La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L Università in Emilia Romagna, uno sguardo dinsieme Bologna, ottobre 2007 Prof. Fausto Desalvo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L Università in Emilia Romagna, uno sguardo dinsieme Bologna, ottobre 2007 Prof. Fausto Desalvo."— Transcript della presentazione:

1 L Università in Emilia Romagna, uno sguardo dinsieme Bologna, ottobre 2007 Prof. Fausto Desalvo

2 Articolazione degli studi Durata: tre anni Obiettivi: assicurare allo studente unadeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali acquisizione di specifiche conoscenze professionali in futuro sono previsti curriculum differenziati per chi vuole proseguire gli studi nella laurea magistrale. Laurea (180 crediti) Laurea magistrale (120 crediti) Durata: due anni Obiettivi: fornire allo studente una formazione di livello avanzato per lesercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici per funzioni richieste nellesercizio di particolari attività professionali. Durata: tre anni (dopo la laurea magistrale) Obiettivi: ricerca di base ricerca applicata Dottorato di ricerca Scuole di specializzazione Obiettivi: fornire allo studente conoscenze e abilità esclusivamente in applicazione di specifiche norme di legge o di direttive dellUnione Europea Corsi di master di primo e secondo livello Durata: cinque anni (sei per Medicina e chirurgia) Per chi: studenti di Architettura, Farmacia, Medicina e Chirurgia e Medicina Veterinaria. Solo in Italia, per Giurisprudenza. Perché: su indicazioni dellUnione Europea, per queste discipline esiste solo la laurea magistrale Laurea magistrale europea

3 Diploma di scuola superiore Laurea magistrale europea (5-6 anni) Laurea (triennale) Laurea magistrale (biennale) Master I livello (corso alta formazione) Specializzazione (per alcune professioni) Dottorato (per attività di ricerca) Master II livello (corso alta formazione) Percorsi formativi

4 Governo dellAteneo Rettore Direttore amministrativo Giunta dAteneo Senato Accademico Consiglio di Amministrazione Consiglio studentesco Nomina: eletto dai professori di ruolo e dai ricercatori confermati ogni 4 anni Funzioni: presiede il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione Nomina: nominato dal Consiglio di amministrazione Funzioni: capo degli uffici e dei servizi Nomina: nominata da Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione su indicazione del Rettore Funzioni: affianca il Rettore esercitando i poteri ad essa delegata dagli altri organi Composizione: formato dai Presidi di Facoltà, da 12 rappresentanti di area disciplinare e 5 studenti Funzioni: programma e coordina le attività didattiche e di ricerca Composizione: formato da membri eletti dal personale universitario, da studenti e da rappresentanti designati da enti vari Funzioni: cura la gestione amministrativa, finanziaria e patrimoniale Composizione: 33 studenti eletti Funzioni: esprime pareri obbligatori sugli argomenti di interesse degli studenti

5 Organizzazione scientifica e DIDATTICA tutti i professori di ruolo quasi tutti i ricercatori confermati rappresentanza di studenti (da 5 a 20) Corso di studio (di laurea, di laurea magistrale) professori ricercatori rappresentanza di studenti Facoltà - Preside - Consiglio di facoltà: - Presidente di corso di studio - Consiglio di corso di studio: didattica

6 tutti i docenti tutti i ricercatori un rappresentante degli studenti un rappresentante dei dottorandi alcuni rappresentanti del personale tecnico amministrativo - Consiglio di dipartimento: SCIENTIFICA Dipartimento rappresentanti dei professori di ruolo rappresentanti dei ricercatori segretario amministrativo Organizzazione didattica e - Direttore - Giunta: scientifica

7 Personale universitario PERSONALE DOCENTE Professori di ruolo ordinariassociati Professori a contratto Ricercatori PERSONALE TECNICO AMMMINISTRATIVO Dirigenti Altro personale (quattro fasce)

8 ATENEI in EMILIA- ROMAGNA Piacenza : il più antico ateneo del mondo (oltre novecento anni di vita). E presente con sedi decentrate a Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini e con singoli corsi in altre cittadine romagnole. Bologna : Ferrara Modena e Reggio Emilia Parma ci sono sedi decentrate della Università Cattolica e del Politecnico di Milano San Marino: cè un corso decentrato dellIstituto di Architettura di Venezia e uno da Modena e Reggio Emilia

9 Corsi di laurea in Emilia Romagna Sono presenti anche tutte le classi di laurea specialistica europea. I corsi di laurea triennali presenti in regione appartengono a 45 delle 47 classi previste. Le lauree appartenenti ad una stessa classe hanno tutte lo stesso valore legale. Le classi assenti sono: 22 - Scienze e tecnologie della navigazione marittima e aerea (presente in Italia solo a Napoli) 42 - Disegno industriale (presente a Firenze, Milano, Venezia con un corso a San Marino) NellUniversità di Bologna è assente la classe Scienze della difesa e della sicurezza presente a Modena.

10 Regione Emilia Romagna PC Economia Giurisprudenza Sociologia PR Economia Giurisprudenza Scienze politiche RE Scienze della comunicazione e dell economia MO Economia Giurisprudenza BO Economia Giurisprudenza Scienze politiche Scienze statistiche FE Economia Giurisprudenza RA Giurisprudenza FO Economia Scienze politiche CESENA RN Economia Scienze statistiche Facoltà del gruppo giuridico economico politico

11 Regione Emilia Romagna PC Scienza della formazione PR Lettere e filosofia RE Scienze della comunicazione e delleconomia Scienze della formazione MO Lettere e filosofia BO Lettere e filosofia Lingue e letterature straniere Scienze della formazione FE Lettere e filosofia RA Conservazione dei beni culturali FO Scuola superiore per interpreti e traduttori CESENA Psicologia RN Lettere e filosofia Scienze della formazione Facoltà del gruppo umanistico

12 Regione Emilia Romagna PC Agraria Architettura Ingegneria PR Agraria Architettura Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. RE Agraria Ingegneria MO Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. BO Agraria Chimica industriale Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. FE Architettura Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. RA Chimica industriale Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. FO Ingegneria CESENA Agraria Architettura Ingegneria Scienze Mat. Fis. Nat. RN Chimica industriale Facoltà del gruppo tecnico scientifico RSM Architettura Ingegneria

13 Regione Emilia Romagna PC PR Farmacia Medicina e chirurgia Medicina veterinaria RE Medicina e chirurgia MO Farmacia Medicina e chirurgia BO Farmacia Medicina e chirurgia Medicina veterinaria Scienze motorie FE Farmacia Medicina e chirurgia RA Medicina e chirurgia FO CESENA Medicina veterinaria RN Farmacia Medicina e chirurgia Scienze motorie Facoltà del gruppo sanitario

14 Accesso allUniversità Corsi a numero aperto La maggioranza dei corsi universitari è aperta a tutti coloro che sono in possesso di un titolo di scuola secondaria quinquennale Corsi a numero chiuso Lammissione ad alcuni corsi è subordinata ad una prova di idoneità che può essere non vincolante (per esempio per la facoltà di Ingegneria) o vincolante (p. es. Scuola Superiore per Interpreti) Alcuni corsi, per esempio quelli delle facoltà di Architettura, Medicina e chirurgia, Medicina veterinaria, Psicologia, Scienze motorie, Biotecnologie ed altri, sono a numero programmato e quindi liscrizione è subordinata ad un concorso di ammissione Corsi con prova di idoneità

15 Come affrontare gli studi universitari 1) Ripassare prima le materie già studiate utili per la facoltà scelta 2) Non prendere alcun impegno fra il 1 ottobre e il 31 gennaio 3) Iniziare subito la frequenza assidua delle lezioni, rivedere gli appunti, studiare eventualmente con amici 4) Affrontare nella sessione di febbraio almeno due esami QUATTRO MESI DI INTENSO LAVORO VALGONO UN ANNO E FORSE UNA VITA ATTENZIONE Non pensare di sapere già tutto e quindi di poter cominciare a studiare a gennaio. E troppo tardi. Si fallisce la sessione di febbraio, la frequenza delle lezioni del secondo semestre è ostacolata dallo studio delle materie del primo, si rischia la perdita di un anno. Se invece si superano due esami, si sarà anche imparato da soli come continuare con profitto.

16 Materie da ripassare prima di iscriversi Materie da riprendere per tempo se non previste nellultimo anno della scuola secondaria PER TUTTE LE FACOLTA UNIVERSITARIE Italiano – Lingua straniera PER LE FACOLTA SCIENTIFICHE Matematica algebra – geometria analitica – trigonometria calcolo differenziale (limiti, derivate, integrali) (secondo il programma del liceo scientifico) PER LE FACOLTA UMANISTICHE Filosofia Un primo approccio ai principali pensatori della storia

17 Materie da ripassare prima di iscriversi Materie da riprendere per tempo se non previste nellultimo anno della scuola secondaria AGRARIA – ARCHITETTURA – CHIMICA INDUSTRIALE – INGEGNERIA – MEDICINA e CHIRURGIA – MEDICINA VETERINARIA – SCIENZE MAT. FIS. NAT. – SCIENZE MOTORIE Matematica – Fisica – Chimica – (Biologia – Geologia e Mineralogia) CONSERVAZIONI BENI CULTURALI – LETTERE e FILOSOFIA – LINGUE e LETTERATURE STRANIERE – SCUOLA SUP. LINGUE STRANIERE – PSICOLOGIA – SCIENZE DELLA FORMAZIONE Storia – Filosofia – Latino - (Letteratura straniera – Greco)

18 FARMACIA Chimica - Biologia GIURISPRUDENZA – SCIENZE POLITICHE Diritto – Economia – Storia - Filosofia ECONOMIA Matematica – Economia - Diritto SCIENZE STATISTICHE Matematica – Informatica – (Economia) Materie da ripassare prima di iscriversi Materie da riprendere per tempo se non previste nellultimo anno della scuola secondaria

19 Dati statistici

20 Siti internet Informazioni generali Ministero dellIstruzione e Universitàhttp://www.miur.it Informazioni sui singoli atenei Bologna Sedi di Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna Ferrara Modena e Reggio Emilia Parma Piacenza: Cattolica del Sacro Cuorehttp://www.unicatt.it Politecnico di Milanohttp://www.polimi.it San Marino (Sede di Iuav Venezia)http://www.iuav.it


Scaricare ppt "L Università in Emilia Romagna, uno sguardo dinsieme Bologna, ottobre 2007 Prof. Fausto Desalvo."

Presentazioni simili


Annunci Google