendo il miglioramento e linnovazione del sistema distruzione Obiettivi P.O.N. istruzione 2007/ conseguimento per gli studenti di livelli adeguati di conoscenza e competenza 2.estensione massima della scolarità come opportunità offerta a tutti Priorità nazionale una scuola di qualità per tutti: variabile chiave per riprendere la strada per lo sviluppo OBIETTIVI FINALI: eccellenza ed equità

3 TARGET di SERVIZIO per lISTRUZIONE Ridurre la percentuale dei giovani che abbandonano prematuramente gli studi dall'attuale 25,4% al 10% Ridurre la percentuale degli studenti di 15 anni con scarse competenze in lettura dall'attuale 37,7% al 20% Ridurre la percentuale degli studenti di 15 anni con scarse competenze in matematica dall'attuale 45,4% al 21% Finalità della VALUTAZIONE : verificare la ricaduta dei PON sulla qualità dellistruzione: miglioramento delle COMPETENZE aumento della PARTECIPAZIONE funzionalità delle STRUTTURE

4 LA SCELTA DEI TEMI: le aree di interesse prioritario Capacità di apprendimento, equità di accesso e copertura percorsi iniziali Apprendimento lungo tutto larco della vita Collegamento fra istruzione e territorio Livelli di innalzamento competenze di base Livelli di riduzione abbandoni precoci Capacità diagnostica e qualità progettuale Efficacia/efficienza del servizio erogato Idoneità e funzionalità delle strutture Priorità nazionali e comunitarie Obiettivi di servizio Obiettivi delle singole scuole

5 Definizione delle domande di valutazione informazioni su effetti sortiti per quali gruppi spiegazioni delle cause Le domande valutative: Sulla strategia Sui soggetti destinatari/utilizzatori Sugli oggetti/prodotti Sui risultati e gli impatti

6 La ricaduta del Piano integrato sul POF e sulle attività curricolari … Gli effetti della partecipazione dei docenti ai progetti nazionali di formazione sul miglioramento delle competenze dei loro studenti … Limpatto degli interventi dei Programmi nei territori in cui i tassi di abbandono scolastico sono più elevati … La ricaduta del potenziamento delle dotazioni tecnologiche sulluso delle nuove tecnologie nella pratica didattica … Gli effetti dellincremento dei laboratori multimediali sul miglioramento delle competenze di base degli studenti … Le domande valutative sui PON per listruzione

7 2. Valutazione dimpatto delle azioni avviate a livello centrale (MACRO) La valutazione delle azioni avviate con i PON per listruzione risponde a 2 esigenze chiave Iniziative centralizzate promosse dallAdG Iniziative delle singole istituzioni scolastiche Entrambi i livelli di azioni concorrono a determinare limpatto globale dei PON rispetto agli obiettivi di servizio (contrasto dispersione e livelli apprendimenti) 1. Valutazione dimpatto delle azioni avviate a livello locale (MICRO)

8 Analisi dei livelli di partenza delle scuole Misurazione del trend degli apprendimenti nel corso di attuazione dei PON La valutazione delle azioni avviate a livello locale Impatto sulle competenze degli studenti delle singole scuole Livelli di innalzamento delle competenze di base: italiano, matematica e scienze competenze chiave: lingua straniera, competenza digitale, imparare ad apprendere Creazione di un data-base integrato come risorsa cruciale per rilevare il valore aggiunto

9 Sviluppare la capacità delle scuole di migliorare gli apprendimenti degli studenti e la qualità del servizio La valutazione delle azioni avviate a livello locale Impatto sulla qualità complessiva del servizio erogato dalle singole scuole Individuare le criticità progettuali, organizzative e gestionali sostenendo le scuole nellautodiagnosi e nella riprogettazione Rilevazione delle modalità di pianificazione e di attuazione dei singoli progetti Focalizzare lattenzione non solo sui prodotti finali ma anche sui processi

10 Impatto dei Piani Nazionali di formazione dei docenti Poseidon (italiano) (matematica) Fortic (tecnologie) rispetto a 2 aspetti: La valutazione delle azioni avviate a livello centrale 1) ricaduta sui livelli di innalzamento delle competenze degli allievi delle classi i cui docenti hanno partecipato ai Piani Nazionali 2) modificazioni introdotte nella pratica didattica dagli insegnanti partecipanti ai Piani di formazione La formazione dei docenti è un presupposto per il superamento delle criticità relative alle scarse competenze degli studenti

11 Disegno sperimentale di valutazione Lazione di potenziamento del progetto di formazione DOMANDEDOMANDE 1)Il progetto ha un effetto positivo sui livelli di apprendimento della matematica degli studenti esposti a questa metodologia innovativa? 2)Quali tipologie di studenti e di insegnanti fruiscono maggiormente di questo approccio innovativo allinsegnamento della matematica? 3)Quali fattori facilitano e quali ostacolano la corretta implementazione del progetto? per stimarne gli effetti sullapprendimento degli studenti e in particolare sulla capacità di applicare la matematica a problemi reali

12 Valutazione di sistema delle scuole raccordata con quella del Servizio Nazionale Avvio dellautovalutazione e potenziamento capacità diagnostica Valutazione competenze chiave raccordata con quella nazionale ed internazionale Questionario Nazionale di Sistema INVALSI Scheda di Autodiagnosi Prove INVALSI Prove OCSE-PISA Valutazione strategica ed operativa degli interventi Processo di valutazione indipendente UN APPROCCIO VALUTATIVO MULTILIVELLO

13 FESR Ambienti per lapprendimento FSE Competenze per lo sviluppo Approccio unitario e integrato Interventi sulla risorse umane Interventi sulle strutture Funzionalità ambienti scolastici Competenze studenti e docenti QUALITÀ dellistruzione nelle regioni Obiettivo Convergenza

14 I PON istruzione come risorse per contribuire alla crescita del Paese Gli interventi dei Programmi a sostegno dei processi di riforma del sistema scolastico innovazione degli assetti ordinamentali, organizzativi e didattici della scuola rinnovamento delle competenze delle risorse umane nei settori produttivi più importanti del Paese Produrre risultati tangibili di miglioramento dei livelli distruzione nelle aree della Convergenza per incidere sullo sviluppo del territorio nazionale


Scaricare ppt "Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE DIREZIONE GENERALE AFFARI INTERNAZIONALI UFFICIO IV PIANO UNITARIO."

Presentazioni simili


Annunci Google