La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA Qualità dAula e il SIMUCENTER CAMPANIA Ufficio Scolastico per la Campania Direzione Generale Polo Qualità Di Napoli a cura di Antonio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA Qualità dAula e il SIMUCENTER CAMPANIA Ufficio Scolastico per la Campania Direzione Generale Polo Qualità Di Napoli a cura di Antonio."— Transcript della presentazione:

1 LA Qualità dAula e il SIMUCENTER CAMPANIA Ufficio Scolastico per la Campania Direzione Generale Polo Qualità Di Napoli a cura di Antonio CAPASSO Dirigente Scolastico IPC Miano - NA

2 Lefficacia e lefficienza del sistema educativo e la valorizzazione delle risorse umane costituiscono elementi fondamentale per GARANTIRE LIVELLI DI FORMAZIONE DI ALTO PROFILO ASSICURARE LA COMPETITIVITA ACCRESCERE LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO PROMUOVERE LEDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA POTENZIARE LA CRESCITA DEMOCRATICA DEL PAESE

3 Lautonomia delle istituzioni scolastiche diventa fattore decisivo per lo sviluppo qualitativo del sistema di istruzione e di formazione nellottica di DARE RISPOSTE EFFICACI ALE ESIGENZE E ALLE ATTESE DELLE PERSONE E DEI TERRITORI DI RIFERIMENTO DI FAR PARTECIPARE ATTIVAMENTE STUDENTI E FAMIGLI ALLA VITA DELLA SCUOLA DI RESPONSABILIZZARE GLI ENTI LOCALI NELLE POLITICHE DELLOFFERTA FORMATIVA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DI UN RINNOVATO RUOLO DELLISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE DA REALIZZARE CON LA RAZIONALIZZAZIONE E LOTTIMIZZAZIONE DI RISORSE MATERIALI ED UMANE

4 La Rete Qu.A.S.- CAMPANIA è orientata verso le seguenti finalità SVILUPPARE FORME DI COLLABORAZIONE E DI PARTENARIATO ATTTRAVERSO MODALITA OPERATIVE CHE INCENTIVINO LA COLLABORAZIONE TRA SOGGETTI DI DIVERSI LIVELLI PRUOMOVERE OCCASIONI DI CONFRONTO E DI SCAMBIO DI ESPERIENZE, STRUMENTI E BUONE PRATICHE PROMUOVERE INTESE E ACCORDI DI PROGRAMMA TRA MONDO DELLA SCUOLA E MONDO DEL LAVORO MIGLIORARE IL PROCESSO DI APPRENDIMENTO- INSEGNAMENTO SOSTENERE LINNOVAZIONE

5 LA SCUOLA CAMBIA

6 LA SCUOLA – ATTORE E AGENTE DI SVILUPPO DELE POLITICHE FORMATIVE TERRITORIALI VALORIZZARE RISORSE INTERNE VALORIZZARE RISORSE DEL TERRITPRIO EROGARE SERVIZI RISPONDENTI AI BISOGNI E ALLE ATTESE DEL TERRITORIO FAVORIRE LINTEGRAZIONE TRA SISTEMA DI ISTRUZIONE e : * FORMAZIONE * MONDO DELLA PRODUZIONE * MONDO DEL LAVORO

7 A L F I N E DI …… INNALZARE LA QUALITA DELLISTRUZIONE POTENZIARE LA RICERCA E LINNOVAZIONE PROMUOVERE LA CITTADINANZA ATTIVA ACCRESCERE LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE PROMUOVERE LOCCUPABILOTA SOSTENIBILE DEI GIOVANI

8 A T T R A V E R S O….. RETI SCOLASTICHE PROTOCOLLI DI INTESA CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, IMPRESE, ENTI ISTITUZIONALI, ENTI LOCALI, CENTRI PER LIMPIEGO DIFFUSSIONE DI BUONE PRASSI SPERIMENTAZIONE DI PROGETTI PILOTA PROMOZIONE E SVILUPPO DI MODELLI ORGANIZZATIVI IN RETE RETI SCOLASTICHE PROTOCOLLI DI INTESA CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, IMPRESE, ENTI ISTITUZIONALI, ENTI LOCALI, CENTRI PER LIMPIEGO DIFFUSSIONE DI BUONE PRASSI SPERIMENTAZIONE DI PROGETTI PILOTA PROMOZIONE E SVILUPPO DI MODELLI ORGANIZZATIVI IN RETE

9 FARE IMPRESA A SCUOLA IMPRESA FORMATIVA SIMULATA RETE ITALIANA IFS CENTRALI REGIONALI IFS SIMUCENTER CAMPANIA IFS

10 CONDIVISIONE E SOCIALIZZAZIONE Condivisione con organi collegiali competenti: Consiglio di Classe Consiglio di Istituto Collegio docenti Genitori ATTIVAZIONEFASE

11 INDIVIDUAZIONE DI MICRORETI DI ISTITUZIONI SCOLASTICHE Individuazione di micro-reti in verticale di Istituzioni Scolastiche al fine di realizzare un curricolo verticale integrato per competenze ATTIVAZIONEFASE

12 INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI COINVOLTI Classe - II classe secondaria primo grado - III classe secondaria secondo grado Gruppo Tecnico Scientifico Docenti Azienda ATTIVAZIONEFASE

13 PERCORSI DI SPERIMENTAZIONE Convocazione delle famiglie e patto di corresponsabilità tra Istituzione Scolastica e Genitori Formazione docenti: - PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA - DIDATTICA PER COMPETENZE - IFS Incontri informativi/formativi rivolti agli stakeholder del territorio ATTIVAZIONEFASE

14 PERCORSI DI SPERIMENTAZIONE Individuazione di una programmazione per competenze Realizzazione della programmazione per assi culturali e per competenze individuate dal gruppo tecnico scientifico in collaborazione con comitato tecnico scientifico regionale Ricerca – azione attraverso la: 1. Rilevazione delle competenze in entrata, in itinere, in uscita 2. Realizzazione di percorsi di didattica laboratoriale 3. Realizzazione di percorsi di didattica orientativa 4. Creazione di una IFS: atto costitutivo, statuto, organigramma, funzionigramma e matrice delle responsabilità ATTIVAZIONEFASE

15 MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PROCESSO Customer satisfation Rilevazione dellefficacia Tavoli del benchmarking ATTIVAZIONEFASE

16 DISSEMINAZIONE Seminari e/convegni provinciali, regionali e nazionali Pubblicazione dei risultati ATTIVAZIONEFASE

17 DIDATTICA PER COMPETENZE Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze, abilità e competenze secondo il Quadro Europeo delle qualifiche per lapprendimento permanente EQF Indicazione degli assi culturali di riferimento 1. Competenze chiavi di cittadinanza 2. imparare ad imparare 3. Progettare 4. Comunicare 5. collaborare e partecipare 6. agire in modo autonomo e responsabile 7. risolvere problemi 8. individuare collegamenti e soluzioni 9. acquisire e interpretare linformazione

18 IL RUOLO DEL CONSIGLIO DI CLASSE definisce lambiente di apprendimento utilizza le risorse professionali presenti valorizza e favorisce linterazione tra le diverse competenze definisce il ruolo di ogni singola disciplina per la realizzazione di un progetto comune

19 Evidenziare una competenza specifica da certificare declinandola in termini di conoscenze e abilità individuare un compito REALE da utilizzare per laccertamento esplicitare le competenze di cittadinanza TRASVERSALI coinvolte identificare le discipline interessate determinare le caratteristiche della prova di accertamento e gli INDICATORI degli esiti definire METODI, SPAZI, TEMPI e STRUMENTI di osservazione e di controllo del processo Valutazione


Scaricare ppt "LA Qualità dAula e il SIMUCENTER CAMPANIA Ufficio Scolastico per la Campania Direzione Generale Polo Qualità Di Napoli a cura di Antonio."

Presentazioni simili


Annunci Google